giovedì 4 giugno 2009

Lista Civica i Giuliesi, si replica venerdì sera al bar Giardino


dopo aver fatto il pieno di presenze con oltre 300 persone,alla festa di partito sono dovuti intervenire 3 vigili urbani per rendere scorribile via annunziata, data la grande disponibilità venerdì ore 20.30 si replicherà al bar giardino.......giovedì dalle 16 alle 20 gazebo fronte bar fortuna.......molto apprezzata durante il dibattito tenuto da francioni la sicurezza ma soprattutto il progetto per i giovani che sono costretti ad investire fuori giulianova e la proposta di riaprire immediatamente il reparto di maternità' giuliese' possibilmente in un nuova struttura all'avanguardia!!

DECRETO PER L'ABRUZZO: NUOVO OSPEDALE, T.A.C. E ASSUNZIONI PER GIULIANOVA.-




DECRETO PER L'ABRUZZO: NUOVO OSPEDALE, T.A.C. E ASSUNZIONI PER GIULIANOVA.-
Il dott. Roberto Ciccocelli, Presidente del Comitato per la Salvezza dell'Ospedale di Giulianova e candidato al Consiglio Comunale con la lista "Al Centro della Città" in appoggio al dott. Giancarlo Cameli, ha incontrato ieri l'assessore regionale alla Sanità dott. Lanfranco Venturoni.
Tema della conversazione, ovviamente, la situazione del nosocomio giuliese. Così il dott. Ciccocelli: "Ho appreso dalle parole dell'assessore Venturoni diverse bellissime notizie per la mia Città. E' stato emanato dal Gaverno nazionale un decreto per l'Abruzzo che prevede priorità assoluta per la nostra regione di attingere fondi ai sensi dell'art. 20 (edilizia sanitaria). Oltre all'ospedale dell'Aquila -sottolinea Ciccocelli- dette somme verranno destinate a Vasto ed a Giulianova. Quindi -prosegue il Presidente del Comitato- subito dopo le consultazioni amministrative verrà indetta una conferenza di servizi (ASL-Regione-Comune) per avviare l'iter relativo alla realizzazione della nuova struttura ospedaliera di cui esiste da tempo il progetto e relativa dislocazione. Per le attrezzature -aggiunge Ciccocelli- la ASL sta preparando un bando di gara per l'acquisto di una nuova T.A.C.".
Altra buona notizia giunge dal fronte delle assunzioni dopo uno "stop" che dura da anni. Infatti, conclude Ciccocelli: "A seguito del terremoto si è registrato un eccesso di pazienti sulla costa senza che ci sia stato, di converso, una piena delocalizzazione, anche se provvisoria, di ospedalieri aquilani. Da ciò l'invito, da parte dell'assessorato regionale alla Sanità, rivolto al manager della ASL teramana dott. Mario Molinari a programmare nuove assunzioni a tempo determinato di portantini ed infermieri".

Circa cento fotografie realizzate da Francesco Paolo Michetti, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento

Circa cento fotografie realizzate da Francesco Paolo Michetti, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, saranno esposte nella Sala “Carino Gambacorta” della Banca di Teramo, a Teramo, dal 9 al 22 giugno prossimi, in occasione dell’ottantesimo anniversario della morte del pittore abruzzese.
La collezione appartiene al medico francavillese Franco Di Tizio, studioso tra i più attenti e prolifici oltre che di Michetti, anche di d’Annunzio e dell’ambiente culturale che gravitò attorno a questi due personaggi.
A inaugurare, alle ore 18.00 di martedì prossimo, la rassegna fotografica sarà il professore Vito Salierno, autore del recente volume “Lettere a Barbara Leoni: 1887-1892” (ed. Carabba), che parlerà sul tema “Gabriele, Barbarella e F.P. Michetti”.
Sono, inoltre, previsti gli interventi del presidente dell’Istituto di credito, on. Antonio Tancredi, e del giornalista Enrico Di Carlo.
Vito Salierno, oltre a interessarsi di d’Annunzio, relativamente al quale ha pubblicato una trentina di lavori, è stato direttore del Centro Italiano di Cultura in Pakistan e Lettore di Lingua e Letteratura Italiana all’Università di Karachi, con funzioni di addetto culturale all’Ambasciata d’Italia, sempre in Pakistan.

* * *

A detta di alcuni studiosi, l’interesse di Michetti per la fotografia risalirebbe ai tempi del Voto, intorno al 1883, quando si sarebbe recato a Miglianico (nel Chietino) per fotografare i festeggiamenti in onore del patrono San Pantaleone e le relative scene di fanatismo religioso che avrebbero poi costituito il soggetto del quadro. Secondo la tradizione, il pittore dovette subire la contestazione del popolo superstizioso, convinto che la sua attrezzatura fotografica fosse stata la causa dello scatenarsi di un violento temporale che avrebbe mandato a monte la festa.
In un primo momento, Michetti utilizzò la fotografia in funzione della pittura, cioè come ‘strumento’ per realizzare un quadro. Successivamente comprese le concrete valenze di questo nuovo mezzo di riproduzione della realtà e lo considerò non più come ‘strumento’ per preparare i materiali per la pittura, ma come arte per se stessa.
Nei primi decenni del Novecento, Michetti provò alcune tecniche fotografiche d’avanguardia, come la ripresa stereoscopica, le diapositve a colori e il ‘visore ad artigli’, una sorta di antenato dell’odierna moviola.

Lettera aperta a Vincenzo Santuomo, precisazione di Flaviano Poltrone de "Al Centro della Città"


Flaviano Poltrone


Oggetto: precisazione


Ti prego di publicare questa precisazione:


URGE IL RIPRISTINO DELLA VERITA': 1) MAI ADERITO, PENSATO DI ADERIRE, O TENTATO DI ADERIRE ALL'ITALIA DEI VALORI ANCHE SE C'E' STATO UN INCONTRO CON CARTONE E DI STANISLAO CHE MI HANNO PROPOSTO TALE ADESIONE...E CON QUESTO SPERO CHE LA QUERELLE TERMINI IN MANIERA DEFINITIVA... 2) E' VERO ALTRESI' CHE IL SANTUOMO HA AVUTO IL SEGUENTE TRAVAGLIO POLITICO: A) AUTONOMIA OPERAIA IN ETA' GIOVANILE B) ALLEANZA NAZIONALE NELLA PRIMA GIUNTA CAMELI C) UDEUR DOPO LA GIUNTA CAMELI D) ITALIA DEI VALORI CON L'AMMINISTRAZIONE DI SINISTRA E) GRILLINI NEL 2008 F) DI NUOVO ITALIA DEI VALORI OGGI PER IL DOMANI SI ACCETTANO SCOMMESSE. TANTO ERA DOVUTO.


DISTINTI SALUTI

Flaviano Poltrone

mercoledì 3 giugno 2009

GIULIANOVA NON HA FORTUNA, nota di Walter Squeo di Giulianova Gentis







GIULIANOVA NON HA FORTUNA

Una nuova tempesta con tanta pioggia e mare da Nord-est che ha raggiunto forza 7 ha messo in ginocchio la nostra cittadina. La maggior parte di Giulianova è allagata (foto entrata nord del porto) il mare con la sua forza ha raggiunto gli ombrelloni giù pronti per una stagione balneare che si profila davanti causando parecchi danni ai balneatori, nella zona Sud la mareggiata ha portato via la maggior parte della sabbia che era stata risistemata sulla battigia e ha lasciato di nuovo tanti rifiuti provenienti dalle nuove piene dei nostri fiumi.
Si ricorda che la spiaggia era stata appena pulita ed ora bisogna ricominciare tutto da capo.
In nottata a causa del vento che ha raggiunto circa 50 nodi sono stati rinforzati gli ormeggi e le imbarcazioni non hanno preso il largo.
Questo è un anno nero per Giulianova e l’Abruzzo e non vi è modo di riuscire a ripartire,il mare è di un colore marrone scuro e non è bello da guardare.

Squeo Walter Giulianova GENTIS

Novità: LE AVVENTURE DELLE IMMAGINI di Francesco Galluzzi (Edizioni Solfanelli)

Francesco Galluzzi
LE AVVENTURE DELLE IMMAGINI

Percorsi tra arte e cinema in Italia Tre indagini sui rapporti tra le arti visive e il cinema nel panorama italiano.

L'immagine del mondo classico nelle ricostruzioni filmiche da Cabiria al peplum, gli scambi e le collaborazioni tra artisti e registi nel secondo dopoguerra, i caratteri dei documentari d'arte tanto diffusi negli anni Cinquanta, diventano occasioni per considerare affinità e differenze tra due universi delle immagini, coniugando puntualizzazioni filologiche e valutazioni antropologiche complessive. Sondaggi su una "storia" che si comincia ora a scrivere, che diventano anche tentativi di immaginare le metodologie storiche e critiche necessarie per progettare nuovi confini della storia dell'arte. Francesco Galluzzi, storico e critico d'arte, insegna Estetica all'Accademia di Belle Arti di Palermo, e Arte e cinema alla Scuola di specializzazione di Storia dell'arte dell'Università di Siena. È redattore della rivista "Millepiani" e collabora regolarmente a "Cyberzone", "Il Ponte", "Titolo". Ha pubblicato tra l'altro Pasolini e la pittura (1994), Roba di cui sono fatti i sogni. Arte e scrittura nella modernità (2004), Il barocco (2005).Nel 2007 ha curato la mostra "Il cinema dei pittori. Le arti e il cinema italiano 1940-1980" (Castiglioncello, Castello Pasquini).
Francesco Galluzzi
LE AVVENTURE DELLE IMMAGINI
Percorsi tra arte e cinema in Italia
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-89756-58-4]Pagg. 120 - ? 9,00

http://www.edizionisolfanelli.it/avventuredelleimmagini.htm
edizionisolfanelli@yahoo.it

Replica di Carlo Mustone della Lista Civica Giuliesi

IN UN RECENTE INCONTRO NEL MIO QUARTIERE,HO SENTITO AFFERMARE CHE IL DEGRADO E LA CRESCENTE CRIMINALITÀ' VIENE GONFIATA DAI GIORNALI.GUARDATE QUESTE FOTO!SIRINGHE,CASE ABBANDONATE E OCCUPATE DA TOSSICODIPENDENTI CHE AUMENTANO I REATI NELLA MIA ZONA.ESALTARE L'INNOVAZIONE E' IMPORTANTE,MA FAR FINTA DI NIENTE E' TROPPO.LA SIGNORA CONTE DICE DI ESSERE IN UN CERTO SENSO ANCHE LEI NOMADE,MA LO SA LEI COSA FANNO I NOMADI QUI?NOI ABBIAMO PROGETTI PIÙ' URGENTI DA PROPORRE.IMPORTANTE,INFATTI,SAREBBE LA FORMAZIONE DI RONDE DI QUARTIERE CHE OLTRE A FUNGERE DA DETERRENTE PER LA MICROCRIMINALITÀ',DAREBBERO MAGGIOR SICUREZZA AI COMMERCIANTI CHE INVESTONO E CREDONO NEL QUARTIERE.DOVETE SAPERE CHE SONO COSTRETTI A CHIUDERE I BAGNI A CHIAVE PER TIMORE DI RITROVARCI DENTRO SIRINGHE O ALTRO.INIZIAMO DA QUI,AIUTANDO LA GENTE CHE LAVORA,POI ,BEN VENGANO LE ROTONDE STRADALI E TUTTI GLI INTERVENTI PER LA MODERNIZZAZIONE DEL NOSTRO QUARTIERE.

Articoli in evidenza, segnalo quello della teramana Carina Spurio

http://www.teramani.net/public/post/gabriele-dannunzio-di-carina-spurio-158.asp#more

Domani giovedì 4 giugno Assemblea Pubblica a Colleranesco Mastromauro- Ruffini Fabrice-Filipponi Gabriele e Giuliana Morè (PD).

Domani giovedì 4 giugno Assemblea Pubblica a Colleranesco Mastromauro- Ruffini Fabrice-Filipponi Gabriele e Giuliana Morè (PD).

5 giugno - Poesia e Solidarietà Linguaggio dei Popoli - Roma

ROMA 5 GIUGNOVenerdì, 5 giugno, alle ore 17,00, presso il Teatro dei Dioscuri (Complesso Monumentale dei Dioscuri, via Piacenza, 1) a Roma, l’Associazione di volontariato Poesia e Solidarietà con sede in Trieste, nel corso di una conferenza stampa che ha tra gli invitati la signora Clio Napolitano, il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, il Ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi, il Ministro degli Esteri Franco Frattini, il Presidente della Commissione italiana per l’UNESCO Giovanni Puglisi e rappresentanti degli istituti di cultura dei paesi esteri in Roma nonché le rappresentanze diplomatiche, illustra il progetto Poesia e Solidarietà Linguaggio dei Popoli, e in particolare il Forum Mondiale dei Giovani Diritto di Dialogo II edizione.Segue una lettura di poesie di giovani autori, tra cui Luca Morricone, Francesco Lioce, Leili Galehdaran e Riccardo Bertolotti, oltre ad alcuni tra i partecipanti al V Concorso Internazionale di Poesia Castello di Duino. Poesia e Solidarietà Linguaggio dei Popoli, riservato a giovani fino a 30 anni.Scarica il COMUNICATO STAMPA.Altre informazioni: http://www.linfera.it - redazione@linfera.ite anche: http://www.progettocultura.itinfo@progettocultura.itInformazioni sul programma completo della serata su: http://www.estro-verso.orgPartecipa alla II Edizione del Premio Nazionale di Poesia Quaderni di linfera.Leggi il bando: http://www.linfera.it/quaderni/premio/2009/regolamento

IL DOTT. GIANCARLO CAMELI AL QUARTIERE ANNUNZIATA E ZONA NORD (SOSTITUISCE PRECEDENTE COMUNICAZIONE)

Penultimo giorno di campagna elettorale quello di domani giovedì 4 giugno 2009 per il candidato sindaco del centro-destra dott. Giancarlo Cameli. In mattinata, ore 9:00 sarà a Radio G Giulianova, quindi alle ore 11:00, è previsto un incontro con RAI TRE presso la sede eletorale di via Galilei, 60. Nel primo pomeriggio, ore 14:30, ancora a Radio G Giulianova dibattito con gli altri quattro candidati sindaci. Successivamente, ore 19:00, incontro pubblico presso il bar Giardino del quartiere Annunziata per dibattere sulle problematiche della zona. La giornata si concluderà nella zona Salinello (nei pressi della pizzeria TAO) con un appuntamento fissato per le ore 21:30 con i residenti della parte nord della Città.

Giulianova, il PRC incontra gli elettori giuliesi



Circolo di GIULIANOVA
“ Pasquale Di Massimantonio “
del Partito della Rifondazione Comunista
Corso Garibaldi,43/45 – 64021 GIULIANOVA
www.rifondazionegiulianova.too.it






AGLI ORGANI DI STAMPA
E DI INFORMAZIONE

Oggetto: dibattito pubblico in Piazza.


Nuova tappa della campagna elettorale di Rifondazione Comunista per le Elezioni comunali,provinciali ed Europee.
Incontro con i cittadini;
Giovedì,04 Giugno alle ore 21:00, in Piazza Fosse Ardeatine– Giulianova si terrà un dibattito pubblico su:
· “DIFENDIAMO LA COSTITUZIONE” Prof. Carlo DI MARCO docente di Istituzioni di diritto pubblico, Università di Teramo.
· “La candidata a sindaco ELISA BRACA congiuntamente ai candidati alle elezioni Comunali e Provinciali INCONTRA I CITTADINI”


Al dibattito pubblico interverranno:
il prof. Carlo DI MARCO
il Segretario Regionale del PRC Marco FARS
il Segretario del PRC di Giulianova Marcello MARCELLI.
La candidata a Sindaco di Giulianova per la lista di Rifondazione ELISA BRACA


Fraterni saluti.
Il segretario
Marcello Marcelli



Giulianova mercoledì 3 giugno 2009

Giulianova. RICHIESTA ANCHE ATTREZZATURA PER COMPOST DOMESTICO


Non porta proprio bene la spiaggia di Giulianova al candidato del centro sinistra che in più di una circostanza ha magnificato l'opera svolta attorno a quella che è da considerare la risorsa primaria della Città.
Sappiamo com'è andato a finire il Piano Demaniale Marittimo (più semplicemente chiamato Piano Spiaggia): Ricorsi al TAR (i balneatori hanno la certezza della vittoria), sospensiva concessa qualche giorno fa ad un ricorrente dalla sezione di Pescara. Poi l'andamento dei lavori al Golf Bar che sembrano sempre più la fotocopia di quello che fu l'intervento biblico relativo alla pavimentazione del lungomare ovest.
Oggi un'altra tegola. Veri e propri squarci sull'arenile prodotti dalle acque di un canale per la raccolta delle acque pluvie che sarebbe dovuto rimanere senza alcuna portata fino al mese di ottobre. Invece stamani i bagnini dello stabilimento Malibù e Caprice hanno trovato l'apocalisse. Ombrelloni divelti, lettini in mare, sdraio a passeggio per la battigia. Insomma un vero e proprio spettacolo allucinante. Tra l'altro sono stati chiamati anche i Vigili Urbani per un sopralluogo. Un balneatore molto candidamente ha affermato: "Tra i miei clienti c'è anche un'ingegnere (donna) dell'ARTA Lazio che mi ha detto di voler stare ancora a Giulianova a patto che quei canali non entrino in funzione. La stessa mi ha candidamente dichiarato che quelle acque, pur se piovane, sono comunque inquinanti e che dovrebbero essere fatte decantare prima dell'immissione in mare". Insomma, c'è maretta tra i balneatori per questi canali che raccolgono le acque dalla collina di Giulianova e vengono portate fino all'arenile. Ma c'è anche un giallo. Infatti, il canale in questione non è stato collaudato, nè ultimato e, quindi, non operativo a tutti gli effetti. Nessuno si spiega come sia potuto accadere ciò. Infatti, l'intervento progettato è a metà della prevista esecuzione dovendo attraversare ancora verso ovest la linea ferroviaria e la statale 16.
I balneatori denunciano: "A Giulianova si è scelta una soluzione in controtendenza. Mentre a Pescara, Montesilvano e Francavilla sono state adottate soluzioni davvero innovative per l'immissione in mare delle acque piovane, da noi siamo tornati addirittura indietro di anni. E i primi danni già si avvertono".
Intanto, i titolari di esercizi di balneazione hanno convocato i loro legali per un sopralluogo e per verificare se ricorrano gli estremi per un esposto/denuncia alla Procura della Repubblica competente.

Il Comitato Elettorale
per Giancarlo Cameli

IL CANDIDATO SINDACO DOTT. GIANCARLO CAMELI HA INCONTRATO I CITTADINI DI VIA AMENDOLA E VIA PER MOSCIANO

RICHIESTA ANCHE ATTREZZATURA PER COMPOST DOMESTICO

UN RISPARMIO SULLA BOLLETTA TARSU PER I CITTADINI

In due separati appuntamenti il candidato sindaco del centro-destra dott. Giancarlo Cameli ha incontrato gli abitanti di via Amendola (la strada per Montone) e di via per Mosciano (dal Rubens Fadini verso il Convento).
I primi hanno fatto presente la penalizzazione cui sono stati sottoposti alcuni proprietari di aree a causa dell'adozione della variante al PRG chiedendo una rivisitazione urgente in termini non discriminatori. Gli stesso hanno poi posto l'accento sulla mancanza di servizi importanti come la rete idrica e quella fognante, oltre ai marciapiedi ed alla pubblica illuminazione. In quella zona molti sono stati i gravi incidenti stradali verificatisi, alcuni mortali, per cui sono stati chiesti dei dissuasori di velocità o equipollenti al fine di ridurre drasticamente situazioni di pericolo.
I residenti di via Amendola si sentono abbandonati al loro destino, tant'è che giungendo dal territorio del limitrofo comune di Mosciano Sant'Angelo manca addirittura la tabella con la scritta "GIULIANOVA". E' davvero il colmo!
Musica quasi identica per i cittadini residenti sulla via per Mosciano che hanno sottolineato la mancanza di adeguata illuminazione pubblica dal fosso di Mustaccio fino al ponte sull'autostrada A/14. E' stata anche richiesta la realizzazione della rete fognante nella zona di Case di Trento e campagne di Colleranesco.
Anche per questa parte del limitato territorio giuliese è stata rimarcata la necessità di evitare il susseguirsi di incidenti stradali attraverso opportuni interventi. E' stata anche richiesta la dotazione di idonea attrezzatura per la produzionedi compost domestico con alleggerimento della tariffa TARSU legato al minor smaltimento dei rifiuti. Il dott. Giancarlo Cameli ha annotato meticolosamente tutte le istanze dei cittadini giudicandole accessibili pur riservandosi un maggior serio approfondimento per ciò che riguarda i tempi di risoluzione delle varie problematiche.

Unioncamere Abruzzo. Il giorno 4 Giugno 2009, con inizio alle ore 10,00 presso la sala conferenze della Camera di Commercio di Teramo è in programma u

Il giorno 4 Giugno 2009, con inizio alle ore 10,00 presso la sala conferenze della Camera di Commercio di Teramo è in programma un incontro sul tema : “I servizi del sistema delle Camere di Commercio per l’orientamento e l’alternanza scuola-lavoro”.
L’evento è promosso da UNIONCAMERE ABRUZZO che, nell’ambito delle sue finalità istituzionali, intraprende iniziative a carattere regionale finalizzate a promuovere i servizi del sistema camerale disponibili per le imprese.
In tale quadro si colloca l’iniziativa programmata per il 4 giugno 2009, nel corso della quale verranno presentati alcuni strumenti finalizzati a favorire l’imprenditorialità esistente, la creazione di nuove imprese, l’orientamento per giovani studenti e le esperienze significative di alternanza scuola-lavoro messe in atto in Abruzzo nell’anno scolastico 2008-2009; il tutto anche grazie ai finanziamenti provenienti dal Fondo perequativo dell’Unione Italiana delle Camere di Commercio.
Inoltre, grazie alla collaborazione tra Unioncamere Abruzzo e Retecamere, organismo del sistema delle Camere di Commercio italiane, verrà presentato il servizio SNI on line- Servizio Nuove Imprese on line, che si rivolge sia all’aspirante imprenditore, giovane o adulto, che a coloro che desiderano ampliare o diversificare le proprie attività.
L’incontro costituirà l’occasione per presentare esperienze significative avviate in Abruzzo nell’anno scolastico 2008-2009, grazie al protocollo d’intesa in atto tra Unioncamere Abruzzo e la Centrale Nazionale di Simulimpresa secondo il modello EUROPEN, che costituisce la più grande rete internazionale di imprese simulate presenti nel mondo in oltre 40 nazione dei cinque continenti.
All’evento parteciperanno il Presidente dell’Unioncamere Abruzzo, il Dr. Giustino Di Carlantonio, l’Assessore regionale alle Politiche attive del lavoro e dell’istruzione Dr. Paolo Gatti, il Segretario Generale di Unioncamere Abruzzo, Dott. Giampiero Sardi, oltre a rappresentanti dell’ufficio scolastico regionale, di EUROPEN,del mondo della scuola e delle imprese.

IL PRESIDENTE
Giustino Di Carlantonio

Taccuino elettorale Francesco Mastromauro. Appuntamenti di Giovedì 4 giugno


TACCUINO ELETTORALE
Francesco Mastromauro


Appuntamenti relativi a Giovedì 4 giugno


Ore 11.00 Conferenza stampa sede elettorale sita Donne di tutta la coalizione sul Lungomare Zara vicino Kursaal


Ore 14.30 Confronto radiofonico Radio G Tutti i candidati Sindaco


Ore 15.45 Incontro con i Commercianti di Via Trieste sede elettorale Mastromauro


Ore 19.00 Assemblea Pubblica “Mille Idee” Mastromauro- Cianella (lista Civica)
Viale Orsini n. 135

Ore 21.00 Assemblea Pubblica Anfiteatro, Lungomare Sud Mastromauro-Promenzio (PD)


Ore 21.30 Assemblea Pubblica Camping TAM TAM Mastromauro-Sandro Giorgini
(Incontro con i giovani)

Nelle battute finali di questa campagna elettorale ci accorgiamo di aver lanciato per primi ed in modo autentico i temi chiave del dibattito in città.



Il Cittadino Governante
associazione di cultura politicavia Nievo 33/B, 64021 Giulianova (TE)info@ilcittadinogovernante.it tel.3461035861
Giulianova 03 giugno 2009

Comunicato Stampa


Nelle battute finali di questa campagna elettorale ci accorgiamo di aver lanciato per primi ed in modo autentico i temi chiave del dibattito in città. A cominciare dal cambiamento che abbiamo essenzialmente nelle nostre corde, ma anche nel logo, e che è alla base del programma moderno che abbiamo pensato per Giulianova.Prendiamo atto del fatto che amministratori del passato, quali sono Cameli e Mastromauro, oggi si ripropongano ( pretendendo di non dover rendere conto di nulla di ciò che è stato) improvvisando sui temi dell’ambiente, del verde urbano, della mobilità sostenibile, delle energie e fonti rinnovabili, della lotta all’inquinamento. Tutti temi che noi della Lista civile “ Il cittadino governante per cambiare” con il candidato sindaco Franco Arboretti abbiamo trattato in maniera organica, coerente e concreta nel programma per la nostra città, Giulianova, un bene comune che si aggiunge ai beni privati di ogni cittadino e famiglia.Per cui se da un lato ci sembra incredibile essere inseguiti sui temi del cambiamento e della qualità della vita, proprio da parte di coloro che quando hanno amministrato si sono tenuti ben lontani nei fatti ( ma anche a parole) da questi lungimiranti temi di cultura politica, dall’altro ci piace pensare che abbiamo messo in campo contenuti capaci di convincere. E nel momento in cui convinciamo vinciamo una battaglia culturale, cioè determiniamo una situazione di trasformazione che non si fermerà!


La lista civile “ Il cittadino governante per cambiare” Giulianova, 3 giugno 2009

Giulianova. Situazione della De Amicis, lettera aperta dei genitori a firma d Mauro Piunti

Ai candidati sindaco

Dott. Arboretti Franco;
Sig.ra Elisa Braca;
Dott.Giancarlo Cameli;
Sig.Gianfranco Francioni
Avv.Francesco Mastromauro.

Agli organi d'informazione



Si è appena concluso il ciclo di incontri di noi genitori con i candidati sindaci al comune di Giulianova riguardante la sicurezza del plesso scolastico De Amicis, struttura che ospita una scuola con bambini di massimo undici anni e che rimane "anomala" in provincia per via della sua imponenza e della sua poco praticità.

Il problema è sentito da centinaia di genitori, urge la costruzione di una nuova scuola di massimo due piani per liberare l'edificio di piazza Della Libertà e far tornare gli uffici comunali al paese, risparmiando sodi sugli affitti da impiegare, e se è possibile, per pagare le rate del mutuo per la realizzazione del nuovo plesso scolastico.
Buona la proposta della candidata Elisa Braca di riutilizzare la scala di emergenza dell'Acquaviva ed adeguarla ai piani e al cortile della De Amicis. l'Idea poi ripresa da un candidato al consiglio comunale, il Dott.Paolo Innocenti sul quotidiano Il Messaggero.
Non cominciamo a dire che non si può fare, nel 1969 siamo andati sulla luna ....Comunque la scala antincendio e/o di sicurezza esterna serve, le scale interne, l'hanno detto tutti, sono a norma fino a un certo punto.

Altro problema sentito, per noi che viviamo al paese, sono la mancanza di spazi verdi dove portare i nostri bambini o dove far incontrare i cittadini in luoghi liberi dal traffico. Non basta il parco di via Del Campetto!
E l'altro spazio dietro al tribunale è lasciato quasi a se stesso. Si sono seccate pure le piantine messe da poco!!

Via Del Campetto è' fuori mano per chi abita in via Gramsci, via Ruetta Scarafoni, ed altre vie limitrofi, c'è necessità di prendere uno spazio verde, dove ci sono piante che d'estate possano dare dell'ombra. Non c'è un punto d'ombra al paese, se passate nei pomeriggi estivi vedrete in piazza Della Libertà le persone tutte concentrate a ....prender l'ombra sotto qualche quercia. Non c'è altro!

Luoghi verdi di pregio, di contro, rimangono vuoti, inutilizzati, vedi il giardino di Casa Maria Immacolata, il Gualandi se vogliamo, i Benedettini (Istituto Santo Volto). Slarghi preziosi non utilizzati al centro di un paese che ha bisogno di questo luoghi.

L'amministrazione futura potrebbe allora chiedere a questi Enti un'utilizzo parziale dei loro giardini per aprirli alla città e non tenerli inutilizzati. I luoghi più belli della parte alta della città sono i loro e non li utilizzano!!
Magari pagandogli un'affitto, o ristorandoli con una detassazione. E' un'idea praticabile?? Vediamo ... perché tali luoghi sono chiusi al pubblico e inutilizzati dai proprietari?? E' un controsenso.

Sento molti giovani candidati parlare di ambiente e di vivibilità della città, vediamo se poi si tramuta in realtà o se ci ritroveremo con sindaci o assessori che si spostano solo in automobile, non utilizzatori di luoghi verdi ma solo di uffici e stanze chiuse.

Mauro Piunti.

Giuanova 3 Giugno 2009

Ma quanta confusione e quanta approssimazione nelle proposte! Nota della Lista Civile



Il Cittadino Governante
associazione di cultura politicavia Nievo 33/B, 64021 Giulianova (TE)info@ilcittadinogovernante.it tel.3461035861
Giulianova 2 giugno 2009

Comunicato Stampa


Ma quanta confusione e quanta approssimazione nelle proposte!Il candidato sindaco Gianfranco Francioni in pompa magna promette di abolire il pagamento dei servizi di mensa e di trasporto con pulmini per gli asili, ma il giorno dopo qualcuno gli dice che per legge questi servizi devono introitare il 20% dagli utenti, così Francioni corregge il tiro e passa, confusamente , alla promessa di una riduzione! D’altronde anche quando ha lanciato la proposta di un palazzetto dello sport al posto del depuratore all’Annunziata ha dimenticato di considerare le prescrizioni del PAI e del PAN.La candidata al consiglio comunale Simona Conte, dello schieramento che appoggia il candidato sindaco Francesco Mastromauro, propone al posto del depuratore all’Annunziata un impianto per produrre energia da fonti rinnovabili ( con legno delle potature). La proposta non piace ed allora interviene Mastromauro che smentisce la sua candidata : afferma che si tratta di un progetto espresso dalla Conte in qualità di amministratrice della Julia Servizi, invero il suo programma per quella zona prevede altro. Bene ci è sembrato un modo poco garbato di smentire un candidato della propria coalizione, ma soprattutto ci ha dato il segnale della confusione e della contraddittorietà del programma del candidato sindaco Francesco Mastromauro “ Giulianova 2020”.Se poi si deve stare alla proposta della Conte ci preoccupa che ancora una volta vengano ignorati i vincoli del PAI e del PAN: cosa ha in serbo il centro-sinistra per la tutela e la sicurezza del territorio?


Giulianova, 2 giugno 2009

Lista civile“ Il cittadino governante per cambiare”

IL DOTT. GIANCARLO CAMELI AL QUARTIERE ANNUNZIATA.


Penultimo giorno di campagna elettorale quello di domani giovedì 4 giugno 2009 per il candidato sindaco del centro-destra dott. Giancarlo Cameli. In mattinata, alle ore 11:00, è previsto un incontro con RAI TRE presso la sede eletorale di via Galilei, 60. Nel primo pomeriggio, ore 14:30, dibattito con gli altri quattro candidati sindaci. Successivamente, ore 19:00, incontro pubblico presso il bar Giardino del quartiere Annunziata per dibattere sulle problematiche della zona.

mercoledi 3 giugno programma lista giuliesi: 16-20 gazebo piazza


mercoledi 3 giugno programma lista giuliesi: 16-20 gazebo piazza belvedere 20.30 comizio e buffet quartiere annunziata wine bar castrum...............

Vincenzo Santuomo,risposta ad insinuazioni trasmesse sulla emittente radio G – Giulianova a voce del candidato sindaco Giancristofaro Franco ARBORETTI

Vincenzo Santuomo


AL DIRETTORE DI http://www.giulianovanews.it/ Sig. Walter De Berardinis

OGGETTO: par condicio - risposta ad insinuazioni trasmesse sulla emittente radio G – Giulianova a voce del candidato sindaco Giancristofaro Franco ARBORETTI.

In merito alle insinuazioni fatte dal candidato Sindaco Giancristofaro Franco ARBORETTI riguardo alla mia persona che è impegnata come candidato Consigliere Comunale a Giulianova per Lista Di Pietro – IDV, (in particolare alludendo a un mio facile cambiare in campo politico), ricordo che quando lui parla di persone che cambiano schieramenti forse si è dimenticato di essere stato Sindaco di Giulianova dell’ex partito Comunista.
Inoltre il Dott. Giancristofaro Franco ARBORETTI dimentica volutamente che il sottoscritto è da anni organizzatore di Meetups di Beppe Grillo, membro del Coordinamento Nazionale Meetups B. Grillo, Organizer del Coordinamento Regionale Abruzzo Beppe Grillo e che la sua scelta di campo contro il centro destra e a favore del Cittadino l’ha fatta già da tanti anni: in particolare già dal 2001 era segretario provinciale della Lista Di Pietro – IDV nonché ha sostenuto nella precedente competizione elettorale la candidatura di Francesco Mastromauro a Sindaco di Giulianova
( purtroppo la scelta fu fatta allora dalla coalizione su altro candidato) .
Inoltre per quanto riguarda l’annuncio di una mia lista 5 stelle di Beppe Grillo ho receduto da tale scelta perché il candidato sindaco Francesco Mastromauro ha accolto tutte le proposte fatte dai Meetups di Beppe Grillo e l’ha inserite nel suo programma elettorale.
Ci rammarichiamo che il Dott. Giancristofaro Franco ARBORETTI abbia difficoltà nella sua campagna elettorale per cui non trova di meglio che perdere il suo tempo per criticare persone come il sottoscritto, che hanno largamente dimostrato ai cittadini da che parte stanno, ossia dalla parte del cittadino stesso.
Inoltre quando parla di programmi scopiazzati posso affermare che per quanto riguarda le tematiche generali e di principio è lui che copia a larghe mani i principi enunciati da Beppe Grillo, dal partito per il Bene Comune, dalla Repubblica dei Cittadini di Elio Veltri e da altri.
Per par condicio con preghiera di divulgazione immediata presso la sua emittente RADIO G.

Con preghiera di pubblicazione Distinti saluti

Grazie

Vincenzo Santuomo


candidato dell'IdV - Lista Di Pietro

martedì 2 giugno 2009

Libri. “La dismisura immaginata - Hoffmann e la letteratura fantastica”

Un libro di Carlo Bordoni, edito da Solfanelli
“La dismisura immaginata - Hoffmann e la letteratura fantastica”
Presentazione di Romolo Runcini

Nella cultura europea del XIX secolo E.T.A. Hoffmann può essere considerato come un punto di riferimento irrinunciabile: maestro del genere fantastico, precursore dell'indagine dell'inconscio, anticipatore del surrealismo, cantore della sensibilità umana, del dubbio, dell'incertezza, che erano stati disseminati dal secolo precedente.

Hoffmann è l'inconsapevole e complesso scrittore che sintetizza meglio di ogni altro la crisi di passaggio tra due secoli, cogliendo di ognuno le problematiche, le incertezze, le difficoltà, gli spunti d'instabilità creativa. È già l'immagine dell'intellettuale moderno che soffre e si dilania per la sua incontenibile insoddisfazione, che avverte precocemente il distacco fra l'idea di sé, il proprio essere e la società reale, ed esprime il suo tormento attraverso l'arte. Questo saggio analizza il fantastico di Hoffmann nell'interpretazione di Walter Scott e il suo contributo alla nascita del perturbante freudiano.

Carlo Bordoni è docente di Sociologia dei processi culturali all’Università di Firenze e di Estetica all’Accademia di Belle Arti di Carrara. Ha insegnato all’Orientale di Napoli e allo IULM di Milano. Si è occupato di sociologia e di critica letteraria, scrivendo per “Paese Sera”, “L’Indice dei Libri”, “Labirinti del fantastico”, “Il Ponte”: Nella narrativa ha esordito nel 1965 col romanzo giovanile L’ultima frontiera e, di recente, si è riproposto con Il nome del padre (Baroni, 2001).
Per Solfanelli ha pubblicato La paura il mistero l’orrore dal romanzo gotico a Stephen King (1989), La fabula bella. Una lettura sociologica dei Promessi Sposi (1991), l’antologia di racconti Cuori di tenebra (1993). Tra le altre sue pubblicazioni: Introduzione alla sociologia della letteratura (Pacini, 1974), La pratica sociale del testo (Clueb, 1981), Il romanzo di consumo (Liguori, 1993), Conversazioni sul vampiro (Neopoiesis, 1995), Stephen King (Liguori, 2002), l’antologia Linee d’ombra (Pellegrini, 2004), Introduzione alla sociologia dell’arte (Liguori, 2005), Il testo complesso (Clueb, 2005).

Carlo Bordoni
LA DISMISURA IMMAGINATA
Hoffmann e la letteratura fantastica
Presentazione di Romolo Runcini
Edizioni Solfanelli, Chieti 2009
[ISBN-978-88-89756-46-1] Pagg. 96 - € 8,00
http://www.edizionisolfanelli.it/dismisuraimmaginata.htm

Lettera aperta di Laura Ciafardoni alla città di Giulianova (candidata del PD al consiglio comunale n.d.r.)

Care amiche e cari amici giuliesi

vi scrivo per ringraziarvi.
Il vostro consenso elettorale, mi ha permesso di vivere l’avventura della Politica con il senso della famiglia.
Le vostre storie, i vostri consigli, la crisi economica, la difficoltà del vivere quotidiano, mi hanno guidato nella gestione della cosa pubblica con il senso della giustizia sociale. Ricordavo in ogni attimo di Amministrazione, il nostro patto di buona politica.
Ricordo il giorno del mio insediamento e lettura degli indici economici.
Sorrido per essere riuscita a non aumentare la retta degli asili, dei buoni pasto, degli scuolabus e per aver sensibilizzato, la Cultura per tutti.
Concerti gratuiti, Giuliano Palma, Buena Vista Social Club, Jenny B, Marco Carta e le Vibrazioni, popolari attori come Flavio Insinna e Daniele Luttazzi e poi, la Mostra Internazionale di Amedeo Modigliani con l’associazione Piazza Dante e I Versi Verso il Mare con l’associazione Il Nome della Rosa, poi ancora, tutto ciò che il vostro cuore ricorda. Attimi di jazz, blues, soul, pop, musica sacra, emozioni in riva al mare o sulla terrazza del Belvedere. Ogni angolo di Giulianova sapeva di storia di mare. Onde su onde. Messaggi dentro la bottiglia.
Mi commuovo al pensiero della politica che incontra i bambini per crescere insieme. Le nostre scuole. Libriamoci, Ricordi in Soffitta, il Diario Agenda, il Giornalino “La campanella”, il coro del Maestro Matasaru, l’inno di Giulianova e il resto, che ci ha fatto maturare. Siamo diventati Grandi insieme.
Care amiche e cari amici, vi scrivo, per chiedere di nuovo, il vostro consenso elettorale. Vi lascio il senso della mia politica e il desiderio di andare avanti con i vostri consigli.
Vi prometto di essere sempre la vostra Laura.
Parola mia.
Con sincerità…
Laura Ciafardoni

Giulianova. Il mare oggi, 2 giugno 2009






















Giulianova. Centrale "biomassa"? No, grazie!




dichiarazione del co-capolista PD, Simona Conte, fedelissima del candidato sindaco della sinistra-centro, tesa alla volontà di realizzare una centrale "biomassa" al posto dell'attuale impianto di depurazione dell'Annunziata, ci lascia davvero allibiti. Le precedenti amministrazioni di sinistra hanno realizzato un depuratore in zona zona tra un villaggio turistico ed una pista ciclabile.
Giancarlo Cameli sindaco ed il centro-destra, attraverso il "contratto di quartiere", hanno ottenuto a suo tempo il finanziamento per la delocalizzazione della struttura in periferia; operazione ancora non terminata a causa dei ritardi nei lavori da attribuire alla trascurataggine degli amministratori di centro-sinistra della Ruzzo reti spa. Ora la dott.a Conte ed il candidato sindaco della sinistra-centro vogliono realizzare una centrale "biomassa" per la produzione di energia alternativa. I cittadini di Giulianova respingeranno questa altra "pazza idea" con un grande consenso a Giancarlo Cameli.

Il Comitato Elettorale
per
Giancarlo Cameli Sindaco di Giulianova

Taccuino elettorale Francesco Mastromauro. Appuntamenti per il 3 giugno


TACCUINO ELETTORALE
Francesco Mastromauro


Appuntamenti relativi a Mercoledì 3 giugno

Ore 15.00 Confronto televisivo ATV6 Candidati sindaci


Ore 21.00 Assemblea Pubblica Villa Volpe Mastromauro-Santuomo (IDV)
Via Nazionale per Teramo n. 310 c/o Bar Caffè 80


Ore 21.30 Assemblea Pubblica Via Marzabotto Mastromauro-PD


Giovedì, 4 giugno 2009, ore 11:00, presso la sede elettorale di Francesco Mastromauro Sindaco di Giulianova, conferenza Stampa di Francesca Morgante, unitamente alle donne candidate nella coalizione di centrosinistra

Carlo Mustone, candidato con la lista civica “Giuliesi”,






















Carlo Mustone, candidato con la lista civica “Giuliesi”,
replica a Conte e Sacconi sul quartiere dell’Annunziata


In un recente incontro con i cittadini del mio quartiere, hanno detto che i giornali gonfiano il degrado e la crescente criminalità. Ma loro guardano i l’Annunziata con i loro occhi? La gente non è cieca, chi vive tutti i giorni questa zona è stufa di vedere le cose orribili che quotidianamente avviene sotto i loro occhi: Tossici che rubano per avere la loro dose quotidiana, per poi lasciare le siringhe nei parchi dove giocano i nostri bambini o dentro case abbandonate, quest’ultime mai controllate e messe in sicurezza dalla precedenti amministrazioni. La Conte dice di essere anche Lei una “Nomade”? Ma lo sa Lei cosa fanno i nomadi qui?

Noi abbiamo cose concrete da proporre. Iniziamo dalla ronde di quartiere che, dopo le decisioni del governo centrale, oltre ad essere da deterrente contro la microcriminalità, soprattutto nei confronti di noi commercianti che abbiamo investito e crediamo in questo quartiere, se chiudiamo noi, muore anche questo posto. Dovete sapere che siamo costretti a chiudere i bagni a chiave per paura di ritrovarci dentro siringhe o altro. L’innovazione e la crescita di questo posto deve iniziare dalla sicurezza, il resto sono solo favole e promesse di consiglieri che non conoscono i veri abitanti di questo quartiere. Noi dobbiamo essere aiutati e non abbandonati al nostro declino. Noi vogliamo i fatti, noi non ci limitiamo alla semplice denuncia, noi vogliamo agire prima che sia troppo tardi, ecco il perché della mia e delle nostre candidature al Comune di Giulianova. Noi non giriamo la faccia, noi i problemi li guardiamo in faccia.

Carlo Mustone
Candidato alla carica di consigliere comunale per la lista civica “I Giuliesi”.

Lista civile “ Il cittadino governante per cambiare” mercoledì 3 giugno, alle ore 21.30, incontra i cittadini di Giulianova presso l’Hotel Corallo (



Il Cittadino Governante
associazione di cultura politicavia Nievo 33/B, 64021 Giulianova (TE)info@ilcittadinogovernante.it tel.3461035861
Giulianova 02 giugnoo 2009


Comunicato Stampa
Lista civile “ Il cittadino governante per cambiare” mercoledì 3 giugno, alle ore 21.30, incontra i cittadini di Giulianova presso l’Hotel Corallo ( Via Lepanto). Il candidato sindaco Franco Arboretti affronterà il tema della riqualificazione delle aree SADAM / FOMA-ADS e ricostruirà i passaggi e le scelte di politica urbanistica che hanno comportato di fatto il blocco della riqualificazione di un quartiere strategico per la città e la perdita del cannocchiale verde.


Giulianova, 2 giugno 2009

Lista civile“ Il cittadino governante per cambiare”

Giulianova. Bloccata Via Vittorio Veneto, cade un pino

Giulianova. Bloccata Via Veneto, cade un pino sulla strada.
A Giulianova le piante cadono una dietro l'altra, come la visibilità della nostra città in Abruzzo. Adesso sono rimaste poche piante in Via Vittorio Veneto. Quando cadrà l'ultima pianta, me ne andrò anch'io da questa città.

MERCOLEDì DI IMPEGNI PER IL CANDIDATO SINDACO DOTT. GIANCARLO CAMELI.-

Continua il tour per tutto il territorio cittadino da parte del candidato sindaco del centro-destra dott. Giancarlo Cameli. Mercoledì 3 giugno 2009, in mattinata, il dott. Cameli farà visita ai suoi ex colleghi ospedalieri e poi incontrerà elettori e cittadini giuliesi.
Nel pomeriggio, dopo una visita presso una grande azienda commerciale, alle ore 18:30 avrà un confronto cordiale con il mondo dell'edilizia presso la sede elettorale di via Galilei,60 cui parteciperanno architetti, ingegneri, geometri ed imprese del settore. Più tardi appuntamento con i residenti della zona Salinello che hanno chiesto di poter rappresentare le problematiche del circondario. Alle 21:00 manifestazione pubblica a Colleranesco presso il Bar Tre Stelle con l'intervento dei candidati della zona.

lunedì 1 giugno 2009

Torna la IV° Festa dell'aria a Mosciano Sant'Angelo (TE)


Torna la IV° Festa dell'aria a Mosciano Sant'Angelo (TE)

IV° Festa dell'aria, Domenica, 14 giugno 2009, dalle ore 15:00 alle ore 20:00, ingresso libero, Campo di volo "Costa del Monte" - Mosciano Sant'Angelo (TE) - Abruzzo, nei pressi del campo sportivo


Con la partecipazione di: Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Croce rossa italiana, Protezione civile, Eliosoccorso 118, Yakitalia, Walther's Bad, Butterfly Elicopter, Paracadutisti, Fly Castelluccio, Abruzzo Fly e Aeromodelli.


Durante la manifestazione ci saranno delle simulazioni di salvataggio con l'ausilio dei volontari e mezzi di soccorso.


328.7203265

e/o 331.3632025

“AL VIA I CONCERTI D’ORGANO 2009” Teramo


“AL VIA I CONCERTI D’ORGANO 2009”



Mercoledì 3 giugno p.v. l’organista spagnola Montserrat Torrent inaugura la XXV edizione de I Concerti d’Organo realizzata dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”.Il concerto, che avrà inizio alle ore 21,15 con ingresso libero, si svolgerà nella Basilica Cattedrale di Teramo che riapre le porte alla musica d’organo dopo tanti anni.


Programma
F.Mendelssohn (1809-1847)Preludio e fuga in re minoreR. Schumann (1810-1856)6 studi in forma di canoneA. Martorell (1913-2009)Toccata della farfallaJ. Gurídi (1886-1961)Tríptico del Buen Pastor:
Monserrat Torrent inizia all’età di 5 anni lo studio del pianoforte con sua madre Angela Serra che fu allieva di Enrique Granados. Ha proseguito i suoi studi all’Accademia Marshall, che interrompe a causa della guerra civile spagnola. In seguito continua lo studio del pianoforte fino al grado di virtuosismo con i maestri Blay Net e Carles Pellicer al Conservatorio superiore di Barcellona, studiando anche altre discipline come armonia, contrappunto, ecc. Nello stesso conservatorio studia organo con il M° Paul Franch, ottenendo il premio d’onore e il premio straordinario “xcelentíssim Ajuntament de Barcelona”. Prosegue i suoi studi a Parigi e in seguito a Siena con il M° F. Germani e H. Rilling. Attratta dall’interpretazione della musica spagnola, studia con S. Kastner, L. F. Tagliavini e con G. Estrada. Nominata, per concorso, docente d’organo al Conservatorio superiore municipale di musica di Barcellona, inizia una doppia e intensa attività di docente e di concertista, dando recitals in Spagna, Europa, Nord Africa, USA, Canada e America latina. Per molti anni ha collaborato con le orchestre nazionali di Spagna e della città di Barcellona. Ha effettuato numerose registrazioni su organi storici. Una di queste, dedicata a Cabanilles, ha ottenuto il premio dell’Accademia Charles Cross di Parigi. Dedicatasi completamente al repertorio della musica antica spagnola, tiene regolarmente corsi a Santiago di Compostela nell’ambito di “Música en Compostela” e in altre città della penisola e delle isole Baleari e masterclasses in differenti paesi europei, USA e Canada. Dal governo de Generalitat de Catalunya ha ottenuto l’onorificenza della Croce di San Giorgio e il premio nazionale di musica 1996. Il ministero della cultura le ha concesso la medaglia d’argento del Merito artistico nelle Belle arti e il comune di Barcellona la medaglia d’oro al merito artistico. È accademica della “ Real de Bellas Artes de Granada”. Le è stata conferita la medaglia del Real Conservatorio superiore di Musica di Madrid e la medaglia F. Macià dal governo della Catalogna in merito alla sua costanza e dedizione nell’attività artistica. Recentemente è stata nominata Dottor Honoris causa dalla Universitat Autònoma di Barcelona.

Che ogni campagna elettorale sia infarcita di promesse, anche palesemente irrealizzabili non costituisce, purtroppo, una sorpresa: nota del PRC



Circolo di GIULIANOVA
“ Pasquale Di Massimantonio “
del Partito della Rifondazione Comunista
Corso Garibaldi,43/45 – 64021 GIULIANOVA
www.rifondazionegiulianova.too.it
AGLI ORGANI DI STAMPA
E DI INFORMAZIONE
COMUNICATO STAMPA
Che ogni campagna elettorale sia infarcita di promesse, anche palesemente irrealizzabili non costituisce, purtroppo, una sorpresa: fa parte del gioco, si dice, anche se a quel gioco, per nostro conto, non abbiamo mai partecipato né intendiamo farlo ora od in futuro. Ciò che sorprende, però, in questa campagna elettorale, è la facilità e la leggerezza con cui, dimenticando la propria storia recente si vanno ad avanzare promesse apertamente in contrasto con quanto detto e fatto solo pochi mesi prima.
Sorprende, ad esempio, sentire avanzare dal Partito Democratico la proposta di un termovalorizzatore, o impianto a biomasse, o, in maniera forse più brutale, ma senz'altro più chiara, inceneritore, da ubicare nell'area del depuratore dell'Annunziata, in via di dismissione.
Sorprende, perché la proposta arriva da chi, non più di qualche anno fa, giustamente si opponeva, affiancandoci in una lotta che ci ha visto protagonisti, ad una analoga riconversione dello stabilimento Saig di Colleranesco; sorprende perché non si capisce come un quartiere che, giustamente, non può sopportare la presenza di un depuratore, possa al contrario convivere con un termovalorizzatore; sorprende perchè non si comprende come il Partito Democratico possa proporre per il quartiere Annunziata ciò che ha rifiutato per (Centrale a Biomasse per bruciare Olio di Palma) Colleranesco; sorprende infine perché ci si dimentica che proprio quell'area cade all'interno del perimetro della riserva naturale del Borsacchio.
Sorprende, poi, la presa di posizione contro la raccolta porta a porta da parte dell'Udc che sembra dimenticare lo scempio, economico ed ambientale, della famigerata SIA (voluta dal centrodestra), che ignora quale livello di differenziazione si sia raggiunto in pochi mesi proprio grazie al servizio porta a porta (voluto da Rifondazione Comunista e dal suo Assessore), che non spiega dove reperirà i fondi per le 28 (!) isole ecologiche interrate, né dove pensa di poterle realizzare. Ma sorprende anche la dichiarazione dell'ex assessore all'ambiente in quota PdCI che, al contrario, il porta a porta vuole completare, dimenticando di aver già avuto a disposizione un anno intero per estendere il servizio al resto della città (la verità è che, senza Rifondazione Comunista, porta a porta a Giulianova indicherebbe ancora e soltanto una trasmissione tv).
Sorprende, infine, leggere nel programma elettorale del candidato del centrosinistra, l'intenzione di istituire l'assessorato alla trasparenza, intenzione particolarmente stonata se espressa da chi, nella corsa legislatura, rifiutò il confronto con i cittadini sulla variante al piano regolatore e non accetta oggi (come del resto tutti gli altri candidati) l'invito a rendere pubbliche le proprie spese elettorali: la trasparenza non è una questione di assessorati, ma essenzialmente un fatto di cultura, che da sempre ci appartiene e nessuno ci potrà mai sottrarre.

Partito della Rifondazione Comunista
Circolo P.Di Massimantonio

Giulianova, lunedì 1 giugno 2009

14 giugno - festa dell'aria a mosciano sant'angelo

Ricevo e divulgo, con preghiera di partecipazione
Scarica e guarda la locandina dell'evento!

IV festa dell'aria14 giugno 2009
Campo di volo"Costa del Monte"Mosciano Sant'Angelo (TE)nei pressi del campo sportivo
Con la partecipazione di:
- Polizia di Stato- Guardia di finanza- Croce rossa italiana- Protezione civile- Eliosoccorso 118- Yakitalia- Walther's Bad-Butterfly Elicopter- Paracadutisti- Fly Castelluccio- Abruzzo Fly- Aeromodelli

Dalle ore 15.00 alle ore 20.00Ingresso gratuito
Info: info@avioclubmosciano.it 328.7203265 331.3632025
Scarica e guarda la locandina dell'evento!

Mostra personale di Sandra Di Marcantonio intitolata "Metropolis" a cura di Lino Alviani

Lo scorso 27 maggio alle ore 17:30 alla Pinacoteca Patiniana di Palazzo Pedra di Castel di Sangro, in provincia de L'Aquila, è stata inaugurata la mostra personale di Sandra Di Marcantonio intitolata "Metropolis" a cura di Lino Alviani.La mostra sarà aperta il giovedi, venerdi, sabato e domenica dalle ore 17:00 alle 19:00 fino al 28 giugno.
Sandra Di Marcantonio un'artista che attraverso la sua opera, si è affermata nel panorama pittorico, non solo abruzzese, ma anche nazionale e internazionale.

http://www.sandradimarcantonio.com
Scarica la locandina dell'evento!

Teramo. In migliaia nell’area della ex Villeroy per il concerto di chiusura “Aspettando il primo Maggio”




A s s o c i a z i o n e C u l t u r a l e

http://www.aspettandoilprimomaggio.it/ segreteria@aspettandoilprimomaggio.it

‘Contemporaneamente Woodstock’
Woodstock compie quarant’anni: percorsi culturali tra arte, musica, cinema e performance



In migliaia nell’area della ex Villeroy per il concerto di chiusura “Aspettando il primo Maggio”



Nonostante la pioggia battente, migliaia di persone – giovanissimi ma non solo – hanno partecipato al concerto “Aspettando il primo Maggio”, che dalle 16 del pomeriggio di domenica scorsa, 31 Maggio, si è protratto fino a notte fonda, regalando grandi emozioni.

Ad esibirsi, star della musica italiana come Piero Pelù, Marina Rei, Paola Turci, Bandabardò, Franz Di Cioccio oltre a Marta sui Tubi, I Ratti della Sabina, Yres, La Grande Tribù, The Niro, Elia e gli aquilani Vega’s. Con loro, sul palco, si sono esibiti anche alcuni musicisti teramani, come i Mistolana, L’Orchestra della Transumanza, Manila Hemp, Rainska, Mr. White e Alessandro Falconi.

L’intera somma raccolta dalla vendita dei biglietti del concerto, contribuirà al finanziamento di un progetto, controllato da un Comitato di Garanzia, per la costruzione di un asilo a L’Aquila.


Si è conclusa così, la quinta edizione di “Aspettando il primo Maggio”/ “Contemporaneamente Woodstock”, la dieci giorni dedicati alla Musica e, soprattutto, alla solidarietà, che quest’anno è posticipata a causa dei tragici eventi che hanno colpito la città de L’Aquila.

La manifestazione, organizzata come sempre dall’Associazione Culturale “Big Match”, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo - è divenuta negli anni una delle più importanti e seguite della nostra Regione, oltre che una delle più attese.
Molto soddisfatti gli organizzatori – tra cui il presidente di Big Match, Alfredo Natali – che hanno voluto ricominciare tutti assieme proprio dall’Aquila regalando a Teramo e ai Teramani un interessante e ricco percorso per ricordare l’importanza di un evento unico nel suo genere, che continua ad affascinare e a far discutere nonostante siano trascorsi quarant’anni: il Festival di Woodstock. Dal 22 Maggio, infatti, è stato organizzato un vero e proprio “viaggio culturale” che ha lo scopo di favorire la conoscenza e la rivelazione della cultura di quell’epoca attraverso mostre, convegni, concerti e performance.

Giulianova. Incontri di Francesco Mastromauro per le elezioni comunali


TACCUINO ELETTORALE
Francesco Mastromauro


Appuntamenti relativi a Martedì 2 giugno


Ore 18.00 COMIZIO via Nazario Sauro lato est Mastromauro tutta la coalizione
(zona “Palumbo Calzature”)


Ore 21.00 Assemblea Pubblica Villa Pozzoni Mastromauro-Alfonso VELLA (Sinistra e Libertà)


Ore 22,00 Concerto Manila Hamp Giulianova Lido Pub “Pois” Mastromauro-Luisiana ETTORRE

Elezioni Giulianova. Incontri dei GIULIESI


martedì 2 giugno piazza dalmazia dalle 16 alle 19.30 gazebo, ore 20.30 festa giuliesi con pane,, ventricina,salsiccia,musica e vino............fronte wine bar castrum (annunziata) tutta la cittadinanza è invitata a partecipare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Elezioni. A Giulianova, ore 11:15, in arrivo da Pescara con il treno, Dario Franceschini


Incontri. I Servizi del sistema delle Camere di Commercio per l'orientamento e l'alternanza scuola-lavoro, a Teramo, giovedì 4 giugno 2009, ore 10:00,


Libri. Novità: LA DISMISURA IMMAGINATA di Carlo Bordoni (Edizioni Solfanelli)

Carlo Bordoni
LA DISMISURA IMMAGINATA
Hoffmann e la letteratura fantastica Presentazione di Romolo Runcini

Nella cultura europea del XIX secolo E.T.A. Hoffmann può essere considerato come un punto di riferimento irrinunciabile: maestro del genere fantastico, precursore dell'indagine dell'inconscio, anticipatore del surrealismo, cantore della sensibilità umana, del dubbio, dell'incertezza, che erano stati disseminati dal secolo precedente.Hoffmann è l'inconsapevole e complesso scrittore che sintetizza meglio di ogni altro la crisi di passaggio tra due secoli, cogliendo di ognuno le problematiche, le incertezze, le difficoltà, gli spunti d'instabilità creativa. È già l'immagine dell'intellettuale moderno che soffre e si dilania per la sua incontenibile insoddisfazione, che avverte precocemente il distacco fra l'idea di sé, il proprio essere e la società reale, ed esprime il suo tormento attraverso l'arte.Questo saggio analizza il fantastico di Hoffmann nell'interpretazione di Walter Scott e il suo contributo alla nascita del perturbante freudiano.

Carlo Bordoni
LA DISMISURA IMMAGINATA
Hoffmann e la letteratura fantastica Presentazione di Romolo Runcini
Edizioni Solfanelli, Chieti 2009
[ISBN-978-88-89756-46-1]Pagg. 96 - ? 8,00 http://www.edizionisolfanelli.it/dismisuraimmaginata.htm

FESTA REPUBBLICA: CASE DI TRENTO E VIA CUPA PER IL CANDIDATO SINDACO DOTT. GIANCARLO CAMELI.


Anche la giornata di domani martedì 2 giugno 2009, festa della Repubblica, sarà colma di soddisfazioni per il candidato sindaco unitario del centro-destra dott. Giancarlo Cameli. In mattinata incontrerà nella sede di via Galilei, 60, cittadini, elettori e simpatizzanti. Nel pomeriggio alle ore 19:30 parteciperà alla manifestazione che si terrà a Case di Trento nei pressi della Chiesa. Poi in serata, ore 21:00, il dott. GIANCARLO CAMELI incontrerà gli abitanti del nuovo quartiere di Giulianova Paese , nella nuova piazzetta al centro della Zona di Via Cupa .
Si ricorderà come il Piano Integrato di Via Cupa proposto nell'Agosto del 1995 e con un lungo iter burocratico sino al 2002 , è poi divenuto una realtà: con i suoi 120 nuovi alloggi, negozi, spazi verdi e serviti, boulevard ed urbanizzazioni concepiti con materiali moderni e di qualità rappresenta il primo esempio di sinergia tra pubblico e privato, che l'allora Amministrazione di centro destra guidata da Giancarlo Cameli seppe valorizzare ai fini di un investimento nel settore edilizio " a costo zero " per la collettività. In passato, infatti, la disciplina di aree simili si era servita quasi sempre dello strumento dell'esprorpio, con tutti i danni " finanziari " che oggi ancora scontiamo noi giuliesi .
Interverranno all'incontro:
Dr BRUNO LAURENZI ( per la Lista PDL per Giancarlo Cameli Sindaco )
Arch. MARINA ROTINI ( per la Lista PDL per Giancarlo Cameli Sindaco )
Arch BERARDO MONTEBELLO

Concluderà il candidato SIndaco dott. GIANCARLO CAMELI -

domenica 31 maggio 2009

PER IL CANDIDATO CHE FA ACQUA...ARRIVA UN PRESIDENTE "AD HOC"

N.B.: nella precedente comunicazione c'era un errore. Ce ne scusiamo.

PER IL CANDIDATO CHE FA ACQUA...ARRIVA UN PRESIDENTE "AD HOC"

Giunge in soccorso, direttamente da Teramo, il Presidente di Ruzzo Reti spa, Giacomo Di Pietro. Il malato, come noto, è il candidato sindaco della sinistra-centro che, accompagnato dal consigliere regionale Ruffini e dal detto Presidente, ha promesso in lungo ed in largo agli abitanti della zona di via Amendola, presso un ristorante improvvisato capezzale, impegni già assunti dalla Giunta Ruffini e, ovviamente, mai concretizzati. Ricordiamo al Presidente della Ruzzo Reti spa che il ruolo istituzionale gli impedisce di partecipare, per ragioni d'ufficio, a riunioni elettorali.
Pare, inoltre, che all'incontro abbia preso parte anche un tecnico della stessa Ruzzo Reti spa. Se la notizia fosse confermata saremmo di fronte all'ennesimo atto di inaudita gravità e mancanza di assoluta trasparenza.

Il Comitato Elettorale
per
Giancarlo Cameli Sindaco di Giulianova

Giulianova. Cittadino Governante/Legambiente-Morgante. Non ritengo di dover replicare alle argomentazioni..nota della dott.ssa Francesca Morgante


Non ritengo di dover replicare alle argomentazioni del comunicato del Cittadino Governante fuorchè in ordine all'ultima affermazione.
Firmato, dott.ssa Francesca Morgante, Presidente di Legambiente Giulianova

Francesca Morgante e Legambiete, dov’era quando...Nota della lista civile “ Il cittadino governante per cambiare”


La candidata Francesca Morgante, componente della lista in appoggio a Francesco Mastromauro, nel presentarsi alla radio cittadina ha affermato che il programma del suo candidato sindaco mette nel programma amministrativo per Giulianova al primo posto l’ambiente, ed in tal senso ha fatto riferimento al ruolo dell’associazione “Legambiente” che presiede.
Ci pare che le affermazioni della Morgante siano lo specchio di come in questa campagna elettorale, purtroppo, gli argomenti programmatici si affrontino in modo contraddittorio e di sola facciata.
Ci chiediamo dov’era la candidata Morgante, tra l’altro in forse sino all’ultimo momento se candidarsi a destra come candidato sindaco o a sinistra come poi ha fatto palesando la sostanziale omogeneità programmatica dei due schieramenti, dov’era quando occorreva scongiurare la vendita di piazza Dalla Chiesa; dov’ era quando bisognava difendere il pioppeto di via Ippodromo cancellato dalla giunta Ruffini-Mastromauro, dov’era quando era importante pronunciarsi per evitare lo sfregio al peculiare paesaggio della collina sotto il centro storico.
Ed ancora ci chiediamo se la candidata Morgante – vieppiù presidente di Legambiente – condivide le cementificazioni autorizzate da Francesco Mastromauro, in qualità di vice-sindaco uscente, e quelle che minacciano Giulianova con la devastante variante che, a tambur battente, il Candidato sindaco Matromauro afferma di voler approvare definitivamente ed in fretta, continuando a tenere i cittadini all’oscuro sulla reale portata della variante e sulla entità della ferita che verrà inferta irreversibilmente al delicato territorio giuliese. E’ sulla base di tutto questo che la Morgante definisce Mastromauro, l’amministratore che su 5 anni ha perso per ben 3 volte la bandiera blu piena, il candidato del rinnovamento?
Noi crediamo che chiunque intenda farsi portatore di valori quali l’economia sostenibile, la tutela dell’ambiente e la qualità della vita debba poi essere consequenziale nei ragionamenti, nei fatti e nello schierarsi
Noi della la lista civile “ Il cittadino governante per cambiare” con il candidato sindaco Franco Arboretti siamo da anni impegnati su questo fronte in modo fattivo e concreto e, con coerenza, abbiano costruito un programma amministrativo che tiene conto di questi temi considerandoli un obiettivo vero, fattibile dove accanto ad alcuni necessari no, a tutela della bellezza di Giulianova, ci sono i tantissimi si utili a trasformare la nostra in una città viva e vivibile sotto ogni profilo.
In tal senso ci proponiamo, in modo autonomo, quale motore necessario per il vero rinnovamento nel governo della città.
A proposito di Legambiente vorremmo far sapere alla candidata Morgante che l’associazione “ Il cittadino governante” grazie al suo impegno a difesa del territorio giuliese e della qualità dell’assetto urbano ha ricevuto l’importante riconoscimento di far intervenire il suo presidente, Franco Arboretti, al convegno nazionale “ Gli spazi pubblici: declino, difesa, riconquista” organizzato a Padova per il 12 settembre 2009 da “Scuola di eddyburg”, il più prestigioso sito internet di italiano di governo del territorio, con CGIL Veneta e Legambiente Padova, acconto a sindaci di comuni virtuosi nella gestione del territorio e a personalità quali Alberto Asor Rosa e Francesco Erbani.
Da ultimo, ma non in ordine di importanza, ci preme replicare a quanto detto dalla candidata Morgante la quale in uno spot radiofonico del 31.05 si è accreditata come candidatura femminile qualificata, affermando che nelle altre liste le donne sono solo una presenza di vetrina per rispettare le quote rosa. Ebbene crediamo che le parole della Morgante, che apre bocca sull’impegno delle donne in politica denigrando altre donne, diano bene il senso dell’ approccio radicalmente sbagliato che la Morgante ha sul tema della partecipazione, dell’impegno e del ruolo delle donne in politica e più in generale nella società. Meglio avrebbe fatto ad evitare un argomento, qual è quello delle pari opportunità, che evidentemente non le appartiene.

La lista civile “ Il cittadino governante per cambiare”

Giulianova, 31 maggio 2009

Città per Vivere - Mia Casa d'Abruzzo

Città per Vivere - Mia Casa d'Abruzzo
Coordinamento regionale
Pescara, 31.5.2009
COMUNICATO STAMPA
Si è tenuto presso la Sala del Consiglio Comunale di PESCARA un incontro pubblico di Cittadini abruzzesi, Inquilini e Assegnatari delle Case Popolari con le famiglie aquilane terremotate.
Oltre 4.000 alloggi pubblici dell'Aquila sono stati seriamente danneggiati. Altri alloggi di edilizia popolare ed ex-GESCAL, situati in zone già classificate a rischio sismico di prima e seconda categoria hanno subito crolli, lesioni e seri problemi strutturali.
Gli edifici delle “Case Popolari” sono un patrimonio pubblico e su di essi non è possibile alcun intervento privato da parte degli inquilini: spetta allo Stato, al Governo e alla Regione Abruzzo, in via prioritaria e con finanziamenti autonomi e sufficienti, ricostruire e recuperare le 4.000 abitazioni “di proprietà dello Stato e dei Lavoratori” distrutte, lesionate e danneggiate dal terremoto del 6 aprile. Così come spetta “direttamente” agli stessi enti mettere in sicurezza antisismica gli edifici residenziali pubblici costruiti in zone già classificate a elevato rischio.
Grande preoccupazione è stata manifestata in merito alle modalità per la ricostruzione stabilite dal Decreto-Legge sul terremoto in discussione in Parlamento: a tale riguardo, il Mia Casa ed i Comitati degli inquilini, hanno deciso di organizzare iniziative di sensibilizzazione nei confronti del Governo della Regione e dei Parlamentari abruzzesi stessi, per “scongiurare” e impedire il passaggio alla Fintecna degli edifici e dei singoli alloggi ATER dell'Aquila che non dovessero essere ricostruiti e, come previsto dal “Piano Casa”, anche delle abitazioni ex-GESCAL ed ex-IACP che gli attuali 23.080 assegnatari, in caso di vendita generalizzata e a condizioni del mercato speculativo, non avrebbero alcuna possibilità economica di acquistare o alienare.
Il Decreto terremoto attribuisce alla “Fintecna”, che si occupa anche di privatizzazioni, il potere di subentrare perfino nella proprietà degli immobili distrutti dal sisma, in particolare di quelli non ricostruiti, o gravati da mutui i cui proprietari dovessero decidere che non vale la pena di continuare a pagare le rate rimaste. La Fintecna, che possiede il 100% della “Società Patrimonio dello Stato S.p.a.”, ha già partecipato all'acquisto di immobili pubblici per svariati milioni di euro sia dall'Agenzia del Demanio e sia dagli IACP (a partire dalla Legge 560/93 per la alienazione della Edilizia Residenziale Pubblica).
Per questo è stato deciso l'avvio della procedura ufficiale per la raccolta delle firme necessarie alla presentazione al Governo e alla Regione di una Proposta di legge di iniziativa popolare con la quale si intende chiedere il ripristino del “riscatto immediato” della proprietà delle Case popolari a favore delle famiglie abruzzesi attualmente assegnatarie. In questo modo anche gli inquilini dei Comuni, delle ATER e delle Cooperative di abitazione, potranno fare richiesta ed ottenere la copertura totale al 100% delle spese per la ricostruzione, il recupero e la riqualificazione dei propri alloggi e partecipare, alla pari con tutti gli altri Cittadini colpiti dal terromoto, “quantomeno” all'assegnazione dei benefici e delle provvidenze previste per la prima casa.
Il problema della casa per oltre 120.000 famiglie abruzzesi che non sono proprietarie di alcuna abitazione proprio a seguito degli effetti “collaterali” sopravvenuti con il terremoto, si aggrava ancora di più: viene infatti messo in pericolo lo stesso “diritto alla casa” ed il “canone equo”.
Le Famiglie assegnatarie alle quali, con un “patto di futura vendita”, era stato “promesso” il riscatto delle Case GESCAL (successivamente trasferite agli IACP ed alle ATER) hanno diritto all'immediato trasferimento della proprietà delle loro abitazione, in quanto sono state già pagate.
240.000 miliardi (di lire) sono stati prelevati con la ritenuta GESCAL direttamente dalle buste paga di tutti i lavoratori dipendenti, per dare una casa a chi non ce l'aveva;
34.495,90 milioni di euro dei fondi GESCAL sono stati utilizzati per altri scopi;
dal 1978 al 2007 sono stati trasferiti alla Regione Abruzzo oltre 750 milioni di euro, prelevati dai fondi GESCAL e dalla gestione speciale della Cassa Depositi e Prestiti, per la realizzazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica ed ex-GESCAL;
dal 1999 al 2003 i contributi ex-GESCAL sono stati prelevati sotto altra voce, mentre 14.495,90 milioni di euro depositati nei “Conti fruttiferi” relativi alla Sezione Edilizia Residenziale Pubblica non sono utilizzati per lo scopo abitativo loro proprio;
in Abruzzo dal 1987 al 1999 i 5 IACP hanno “riscosso” dagli inquilini delle case popolari ben 362 miliardi (di lire) solo per i canoni di locazione “anche gonfiati”

Sport. Semifinale di andata dei Play-Off e Play-Out, della 2° Divisione "B" Lega Pro,


PLAY-OFF

Bassano Virtus - Giulianova 1:1

Prato - Viareggio 2:0


PLAY-OUT

San Marino-Poggibonsi 3:1

Bellaria Igea Marina - Cuoiopelli Cappiano Romaiano 3:2


Ritorno: ore 16:00, domenica 7 maggio 2009

Giulianova. SPIAGGE E FONDALI PULITI, foto Mauro Piunti