sabato 31 maggio 2008

Sanità. Si dimette il Presidente della Commissione Sanità della Città di Giulianova, Augusto Montebello


CITTA’ DI GIULIANOVA
PROVINCIA DI TERAMO
COMMISSIONE CONSILIARE PER LA SALUTE



COMUNICATO STAMPA



Con l’attuazione del Piano di riordino dei Posti Letto, previsto nel Piano Sanitario Regionale, per quanto attiene il Presidio Ospedaliero di Giulianova, si ravvisano, con l’avvento della stagione turistica balneare, situazioni di disagio ed emergenza sia per la popolazione residente sulla costa e delle zone limitrofe, sia per la popolazione turistica, che in alcuni periodi dell’estate raggiunge dei picchi elevati per numero di presenze.

Tutto ciò, appare estremamente preoccupante con la chiusura del punto nascita e quindi la soppressione di due reparti quali: l’Ostetricia-Ginecologia e la Pediatria.
Senza dimenticare i disagi arrecati dalla collocazione in AFO di altri due reparti quali l’Urologia e la Otorinolaringoiatria, e la carenza cronica di personale medico nei reparti ancora aperti , come la Chirurgia, l’Ortopedia e la Medicina.

La Commissione Consigliare della Salute del Comune di Giulianova, allargata ai rappresentanti sindacali e associazioni, come il “Tribunale del malato” in questi anni, si è sempre battuta per il miglioramento della sanità provinciale ed in particolare del Presidio Ospedaliero insistente sul nostro territorio. E questo al di là di ogni appartenenza politica e forma di campanilismo.

Abbiamo denunciato, fin dall’inizio, la assurdità di depotenziare una struttura sanitaria di riferimento, sulla costa, quale la nostra. E adesso con l’avvento dell’estate ci si chiede come sarà possibile rispondere prontamente ad urgenze ed emergenze, a volte molto gravi, quali si possono verificare in Ostetricia e in Pediatria.

Per tutto ciò, con profondo senso di responsabilità e per quello che ci compete dal punto di vista istituzionale, chiediamo alla Dirigenza della ASL teramana, che sappiamo già si sta adoperando, una sempre più forte attenzione a questo grave problema.

Credevamo e crediamo ancora più oggi, che nel passato, che per risanare i conti della spesa sanitaria non basta chiudere un reparto qui e un reparto là.
Così, invece, si indeboliscono, chi più chi meno, tutti gli ospedali, con il risultato di scontentare tutti e di mettere ancora più in crisi una macchina già ansimante.


Purtroppo, ciò trova conferma al momento, nella drammatica trattativa Stato- Regione per l‘aumento delle tasse e con il paventato commissariamento della sanità regionale.

Noi eravamo e siamo, per concentrare le risorse umane e tecnologiche in pochi ospedali.
Questo non solo in Provincia di Teramo, ma su tutto il territorio regionale.

E’ di questi giorni la notizia che uno studio dell’istituto governativo (Isae) ha evidenziato, che gli interventi della Regione nei piani di rientro della spesa si sono “limitati” soprattutto nel contenimento della spesa farmaceutica e nel blocco del turn-over e sono “ancora lontani dall’avvio di misure strutturali” e “imperniati sulla riorganizzazione dell’offerta ospedaliera”.

Alla luce di tutto questo, dopo aver dovuto registrare, in questi anni, una totale sordità da parte delle autorità regionali alle nostre richieste ed, ancora di più, a quelle più autorevoli del Sindaco e del Consiglio Comunale, sentiamo il dovere, come forma di protesta, di dimetterci dai lavori di questa Commissione.
Questo non vuol dire certamente che non ci impegneremo più per i diritti dei nostri cittadini, ma lavoreremo e vigileremo sempre nell’interesse della collettività.



Il Presidente
Dott.Augusto Montebello

Politica. Comunicato dell'Ass. Impronte sul caso rifiuti in città











ASSOCIAZIONE DI CULTURA POLITICAIMPRONTEDopo aver scattato qualche foto sabato scorso in Via Ruetta Scarafoni, siamo ritornati ieri mattina sul luogo del misfatto (vedi foto allegata) e la situazione del contenitore di plastica e lattine non era affatto mutata: cassonetto sempre stracolmo fino a tracimare. Chi tardi arriva male alloggia, dice il proverbio e, così, ciò che non trova posto dentro il cassonetto, finisce per essere ammassato alla rinfusa sul marciapiede.Nel frattempo aumenta in Italia il numero delle Amministrazioni che, dopo aver avviato il “porta a porta”, passano alla sperimentazione dei contenitori interrati a scomparsa per la raccolta differenziata. L’ultima di cui abbiamo avuto notizia attraverso la lettura del quotidiano “Il Giornale di Sicilia” è l’ATO Messina 1 (v. articolo allegato).Qui a Giulianova, invece, l’Amministrazione Comunale è rimasta sorda anche di fronte sia alla possibilità di poter risparmiare sul costo della gestione del servizio (a parità di risultato) sia all'opportunità di preservare il Centro Storico da quello che sarà l’impatto del "porta a porta".Come tutti sanno il Centro Storico verrà presto interessato dai lavori di rifacimento di Piazza Buozzi e di Corso Garibaldi rispetto ai quali è nota la nostra più ferma contrarietà.Ad ogni modo un’Amministrazione saggia e previdente si sarebbe posta anche il problema di come gestire la raccolta dei rifiuti in un’area così preziosa ed importante per Giulianova, ed avrebbe così programmato e predisposto per tempo l’installazione di sistemi per la raccolta dei rifiuti a scomparsa approfittando dei previsti lavori.Invece non ne ha tenuto conto nè all'atto dell'affidamento del servizio a Cirsu/Sogesa (marzo 2007) nè quando ha approvato in Consiglio Comunale il Regolamento per la gestione del servizio di raccolta dei r.s.u. nè in fase di progettazione e programmazione dei lavori di rifacimento di Piazza Buozzi e Corso Garibaldi.

Sanità, DECINE DI DECESSI PER LA MALASANITA’ NEI QUATTRO OSPEDALI TERAMANI


Comitato per la salute in Val Vibrata Sant’Omero (TE) Via Metella Nuova 77/79
E Mail c_salute_v_vibrata@libero.it

Comitato per la salute Ospedale di Giulianova via Marconi 26

Al sig.Ministro della Sanità

Al sig. Procuratore Generale dellla Repubblica della Corte di Appello di L'Aquila
Al Sig.Procuratore della Repubblica del Tribunale di Teramo

Alla Procura Generale della Corte dei Conti di L'Aquila
Piazza San Bernardino67100 L'Aquila

All'Ispettorato Provinciale del Lavoro di Teramo

ESPOSTO

DECINE DI DECESSI PER LA MALASANITA’ NEI QUATTRO OSPEDALI TERAMANI

Questa lettera non avremmo mai voluto scriverla.
Da sempre abbiamo ritenuto che le battaglie su giusti diritti vanno vinti democraticamente, con il confronto giornaliero con le istituzioni preposte a risolvere le varie problematiche.
Sono trascorsi oltre due anni e sul problema della sanità teramana invece di aprirsi spiragli si sono chiuse pure le più piccole fessure. Eppure nel teramano tutte le strutture sanitarie sono pubbliche, e al governo della Regione vi è ancora una giunta di centrosinistra ??o centrosinistri.
E’ forse questo il problema??? Sono troppi i 4 ospedali pubblici teramani contro i 13 ospedali e cliniche private nel chietino ed altrettanti del pescarese??
Ebbene in questi quattro presidi ( Sant’Omero, Teramo, Giulianova ed Atri) da oltre due anni non si sostituiscono più i primari che vanno in pensione e nemmeno il restante personale medico e paramedico.
Questo avviene, incredibilmente, a Teramo mentre a Pescara, Lanciano ed all’Aquila i Direttori Generali stanno assumendo centinaia di unità e confermando migliaia di precari ex co.co.co ed l.s.u. (medici e paramedici).
La scelta del Direttore Generale di “smontare” i quattro ospedali viene tacitamente sostenuta da diverse forze politiche del centrosinistra teramano, in primis dal Partito Democratico (anche se qualche Consigliere regionale ha preso, giustamente, le distanze da tali sciagurate azioni), gli altri rimangono freddi, come se il problema della sanità non fosse una questione importante e come non fosse cosa loro.
Gli stessi sindacati ( vedi CISL), in modo particolare, fanno finta di non accorgersi che larga parte del personale che opera nei quattro ospedali non è più in grado di reagire a tali e tante ingiustizie e soprusi ( turni massacranti , mancanza di personale sanitario e parasanitario durante il giorno o la notte) e con grave responsabilità da parte dei Direttori Sanitari che addirittura garantiscono ??? l’assistenza notturna nei reparti di urgenza con il reperibile di turno ( senza guardia attiva) o che costringono i medici a turni assurdi).

Reparti che operano senza la presenza di medici (vedi Servizio Fisiokinesiterapia di Sant’Omero),
decine di reparti senza primari, anzi reparti che operano con il Primario titolare par-time di altri reparti (vedere Pediatria di Teramo ed Atri, Pediatria di Sant’Omero e Giulianova, Radiologia di Teramo e Giulianova, ecc…).
Molti di questi “SUPERPRIMARI” sono anche responsabili dei dipartimenti ( materno - infantile, diagnostica, chirurgia d’urgenza e cosi via), ed alcuni sono anche impegnati politicamente in altre attività amministrative e magari dirigono, con grande dispendio di tempo, anche importanti servizi pubblici .
Ebbene, questa grande carenza di personale, nei reparti genera molto spesso gravi disservizi dovuti non alla scarsa professionalità degli operatori ma alla stanchezza che essi si portano dietro da anni, nella segreta speranza che prima o poi le cose possano cambiare per il meglio.
Tutti hanno compreso la drammatica situazione in cui si trovano gli operatori dei quattro ospedali teramani, la stessa Amministrazione Provinciale, –all’unanimità- ha approvato un documento
dove si chiedeva alla Regione Abruzzo delle immediate e chiare modifiche al Piano Sanitario Regionale e la deroga all’assunzione di personale sanitario e parasanitario.
Tale richiesta non è stata neanche esaminata dall’Assessore Regionale alla Sanità Mazzocca e dal Governatore Ottaviano Del Turco, umiliando l’intero consesso provinciale.
E mentre si consuma tale ulteriore beffa, decine di persone perdono la vita in incidenti, in malattie acute ma principalmente a causa della forte carenza di personale in diversi reparti dove oltre a mancare i primari mancano pure i medici necessari a formare un equipe operatoria, e mancano pure i vigili sanitari (tre posti scoperti e mai banditi) che potrebbero accertare le norme di sicurezza nei cantieri teramani (visto le numerose morte bianche sul territorio) .
Per tale motivo, superata la fase di informazione alle istituzioni, ai sindacati, alle forze politiche delle varie problematiche e delle ingiustizie subite da parte della Giunta Regionale Abruzzese,

CHIEDIAMO

-all’ISPETTORATO DEL LAVORO DELLA PROVINCIA DI TERAMO
di accertare se nei reparti dei quattro ospedali è garantita l’assistenza minima agli utenti prevista dalla legge ( se i turni sono regolari ed i riposi del personale medico, paramedico e tecnico sono garantiti);

-,alla CORTE DEI CONTI
di accertare eventuali responsabilità amministrative e patrimoniali a carico della Dirigenza Regionale e Distrettuale in punto di denunciato sperpero del denaro pubblico per spese legali, soccombenze giudiziarie non coperte da garanzie assicurative, nonché per rimborsi indiscriminati a Cliniche, Istituti e strutture convenzionate, comprese le strutture farmaceutiche, rimborsi effettuati a piè di lista senza il benché minimo controllo sull’effettività delle prestazioni sanitarie erogate, l’utilizzo di fondi a destinazione “vincolata”per il pagamento di spese correnti.
Alla prefata Autorità Giudiziaria Contabile chiediamo, infine, all’esito dei predetti accertamenti, di rimettere alle Procure competenti per territorio gli atti relativi, con la richiesta di verifica delle eventuali responsabilità penali, per abuso e/o omissione di atti di ufficio e quant'altro, a carico degli addetti alla vigilanza sui menzionati rimborsi, nonché degli addetti alle segnalazioni dei sinistri- purtroppo sempre più numerosi e sempre più gravi, quando non mortali- alle Compagnie garanti per la Responsabilità Civile verso terzi.
Non è infatti assolutamente accettabile che le pluridenunciate carenze di organico -fonte primigenia di sconcertanti ed eclatanti decessi e disgrazie- siano oltremodo giustificate da deficit di Bilancio e da spese sanitarie al contrario assolutamente inaccettabili ed ingiustificabili.
Infatti, potrebbero essere tali e tante le discutibili convenzioni e prestazioni ed i ricoveri inappropriati in cliniche convenzionate che ogni anno prosciugano l’intero bilancio della Regione Abruzzo (per oltre il 93% dei fondi totali ) e che costringono migliaia di “nuovi poveri” a continui aumenti di tasse regionali (ticket, addizionali IRPEF, ILOR, ecc).

Attendiamo fiduciosi, ancora per poco, gli ulteriori e necessari sviluppi di indagini ( peraltro iniziate da diversi anni) attivati con enorme dispendio di personale, risorse e mezzi di cui i responsabili devono rispondere.
Siamo molto arrabbiati e sconcertati perché nessuno interviene per accertare dove finiscono le risorse della Regione Abruzzo e verificare cosa avviene nel cosiddetto “Triangolo delle Bermude” (Chieti, Pescara e L’Aquila) e come hanno fatto a pregiudicare l’intero bilancio della regione tra convenzioni, cliniche private, presidi pubblici, strutture riabilitative e spesa farmaceutica che assorbono, nelle tre province, oltre il 80% della spesa sanitaria regionale, con la conseguente ipotesi di danno erariale.
Restiamo in attesa circa nuovi sviluppi delle indagini, altrimenti saremo costretti, nostro malgrado, a riprendere la lotta, non violenta, ma determinata e capace di sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica.

Cordiali saluti.

TERAMO 30/05/2008
I due Comitati per la salute della Provincia di Teramo

PRESIDENZA : Alberto Pompizi Roberto Ciccocelli

Politica. Comitato promotore Referendum regionali abrogativi


Comitato promotore Referendum regionali abrogativi
Responsabili: Pio Rapagnà e Giovanna Forti
Sede: Via Lombardia, 10 – Roseto degli Abruzzi (TE)
Tel. 085-8944932 – 330-431480
DICHIARAZIONE DI PIO RAPAGNA': il Consiglio Regionale, su richiesta del Comitato promotore ha approvato la modifica della lettera c) dell'art. 16 della L.R. 44/2007, rendendo così possibile lo svolgimento dei referendum abrogativi regionali “anche” nei tre mesi precedenti e nei tre mesi successivi alle elezioni politiche nazionali ed amministrative provinciali e comunali, dando così la certezza di poter celebrare, nella prossima primavera, gli eventuali referendum considerati ammissibili dal Collegio per le garanzie statutarie e dallo stesso Consiglio Regionale.
Il Comitato promotore dei referendum regionali sui costi impropri della politica e degli enti strumentali della Regione Abruzzo, nel rendere merito al Presidente della Commissione speciale Statuto Gianni Melilla ed a quei Consiglieri Regionali che, con il loro voto favorevole, hanno accolto positivamente l'iniziativa “istituzionale” rivolta agli organi più rappresentativi del Consiglio Regionale e nei fatti creduto alla bontà e giustezza della richiesta avanzata, è fermamente determinato a procedere con sollecitudine alla raccolta delle 25.075 firme necessarie, affinché i primi referendum regionali abrogativi si possano celebrare nella primavera del 2009 quasi a costo zero.
Infatti, la Legge Regionale consente “adesso” al Presidente della Regione Ottaviano del Turco di fissare la data di svolgimento in concomitanza con le elezioni europee ed amministrative provinciali e, se confermato, addirittura abbinati al referendum elettorale nazionale anche se quest'ultimo si dovesse svolgere in una data non compresa in una domenica tra il 15 aprile ed il 30 giugno.
Le Istituzioni Regionali, in questa circostanza, hanno avuto la correttezza di mettere riparo ad una evidente “distrazione statutaria” sanando una palese ingiustizia che, se non fosse stata abrogata con sollecitudine, non avrebbe consentito di procedere in tempo utile alla raccolta delle firme la quale, invece, avrà inizio subito dopo la stampa dei quesiti referendari e la vidimazione degli appositi moduli da parte dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale e del Dirigente responsabile del procedimento.
Pio Rapagnà ex Parlamentare
Roseto degli Abruzzi, 30 maggio.2008

Sanità, comunicato del Comitato Salute


Il Comitato per la Salute invita tutti i cittadini a partecipare all'assemblea pubblica sul tema Ospedale Val Vibrata che si terrà sabato 31/05/2008 alle ore 18 presso l'hotel Davide di Sant'Omero.In allegato l'esposto inviato alle autorità competenti per richiesta chiarimenti riguardo l'inefficienza che si è venuta a creare dentro al nostro presidio ospedaliero.Il presidenteAlberto Pompizi

Politica. Il PDL sul manifesto a Bivio Bellocchio


In riferimento al cartellone pubblicitario che invita a partecipare alla manifestazione del 13/06/08 per l’assegnazione della Bandiera Blu, (Giulianova Ac-chiappa la Bandiera Blu), in cui spicca un sedere di donna, riteniamo che ciò denoti carenza di stile e di immagine oltreché una mancanza totale di idee.

Questa Amministrazione, che annovera all’interno una parte del pensiero cattolico, mostra una superficialità inaspettata, una perdita di decoro assurda e un’ ironia fuori posto e luogo.

Dove sono finiti i valori legati alla famiglia, tanto predicati dal Sindaco, dall’Assessore Ciafardoni? Amministratori sempre presenti alle manifestazioni scolastiche piene di ragazzi che oramai bombardati dalla televisione, da Internet e da una miriade di immagini che rappresentano disvalori, non hanno certo bisogno che le Istituzioni insegnino loro come guardare le “donne” solo per il loro lato “B” .

Questo è l’insegnamento?
Questa è la nostra Città?
Questa è la nostra Cultura?
Queste sono le nostre manifestazioni?

Il PDL di Giulianova è veramente indignato di fronte a immagini che ledono il decoro di una Città che ha fatto della cultura turistica familiare l’emblema di una Giulianova attenta alle problematiche socio culturali.

Non sappiamo, inoltre se interpretare l’ironia dell’amministrazione come un inno alle pari opportunità o come se si volesse dire alla cittadinanza che per una botta di “chiappe” è riuscita ad ottenere la bandiera blu.

Sarebbe bene che da domani si impegnassero a promuovere la “bandiera rosa” per premiare le amministrazioni pubbliche capaci di rispettare le donne per quello che hanno nel cervello, piuttosto che per “altro”.


Consiglieri Comunali

Gianfranco Francioni, Flaviano Montebello, Paolo Vasanella.

Religione. Messe in rito antico in Abruzzo.


Oratorio del Preziosissimo Sangue, Via Colonnetta n. 148 - Chieti ScaloDomenica 1 giugno, nell'ottava del Sacro Cuore:ore 18,30 S. Messa.Domenica 8 giugno, IV dopo la Pentecoste:ore 18,30 S. Messa.Giovedì 19 giugno:ore 18,30 S. Messa.Venerdì 20 giugno:ore 18,30 S. Messa;ore 19,15 Commento alle encicliche di Pio XII.Sabato 21 giugno:ore 8,30 S. Messa.Domenica 22 giugno, VI dopo la Pentecoste:ore 10,30 S. Messa.A PESCARA:sabato 21 giugno alle ore 18 alla Libreria Feltrinelli, Corso Umberto I, conferenza: "L'essenza della Massoneria". Relatore: don Ugo Carandino.

www.casasanpiox.it

www.oratoriodichieti.it

Politica. Comunicato dell'Ass. Impronte di Giulianova




Come se non fosse già bastato spacciare la Bandiera Blu per una cosa seria qualcun altro (chi è stato e chi ha pagato?) ha deciso di rincarare la dose ricordando ad automobilisti, centauri, ciclisti e malcapitati pedoni che si trovassero a transitare per la Statale 80 poco prima del Bivio Bellocchio, che Giulianova ha AC-CHIAPPAto la Bandiera Blu. Ma sì! E’ una specie di ricompensa per tutto quello che ci stanno AC-CHIAPPANDO: mezzo Ospedale, la Dogana, il Pioppeto, i piedi della Collina, la Palestra di Via Migliori, il Nautico, qualche altro Parco, ecc. Giulianova ha AC-CHIAPPAto la Bandiera Blu! Che classe, che stile, che charme! Zitti tutti davanti ad una delle più alte creazioni pubblicitarie dell’anno. Lo slogan è di chiaro, sanguigno e diretto (Giulianova ac CHIAPPA la Bandiera Blu); la foto, che sbuca all’improvviso tra rovi e sterpaglie ormai lì da anni, ancor di più. Ritrae il cosiddetto lato B di una fanciulla (vedi foto), con impresso su una metà il simbolo della Bandiera Blu. Come biglietto da visita della nostra povera Giulianova cosa potevamo desiderare di più? Forse anche un secondo manifesto gigante con lato B di giovane esemplare maschile all’ingresso nord della Statale 16? Attesa a giorni interrogazione urgente in Consiglio Comunale per una Bandiera Blu all’insegna delle pari opportunità. p.s. speriamo che il diluvio di questa mattina abbia spazzato via il manifesto


Firmato Associazione di Cultura Politica IMPRONTE

Rifiuti, anche la Conferenza dei Sindaci approva la proposta di statuto e convenzione dell’Ato unico

Rifiuti, anche la Conferenza dei Sindaci approva
la proposta di statuto e convenzione dell’Ato unico

Anche la Conferenza dei sindaci, convocata questa mattina in Provincia dal Presidente Ernino D’Agostino, ha condiviso la proposta di statuto e di convenzione dell’Ato unico, l’organismo che sostituirà in tempi brevi i quattro consorzi di gestione dei rifiuti operanti attualmente in provincia.

L’iter prevede ora che la proposta sia deliberata dalla giunta provinciale e quindi approvata nei successivi sessanta giorni dai consigli comunali. Da qui è previsto un ulteriore termine di sessanta giorni entro il quale sarà convocata la riunione d’insediamento dell’assemblea dell’Ato.

“È importante sottolineare – è stato il commento del presidente D’Agostino – che la Conferenza dei sindaci ha incoraggiato la cabina di regia a continuare a lavorare sulle questioni riguardanti gli impianti di smaltimento fino all’insediamento degli organi dell’autorità d’ambito. I sindaci sono stati inoltre informati del fatto che la cabina di regia ha condiviso la proposta relativa ad una possibile fusione degli attuali soggetti gestori e che quindi vi è la possibilità, se ci sarà una volontà in tale senso da parte degli stessi, di dare l’avvio a questo processo parallelamente alla costituzione dell’Ato unico”.

Provincia. La Sup approva a Roseto l’ampliamento di due aziende

La Sup approva a Roseto l’ampliamento di due aziende

La Sezione Urbanistica Provinciale, presieduta dall’assessore all’Urbanistica Nicola Di Marco, ieri ha esaminato, con parere favorevole, due varianti al Piano regolatore generale di Roseto degli Abruzzi relative alle aziende Cruing Srl e Magrini e Ceci Srl.

Le varianti interessano due aree contigue, situate ai margini della zona industriale- artigianale di Piane Vomano, attualmente classificate come agricole. Le aziende cederanno, oltre al 10% delle aree come previsto dalla legge, anche alcune aree di pertinenza per l’allargamento della strada comunale.

“Gli uffici del settore urbanistico provinciale – dichiara l’assessore all’Urbanistica Di Marco - hanno esaminato le due pratiche in soli 30 giorni, anche in considerazione delle prospettive di aumento dell’occupazione, permettendo così al Comune di Roseto di proseguire l’iter che dovrà concludersi con la definitiva approvazione in Consiglio Comunale. La richiesta scaturisce da esigenze organizzative delle due aziende, realtà importanti per il territorio, che si trovano nella necessità di ampliare e riorganizzare fasi produttive”.

Per la Magrini si prospetta un aumento di unità lavorative di 20-30 operai nel breve periodo fino ai 40-50 del lungo periodo. Anche per la Cruing il livello occupazionale (sempre in crescita e giunto a 40 unità) è destinato ad aumentare.

Provincia. Commemorazione Partigiano Masignà


Commemorazione del partigiano-giornalista Vincenzo Masignà

Nel cinquantesimo anniversario della scomparsa di Vincenzo Masignà, comandante partigiano, dirigente politico e sindacale, Provincia di Teramo e associazione culturale Teramo Nostra ne ricorderanno la figura nel corso di una cerimonia pubblica in programma sabato 31 maggio, alle ore 17, nella sala consiliare dell’ente, alla presenza dei familiari e delle autorità.

Vincenzo Massignani (questo il cognome originario, abbreviato successivamente in Masignà) nasce a Teramo nel 1922. Brilla negli studi liceali e universitari e si laurea in Giurisprudenza. Durante l’occupazione, organizza un gruppo di giovani (G.A.P.) e li guida in azioni patriottiche fino alla liberazione. Si occupa molto anche della diffusione delle idee partigiane. Con una macchina di ciclostile redige un foglio diffuso clandestinamente dal titolo “Idea proletaria”. Successivamente riesce a stampare tre numeri del gionale clandestino “La Rinascita”. Dopo la guerra svolge l’attività di avvocato ed è per un periodo anche consigliere comunale. Muore a causa di un incidente stradale il 1° giugno 1958.

Provincia. Conferenza Stampa il 3 giugno 2008

CONFERENZA STAMPA
Martedì 3 giugno
Sala Giunta
Ore 12

È convocata per martedì 3 giugno, alle ore 12, nella Sala Giunta dell’ente, la conferenza stampa in cui sarà illustrato il progetto di sostituzione dell’attuale seggiovia che dal piazzale di Prati di Tivo conduce fino alla località "La Madonnina" con un nuovo impianto misto con seggiole e cabine.

Interverranno il Presidente, Ernino D’Agostino, il presidente della Camera di commercio, Giustino Di Carlantonio, ed i rappresentanti della Gran Sasso Teramano spa, il presidente Fernando Marsilii e l’amministratore delegato Doriano Di Benedetto.

Provincia. Giochi di parole per insegnare ai bambini riciclo e differenziata



Giochi di parole per insegnare ai bambini riciclo e differenziata
Da un laboratorio di scrittura con i bambini delle elementari è nata l’idea di realizzare un libro che sarà presentato mercoledì nella sala polifunzionale

Saranno presentati mercoledì 4 giugno, nella sala polifunzionale della Provincia, a partire dalle ore 10,20, i risultati del laboratorio di scrittura sui temi dei rifiuti e del riciclo che due anni fa, sotto la guida di Guendalina di Sabatino, l’allora classe quarta A della scuola elementare San Giuseppe ha svolto.

I frutti dell’esperienza svolta con i bambini sono stati raccolti in un libro, dal titolo “Fucili fritti” (espressione che si ottiene anagrammando “rifiuti riciclati”) pubblicato dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia. Partendo dai nomi e dai prodotti delle marche che utilizziamo quotidianamente, gli alunni hanno approfondito (attraverso giochi di parole, filastrocche e slogan) il ciclo di vita dei beni di consumo, dalla produzione alla distribuzione e alla vendita e quindi alla produzione dei rifiuti. Rifiuti che, successivamente, possono essere recuperati attraverso la raccolta differenziata e il riciclo.

Il libro contiene una presentazione della scrittrice Edith Bruck e una serie di illustrazioni di Miriam De Berardis.

“Dai giochi di parole – racconta la coordinatrice del laboratorio e autrice del libro, Guendalina Di Sabatino – sono nati testi divertenti e ironici. Abbiamo inventato onomatopee e neologismi, scritto slogan e composto poesie del non senso. Insieme ai bambini è stato bello poter affrontare in maniera consapevole il problema dei rifiuti partendo dai termini presenti nel linguaggio quotidiano della pubblicità me dei prodotti che consumiamo”.

“È necessaria – scrive nella presentazione al libro l’assessore all’Ambiente Antonio Assogna – una mutazione culturale nei confronti dei rifiuti, che debbono diventare una risorsa e non un costo come accade oggi. È un modo inconsueto ed efficace, quello dei giochi di parole, per trattare il tema sempre più urgente della raccolta differenziata dei rifiuti”.

Alla presentazione, mercoledì, interverrà per leggere e interpretare alcuni testi l’attrice Serena Mattace Raso. L’apertura sarà affidata alla “Riciclorchestra”, il coro dei bambini della San Giuseppe che canterà mimando l’accompagnamento dei brani con strumenti costruiti con prodotti riciclati.

Ambiente, comunicato del WWF Teramo

Domani, sabato 31 maggio, dalle ore 9 presso il Centro Polifunzionale di Penna Sant'Andrea (TE), si svolgerà la manifestazione di chiusura del progetto didattico "Risparmiamo... siamo in riserva!".Il progetto di educazione al risparmio energetico ed all'utilizzo di energie alternative, è stato portato avanti dai due Centri di Educazione Ambientale, riconosciuti dalla Regione Abruzzo, presenti nella Riserva - Oasi WWF dei Calanchi di Atri e nella Riserva di Castel Cerreto. Il progetto si è avvalso della collaborazione e del finanziamento della Regione Abruzzo, della Provincia di Teramo e di AGENA (Agenzia per l'Energia e l'Ambiente della provincia di Teramo), ed ha interessato molte scuole teramane.Il programma di domani prevede:ore 10 - presentazione ed esibizione dei prodotti finali. Distribuzione gratuita di rompigetto per rubinetti e lampade a basso consumo;ore 11 - proclamazione dei vincitori del concorso "I colori dell'energia";ore 11.30 - biffet di prodotti tipici.Sezione provinciale di Teramo WWF Italia ONLUShttp://lagramigna.blogspot.com

venerdì 30 maggio 2008

Sport. GIRO D’ITALIA A VELA 2008 - GIULIANOVA RADDOPPIA


GIRO D’ITALIA A VELA 2008

GIULIANOVA RADDOPPIA

La settima tappa del Giro d’Italia a Vela 2008, dopo Sistiana, Marina di Ravenna e Cattolica, si fermerà il 28 giugno a Giulianova per la sesta volta.
Grazie alla perfetta sinergia del Circolo Nautico “V. Migliori”, dell’Ente Porto e della Lega Navale Italiana, sezione di Giulianova, infatti, è stato possibile consolidare il rapporto con l’organizzazione di VELAITALIA srl gestita da Cino Ricci, da sempre protagonista dello sport velico a livello nazionale ed internazionale.
Probabilmente, nella giornata del 29 giugno, la tappa locale si arricchirà di una ulteriore competizione con la regata “bastone” nelle acque antistanti il litorale giuliese.
Come consueto, la manifestazione sportiva prevede, sulla banchina di riva sud del porto, una ricca agenda di spettacoli collaterali:

- 28 giugno, ore 17.00: Selezioni di danza “Premio Ecole de Danse 2009”;
ore 21.00: “Premio Mia Martini 2009”,selezione per partecipare alla mitica mani-
festazione in onore della grande MIMI.
- 29 giugno, ore 17.00: Selezioni di danza “Premio Ecole de Danse 2009”;
ore 21.30: Spettacolo “I Migliori Anni della Nostra Vita” .

Il Comitato Organizzatore, inoltre, intende promuovere un confronto pubblico sul futuro dello sport velico a Giulianova da molti definita “Il Porto della Vela”.
Superfluo sottolineare la valenza educativa di questa disciplina altamente formativa per la personalità dei giovani.
Il Comune di Giulianova e la Regione Abruzzo completano l’organico del Comitato Organizzatore con la conferma a Presidente del Consigliere Regionale Antonio Macera.
Non possiamo non menzionare i particolari legami di affetto che legano alla nostra Città l’ex skipper di “Azzurra” Cino Ricci grazie al quale è possibile cogliere questa grande opportunità.

Giulianova, lì 30 maggio 2008

L’Addetto Stampa
( EP – CN – LN )
340 - 9858493

giovedì 29 maggio 2008

Libri. ROLANDO E I SUOI FRATELLI, L’AMERICA! I premi

Nel mese di maggio è stato conferito al recente romanzo di
Romano M. Levante
ROLANDO E I SUOI FRATELLI, L’AMERICA!
Andromeda Editrice
il Premio Internazionale per la narrativa “TERRA DEL VESUVIO” 2008 organizzato da dieci anni dall’Accademia Italiana di Scienze, Lettere e Arti di Nocera I. (Salerno), di Giulio Caso.
Il romanzo, a suo tempo presentato a Teramo nella Sala conciliare della Provincia e del quale demmo notizia via Internet e sulla stampa, narra una storia di emigrazione dalla montagna teramana al Canada della metà degli anni ’50 e giunge fino ai giorni nostri, con la tragedia delle Torri Gemelle vissuta in diretta. E’ una storia positiva, ispirata a una vicenda reale, che vuol rendere onore alla nostra emigrazione dopo le denigrazioni basate su degenerazioni pur esistenti ma da non generalizzare: per questo il romanzo è stato definito “la risposta al Padrino”. In esso si ripercorre la vita dura nei paesi di montagna, in particolare a Pietracamela nel cuore del Gran Sasso, terra del protagonista e dell’autore, e se ne seguono i progressi nei viaggi in Italia fonti di emozioni e di scoperte; ma soprattutto si rivive l’escalation di successo del protagonista e dei suoi fratelli alle prese con le difficili sfide affrontate con coraggio nel nuovo mondo. Nella storia entra Teramo, meta di visite del protagonista, e anche Campli e Giulianova, con la chiesa di San Flaviano. Disegni artistici in gran parte inediti di Guido Montauti sul paese e di Diego Esposito sull’America fanno da cornice preziosa alla storia narrata.
Il romanzo è stato vincitore assoluto del Premio “VLADIMIR NABOKOV” 2007, dell’Agenzia letteraria Interrete di Lecce.
Nel 2007, inoltre, ha avuto i seguenti altri riconoscimenti che, uniti a quelli appena citati, mostrano un apprezzamento a 360°, al Sud e al Centro, alle Isole e al Nord:
- PREMIO SELEZIONE “ANGUILLARA SABAZIA” 2007, Roma
- TERZO PREMIO “ASS0CIAZIONE CHIESE STORICHE” 2007, Palermo
- QUINTO PREMIO “ALBEROANDRONICO” 2007, Roma
- FINALISTA PREMIO “CITTA’ DI ARONA” 2007, Novara
- SEMIFINALISTA TROFEO “PENNA D’AUTORE” 2007, Torino
Ecco alcuni stralci di motivazioni dei riconoscimenti ricevuti dal romanzo:
“Un simbolo del successo delle nostre emigrazioni, una saga di cinquant’anni che riserva scoperte inattese”
dal Premio Int.le “Terra del Vesuvio”)
“Un viaggio nel mondo dell’emigrazione, un uomo alla conquista di un nuovo paese e di se stesso”
(dal Premio Selezione “Anguillara Sabazia”)
“Un bel romanzo. I tratti più belli sono quelli che descrivono l’afflato amoroso”
(dal Premio “Associazione Chiese Storiche”)
“La risposta al Padrino. Un romanzo appassionante sull’emigrazione dalla montagna abruzzese”
(dal Premio “AlberoAndronico”)Nel settantennale della morte di Gabriele d’Annunzio ci piace ricordare che Romano M. Levante è autore del libro-inchiesta “D’ANNUNZIO L’UOMO DEL VITTORIALE”, Andromeda Editrice 1998, un viaggio nel profilo interiore del Poeta con testimonianze, lettere inedite e confessioni autobiografiche.

Libri. Sabato 14 Giugno p.v., dalle ore 17.00, presso il Palazzo Kursaal a Giulianova, si terrà la manifestazione di presentazione del volume di poesi


Si porta a conoscenza che Sabato 14 Giugno p.v., dalle ore 17.00, presso il Palazzo Kursaal a Giulianova, si terrà la manifestazione di presentazione del volume di poesie OLTRE di Franca Bonaiuti.
Il programma prevede i saluti del Sindaco Claudio RUFFINI e dell’Assessore alla Cultura Laura CIAFARDONI ed i seguenti interventi:
- Franca BONAIUTI (autrice del libro e poetessa)
- Pierluigi LAZZARINI (giornalista – conduttore della presentazione)
- Daniele AQUILI (architetto – presentatore della cerimonia)
- Vincenzo BALDELLI (giornalista – interverrà nella presentazione)
- Claudio TALIENTO (Vice Presidente Associazione “Risveglio” – interverrà nella presentazione)
- Emanuela CARNEVALE (Componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione “Risveglio” – eventuale intervento)
- Enzo D’URBANO (Vice Presidente Associazione Nazionale Borghi autentici d’Italia)
- Clemente FRANCIOSI (baritono di fama internazionale – canterà in apertura un’aria di successo )
- Emanuele CARBONI (attore – declamerà alcune poesie)
- Flavio TROIANI (musicista – suonerà nel corso della presentazione).
Confidando nella Vs. collaborazione, si ringrazia e si porgono cordiali saluti
Ufficio Cultura Manifestazioni e Turismo
F.to Ludovico RaimondiCOMUNICATO STAMPA N.1
del 3 agosto 2007

NOTE POETICHE AL CASTELLO DI ORVINIO (RIETI)

Verrà presentato sabato 11 agosto alle ore 17,00 presso il Castello di Orvinio (Rieti) il libro di poesie “Oltre” della poetessa Franca Bonaiuti.
Rino Fusi, primo cittadino di Orvinio, farà gli onori di casa. Interverranno i presidenti delle limitrofe Comunità montane ed i sindaci di Carsoli, Poggio Moiano, Rocca di Botte, Pereto, Vallinfreda, Vivaro, Arsoli, Pozzaglia Sabino, Scandriglia. Presente l’avv. Francesco Napolitano, Presidente dell’Associazione Risveglio (assiste persone colpite da gravi traumi cranici), alla quale saranno devoluti gli introiti della pubblicazione. Coordineranno l’architetto Daniele Aquili ed il giornalista Pierluigi Lazzarini. L’attore Emanuele Carboni declamerà alcune poesie.
“Oltre”. Titolo dimesso e modesto che non deve trarre in inganno, sapendo che si possono dire cose grandi, nobili, con parole semplici, che parlano al cuore e lo fanno parlare. L’impresa di Franca Bonaiuti è doppiamente eversiva. Dopo numerosi attestati e premi ha deciso di racchiudere le sue poesie in un’opera prima, alla ricerca di emozioni da trasmettere, guidate da un sentimento profondo che racchiude i veri valori dell’esistenza: la famiglia, la fede, l’amore, il dolore, l’amicizia. Alcune sono dedicate a personaggi illustri: Benigni, Gassman, Neruda, Alda Merini (con la quale coltiva uno splendido rapporto di stima e di amicizia).
Poesia come compagna di vita. E mai silenzio risulta più chiassoso come nelle poesie di Franca Bonaiuti.COMUNICATO STAMPA N.2
del 9 agosto 2007

NOTE POETICHE AL CASTELLO DI ORVINIO (RIETI)

Sabato 11 agosto alle ore 17,00 presso il Castello di Orvinio (Rieti), la poetessa Franca Bonaiuti presenta la sua prima raccolta di poesie dal titolo “Oltre”.
Rino Fusi, primo cittadino di Orvinio, farà gli onori di casa. Interverranno i sindaci di Carsoli (Luciano Lauri), Poggio Moiano (Sante Desideri), Rocca di Botte (Renato Pietroletti), Pereto (Giovanni Meuti), Vallinfreda (Piero Chilletti), Riofreddo (Giorgio Caffari), Vivaro (Gaetano Cerini), Arsoli (Claudio Bruni), Pozzaglia Sabino (Nazareno Papili), Scandriglia (Domenico Scacchi).
Coordineranno Daniele Aquili e Pierluigi Lazzarini. L’attore Emanuele Carboni declamerà alcune poesie; il musicista Flavio Troiani si esibirà all’oboe.
Il libro non è in vendita; desiderio dell’autrice è quello di destinare eventuali donazioni all’Associazione Risveglio (assiste persone colpite da gravi traumi cranici). Sarà presente il Presidente, avv. Francesco Napolitano.
Motivo dominante delle liriche di Franca Bonaiuti è l’immenso amore e l’umana comprensione per il prossimo. Il progetto risponde ad un diffuso bisogno di riscoprire e approfondire i valori profondi e fondanti della propria vita e del vivere insieme. Un libro volutamente semplice. Poesia come compagna di vita.
COMUNICATO STAMPA N.3
del 12 agosto 2007


EMOZIONI POETICHE AL CASTELLO DI ORVINIO (RIETI)


Franca Bonaiuti ha presentato la sua raccolta di poesie “Oltre” ad un folto e attento pubblico, in una bellissima sala del Castello di Orvinio (Rieti). Anfitrione il Sindaco Rino Fusi, numerose le autorità politiche, religiose e militari presenti.
L’incontro si è aperto con la lettura della poesia “Figlio”, scelta dall’autrice perché tratta un tema di estrema attualità. Il dibattito, presentato da Daniele Aquili e coordinato da Pierluigi Lazzarini, ha permesso alla poetessa di evidenziare la propria vita, le sue opere e l’impegno nel sociale. Francesco Napolitano, presidente dell’Associazione Risveglio (alla quale sono destinati i proventi del libro), ha sensibilizzato tutti sulle problematiche delle persone colpite da gravi traumi cranici.
Clou della presentazione la telefonata alla poetessa Alda Merini, con la quale Franca Bonaiuti ha uno splendido rapporto di stima e amicizia. La Merini, rispondendo ad alcune domande del giornalista Vincenzo Baldelli, ha sottolineato come “la lettura del libro risulta particolarmente piacevole ed offre importanti spunti di riflessione... L’amore e la verità sono la stessa cosa, ma anche la fede. La fede nel Signore, nel creato che vediamo ogni giorno, insondabile nella nostra piccolezza, ci fa meravigliare. Il cuore del poeta è così: deve meravigliarsi di tutto”.
“Oltre”. Un libro dalle infinite sorprese, in cui la poesia si presenta più che mai come immagine di una parola, immagine di un segno. In una naturalezza che rende speciale la poesia di Franca Bonaiuti.

Ambiente. Comunicato del WWF Teramo

Comunicato stampa del 29 maggio 2008

Il WWF segnala lavori non autorizzati per l’apertura di una strada e lo sbancamento di una collina in località Fonte Baiano.


La Sezione WWF di Teramo nel dicembre 2007 ha segnalato ai competenti Uffici comunali l’esecuzione di pesanti lavori in via Fonte degli Abbagliati, sopra località Fonte Baiano.
Detti lavori sono consistiti nell’apertura di una strada e nello sbancamento di una collina con movimentazione di rilevato, deposito sul suolo e successivo consolidamento del terreno al fine di costruire un piano artificiale.

Successivamente alla segnalazione del dicembre 2007, i rappresentanti dell’Associazione si sono recati più volte presso gli Uffici comunali al fine di verificare se i lavori fossero stati effettivamente autorizzati, tenuto conto il cantiere al momento dei sopralluoghi effettuati dai volontari del WWF era sprovvisto del prescritto cartello dei lavori.

A seguito degli accertamenti e dei sopralluoghi effettuati dai Vigili Urbani, il settore Urbanistica e Pianificazione Territoriale del Comune ha accertato la mancanza del permesso a costruire ed ha così, in un primo tempo, ordinato la sospensione dei lavori con ordinanza dirigenziale del 26 febbraio 2008 e, successivamente, ha ordinato la demolizione di quanto realizzato ed il ripristino dello stato dei luoghi entro 90 giorni, con ordinanza dirigenziale del 28 aprile 2008.

Il WWF continuerà a vigilare perché effettivamente si giunga al ripristino dei luoghi ed ha incaricato i propri legali di seguire la vicenda anche al fine di una costituzione di parte civile.

Ragazzi. Recita di fine anno al Kursaal

RECITA DI FINE ANNO SCUOLA G. BRAGA


Giulianova li 29/05/08

Grande successo alla recita di fine anno al Kursaal dei ragazzi delle classi terze elementari della scuola Gaetano Braga dell’Annunziata.
Un successo veramente straordinario, sembravano degli attori nati, che hanno in qualche modo riproposto gli usi e costumi degli anni 60/70/80/90 e 2000, questo grazie al grandioso lavoro che hanno svolto le maestre: Rossella, AnnaMaria, Silvana, Antonietta, Anna Palumbi che li hanno preparati con molta cura e pazienza, un plauso particolare va alla maestra Ketty che ha ideato e diretto lo spettacolo e vedere questi bambini sul palco con molta disinvoltura e allegria, e’ stato davvero uno spettacolo fantastico per le molte persone che hanno riempito la sala applaudendoli dall’inizio alla fine.
Si spera che la cosa possa continuare ancora nei prossimi anni e magari ampliarlo ancora di piu’
Grazie di cuore.

Carmine Martelli.

Teatro. Teatro della Salute Prima rappresentazione pubblica sabato 31 maggio alle 18.30 sul Belvedere di Montone (Mosciano Sant’Angelo) di

Teatro della Salute
Prima rappresentazione pubblica sabato 31 maggio alle 18.30 sul Belvedere di Montone (Mosciano Sant’Angelo) di

RUBA LA BANDIERA DELLA SALUTE

testo teatrale di Maria Cristina Cianella i cui protagonisti principali sono Frutta e Ortaggi con la partecipazione di Acqua, Terra e Sole, messo in scena con le classi I, II, III, IV e V dell’istituto comprensivo “Cardelli” di Mosciano per educare divertendo bambini e adulti al consumo quotidiano di frutta e verdura secondo stagione.

Teatro della Salute è il nuovo step del progetto PATTO PER LA SALUTE lanciato da Slow Food Condotte Teramane negli istituti di istruzione primaria e secondaria della provincia di Teramo con l’avvio dell’anno scolastico.
RUBA LA BANDIERA DELLA SALUTE ha come personaggi il Sole, la Terra, l’Acqua, le Frutta e gli Ortaggi che nello svolgersi della trama raccontano le loro caratteristiche e proprietà nutritive, quindi i benefici derivanti dal loro consumo che deve essere attento alla freschezza e stagionalità affinché l’organismo possa trarre il meglio dai prodotti della Terra.

L’utilizzo di frutta e verdura freschi e naturali è il primo passo per l’educazione alla salute a partire dai primissimi anni di vita, afferma il fiduciario Raffaele Grilli che sabato interverrà per presentare il lavoro teatrale nelle sue più profonde motivazioni.

L’appuntamento è rivolto all’intera cittadinanza, con ingresso libero.


segue










Anticipando le linee guida del progetto Guadagnare Salute lanciato dal

Ministero della Salute per prevenire la pericolosa tendenza all’obesità, il

PATTO PER LA SALUTE è un progetto studiato in collaborazione con

Arssa Abruzzo, Università degli Studi di Teramo – Facoltà di
Scienze e Tecnologie alimentari e di Medicina Veterinaria, Istituto
Zooprofilattico di Teramo “Caporale”, Asl Teramo, Ufficio
Scolastico Provinciale, Provincia e Comune di Teramo. Con la guida
scientifica del Centro regionale di Fisiopatologia della Nutrizione della
Asl di Teramo diretto dal dott. Paolo De Cristofaro.

Il contributo al PATTO PER LA SALUTE delle classi di alunni aderenti al progetto – annuncia il fiduciario Grilli- sarà presentato al Salone internazionale del Gusto che si svolgerà a Torino nell’ottobre prossimo.






- Ufficio Stampa: Jolanda Ferrara 333 3750524 -

Provincia. convocazione consiglio


Convocato per il 3 giugno il Consiglio Provinciale

È stato convocato per martedì 3 giugno, alle ore 16,30 (e in seconda convocazione per il 4 giugno alle 17,30), il Consiglio Provinciale. L’ordine del giorno è il seguente:

IV° Settore Bilancio e Finanze - relatore Ass. Pantone - 3^ Commissione
Ratifica deliberazione della Giunta Provinciale N. 275 del 24/04/2008 avente per oggetto " Bilancio e Finanze - Terza Variazione al Bilancio di Previsione anno 2008.

V° Settore Urbanistica - relatore Ass. Di Marco - 5^ Commissione
Comune di Nereto - Progetto d'area in variante parziale al piano particolareggiato del centro storico. Ditta Ramay Isa - Dituri - Triozzi Eva e Franca. Provvedimenti ex art. 20 L.R. 18/83 nel testo vigente;
Comune di Pineto - Ampliamento Chiesa di Maria SS. Immacolata - Deroga ex art. 64 L.R. 18/83 nel testo vigente - Nulla - osta;
Comune di Giulianova - Piano di recupero in zona B 3.10 - Ditta: A.R.T Immobiliare srl. Provvedimenti ex art. 20 L.R. 18/83 nel testo vigente;
Comune di Giulianova - Variante al Piano di recupero in zona B 3.13- Ditta: L'Arcobaleno srl ed altri. Provvedimenti ex art. 20 L.R. 18/83 nel testo vigente;
Comune di Giulianova - Piano di recupero in zona B 2 "Cinema Teatro Ariston" - Ditta: F.lli Ettorre snc di Gaetano Ettorre & C.- Provvedimenti ex art. 20 L.R. 18/83 nel testo vigente;
Comune di Bellante - Nuovo Regolamento Edilizio Comunale - Provvedimenti ex art. 16 L.R. 18/83 nel testo vigente;

I° Settore Attività Produttive Relatore Di Marcello 2^ Commissione Regionalizzazione della programmazione negoziata Delibera CIPE 26/2003
Progetto "Consorzio Marca Teramana" . Approvazione Studio di fattibilità.

INTERROGAZIONE a firma del Consigliere Taraschi rivolta all'Assessore Assogna: "Stato dell' Arte sull'emergenza rifiuti".

INTERROGAZIONE a firma del Consigliere Taraschi rivolta all'Assessore Di Liberatore, in ordine alle ragioni per cui la Provincia non ha partecipato alla manifestazione Nazionale" Settimana della Cultura"


Teramo, 29 maggio 2008

Commercio. Borsa di Studio


COMUNICATO STAMPA




OGGETTO:BORSA DI STUDIO EUROPEA RISERVATA AD UNA GIOVANE LAUREATA


La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Teramo, su proposta del Comitato per l'Imprenditorialità Femminile, ha bandito un concorso pubblico per l'assegnazione di una borsa di studio di durata semestrale, riservata ad una giovane laureata, finalizzata all'acquisizione di competenze relative alle tematiche comunitarie, al funzionamento delle istituzioni europee ed alle procedure di accesso ai finanziamenti europei.La vincitrice, dopo uno stage aziendale di durata settimanale presso la Camera di Commercio di Teramo, sarà destinata presso la sede di Unioncamere a Bruxelles. La permanenza presso gli uffici di Unioncamere, a Bruxelles, partirà da settembre 2008.Il termine per la presentazione delle domande scade il 30 giugno 2008.

Il bando di concorso e la domanda di partecipazione sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio: http://www.te.camcom.it/




F.to IL PRESIDENTE (Dott. Giustino Di Carlantonio

Provincia. Ultimati i lavori sulle pareti esterne del Palazzo della Prefettura


Ultimati i lavori sulle pareti esterne del Palazzo della Prefettura

Sono stati ultimati i lavori di manutenzione straordinaria del palazzo sede della Prefettura di Teramo, in corso San Giorgio. L’intervento sull’immobile, di proprietà della Provincia, si è reso necessario per sostituire il rivestimento delle pareti esterne, dalle quali è stata rimossa tutta la cortina in laterizio apposta negli anni Cinquanta.

Il costo complessivo dei lavori, diretti dall’ufficio tecnico dell’Assessorato all’Edilizia, è stato di 270 mila euro. L’intervento è stato eseguito in un arco di tempo di circa otto mesi, anche per consentire alla Soprintendenza ai beni architettonici regionale di effettuare, di concerto con la direzione dei lavori, le scelte cromatiche più opportune.

“Siamo soddisfatti – dichiara l’assessore all’Edilizia Nicola Di Marco – che i lavori siano stati l’occasione anche per ottenere una significativa riqualificazione architettonica del palazzo. È stato inoltre importante aver eseguito nei tempi previsti gli interventi, così da rendere agibile l’edificio, anche negli spazi esterni, per la ricorrenza della festività nazionale del 2 giugno”.

Musica. Torna la rassegna i concerti d'organo



Torna la rassegna
I CONCERTI D’ORGANO


Consueto appuntamento di inizio estate, torna sulla scena delle manifestazioni promosse dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, la rassegna I Concerti d’organo 2008, che vede quest’anno la sua XXIV edizione. In un’ideale continuità, la rassegna, coordinata dall’organista Roberto Marini, riprende il discorso avviato nelle precedenti edizioni nel sommesso tentativo di costruire un vero e proprio percorso in un ambito tanto specifico quanto appassionante. Luogo privilegiato nel quale si terranno gli appuntamenti è la Chiesa Sant’Antonio, da sempre familiare cornice della rassegna.

Questo il calendario dei concerti che avranno inizio alle ore 21.15:
Martedì 3 giugno
JOSEF SLUYS - Belgio
Organista della Cattedrale di Bruxelles (B)

Venerdì 6 giugno
ROGER SAYER – Inghilterra
Organista della Cattedrale di Rochester (GB)

Lunedì 9 giugno
IROKO INOUE – Giappone
Organista della Filarmonica di Kaliningrad (Russia)

Mercoledì 11 giugno
SIMONE GHELLER - Italia

Lunedì 16 giugno
WOLFGANG SEIFEN – Germania
Organista della Gedaechtnis-Kirche di Berlino (D)

Mercoledì 18 giugno
HANS LEITNER - Germania
Organista della Cattedrale di Monaco (D)




29 maggio 2008 L’Ufficio Stampa

Provincia. conferenza stampa su Vincenzo Masignà


INVITO CONFERENZA STAMPA
Venerdì 30 maggio
Sala Giunta
Ore 11,30

Nel cinquantesimo anniversario della scomparsa di Vincenzo Masignà, comandante partigiano, dirigente politico e sindacale, Provincia di Teramo e associazione culturale Teramo Nostra ne ricorderanno la figura nel corso di una cerimonia pubblica in programma sabato alla presenza di familiari e autorità.

L’iniziativa e il significato della commemorazione saranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà domani, venerdì 30 maggio, alle ore 11,30, nella sala giunta dell’ente. Interverranno il Presidente, Ernino D’Agostino, il Presidente del Consiglio Ugo Nori, e il presidente e il direttore dell’associazione culturale, rispettivamente Piero Chiarini e Sandro Melarangelo.

Città di Giulianova. realizzare due Sarcofaghi Monumentali dedicati agli illustri giuliesi Riccitelli e Cermignani risale al 1982.


CITTA’ DI GIULIANOVA
PROVINCIA DI TERAMO

COMUNICATO STAMPA



L’impegno di realizzare due Sarcofaghi Monumentali dedicati agli illustri giuliesi Riccitelli e Cermignani risale al 1982.
L’Amministrazione Comunale di Giulianova ha inteso portare avanti tale impegno, ancora non rispettato dopo circa 25 anni, credendo, fortemente, nella necessità di valorizzare i Personaggi che hanno dato lustro alla Città di Giulianova.
Lo stiamo facendo con questa opera pubblica e con tutte le iniziative che abbiamo dedicato ed intendiamo dedicare a Crocetti, Braga, Bindi, Pagliaccetti etc.
Nel caso di specie, si è provveduto nel 2006 alla presentazione di un Bando Pubblico per la realizzazione di Sarcofaghi Monumentali.
Gli Uffici Tecnici del Comune di Giulianova, nella predisposizione del Bando, prevedevano uno studio di fattibilità per un importo pari ad Euro 30.000,00 di cui Euro 22.000,00 (+IVA) per lavori.
Tale importo rappresentava la disponibilità economica del Comune di Giulianova pur sapendo che l’aggiudicazione di un progetto dall’alto pregio artistico e monumentale avrebbe comportato oneri sicuramente maggiori.
A riprova di questo, il Bando apriva la possibilità a progetti migliorativi dello studio di fattibilità privilegiando la qualità dell’opera rispetto all’economicità della stessa.
La Commissione giudicatrice, formata esclusivamente da tecnici, sceglieva il Progetto presentato dall’Arch.Giovanni Vaccarini esclusivamente per la validità artistica e monumentale dell’opera.
Così come previsto nell’apposito Bando il progetto esecutivo veniva affidato al vincitore per la sua redazione.
Il progetto esecutivo prevedeva Euro 34.960,00 per lavori e 15.960,00 per somme in amministrazione per un totale di Euro 50.000,00.
A seguito di gara di appalto i lavori venivano affidati alla Ditta Andrenacci Filippo & Figli per un importo, a seguito di ribasso d’asta, pari ad Euro 32.555,18.
Restano a disposizione dell’Amministrazione (e non ancora spesi) i restanti 17.444,82 per la realizzazione di ulteriori lavori da definire atti a migliorare anche la zona circostante oltre che per il pagamento del tecnico e degli oneri accessori.
Tanto si doveva per la massima trasparenza amministrativa.

Sport. Ottima prova del Velo Club Giulianova alla 38° edizione della Gran Fondo internazionale Nove Colli di Cesenatico

Ottima prova del Velo Club Giulianova alla 38° edizione della Gran Fondo internazionale Nove Colli di Cesenatico svoltasi il 18 maggio scorso. La spedizione giuliese ha completato i due percorsi in programma, rispettivamente di 130 e 205 km, giungendo al traguardo dopo una prova massacrante svoltasi nell'appennino emiliano conclusasi con la scalata di ben nove salite, alcune delle quali affrontate sotto una pioggia battente.Ecco i nomi degli intrepidi ciclistii giuliesi che hanno portato a termine la prova: Ubaldo Bellaspica, Luciano Casaccia, Giampiero Chiappani, Dario Durante, Domenico Foglia, Remo Pigliacampo, Francesco Romani e Orazio Sacchini.Particolarmentete festeggiato Romani che quest'anno ha raggiunto il primato delle 100 Gran Fondo disputate. All'arrivo, l'atleta è stato festeggiato con una targa ricordo.Alla Nove Colli hanno partecipato 11.000 ciclisti giunti da ogni parte del mondo. Per la nostra città si è trattato anche di un'ottima promozione turistica (oltretutto gratuita) grazie alle maglie giallorosse presenti nel gruppo su cui spiccava il nome di Giulianova.
Domenico Foglia

Politica. LA “QUESTIONE FANNULLONI” A GIULIANOVA !


LA “QUESTIONE FANNULLONI” A GIULIANOVA !



Giulianova, 29 MAGGIO 2008


Ritengo innanzitutto doveroso ringraziare tutti gli organi di stampa che hanno riportato il dibattito avvenuto nell’ultimo Consiglio Comunale, sulle problematiche relative ai dipendenti del nostro Comune, dopo gli interventi di merito del sottoscritto e del collega Consigliere Romolo Lanciotti.

E’ stata una buona occasione per riaffermare, da parte di Forza Italia, la necessità di valorizzare coloro che operano correttamente nella pubblica amministrazione e nello stesso tempo ammonire e, se necessario, punire chi vive da parassita mettendo in forte discussione il lavoro di tutti.

Ci siamo sempre battuti per questo e non accetteremo la tesi di qualcuno che sostiene che tutto va bene, nella obsoleta speranza di non perdere i voti di qualche dipendente comunale (ricordo a questi signori che cosi perderanno i voti dei cittadini giuliesi che giustamente vogliono trovare nei servizi e negli uffici municipali organizzazione ed efficienza).

Non è più tollerabile che il centro sinistra della Regione Abruzzo chiuda importanti reparti dell’ospedale di Giulianova per mancanza di fondi e che nello stesso tempo si continui a spendere risorse importanti per alcuni dipendenti pubblici (dai Ministeri ai Comuni) improduttivi e nullafacienti.

Non è un caso che il Ministro Brunetta del Governo Berlusconi , nel disegno di legge sulla “ottimizzazione e produttività del lavoro pubblico”, ha previsto non solo il licenziamento del dipendente pubblico fannullone ma anche del medico compiacente che ha fatto la certificazione necessaria per assentarsi dal posto di lavoro.

La politica giuliese deve fare necessariamente un salto di qualità in tal senso ed in merito assicuro l’impegno di Forza Italia affinché nella gestione del “Palazzo di Città” siano premiati i meritevoli e puniti gli assenteisti.



Flaviano Montebello
Coordinatore Forza Italia Popolo della Libertà - Giulianova

mercoledì 28 maggio 2008

Musica. Mogol a Teramo per il "Tributo ad Ivan Graziani".




Mogol a Teramo per il "Tributo ad Ivan Graziani".

Venerdì 30 maggio 2008, l'Associazione Comitato di Frazione Nepezzano organizza la quinta edizione del Tributo ad Ivan Graziani, Raduno Nazionale dei fans del chitarrista teramano. La manifestazione viene realizzata con la preziosa collaborazione di Ernino D'Agostino, Presidente della Provincia di Teramo, e grazie al lavoro e alla dedizione di amici, musicisti, fans ed appassionati di Ivan Graziani.

La quinta edizione della manifestazione si suddivide in due importanti e significativi momenti. Una grande festa di musica e parole, colori ed emozioni: una prova evidente dell'immutato affetto del mondo della musica abruzzese e nazionale nei confronti di Ivan Graziani. Parteciperanno interpreti ed autori, cantautori, giornalisti ed opinionisti per ricordare l'artista e la persona.

Nel pomeriggio di venerdì si terrà, presso il Circolo Teramano, un incontro dal titolo "… a 50 anni da Nel Blu dipinto di Blu, come è cambiato il ruolo del cantautore nella Comunicazione Sociale": al convegno saranno presenti alcune dei personaggi più rilevanti nel panorama della musica italiana come Mogol, Dario Salvatori, Ernesto Bassignano, Anna Graziani e Andrea Ledda. La discussione sarà moderata da Paolo Di Vincenzo, musicologo e giornalista de Il Centro.

La musica sarà al centro del programma serale: il palco di Piazza Spinozzi, a Nepezzano, ospiterà i concerti di Nicoletta Dale, Italo Ferrante ed i Dr. Jekill & Mr. Hyde, Ivan Garage e Filippo e Tommy Graziani. Le canzoni di Ivan Graziani saranno il filo conduttore delle esibizioni delle band, insieme ai brani di Lucio Battisti e dei più amati cantautori italiani.

Alle 22.00, Mogol e Ernesto Bassignano, conduttore della trasmissione "Ho perso il trend" su Radio 2, saranno i protagonisti di un'intervista pubblica, presentata da Dario Salvatori e Nduccio, sulla figura e le canzoni di Ivan Graziani.

Ad aprire la rassegna, Aspettando il Tributo. Una ribalta importante, organizzata dall'Associazione Fare Musica per la serata di giovedì 29 maggio: i locali di Nepezzano saranno il teatro delle esibizioni dei gruppi del Teramano, in una anteprima nel segno della musica e del divertimento.

Di seguito il programma completo della manifestazione:

Giovedì 29 Maggio
ore 21.00"Aspettando il Tributo": musica dal vivo con band teramane, in tutti i locali del territorio di Nepezzano.

Venerdì 30 maggio

ore 18.30Circolo Teramano Via A. Costantini, 6, (zona Piazza Martiri della Libertà)

In collaborazione con il Premio Pigro, convegno-dibattito:"… a 50 anni da Nel Blu dipinto di Blu, come è cambiato il ruolo del cantautore nella Comunicazione Sociale."

Interverranno:
Mogol, autoreDario Salvatori, giornalistaErnesto Bassignano, cantautore e conduttore radiofonicoAnna Graziani, Associazione PigroAndrea Ledda, movimentista culturale
Moderatore: Paolo Di Vincenzo, musicologo, giornalista de "Il Centro"

ore 21.15Piazza Roberto Spinozzi - Nepezzano (Teramo)
Tributo ad Ivan: notte, note, musica e ricordiNicoletta Dale, omaggio ad Ivan e a Nino DaleItalo Ferrante ed i "Dr. Jekill & Mr. Hyde"Ivan GarageFilippo e Tommy Graziani

ore 22.00Piazza Roberto Spinozzi - Nepezzano (Teramo)
Mogol e Ernesto Bassignano, intervista pubblica.Presentatori: Dario Salvatori e Nduccio.
Direzione Organizzativa: Corrado Pelizzi - tel. 349 5960573 - mail: cpelizzi@yahoo.it Direzione Artistica Germano D'Aurelio - mail: nduccio@nduccio.com
________________________________________________________________________

Fabio CiminieraUfficio Stampa Wide Soundmobile: +39.347.4098632e-mail: http://www.blogger.com/skype: fabio.ciminiera----------------------Wide SoundVia L. Fioravanti, 2664020 Nepezzano (TE)phone: +39.0861.558611web: http://www.widesound.it/e-mail: http://www.blogger.com/

Convengno. Presso la Libreria “Book Café” in Montesilvano, Via Vestina 130, sabato 31 maggio 2008

Incontro pubblico“Le Verità della Scienza”Montesilvano, sabato 31 maggio 2008 ore 18:00Libreria “Book Cafè”Via Vestina 130, Montesilvano (PE)Presso la Libreria “Book Café” in Montesilvano, Via Vestina 130, sabato 31 maggio 2008 alle ore 18:00, si terrà un convegno sul tema “Le Verità della Scienza”, per discutere sul rapporto tra Scienza ed Etica, con preciso riferimento alle tendenze eugeniste che stanno pervadendo alcuni campi della ricerca scientificaInterverranno:Dott.ssa Agnese Pellegrini, giornalista per l’Avvenire e l’Osservatore Romano.Avv. Massimo Micaletti, Docente di Diritto Amministrativo presso l’Università di Chieti. Componente comitato Verità e VitaDott. Alessandro Pertosa, Dottore in Farmacia ed in Filosofia, autore di numerose pubblicazioni in materia di Bioetica, Componente comitato Verità e VitaPresenta e modera: Marco Solfanelli. Presidente di “Amicizia Cristiana”.

Giornalismo. Newsletter www.gabrielemastellarini.com, CASO MORO: GIALLO SUI DOCUMENTI

CLAMOROSO! Dall'archivio del "Corriere della Sera" (24 settembre 1998, pag. 16) spunta un articolo di Maria Antonietta Calabrò dal titolo "Moro tolto il segreto su migliaia di carte di Sisde e Carabinieri. Iniziativa del Governo. Ora le carte vanno in Commissione stragi".
Nel testo si legge che "Il governo ha liberato dal segreto un mole enorme di documenti", "centinaia di fascicoli, migliaia di atti sul caso Moro, sulle Br e su Autonomia operaia". "Gran parte del materiale era coperto da una classifica di segretezza molto elevata, stando alle parole usate dallo stesso Ministro dell'Interno Giorgio Napolitano nella lettera inviata al Presidente della Commissione Stragi, Pellegrino, per comunicargli la decisione persa dal presidente del Consiglio, il 24 giugno". (all'epoca il Premier era Romano Prodi)
"Arriveranno ai magistrati - si legge ancora dal Corsera - 25 faldoni di carte, di cui si conosceva solo un indice e qualche atto; altri 2 faldoni di carteggio perventuo successivamente al marzo '92 e altri 60 faldoni che pur non riferendosi al caso Moro possono contenere atti di interesse (22 faldoni riferiti alle Br...22 faldoni relativi ad Autonomia operaia; 7 alle Unità Comuniste Combattenti)... Infine il Sisde il 3 luglio ha fatto sapere a Napolitano che erano stati trovati nei suoi archivi 24 faldoni relativi al rapimento Moro, 21 fascicoli riferibili o intestati all'esponente Dc; 20 riferiti al caso Moro, 185 con riferimenti alla vicenda Moro e 135 intestati alle Br o all'Autonomia. E proprio dall'archivio del Sisde (si legge ancora) potrebbero arrivare adesso le più rilevanti novità, tanto che Pellegrino dice: "Certo adesso che torna sarebbe interessante ascoltare in proposito anche Gelli". L'operazione di "declassificazione" dei documenti "segreti" o addirittura "segretissimi" è in corso in questi giorni.
Così il Corriere della Sera di 10 anni fa, mentre su "Panorama" del 7 marzo scorso, nel commentare la lettera di Napolitano a Pellegrino dell'agosto '98 si parla ancora dell'esistenza di documenti sotto segreto di Stato, MA SONO proprio quelli del Side del 3 luglio '98 che A QUANTO PARE non sono stati affatto desecretati. (forse perché la delibera della Presidenza era del 24 giugno e gli atti sono stati rinvenuti il 3 luglio?)
Scrive "Panorama", Si tratta innanzitutto di «27 faldoni relativi al caso Moro, che coprono il periodo dal 2 febbraio 1978 a oggi» scrive Napolitano nella lettera inviata a Pellegrino nell’agosto 1998. Poi ci sono altri «60 faldoni che, pur non riferendosi direttamente al “caso Moro”, possono tuttavia contenere atti di interesse (si tratta di: 22 faldoni riferiti a “Brigate rosse”, 9 ad attentati, risoluzioni e sequestri di carteggio nei “covi” delle stesse, 22 ad “Autonomia operaia”, 7 a “Unione comunisti combattenti” e “Partito comunista combattente”)». Ma non è tutto. Perché a questo materiale, che era custodito negli archivi della «Segreteria speciale» del ministero dell’Interno, c’è da aggiungere quello del Sisde. Il servizio segreto civile, scrive infatti Napolitano, «interessato dai miei uffici, ha comunicato il 3 luglio u.s. che, a quella data, erano stati rinvenuti 24 faldoni inerenti il rapimento e l’uccisione dell’on. Moro, 21 fascicoli intestati comunque allo statista, 20 riferiti direttamente o indirettamente al “caso Moro”, 185 con riferimenti alla vicenda e 135 intestati a “Brigate rosse” e “Autonomia operaia”».
IN SOSTANZA SONO GLI STESSI FALDONI DI CUI PARLAVA "IL CORRIERE DELLA SERA" 10 ANNI FA CHE DOVEVANO ESSERE GIA' DI PUBBLICO DOMINIO E CHE INVECE, COME CONFERMATO DALLA CORRISPONDENZA PELLEGRINO-NAPOLITANO DI AGOSTO '98, SONO ANCORA CHIUSI NEGLI ARCHIVI DEL SISDE.
Più che ascoltare Gelli sarebbe interessante ascoltare adesso Pellegrino. In 10 anni lui cos'ha fatto per recuperare quelle carte? Le ha solo custodite oppure le ha anche lette? E perché non darle agli altri commissari? Perché non rendere tutto pubblico dieci anni prima, visto che la notizia era stata pubblicata?
Un'ultimissima su Romano Prodi. Credo che lui volesse e voglia veramente questa operazione verità. Perché qualcuno continua a impedirla?
I fatti vanno raccontati tutti. Chi ne censura qualcuno e un disonesto che prima o poi viene smascherato. (Indro Montanelli)

Newsletter www.gabrielemastellarini.com

Eventi. Miss Italia 2007, Silvia Battisti, sarà ospite a Giulianova (TE)


Miss Italia 2007, Silvia Battisti, sarà ospite a Giulianova (TE)

Venerdì prossimo, 30 maggio 2008, dalle ore 16:00 e fino alle ore 20:00, nella Città di Giulianova arriverà Miss Italia 2007, Silvia Battisti, ospite del negozio di Luciano Cerasi e Carla De Martiis, il Centro Intimo Carla & Luciano (Via Trieste, 53 – zona centrale del lido della Città).

La Miss è stata invitata a Giulianova tramite l’azienda che da sempre sponsorizza il titolo nazionale, la Cotonella. Dalle 16:00 in poi, Silvia Battisti, rilascerà interviste, firmerà autografi e si farà fotografare dai suoi numerosissimi fans. Dopo le 20:00, pernotterà proprio a Giulianova.

Chi è Silvia Battisti ?
Nasce a San Martino Buon Albergo, in Provincia di Verona, il 7 marzo del 1989. Attualmente vive nella frazione di Marcellise, nella stessa Città dove vive con la madre e le tre sorelle (è orfana di padre). E’ stata anche Miss Veneto e attualmente è la Miss Italia incarica, eletta nel 2007. E’ alta 1,80, ama lo sport ed è una pallavolista, dopo la maturità liceale, si è iscritta all’Università. Vorrebbe intraprendere la carriera di modella, ma non disdegna la TV. Alla sua elezione nel 2007, seguirono numerose polemiche sull’opportunità della presenza di “troppe” magre al concorso.


Per informazioni Centro Intimo di Luciano & Carla, Sede legale Via del Popolo, 17, 64021 Giulianova alta (TE) 085-8004883 e/o 329-7359494

Libri. Elio Veltri, sarà presente a Giulianova il 5 giugno 2008, ore 20:30


Presentazione del libro di Elio Veltri
IL TOPINO INTRAPPOLATO
II titolo di questo libro è ripreso da un'intervista a Mino Martinazzoli che, riferendosi ai comportamenti del centrodestra e a 'una inconsapevole resa alle logiche del berlusconismo', disse che gli ricordavano 'quel topino che, intrappolato, agli amici intenti a liberarlo spiegava che lui non si lamentava della trappola, ma solo della cattiva qualità del formaggio'. La trappola è scattata sulle regole, la legalità, la giustizia e l'etica, i termometri di una democrazia. Deriva delle regole, illegalità e corruzione, paralisi della giustizia e assenza di etica hanno favorito il degrado. Senza legalità, l'Italia si allontana dall'Europa. Questo è il terreno sul quale il centrosinistra avrebbe dovuto combattere e battere Berlusconi. Finora non è accaduto.
Può accadere se cambia la cultura politica e si rinnova la rappresentanza nelle istituzioni. Nel declino morale, fisico e sociale che imperversa, la prima vittima è la verità. Il malato Italia è grave ma non è perduto. Tuttavia, la politica e i partiti non sono il medico. Sono la malattia. E la malattia non solo non si cura da sola, ma si diffonde a tutto il corpo del paese, ingoiando ricchezze, istituzioni, democrazia. La questione morale è divenuta un vero marchio di delegittimazione. Per gli incensurati che si avvicinano alla politica sono tempi duri. Chi delinque è premiato. Reati e condanne fanno curriculum e carriere e costituiscono messaggi rassicuranti alle organizzazioni criminali. Il libro parla di questo. Fornisce dati che le televisioni nascondono. Dice cose delle quali i partiti, tutti i partiti, non vogliono parlare. Dimostra che un paese illegale e senza etica della responsabilità non ha futuro. E propone come uscirne.
Elio Veltri è nato a Longobardi (Cosenza) nel 1938 e dal 1956 vive a Pavia, dove ha svolto attività di medico ed è libero docente dell’Università di Pavia. Iscritto al PSI nel 1956, ne è uscito nel 1981. Nel corso della sua lunga militanza politica ha ricoperto più volte incarichi pubblici, come sindaco di Pavia, consigliere regionale della Lombardia, deputato dell’Ulivo, membro delle commissioni Affari Costituzionali, Anticorruzione, Giustizia e Antimafia.
Celebri sono le sue inchieste sulla legalità del sistema economico e politico italiano.
Si è interessato particolarmente alla giustizia nel periodo di Tangentopoli, durante il quale scrisse il saggio Milano degli scandali (con Gianni Barbacetto), 1991; tra i tanti libri e gli innumerevoli interventi ricordiamo in particolare DA CRAXI a craxi, 1993; Manifesto per un paese normale, 1995; L’odore dei soldi (con Marco Travaglio), 2001; Le Toghe Rosse, 2002; La legge dell’impunità, 2003 ; e, in questa collana, Il governo dei conflitti (con Francesco Paola), 2006.
Sandro Abbondanza
Coordinamento regionale Abruzzo
LA REPUBBLICA DEI CITTADINI
Coordinamentoregionale Abruzzo
LAREPUBBLICA DEI CITTADINI
da Wikipedia, chi è Elio Veltri

Giovani. Conferenza Stampa Giugno Giovani 2008 a Giulianova


Non vi preoccupate…..anche quest’anno arriva……. GIUGNOGIOVANI


Conferenza stampa di presentazione
Martedì 3 giugno 2008
Ore 11,00
Comune di Giulianova
Corso Garibaldi, 109

Sport. Indy mitica. Anche con milioni di premi, riceviamo da Lino Manocchia, giornalista giuliese negli USA


Riceviamo dal giornalista giuliese, Lino Manocchia.

NIP - News ITALIA PRESS agenzia stampa - N° 103 - Anno XV, 28 Maggio 2008, 09:38:00
Italiani nel Mondo
Dopo Indy
Indy mitica. Anche con milioni di premi
28-05-2008 09:05:38
Indianapolis - Un'altra massacrante,elettrizzante, pericolosa corsa automobilistica passa alla storia e con essa una curiosa, interessante rassegna di quello che e' stato diviso tra i concorrenti dopo il " rumoroso baccanale". Gli sponsors, i diritti televisivi della ABC , le reclam e gli incassi al botteghino hanno fruttato allo speedway una borsa record di 14.406.658 dollari, la cui grossa fetta, pari a 2.980.000 e' andata al vincitore Scott Dixon, l'asso del team Ganassi dando tra l'altro l'impressione che, meritatamente, abbia messo l'ipoteca sul campionato appena iniziato.
Penna in mano, leggiamo che l'australiano avendo guidato i 33 scatenati cavalieri per 115 dei 200 giri in programma, alla media di 143.567 miglia /h, ha guadagnato 17.000 dollari a giro., e complessivamente 15.000 dollari a giri per la durata di 200 passate. Parliamo gia' di record finanziario. E gli altri?, direte,
Secondo si e' piazzato un rookie, il brasiliano Vito Meira, che , giunto ad un soffio dall'australiano si e' accontentato del milione e 274 mila dollari, mentre Marco Andretti, nipote del grande "piedone" Mario Andretti, ha messo in banca 800 mila dollari. Quarto il brasiliano, campione di danza alla TV, che incassava 462.815 dollari e quinto Ed Carpenter figliastro del padrone dello speedway Tony George, che gli assegnava 399.665 dollari.,
Non si registrava una tale abbondanza dal 2004, quando Buddie Rice incasso' per la corsa 1.762.000 dollari - rappresento' un primato.
Dunque parlare di primati sul giro, o di una media sino ad oggi mai toccata c'e da rimanere di stucco. La nazione non versa in rosee condizioni, la disoccupazione e' inarrestabile, il petrolio sta salendo a tempo record verso il cielo, una specie di guerra in Iraq non sembra volersi calmare,eppure, i milioni (che follia!!) per la gara delle gare, si ottengono con cifre primato che fan gola e ingigantiscono il significato della manifestazione.
Che sia l'effetto "Unione" delle due serie di recente data? Indubbiamente l'interesse per la 92ma edizione di Indy c'e' stato. Gli sportivi non credevano piu' di dover pagare 200 dollari su una sedia di ferro per 4 ore, soltanto perche' Indianapolis e' un mito, scemato sensibilmente pero', per l'ego dell'attuale Capo della Gerusalemme dell'auto.
Promesse, proposte, idee giacciono sul suo tavolo nella speranza che nel 2010 qualcosa venga fuori, con serieta' ora che la serie Champ car non intralcia piu' l'avvento ed uno sparuto gruppo di piloti sono entrati nella serie Indycar sperando di trovare qualcosa di nuovo e di buono.
La corsa? Ne abbiamo accennato dopo la vittoriosa gara del "poulain" di Chip Ganassi, un pilota per tutte le stagioni, che lunedi' prossimo sull'ovalino di Millwaukee, la capitale dei formaggi americani difendera' il suo trionfo affisso sulla sessantenneargentea coppa Warner dove figurano i nomi(e volti) incisi, dopo ogni vittoria.(FOTO) Intanto fara' il giro di dozzine di "stazioni" televisive, s'impinguera' nei lussuosi pranzi in suo onore,, ricordandosi ogni volta dei suoi rivali che gli han dato battaglia, meno fortunati,che tuttavia non hanno disdegnato quel centinaio di migliaia di dollari ricevuti per la mitica,mozzafiato corsa dell'Indiana, carnevale liberatorio di un'America midwestern..
Tutto suona strano, dal rombo dei motori, al saluto di una folla impazzita, al solo parlare di successo, medie e milioni. Duecentocinquantamila americani han buttato il "passato" alle spalle cominciando da capo, viaggiando verso un lavoro nuovo in attesa di tornare di nuovo, nel tempio della velocita', dei milioni.

Lino Manocchia News ITALIA PRESS

Sanità. Assemblea pubblica a Sant’Omero sulla crisi del presidio ospedaliero



Chieti, 28 Mag ‘08 – Mercoledì, S. Germano – An. XXIX n. 149 – http://www.abruzzopress.info/ - abruzzopress@yahoo.it - Tr.Ch 1/81
Nuovo ABRUZZOpress >>> Regionale
Servizio Stampa - CF 93030590694 - Tel. 0871 63210 - Fax 0871 404798 - Cell. 333. 2577547 - Dir. Resp. Marino Solfanelli


Ap – Incontri
Assemblea pubblica a Sant’Omero sulla crisi del presidio ospedaliero

SANT’OMERO (TE), 28 Maggio ‘08 - Un’ assemblea pubblica che avrà come tema centrale i ricorrenti episodi di malasanità nel territorio vibratiano, promosso dal Comitato per la salute in Val Vibrata, avrà luogo alle ore 18,00 di sabato 31 maggio, presso l’Hotel “Davide” in Sant’Omero. Temi del dibattito correlati alla oramai nota cronica carenza di personale medico, infermieristico ed ausiliario.
Scopo dell’iniziativa è quello di porre, sotto una lente di ingrandimento, la discutibile gestione organizzativa del presidio, l’accorpamento del reparto di Ortopedia e Chirurgia per mancanza di medici, che hanno messo a repentaglio ovvero a serio rischio l’assistenza pubblica nell’ambito di tutto il comprensorio. Inoltre, si discuterà delle condizioni di lavoro degli operatori che svolgono il loro servizio in condizioni precarie ed estremamente stressanti. Alla manifestazione sono state invitate tutte le istituzioni locali, provinciali e regionali e tutti i cittadini vibratiani, i quali sono estremamente preoccupati da una situazione che ogni giorno che passa, assume dimensioni inquietanti.
(Gianluigi Mucciaccio)

Provincia. Vertenza Toto, la Provincia propone una mediazione


Vertenza Toto, la Provincia propone una mediazione

Questa mattina sono tornati ad incontrarsi, al tavolo delle relazioni industriali, la Toto Spa – che sta realizzando il raddoppio della Villa Vomano – Teramo – e i sindacati. Le posizioni delle parti sul contratto integrativo rimangono fortemente distanti, in particolare per ciò che riguarda il riconoscimento di una indennità legata al lavoro in zone disagiate.

Mancando l’accordo tra le parti, la Provincia ha avanzato una proposta di mediazione: un sistema che garantisca, al raggiungimento di obiettivi prefissati e certi, l’erogazione di premi di risultato a tutto il personale operaio del cantiere. L’obiettivo finale è l’ultimazione dei lavori entro il 31 maggio 2009.

Le parti torneranno ad incontrarsi il 9 giugno, nella sede dell’ente, alle ore 10, per discutere la proposta.

“Data l’importanza che l’opera riveste per l’intera comunità provinciale – dichiara l’assessore al Lavoro Francesco Zoila – ci siamo impegnati per trovare una soluzione che possa riavvicinare le parti e comporre la vertenza nell’interesse di tutti. Auspichiamo quindi che l’ipotesi da noi formulata, nel prossimo incontro, possa trovare il consenso che cerchiamo”.

L’incontro è stato coordinato dal Servizio relazioni industriali della Provincia, rappresentato dal responsabile Paolo Rota e da Pierluigi Babbicola. Erano presenti per la Toto Salvatore Ricci e Sergio Spinelli, rispettivamente assistente dell’amministratore delegato e direttore delle risorse umane, e la RSA aziendale, assistita da Giovanni Signorile per la FENEAL - UIL Teramo, Giancarlo De Sanctis per la FILCA - CISL Teramo e Amedeo Marcattili per la FILLEA -CGIL.

Città di Giulianova. realizzazione del chiosco presso il Lungomare Nord


CITTA’ DI GIULIANOVA
PROVINCIA DI TERAMO

In merito alla vicenda della realizzazione del chiosco presso il Lungomare Nord di Giulianova, il Sindaco Claudio Ruffini ha ricevuto, nella data odierna, dal Dirigente della III Area del Comune di Giulianova Arch. Roberto Olivieri apposita relazione dalla quale si evince, in modo dettagliato l’iter amministrativo seguito.
Per necessaria trasparenza amministrativa e per evitare distorsioni e strumentalizzazioni sulla vicenda, si riportano le vicende che hanno determinato l’emanazione del provvedimento oggetto di trattazione.
Il Consiglio Comunale provvedeva all’approvazione del “Piano Chioschi” che prevede, tra le altre cose, il trasferimento del chiosco esistente (identificato con il n° 24), sito lungo il marciapiede del lungomare nord, su altra sede posta più a sud ed oltre il marciapiede est in corrispondenza di Via Mantova; tale scelta è stata compiuta per evitare l’intralcio al transito ciclo – pedonale.
Il Consiglio Comunale provvedeva anche all’approvazione del Piano Demaniale Comunale che permette la delocalizzazione di tali strutture per il miglioramento della viabilità e del pubblico utilizzo.
La Giunta Comunale, nel prendere atto dell’interferenza del chiosco con pedoni e biciclette, stabiliva pertanto di procedere alla delocalizzazione nella sede prevista nel “piano chioschi”, allocandolo sull’arenile adiacente la pista ciclopedonale;
L’apposito Ufficio Comunale provvedeva ad espletare i vari adempimenti necessari al rilascio della concessione demaniale, acquisendo propedeuticamente le autorizzazioni ed i nulla osta di seguito elencati:
Rilascio di parere da parte dell’Agenzia delle Dogane -;
Nulla Osta ambientale;
Nulla Osta del Ministero per i Beni e le Attività Culturali;

Completata l’istruttoria, in data 27/03/2008 è stata rilasciata la Concessione Demaniale n° 01/2008 (di mq 24,76 per la posa del chiosco e di altri mq 55,73 per il camminamento e marciapiedi) della durata di anni sei, dietro pagamento del canone demaniale previsto per legge.
Le opere sono state assentite con il Permesso di Costruire n. 42/2008 rilasciato in data 21/04/2008.

Libri. “Treno in corsa. Treno in sosta”. In Biblioteca la nuova raccolta in versi di Giuliana Sanvitale, giuliese


Treno in corsa. Treno in sosta”. In Biblioteca la nuova raccolta in versi di Giuliana Sanvitale

Venerdì 30 maggio 2008, alle ore 17.30, nella sala degli Audiovisivi della Biblioteca “Dèlfico”, verrà presentato il volume di Giuliana Sanvitale, “Treno in corsa. Treno in sosta”, edito da Andromeda. Alla presentazione interverranno Maria Teresa Barnabei ed il consigliere provinciale Luigi Puca.
Giuliana Sanvitale, poetessa e narratrice abruzzese, ha al suo attivo numerose pubblicazioni in prosa e in poesia che la pongono tra le più prolifiche e accreditate voci del mondo letterario regionale. I versi qui raccolti, si legge nella prefazione del testo, «rivelano perfezione stilistica e sentimento descrittivo espresso in immagini che l’autrice proietta sul lettore con bontà e dolcezza. Quasi un dipinto antico che ispira colori sfumati ma un’immensità di luci, di suoni in un “canto” che ci monda tutti».
Giuliana Sanvitale è nata a Giulianova e vive a Tortoreto. Ha al suo attivo anche altre raccolte di poesie: “E le donne” (2001), “Acquaria” (2003) e “Frammenti e Aforismi” (2004).

Commercio. conferenza stampa per giovedì 29 maggio 2008, alle ore 11.00, presso la Sala Giunta


E' indetta una conferenza stampa per giovedì 29 maggio 2008, alle ore 11.00, presso la Sala Giunta della Camera di Commercio di Teramo per la presentazione del bando di concorso pubblico "Borsa di studio europea di durata semestrale" in materia di legislazione comunitaria, funzionamento delle istituzioni europee ed accesso ai finanziamenti europei, riservata ad una giovane laureata.
L'iniziativa é promossa dalla Camera di Commercio di Teramo su proposta del Comitato per l'Imprenditorialità Femminile.
Le SS.LL. sono invitate ad intervenire.
Si ringrazia per la collaborazione

IL PRESIDENTE - Giustino Di Carlantonio -

Sport. AGGIORNAMENTO DAL RAMPITEAM DOPO LA “GF DEGLI STAZZI”, scanno AQ




AGGIORNAMENTO DAL RAMPITEAM DOPO LA “GF DEGLI STAZZI”
SCANNO (AQ)

Un’altra avventura vissuta dal Rampiteam Giualianova.
Questa volta la squadra abruzzese ha fatto tappa a Scanno (AQ) stupenda perla urbana Abruzzese inserita nel territorio che fa parte della Comunità Montana Peligna e che si trova all'interno del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Scanno fa parte, di diritto, del Club dei Borghi più belli d'Italia. I suoi sentieri boschivi hanno fatto registrare, solo pochi giorni fa la presenza di caprioli e orsi. La cittadinanza tutta era ancora eccitata per la nascita recentissima di due piccoli orsetti.
Il lago omonimo, poi, un’autentica perla naturale dove è impossibile rinunciare ad una sosta specialmente dopo aver affrontato la gara.

Già la gara.
Una manifestazione autentica, giunta quest’anno alla quinta edizione ed organizzata con passione dai ragazzi del Team MTB Scanno capitanati dal vulcanico presidente Mario De Vincentis.
Una gara bella ma dura, forse troppo dura (almeno per i poco allenati!).
37 km, 1400 metri di dislivello, pendenza massima del 27% sono solo alcuni dei numeri di questa impegnativa competizione abruzzese.

Ben 350 i biker partenti accolti da una stupenda giornata di sole.
Purtroppo, le interminabili piogge dei giorni precedenti hanno imposto una deviazione su asfalto nei famigerati tratti denominati salita de “La Lama” e piana di “Passo Godi”, poiché ancora invase dal fango. Deviazione questa che ha privato i partecipanti della vista di uno scorcio di natura di rara bellezza. In alternativa è stato “servito” un tratto asfaltato in salita dove era necessario spingere “a tutta” per cercare di limitare i danni nei confronti dei primi.

Per la cronaca dopo lo start si portano avanti Folcarelli e Paperini, tallonati dal talento abruzzese Andrea Pace. Carfagnini, idolo di casa, insegue a distanza con a ruota Campana, Mastrantonio, Musti, Zamparini e Grassi (fondista Pro-Bike). Come sempre, è la tremenda salita del Vallone di Jovana a far la differenza: sulle rampe al 25% il duo di testa procede spedito, Pace è costretto alla resa, Carfagnini, che gioca in casa e conosce la salita a menadito, sale regolare. A Jovana il colpo di scena: Folcarelli buca proprio davanti a Roberta e agli altri storici addetti del primo ristoro. Paperini, dunque, fugge via, Carfagnini si ritrova secondo. Ma il campione di Anzio, grazie al “fast”, ripara e riagguanta il “Camoscino” in prossimità del G.P.M.. Il “Toscanaccio”, però, è imprendibile, anche perché Folcarelli buca una seconda volta. Paperini, quindi, vince, in 1:49:20; Folcarelli è secondo a 3’ e 15’’ e riesce a piegare l’arcigno Carfagnini (terzo a 25’’ dal laziale) nonostante la doppia sosta forzata e il tifo da stadio che ha sostenuto l’atleta locale lungo tutti i 39 chilometri del percorso. Quarto giunge l’ottimo Mastrantonio, aquilano, quinto Campana, di Barrea. Fra le donne, che si sono cimentate nel percorso corto, si verifica l’imprevedibile, ovvero la vittoria ex-aequo di Annalisa D’Eliso e Cristiana Larosa, che fermano il cronometro allo stesso identico tempo: 2 ore, 3 minuti, 39 secondi e 78 centesimi. A chi andrà il telaio Protek che spetta alla vincitrice? L’organizzazione risolve il dilemma in un attimo e assegna il premio “materiale” ad una e un buono per l’acquisto di un ulteriore telaio all’altra. (maggiori dettagli su www.mtbscanno.it)
Vince con merito un soddisfatto Giancarlo Paperini. Che gli abbia fatto bene la Superpizza Margherita con aggiunta di bufala e prosciutto crudo consumata la sera antecedente la gara insieme ai ragazzi del Rampiteam? Chi vi scrive a mangiato la stessa pizza sostituendo, però, la birra all’acqua ……. ma l’esito della gara è stato “un po’” differente!!! Ma l’importante e divertirsi, non è vero?!?
Per quanto concerne il Rampiteam buoni i risultati finali con un primo, un terzo ed un sesto posto di categoria con i sempre coriacei Giovanni Colagiacomi, Alfonso Testardi e Maurizio Piccioni. Buono anche il risultato del team con ben diciannove bikers (tutti giunti al traguardo), ed un ottimo secondo posto conquistato nella classifiche a squadre.
E’ così si è conclusa anche questa nuova fantastica avventura. Per i sempre troppo poco allenati ragazzi del Rampiteam neanche il tempo di smaltire la fatica che già saranno nuovamente pronti sui nastri di partenza della 7^ Gran Fondo dei Peligni organizzata dai ragazzi del Green Bike Raiano A.S.D. che si terrà a Raiano (AQ) domenica 1 Giugno per trasferirsi il giorno dopo ad Ascoli Piceno per presenziare al secondo trofeo Città di Ascoli gara internazionale di XC.
A tutti gli appassionati il saluto affettuoso del Rampiteam
Gianni Caprioni