sabato 22 novembre 2008

Newsletter: In montagna con il CAI di Castelli


Newsletter: In montagna con il CAI

Newsletter (n°15/08)
09 novembre
In Montagna con il Cai
http://www.caicastelli.it/
21 novembre 2008 – Relazione sul Convegno “sentieri e rifugi tra natura e cultura” tra Club Alpino Italiano e Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise siglata ad Ortona dei Marsi (AQ) il 1 novembre 2008 e la firma dell’intesa

21 novembre 2008 – Relazione sull’attività svolta nella Settimana Nazionale dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile dal 10 al 16 novembre 2008

25 ottobre 2008, Galleria fotografica dell’escursione Campo Imperatore-Prati di Tivo , con gli studenti dell’ITG “C.Forti” di Teramo, lungo il Sentiero Italia e il Sentiero Terre Alte

21 novembre 2008 – Relazione sul Convegno “sentieri e rifugi tra natura e cultura” e la firma dell’intesa tra Club Alpino Italiano e Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise siglata ad Ortona dei Marsi (AQ) il 1 novembre 2008

In Abruzzo, sabato 1 novembre 2008 è stata sottoscritta l’intesa tra Club Alpino Italiano Centrale e Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. L’organizzazione dell’evento, nell’ambito del Convegno "Sentieri e Rifugi tra cultura e natura", è stata curata dal CAI Abruzzo e dal Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Nella stessa giornata è stata sottoscritta anche la convenzione tra CAI Abruzzo e Dipartimento di Tecnologie per l'Ambiente Costruito (DiTAC) dell'Università G. D'Annunzio di Chieti. A livello nazionale il riconoscimento delle finalità istituzionali delle Aree Protette ed il valore del volontariato svolto dal CAI in montagna hanno indotto CAI e Parchi a sottoscrivere, a partire dal 1997, complessivamente 7 intese con: P.N. delle Dolomiti Bellunesi (1997); P.N. delle Foreste Casentinesi, Monti Falterona e Campigna (1998); P.N. del Gran Sasso e Monti della Laga (1998); P.N. della Maiella (1998); P.N. dei Monti Sibillini (1999); P.N. del Cilento e Vallo di Diano (2001) e P.N. d’Abruzzo, Lazio e Molise (2008). I Direttori dei Parchi Nazionali d’Abruzzo, Lazio e Molise, del Gran Sasso e Monti della Laga e quello Regionale Sirente-Velino hanno illustrato le esperienze in corso con il CAI nelle aree protette confrontandosi con i Presidenti dei G.R. CAI d’Abruzzo, del Lazio e del Molise. Club Alpino Italiano e Parchi sono impegnati in Abruzzo affinché la protezione da vincolo si trasformi in consapevolezza e, nella promozione del territorio, conoscenza e tutela diventino i messaggeri per condividere proposte, scelte ed azioni. Essenziale la fase informativa, rivolta alla popolazione locale per accrescere l’adesione e la partecipazione attiva ai progetti... continua nel sito la relazione completa

21 novembre 2008 – Relazione sull’attività svolta nella Settimana Nazionale dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile dal 10 al 16 novembre 2008

La 3^ edizione 2008 ha affrontato il tema: riduzione e riciclaggio dei rifiuti. Le iniziative fanno parte della campagna mondiale proclamata dall’ONU con il Decennio dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2005- 2014. L’attività del CAI Abruzzo è stata organizzata dal Centro di Educazione Ambientale “gli aquilotti” ponendo attenzione all’ambito naturalistico e culturale del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Progetti di riferimento alle iniziative della settimana DESS sono stati: “montagna pulita”, “sentieri, rifugi ed aree protette in una montagna viva per cultura e natura”, “sentiero verde dei Parchi d’Abruzzo “, con i quali il CAI si è rivolto al mondo della Scuola ed alla cittadinanza tutta, con incontri, predisposizione di materiali, rilievi su sentieri e rifugi ed escursioni in ambiente. Ogni giorno della settimana è stato utilizzato dal CAI per promuovere il tema dell a sostenibilità in montagna, con iniziative di informazione ed educazione nelle Scuole, in ambiente, nei Parchi Nazionali e nelle sedi sezionali. Il CAI Abruzzo ha in programma per il 2009 più iniziative, nazionali ed internazionali, che attraverso percorsi diversi su: tutela, escursionismo, rifugi, turismo, solidarietà, pace, condivisione, valorizzazione e pianificazione del territorio, convergono verso il comune obiettivo della qualità della vita, dei rapporti tra chi vive in montagna e chi la visita, dei rapporti tra l’uomo e il territorio. Indispensabile diventa un nuovo modo di avvicinare la montagna, con un diverso modo di pensare, riconoscendone i segni culturali, la pluralità delle risorse, le esigenze della sostenibilità...continua nel sito la relazione completa

25 ottobre 2008, Galleria fotografica dell’escursione Campo Imperatore-Prati di Tivo, con gli studenti dell’ITG “C.Forti” di Teramo, lungo il Sentiero Italia e il Sentiero Terre Alte

Il dato significativo della visita d’istruzione nel Parco è che studentesse e studenti dell’I stituto Tecnico per Geometri“C.Forti” di Teramo hanno partecipato con interesse e curiosità alla giornata di studio e di escursionismo svolta in montagna sabato 25 ottobre 2008. Grande la soddisfazione dei docenti di Estimo che hanno voluto la “traversata del gran sasso”, organizza ta dal Club Alpino Italiano Abruzzo, Centro di Educazione Ambientale “gli aquilotti” in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. L’ambiente naturalis tico ed umano del Parco ha fatto la differenza ed ha saputo entusiasmare i giovani che hanno percorso il lungo sentiero in sicurezza con gli Accompagnatori di Escursionismo del Cai e gli Accompagnatori di Media Montagna. Gli allievi hanno verificato efficacia e carenze della segnaletica ai bivi e lungo il sentiero, rilevando tempi di percorrenza ed indicazioni, utilizzando le schede catasto sentieri e quelle per la manutenzione della segnaletica che il Cai ha predisposto su base regionale. I dati saranno elaborati ed informatizzati dal Cai con il software “luoghi”, specifico per la manutenzione della segnaletica. L’esperienza è terminata a Pietracamela, con la visita al Museo dell'Alpinismo, sede del Cea “gli aquilotti”, voluto da Parco e Cai per celebrare la storia del forte gruppo di alpinisti di Pietracamela, costituitisi nel 1925, chiamati “gli aquilotti del Gran Sasso d’Italia”... continua nel sito con la galleria fotografica e gli altri documenti sull’escursione

Progetti di riferimento sono “montagna pulita”, “sentieri, rifugi ed aree protette in una montagna viva per cultura e natura”, “sentiero verde dei Parchi d’Abruzzo...approfondimenti nel sito: http://www.caicastelli.it/.

Per scaricare il file zippato cliccace sul link

scarica ora il file

Info Cai Castelli: Filippo Di Donato Cell. 339.7459870

http://www.blogger.com/index.php?option=com_contact&task=view&contact_id=2&Itemid=3

http://www.caicastelli.it/

Nasce il Distretto agroalimentare di qualità: il 25 novembre si sottoscrive l’accordo quadro

Nasce il Distretto agroalimentare di qualità: il 25 novembre si sottoscrive l’accordo quadro

18 imprese, 21 Comuni, 6 istituzioni e fra queste Università, Istituto Zooprofilattico e Camera di Commercio , 18 associazioni di categoria , martedì prossimo sottoscriveranno l’accordo quadro per la costituzione del Distretto agroalimentare.

Subito dopo si aprirà una fase di “evidenza pubblica” che consentirà anche ad altri soggetti di entrare a far parte della società consortile attraverso l’acquisto di azioni (valore nominale 100 euro).

commenta il presidente Ernino D’Agostino, promotore del progetto, insieme all’assessore regionale all’Agricoltura, Marco Verticelli. .

L’appuntamento è per martedì 25 novembre, nella sala consiliare della Provincia, alle ore 10.30. Oltre al Presidente, interverranno l’assessore regionale Marco Verticelli e l’assessore provinciale alle attività produttive e all’agricoltura, Orazio Di Marcello. L’accordo sarà sottoscritto davanti al segretario generale dell’ente, Carlo Pirozzolo, che ne ha curato gli aspetti amministrativi e giuridici.

Il Distretto agroalimentare, il primo nato in Abruzzo, riguarda un’area che comprende 21 Comuni (Alba Adriatica, Ancarano, Bellante, Castellalto, Colonnella, Controguerra, Corropoli, Giulianova, Martinsicuro, Morro d'Oro, Mosciano S. Angelo, Nereto, Notaresco, Pineto, Roseto degli Abruzzi, S. Egidio alla Vibrata, S. Omero, Silvi, Teramo, Torano Nuovo e Tortoreto). L'individuazione di questi territori è stata fatta sulla base di alcuni indicatori: la significativa integrazione fra le filiere agro-alimentari, compresa quella ittica; la prevalenza di produzioni caratterizzate da certificazioni di qualità di processo e prodotto; la presenza di produzioni tipiche a forte vocazione turistica ed ambientale; l’offerta di servizi di innovazione, ricerca e sviluppo, alta formazione specialistica e di base; l’interesse degli enti locali al processo di "distrettualizazione".

Alpidia: La comunità indipendente per viaggi ed eventi

Alpidia: La comunità indipendente per viaggi ed eventiAlpidia (www.alpidia.com) è una comunità indipendente rivolta a chi ama il turismo, i viaggi, le escursioni, il folclore, l'arte, la musica e abbia piacere di condividere con gli altri le proprie informazioni, le proprie scoperte, i propri itinerari... corredati di foto e di descrizioni.Alpidia offre spunti per scegliere e organizzare viaggi e vacanze: se detesti i viaggi organizzati, dove tutto è programmato, questo è il sito adatto a te!Qui chiunque può guardare fotografie e leggere descrizioni e commenti di gite, escursioni o eventi nelle varie parti del mondo.La ricerca è semplice e veloce: si utilizzano le mappe di Google.Chi visita Alpidia per la prima volta può cliccare sul Tour Guidato e farsi spiegare in un video come usare il sito.

venerdì 21 novembre 2008

Istituto tecnico di Sant’Egidio alla Vibrata: iniziano i lavori del secondo lotto




Istituto tecnico di Sant’Egidio alla Vibrata: iniziano i lavori del secondo lotto

La consegna ufficiale in Comune, alla presenza degli imprenditori, ai quali è stato presentato il Protocollo d’intesa sottoscritto con il Governo a favore delle aziende delle vallate Vibrata e Tronto


Sono stati consegnati ufficialmente alla ditta vincitrice dell’appalto - la Cinelli Roberto srl di Ascoli Piceno – i lavori per la realizzazione del secondo lotto dell’Istituto tecnico di Sant’Egidio. La consegna dei lavori di una scuola che, come ha dichiarato il presidente Ernino D’Agostino è stata progettata “a misura d’impresa”, è stata l’occasione per illustrare nel dettaglio il contenuto del Protocollo d’intesa firmato dal Governo per la reindustrializzazione delle vallate della Vibrata e del Tronto; uno strumento per agire contro la crisi del manifatturiero e dei comparti industriali più tradizionali.

Il progetto del secondo lotto della scuola, dell’importo di 550 mila euro, prevede la costruzione di un edificio in ampliamento che si sviluppa su due piani con i laboratori al piano terra e 6 nuove aule al primo piano. “Questa scuola è stata pensata per venire incontro alle esigenze del mondo dell’impresa offrendo, al contempo, un’opportunità di formazione qualificata ai giovani” ha affermato il Presidente D’Agostino, annunciando che: “proprio per la sua specificità e unicità, nel Piano di dimensionamento scolastico, abbiamo previsto l’autonomia dell’Iti”.

La consegna dei lavori, quindi, è avvenuta alla presenza di una nutrita rappresenza di imprenditori della Val Vibrata: a questi ultimi sono destinate le misure previste nel Protocollo d’intesa sottoscritto, nel marzo scorso, dal Ministero dello Sviluppo Economico, da due Province - quella di Teramo e quella di Ascoli - e da due Regioni: l’Abruzzo e le Marche.

Un canale privilegiato per chi vorrà investire; un gruppo di coordinamento dall’alto profilo istituzionale che individuerà le proposte concretamente finanziabili sulla base di un accordo quadro; il supporto dell’Agenzia per gli investimenti (ex Sviluppo Italia) per la promozione dell’accordo e dei suoi vantaggi nel mondo dell’impresa. Questi gli aspetti più significativi del Protocollo.
Punto di partenza del documento la presa d’atto di una situazione di crisi con gravi riflessi occupazionali, nell’area di confine fra l’Abruzzo e le Marche. Al tempo stesso, però, il Ministero ritiene che in questa stessa area “sussistono specifiche vocazioni produttive che, se opportunamente stimolate, possono generare sviluppo e nuova occupazione”.

Ministero, Province e Regioni, quindi, hanno individuato una “manovra di intervento coordinato, sotto gli aspetti delle iniziative produttive, della confluenza dei finanziamenti pubblici da fonti e da bilanci diversi, dell’organizzazione delle modalità di coordinamento funzionale e di monitoraggio dell’attuazione, nonché la definizione dell’Accordo di programma con cui si procederà all’attuazione degli interventi pubblici e privati”.
I settori sui quali si interverrà in maniera prioritaria sono il tessile-abbigliamento; il calzaturiero; il pellettiero; l’elettronico; il metalmeccanico; il polo del carbonio; l’agroalimentare; il legno; i settori di innovazione legati alle energie rinnovabili; il farmaceutico; il settore della carta.

All’incontro erano presenti tra gli altri il sindaco Stefania Ferri, gli assessori provinciali Rosanna Di Liberatore (Pubblica istruzione) e Orazio di Marcello (Attività produttive), la preside Maria Rosa Fracassa.

Domenica 23 novembre festa di Alfonso

Appuntamenti elettorali del candidato
Alfonso (Dodo) Di Sabatino Martina


Agli organi di informazione


Teramo, 21 novembre 2008


Il calendario degli appuntamenti elettorali che oggi, venerdì 21 novembre, ha in agenda Alfonso Di Sabatino, candidato nella lista UDC per il rinnovo del Consiglio Regionale, è leggermente modificato. E’ stato rinviato l’incontro del pomeriggio a Tortoreto, nel locale della Cooperativa “La Sirena”, mentre viene anticipato alle 19,30 l’incontro a Villa Mosca, nel Circolo Bocciofilo; confermati orari e luoghi degli altri appuntamenti: alle 19.00 presso la sede del CONI per un confronto sulle problematiche e sulle attese delle società sportive, e alle 21.00 a Piano Della Lenta.



Domani giro elettorale tra le località dell’entroterra teramano, che comincia alle ore 16,00 per protrarsi per l’intero pomeriggio, toccando in particolare le seguenti località: Fano Adriano, Nerito e Cesacastina.









Segreteria elettorale
Teramo via Vittorio Veneto 24/26 tel. 0861-244248, cell. 345-6516665 345-6961941
Domenica 23 novembre festa di Alfonso
Di Sabatino al Lido D’Abruzzo di Roseto
Tutti sono invitati a partecipare

Agli organi di informazione

Teramo, 21 novembre 2008

Domenica prossima, 23 novembre, il candidato nella lista UDC per il rinnovo del Consiglio Regionale, Alfonso Di Sabatino Martina, ha organizzato una festa, alla quale invita tutti a partecipare. La festa avrà inizio alle ore 18.00 e si svolgerà al Villaggio Lido D’Abruzzo, nel lungomare Nord, via Makarska, di Roseto degli Abruzzi.

Alfonso (Dodo) Di Sabatino ha voluto organizzare la festa per favorire l’incontro con amici ed elettori, fuggendo dalle logiche dello scambio propagandistico tipico del periodo elettorale, ma manifestando con modalità diversa la passione del proprio impegno e la molla che lo ha determinato: la volontà di porsi a servizio del territorio con la certezza delle competenze professionali da applicare nella gestione della cosa pubblica; la fermezza delle convinzioni che si basano su principi che attingono alla storia ed alla cultura di cui siamo eredi; l’energia e la vitalità proprie dell’età giovanile e la consapevole certezza di poter rispondere con efficacia all’assegnamento che in lui intendono riporre gli elettori.

La festa di domenica al Villaggio Lido D’Abruzzo, sarà così un modo per incontrarsi o per conoscersi, ma soprattutto vuole essere l’occasione per partecipare ad un momento che va sentito come proprio, come il trionfo della partecipazione e della libertà, che tra l’altro proprio in occasione degli appuntamenti elettorali trovano la loro massima espressione.

Durante la serata interverrà il segretario nazionale dell’UDC Lorenzo Cesa, il quale intenderà così esprimere concretamente la stima e l’apprezzamento per le qualità e le caratteristiche umane di Alfonso Di Sabatino Martina.


E’ con piacere – e con estrema premura – che Alfonso Di Sabatino Martina estende l’invito a partecipare a tutti i giornalisti, agli operatori televisivi, ai fotografi. La loro presenza sarà particolarmente gradita e costituirà occasione reciproca di ulteriore conoscenza, nel principale intento di far lievitare occasioni di amicizia e confronto, quanto mai utili e necessari per entrambi.


Segreteria elettorale
Teramo via Vittorio Veneto 24/26 tel. 0861-244248, cell. 345-6516665 345-6961941

Rossana Casale e la Riccitelli con la Banca Popolare dell’Adriatico

Serata di Auguri
Rossana Casale e la Riccitelli con la Banca Popolare dell’Adriatico
per la Croce Rossa Italiana


Presentata la Serata di Auguri 2008 che si terrà al Teatro Comunale, il 12 dicembre alle ore 20.30, con lo spettacolo di Rossana Casale “Circo Immaginario”. Organizzato dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” è l’appuntamento di Natale voluto dal Presidente della Banca Popolare dell’Adriatico Giandomenico Di Sante, indirizzato alla solidarietà attraverso il coinvolgimento della Sezione femminile di Teramo della Croce Rossa Italiana, che devolverà in beneficenza l’incasso della serata.

Lo spettacolo in scena quest’anno, diretto da Rossana Casale con i testi di Marco Posani, si ispira all’omonimo libro di Sara Cerri “Circo Immaginario”, la storia di Sofia, una dodicenne che gira il mondo con il suo papà, un ex artista di strada. Approdati in un paese di mare, provano a rinnovare un negozio di fiori; ed è proprio lì, in un gioco di colori e luci, che riaffiora la memoria della madre.
Circo immaginario colpisce per la ricchezza della tavolozza espressiva e per la varietà delle proposte musicali che spaziano dal jazz, al classico con influenze balcaniche.
Stelle e costumi scintillanti, proiettano lo spettatore nell’universo circense ricco di aneddoti di grandi artisti di strada.
Un intreccio di musica, letteratura e teatro in cui R. Casale ricostruisce pian piano un percorso di sentimenti e di crescita.

Per informazioni rivolgersi alla Società “Primo Riccitelli” (0861.243777) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 o alla Croce Rossa Italiana 0861 245667 tutti i giorni dalle 10 alle 13.

PEPERONCINO E SOLIDARIETA’ PER IL V° GALA’

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA


PEPERONCINO E SOLIDARIETA’ PER IL V° GALA’

“ARABIAN DREAM” CON L’ACCADEMIA DI DANZE ORIENTALI


In Val Vibrata, dove è fortemente attiva una “Delegazione” dell’Accademia Italiana del Peperoncino, l’appuntamento pre-natalizio con il frutto piccante è diventato ormai un punto fermo. Infatti, è giunto alla sua V^ edizione l’atteso “Galà del Peperoncino” al quale si abbina una ammirevole “Serata di Solidarietà” che lo scorso anno ha visto destinare fondi alle scuole elementari e materne di Tortoreto per acquisto di materiale didattico ed attrezzature andate distrutte a causa dell’alluvione. La manifestazione del 2008, patrocinata da UnionTurismo e dal Centro Studi “Nuovi Orizzonti”, si svolgerà il 6 dicembre, ore 20:00, presso il nuovissimo Hotel Ristorante Concorde di Sant’Egidio alla Vibrata (Te). Ovviamente, non si tratterà di degustare soltanto pietanze strettamente a base del “viagra dei poveri”, come è stato ribattezzato il mitico peperoncino, ma la serata sarà davvero piena di sorprese. Per la sfilata di belle ragazze, che si concluderà con l’elezione di “Miss Peperoncino 2008”, è stato chiamato a presiedere la giuria Mimmo Del Moro, ovvero il responsabile per Marche ed Abruzzo del concorso di bellezza “Miss Italia”. Molto attesa l’esibizione dell’Accademia di danze orientali “Sofienne” di Pescara che presenterà lo spettacolo “Arabian Dream” dove il fascino della danza del ventre farà da sicuro richiamo anche per i meno appassionati. Ma il Delegato Accademico Guido Rosati ed il Segretario Generale Angelo Marcozzi hanno voluto rendere la serata ancora più accattivante sotto il profilo culturale-scientifico con la partecipazione di Franco Regi con le sue poesie in vernacolo abruzzese e, da ultimo, con dei brevi interventi di alcuni dirigenti dell’ARSA (Agenzia Regionale di Sviluppo Agricolo) incentrati sulle proprietà organolettiche e salutari del peperoncino. Questo il menù piccante preparato dallo chef Ferretti: Aperitivo a base di prosecco negroni e tartine per ingannare l’attesa. Antipasto: composè di formaggi, salumi ed olive piccanti. Primi piatti con sottofondo di peperoncino: fazzoletti porcini e tartufo; chitarra tradizionale. Secondo: spezzatino di agnello con peperoni ed olive piccanti. Dolce: torta tradizionale al cioccolato piccante e mousse al cioccolato e peperoncino. Vino d.o.c. e spumante. Informazioni e prenotazioni: 329-2734924.

Un nuovo circolo culturale a Giulianova Alta

Venerdì 21 Novembre dalle 22,00 in poi....innagurazione del nuovo circolo culturale BEATin via Largo del forno (di fronte al novavita) a Giulianova Alta (Te).Musica dal vivo con -Tre tigri contro...-Dalle nostre convinzioni nascono le nostre azioni,dalle nostre azioni si formano le nostre abitudini,dalle nostre abitudini deriva il nostro carattere,sul nostro carattere costruiamo il nostro destino.Insieme per la rivalutazione del centro storico,con i fatti e non con le parole.Da Marco e Livio di Piazza Dante Clubun caloroso in bocca a lupo!!!PIAZZA DANTE clubPiazza Dante Alighieri, 2 - Giulianova alta TEInfo Line 347/6366567 - 349/0500559http://www.piazzadante.net

Aperitivo a Piazza Dante Club Giulianova

Domenica 23 novembre 2008 - ore 19.00PIAZZA DANTE clubpresenta:ACIDJ SAX TION (aperitivo concerto)Sergio Pomante -Sassofono-Continua con grande successoogni sabato dalle 19.00 alle 21.00SPRITZ HOURS '1 + 1 = 1'Ogni Spritz consumato ti da diritto ad uno Spritz omaggio.JOIN US.PIAZZA DANTE clubPiazza Dante Alighieri, 2 - Giulianova alta TEInfo Line 347/6366567 - 349/0500559http://www.piazzadante.net

Le news di Annarita Petrino di Giulianova

Carissimi, vi segnalo uno stupendo articolo su Zenit!Le reliquie di Santa Teresa in viaggio nello spazio! e quelli di voi che sanno quanto io ami la figura di questa Santa e le immensità dello spazio, potranno immaginare quanto mi entusiasmi una notizia di questo genere!!http://www.zenit.org/article-16216?l=italian
Annarita Petrinowww.mooncity.it
"Allora ho voluto far abitare la mia anima in Cielo, perché guardasse le cose della terra solo da lontano."Teresa di Lisieux
"Ti stimo collaboratrice di Dio stesso e sostegno delle membra vacillanti del suo ineffabile corpo"Santa Chiara D'Assisi

ATR srl: avviata la procedura per la cassa integrazione straordinaria

ATR srl: avviata la procedura per la cassa integrazione straordinaria


I curatori fallimentari dell’Atr srl, una delle aziende del gruppo Atr di Colonnella, hanno chiesto l’attivazione della cassa integrazione straordinaria per 12 mesi, a partire dal 1° novembre, per 22 dei 24 dipendenti (della CIGS non ne usufruiranno un dirigente e un dipendente, quest’ultimo perchè non ha maturato i 90 giorni di assunzione).

E’ quanto concordato anche con i sindacati, questo pomeriggio, nel corso della riunione che si è svolta al tavolo delle relazioni industriali della Provincia, alla presenza dell’assessore al lavoro, Francesco Zoila. L’Atr srl è stata dichiarata fallita il 31 ottobre scorso. “Con la cassa integrazione si salvaguarda la posizione dei lavoratori – afferma Zoila – la Provincia, comunque, sta seguendo molto da vicino la sorte del gruppo industriale; ha già svolto una riunione anche con la Regione e confidiamo che il patrimonio, in termini di innovazione e occupazione, rappresentato da questa azienda non vada disperso”. Il ricorso alla procedura di cassa integrazione è stato autorizzato dallo stesso Giudice delegato.

Alla riunione hanno partecipato il responsabile del servizio Relazioni industriali, Paolo Rota; Antonio Rizzelli, responsabile della Direzione del lavoro; i curatori fallimentari Marco De Siati e Luca Di Eugenio, assistiti da Luciano De Remigis, vicedirettore della Confidustria di Teramo. Per i sindacati erano presenti: per la CGIL, Giampiero Dozzi, per la CISL Antonio Liberatori; per la UIL Gianluca Di Girolamo.

al Nome della Rosa di Giulianova

Circolo virtuoso Il nome della RosaGiulianova Alta, Via Gramsci 46/aInfo Line 338/9727534Controlla tutte le news sul nostro sitohttp://www.ilnomedellarosa.com/Sempre sorrisoChico, Lucrezia, Marisa, Paolo & Roberto------------------------------------------Sabato 22 ORE 22,00MUSICA DAL VIVOTHE CLOSEBlues & RockDanieleMIRABILII - (Chitarra)FrancescaCANELLA - (voce)http://www.ilnomedellarosa.com/schedanews.php?id=162----------------------------------------------------Domenica 23 novembre 2008CINEMAORIENTE ESTREMOPISTOL OPERASeijun SuzukiA cura di:AntonelloRECANATINIDaniloDIFELICIANTONIOhttp://www.ilnomedellarosa.com/schedanews.php?id=150----------------------------------------------------

Combinazioni blues e saturnine

E V E N T I in V I D E O raccontare l'arte proprio mentre succedeIl Secolo del JazzLa musica e' sincopata, allegra e scompigliata come i personaggi delle immaginibianco e nero di primo 900 che aprono il video. Daniel Soutif, curatore della mostra al Mart di Rovereto, spiega perche' ha posto all'inizio del percorso espositivo un'opera di Theo Van Doesburg e alla fine i lavori di David Hammonse Jeff Wall; racconta i nessi fra jazz, arti visive, letteratura e risvolti sociali che punteggiano la storia. La sua voce e' cadenzata dai colori e dalsuono, a seguire il filo rosso dei rapporti tra i cortometraggi musicali antenati dei nostri videoclip e la colonna sonora dei tre porcellini. Opere d'arte e documenti che vengono dal mondo intero attraversando diverse epoche, sulla scia delle blue notes...http://undo.net/eventinvideo/123 ________________________________________________________________________________A R G O M E N T IPolitiche: paralleli e meridianiIn questo scorcio di nuovo secolo, con un orizzonte culturale sempre piu' europeo, i centri non profit di diversi Paesi cercano di creare opportunita' di incontro e lavoro comune che mettano in opera le differenti potenzialita' e prospettive socio-economiche. "L'idea e' di costruire qualcosa di partecipato a diversi livelli" sostiene Gabriele Gaspari che, insieme a Sabrina Vedovotto, in questa intervista ci parla di Politiche: il progetto ideato dal non profit 26 cc di Roma di cui fanno parte. Sara' una tre giorni di incontri con una lista di invitati per la maggior parte provenienti dall'Est Europa ma non solo. L'obiettivo e' la creazione di nuove modalita' operative, perche' se e' vero che le opere d'arte sono beni di lusso, e' pur vero che l'arte in se' e' un patrimonio della societa'...http://undo.net/Pressrelease/edit/1226862672Per combinazione ma non per casoNei videogiochi combo e' una serie di azioni in sequenza, che, se compiute molto rapidamente e con abilita', portano vantaggio al giocatore. Ora Combo e' anche il nome di un magazine che si ispira a importanti riviste del dopoguerra. Cosi' dice il suo direttore Giulio Ciavoliello, lo stesso che produce una guida gratuita solo da consultare, cioe' Artshow, che su web fu all'inizio in UnDo.Net prima che prendesse il via la rubrica Pressrelease, tantissimi anni fa. Ma Combo e' una rivista nata per chi non si interessa solo a chi fa piu' mostre, in questa intervista Ciavoliello afferma "Nel campo dell'informazione sull'arte si e' passati da una totale estraneita' rispetto alla televisione, anche colpevole, all'adozione colpevolissima, immotivata, fuori luogo, di alcune delle sue peggiori modalita'"http://undo.net/Pressrelease/edit/1226428223________________________________________________________________________________V O I C E S interviste da ascoltareMarianna Vecellio50 artisti orbitano intorno a Saturno, astro della malinconia, quasi fossero le sue 50 lune. Nostalgia, condizioni umorali in tutte le sfumature possibili - dalla disperazione alla passione - e le potenzialita' di cambiamento di una natura, non solo umana, ma speculativa, instabile e vorace. Marianna Vecellio, assistente curatrice di Daniel Birnbaum al Castello di Rivoli, ci racconta della seconda edizione di Torino Triennale, sotto il segno di Saturno astro "sinistro, meditabondo e solitario"...http://undo.net/voices________________________________________________________________________________2 V I D E O rassegna trasversale di video d'artistaQuesta settimana: Animalesco"One day laughing in this surreal earth" di Stefano Pasquini e "Passing by" di Maria KorporalPubblicazioni precedenti:Minimo:"Beatiful Landscape #1" di Pietro Mele e "Circle Attempt" di L. BisagnoAlienazione: "The Mole Man" di Luca Matti e "Morte di un maestro" di 2501/UNZ Levita': "Topolino" di Stenke/Pagnes e "Ring-A-Ring-o'Roses" di Leonora Bisagno Paesaggi: "2.53" di Suicase org e "Ph Landscape" di Massimo Pianese Defrag: "Flash Out" di Paola Anziche' e "Legoland" di Lucia Leuci http://undo.net/2videoPer partecipare alla selezione dei video d'artista, inviaci il tuo video per posta in formato DVD insieme alla scheda che trovi su http://undo.net/2video________________________________________________________________________________M A G A Z I N E S punti di accesso per navigare le parole stampateL'ex re della morteIntervista a Jorg Guttgereit, su Nero n.18, autunno 2008http://undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1226574559&riv=neroL'uomo che parla coi muriIntervista a David Tremlett. Su Stile Arte n.123, novembre 2008http://www.undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1226573507&riv=stileIntervista a Igino Legnaghi e Francois Moreletdi Irene Stucchi su Juliet n.139, ottobre - novembre 2008http://undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1226998943&riv=juliet________________________________________________________________________________Culture in Social Responsibility Pratiche di responsabilita' sociale d'impresa realizzate attraverso l'artee la cultura. Monti & Taft e UnDo.Net hanno ideato un progetto che intende promuovere lo sviluppo e la diffusione di prassi innovative capaci di coniugare azioni responsabili e progetti artistico-culturali, far conoscere al pubblico le aziende piu' sensibili in materia, stimolare la collaborazione tra imprese e soggetti che operano nei campi della cultura mettendoli in contatto attraverso un canale di comunicazione esclusivo a livello nazionale.http://www.csrcultura.it________________________________________________________________________________Ti sei perso qualcosa?Guida rapida ai contributi multimediali recenti proposti dal network: video, audio, articoli e intervistehttp://undo.net/novita

Progetto TERRA, al via i seminari formativi per costruire “reti antiviolenza” locali

Progetto TERRA, al via i seminari formativi
per costruire “reti antiviolenza” locali

Con il seminario tenutosi questa mattina, nella sala consiliare dell’ente, sono iniziati gli incontri formativi del progetto T.E.R.R.A. (Trasferibilità di Esperienze e Relazioni di Reti Antiviolenza nelle Province Abruzzesi) di cui è capofila il Comune di Pescara. L’iniziativa, coordinata dall’associazione Ananke e ammessa al finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri del precedente Governo, vede il coinvolgimento delle quattro Province abruzzesi e delle associazioni che si occupano di interventi e prevenzione della violenza sulle donne.

Gli obiettivi del progetto sono quelli di migliorare la comprensione del fenomeno della violenza di genere da parte degli operatori dei servizi, costruire una rete tra enti ed associazioni, garantire omogeneità nelle procedure operative, elaborare strumenti condivisi di rilevazione che permettano uniformità nella raccolta dei dati.

Ai seminari partecipano, oltre alla Provincia con la Commissione Pari Opportunità e il Centro antiviolenza la Fenice, la Questura di Teramo, la Procura e il Tribunale di Teramo, il Comune di Teramo insieme alla Polizia municipale, le Comunità montane del territorio, l’Unione dei Comuni Val Vibrata, il Comune di Roseto, la Caritas, l’associazione di immigrati Metissage, la Asl di Teramo con i pronto soccorso dei quattro ospedali, l’Ente d’ambito Tordino. Coordinatrici dei lavori sono Roberta Pellegrino e Michela Salvucci.

I seminari si concluderanno il prossimo anno con l’istituzione di protocolli per l’attivazione di reti antiviolenza locali.

“Crediamo molto in questo progetto – è il commento della presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia, Germana Goderecci – perché ha lo scopo di creare le sinergie necessarie per supportare il lavoro svolto dal Centro La Fenice e rendere più completi ed efficaci gli interventi”.

INVITO CONFERENZA STAMPA

INVITO CONFERENZA STAMPA
Venerdì 21 novembre
Sala consiliare
Ore 12,30


Il gruppo consiliare di Rifondazione Comunista vi invita alla conferenza stampa in programma domani, venerdì 21 novembre, alle ore 12,30, nella sala consiliare dell’ente, per illustrare le problematiche relative ai lavoratori a tempo determinato impiegati dal Corpo Forestale dello Stato per conto della Regione Abruzzo.

I lavoratori stagionali sono tuttora senza contratto a causa di una divergenza di interpretazione della normativa regionale.

Oltre a una delegazione di lavoratori, alla conferenza stampa interverrà il consigliere provinciale Raimondo Sfrattoni e l’assessore regionale al Lavoro, Betti Mura.

“Dai Caraibi alla Terra di Porpora: evocazioni sonore dal Nuovo Mondo”

Il Circolo Amici della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”
presenta

“Dai Caraibi alla Terra di Porpora: evocazioni sonore dal Nuovo Mondo”


Il Circolo Amici della Musica della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, sabato 22 novembre 2008, nella Sala Polifunzionale della Provincia con inizio alle ore 17 presenta “Dai Caraibi alla Terra di Porpora: evocazioni sonore dal Nuovo Mondo” un concerto dedicato alla musica sudamericana contemporanea. Attraverso l’opera di Ernesto Cordero, uno dei compositori antillani più importanti oggi in attività, e di Giuseppe Magrino, attuale Maestro di Cappella della Basilica Papale di S. Francesco d’Assisi, la serata proporrà nella prima parte alcune opere fondamentali della produzione di Cordero, comprendenti l’arrangiamento di danze folcloriche tipiche (come la Seis Milonga), accanto a brani di evidente derivazione europea (come Pregunta), fino ad opere in cui l’elemento rinascimentale-barocco ed africano si fondono in un insieme organico. La seconda parte sarà dedicata ad una riduzione inedita del Concierto Evocativo di Cordero e proporrà l’esecuzione di alcuni brani di Padre Magrino come Recuerdos e Tango. Interpreti della serata saranno Francesco Di Giandomenico alla chitarra e Stefano Ragni al pianoforte che, per altro, introdurrà ciascuna parte del concerto.
L’appuntamento rientra nelle attività del Circolo Amici della Musica della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, che durante l’anno affianca gli appuntamenti della Società con momenti di incontro, riflessione e divertimento

EMERGENZA AMBIENTE: COSA NON VOGLIAMO E COSA VORREMMO SENTIRCI DIRE DAI CANDIDATI A PRESIDENTE

ASSOCIAZIONE DI CULTURA POLITICA IMPRONTE - GIULIANOVA EMERGENZA AMBIENTE: COSA NON VOGLIAMO E COSA VORREMMO SENTIRCI DIRE DAI CANDIDATI A PRESIDENTE Sostenere lo sviluppo sostenibile nella nostra regione, che coniughi cioè le ragioni dell'economia, del rispetto dell'ambiente e dell'equità sociale, soprattutto in tempi di campagna elettorale richiede massicce dosi di sangue freddo e grande senso di responsabilità soprattutto in coloro che, come noi, nel denunciare la disastrosa gestione ambientale bipartisan regionale, non hanno alcuna intenzione di prestare il fianco a facili strumentalizzazioni e a lasciarsi coinvolgere in quel gioco delle parti che ci ha portato all'attuale stato di emergenza ambientale. Tuttavia sostenere responsabilmente le ragioni di uno sviluppo sostenibile, l'unico possibile per l'Abruzzo, significa anche trovare la forza di guardare con il necessario distacco e con senso critico sia alla proposta programmatica del candidato Presidente del PdL, che vorrebbe eliminare l'obbligo del raggiungimento della soglia del 40% di R.D. prima che si possa procedere all'incenerimento-termovalorizzazione dei rifiuti, sia alla ritrovata "verve" ambientalista di qualche candidato del Pd che, dopo essersi contraddistinto per il più completo disinteresse rispetto alla problematica "trivellazioni" e per i suoi continui attacchi al P.A.I. soprattutto nel territorio in cui è stato Sindaco per oltre quattro anni, in tempi sospetti sponsorizza in quel di Pineto un'assemblea pubblica sul Centro Oli e sugli impianti di ricerca ed estrazione idrocarburi in Abruzzo. Archiviati i proclami dell'ex Presidente Del Turco che di impianti ne avrebbe voluto realizzare ben tre (provincia di Teramo, Avezzano e Vasto) e non uno soltanto come propone il candidato PdL, riteniamo che sulla c.d. termovalorizzazione debba intervenire una lunga pausa di riflessione, il più lontano possibile dai clamori della campagna elettorale, partendo tuttavia da due dati certi: - esiste una ferrea gerarchia delle azioni per la gestione dei rifiuti, ribadita anche nel giugno scorso in sede comunitaria da una Direttiva del Parlamento Europeo, che per noi cittadini costituise la migliore garanzia sia dal punto di vista ambientale che economico: prevenzione, riduzione, raccolta differenziata, riutilizzo, riciclaggio, recupero di energia e, infine, smaltimento; - le tecnologie sulla c.d. termovalorizzazione dei rifiuti non garantiscono elevati standard di sicurezza né ambientali né personali. Il caso del termovalorizzatore di Brescia, quello tecnologicamente più avanzato in Italia, è emblematico: i dati pubblicati dalla ASL lo scorso settembre sulle diossine presenti nel latte di 18 aziende agricole collocate intorno all'inceneritore Asm hanno evidenziato una contaminazione ambientale preoccupante. La "sindrome campana" va contrastata ma in altro modo: moltiplicando gli sforzi per prevenire e ridurre la produzione dei rifiuti; migliorando in qualità ed in quantità la raccolta differenziata; recuperando e riciclando tutto ciò che può essere riutilizzato; incentivando gli "Acquisti Verdi" anche nelle Pubbliche Amministrazioni. Insomma, facendo cose considerate altrove "normali" ma che diventano quasi "fantascientifiche" in una regione in cui, per precise e diffuse responsabilità politiche, il primo Piano Regionale per la Prevenzione e la Riduzione dei Rifiuti è stato adottato niente meno che il 30 settembre 2008! Meglio tardi che mai, comunque. Il problema rifiuti ha radici profonde e lontane, e, pertanto, richiede interventi risolutivi radicali. La c.d termovalorizzazione dei rifiuti interviene, invece, sugli effetti e non sulle cause del problema, e lo fa con costi sociali, economici ed ambientali elevati. Insomma, è una finta scorciatoia apparentemente invitante ma altrettanto pericolosa. COSA INVECE VORREMMO INVECE SENTIRCI DIRE DAI CANDIDATI PRESIDENTI Ad esempio, che i tempi di attuazione del Piano Regionale per la Prevenzione dei Rifiuti verranno rispettati. Che verranno promosse azioni a sostegno della nascita di nuove imprese nel settore della tutela ambientale e della produzione delle energie alternative o di biocombustibili. Che la Regione Abruzzo potrebbe sostenere la nascita di un impianto di produzione di biodiesel -previa analisi costi-benefici ed impatto di valutazione ambientale- da olii alimentari esausti prodotti in Abruzzo -oggi in buona parte scaricati nei fiumi e in mare-, da cui si potrebbero ottenere 5 milioni di litri di carburante per il trasporto pubblico e nuova occupazione. Che la Regione -insieme a tutti i Parlamentari abruzzesi- si opporrà in ogni modo al rilascio di nuove concessioni per la ricerca e l'estrazione di idrocarburi in mare e su terraferma, e al progetto di ENI ed ENEL che vorrebbero catturare l'anidride carbonica prodotta dalle centrali ENEL italiane per poi "imboscarla" nei pozzi in disuso dell'Adriatico teramano; e che invece, al posto del termovalorizzatore da realizzare con la formula della joint-venture pubblico-privata, cofinanzierà nuove iniziative imprenditoriali che vorranno mettere a frutto tutta una serie di nuove tecnologie, su cui sta investendo lo stesso Bill Gates, che hanno consentito finora a qualche aereo della compagnia olandese KLM di volare bruciando combustibile ottenuto a costi molto contenuti dalla trasformazione delle alghe marine che, guarda caso, divorano anidride carbonica in dosi massicce. Che si guardi all'ambiente o che si guardi alla tasca il risultato non cambia: molto meglio far divorare dalle alghe la CO2 che si sprigiona dalle ciminiere, ottenendo dell'ottimo combustibile, che abbandonarla in fondo al mare in attesa di chissà cosa. O no? Fiduciosi, attendiamo segnali di fumo (e non dalle ciminiere).f.to IMPRONTE

mercoledì 19 novembre 2008

Strada 553 Atri-Silvi, firmato l’accordo di programma

Strada 553 Atri-Silvi, firmato l’accordo di programma
per i lavori di ammodernamento del secondo tratto
Un’opera di 2 milioni 600 mila euro, finanziata con i fondi residui del precedente piano regionale delle opere pubbliche. L’opera in questione consiste nei lavori di adeguamento plano-altimetrico del secondo tratto della provinciale 553, quello che va da Atri a Piane Maglierici. Lavori che per i quali, questa mattina, nella sede dell’ente, è stato firmato l’accordo di programma tra gli enti interessati.
L’intesa, sottoscritta dal Presidente, Ernino D’Agostino, dal sindaco di Silvi Gaetano Vallescura e dall’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Atri Francesco Filiani, in rappresentanza del sindaco Gabriele Astolfi, ha lo scopo di accelerare l’iter per la realizzazione dell’opera. Era presente anche il vice presidente della Provincia con delega ai Lavori pubblici Giulio Sottanelli.
I Comuni di Atri e Silvi si sono impegnati a sottoporre entro trenta giorni a ratifica l’adesione all’accordo da parte dei rispettivi Consigli comunali. La Provincia, concessionaria dei finanziamenti regionali, si è invece obbligata alla redazione del progetto definitivo e di quello esecutivo, nonché all’espletamento della gara di appalto per l’affidamento dei lavori (entro il prossimo anno) e alla realizzazione dell’opera.
“Questo accordo - è il commento del Presidente D’Agostino – costituisce un passo in avanti importante poiché consente di accelerare le procedure per la progettazione esecutiva e la realizzazione dell’opera”. “A marzo abbiamo inaugurato il primo lotto della nuova provinciale Atri-Silvi – aggiunge il vice presidente con delega ai Lavori pubblici, Giulio Sottanelli – ed ora firmiamo questo importante accordo per la seconda parte dei lavori. Un finanziamento, quello della Regione, a cui la Provincia di Teramo ha potuto accedere grazie al fatto che aveva già il progetto pronto nel momento in cui i fondi si sono resi disponibili”.

Emergenza rifiuti: il punto della situazione

Emergenza rifiuti: il punto della situazione

Venerdì 21 novembre alle ore 17:30 presso la Sala del Mutilato in piazza Dante a Teramo, il WWF, il Comitato antidiscarica La Torre, il Comitato Tutela Val Tordino ed il Comitato Difesa Ambiente Santa Lucia di Atri faranno il punto sulle vertenze legali relative al sistema impiantistico per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti nel teramano.
Nel 2006, la Magistratura, con diversi interventi, sequestrò le discariche di Teramo, Atri e Notaresco dopo aver riscontrato gravissimi problemi ambientali che nel caso della discarica La Torre si tradussero nella frana della discarica stessa.
Oggi sono in corso tre procedimenti penali che vedono implicati molti amministratori e tecnici nei quali il WWF ed i comitati cittadini hanno chiesto di costituirsi parte civile.
A distanza di quasi due anni da quella serie di eventi, si vedrà qual è la situazione dei siti ed a cosa hanno portato le indagini condotte dalle Forze dell’ordine e dalla Magistratura.

La News di www.giovannivaccarini.it

Dear Sirs,

we have the pleasure to communicate you that our study is one of the main Italian offices selected to represent Italy in the prestigious "the Phaidon Atlas of 21st century world architecture "


Gentili Signori,
abbiamo il piacere di comunicare che il nostro studio è uno dei principali studi italiani selezionati a rappresentare l'Italia nel prestigioso "Atlante mondiale dell'architettura del XXI secolo"


Resp. Comunicazioni
Giovanna Lamolinara
Lamolinara Giovanna
(responsabile qualità e comunicazione)
press@giovannivaccarini.it




GIOVANNI VACCARINI architects
SINCRETICA srl _progettazione integrata
www.giovannivaccarini.it
giovannivaccarini@tin.it
tel/fax : +39 085 8028625
mobile : +39 3298626587
skype : giovannivaccarini

Gli incontri elettorali del candidato Alfonso (Dodo)Di Sabatino Martina

Gli incontri elettorali del candidato
Alfonso (Dodo)Di Sabatino Martina

Agli organi di informazione

Teramo, 19 novembre 2008





Questa sera, Alfonso Di Sabatino Martina, candidato nella lista UDC per il rinnovo del Consiglio Regionale, incontrerà gli elettori a Torricella Sicura, nella Sala Comunale. La riunione avrà inizio alle 20.30.


Domani, Alfonso Di Sabatino Martina incontrerà gli elettori a Giulianova, nel centro sportivo “Green Point” con inizio alle ore 20.30.

















Sede elettorale
Teramo via Vittorio Veneto 24/26 tel. 0861-244248, cell. 345-6516665 345-6961941

Conferenza stampa, venerdì 21 novembre 2008 ore 11.00 - Caffè San Matteo

Conferenza stampa, venerdì 21 novembre 2008 ore 11.00 - Caffè San Matteo


La Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” convoca per il giorno venerdì 21 novembre p.v., alle ore 11.00, una conferenza stampa nei locali del Caffè San Matteo, per presentare la Serata di Auguri e Beneficenza 2008, che si svolgerà venerdì 12 dicembre alle ore 20,30, nel Teatro Comunale di Teramo.
Lo spettacolo, come consuetudine, è organizzato in collaborazione con la Sezione femminile di Teramo della Croce Rossa Italiana e la Banca Popolare dell’Adriatico.

Alsafil, doppio appuntamento per l’azienda tessile di Atri. Ieri mattina in Provincia firmato l’accordo sul nuovo orario di lavoro; nel pomeriggio inc

Alsafil, doppio appuntamento per l’azienda tessile di Atri. Ieri mattina in Provincia firmato l’accordo sul nuovo orario di lavoro; nel pomeriggio incontro in Regione



Al tavolo delle relazioni industriali, ieri mattina in Provincia, è stato chiuso l’accordo fra sindacati e azienda per l’introduzione alla Alsafil di Atri, in via sperimentale, di un nuovo orario di lavoro. Nel pomeriggio, l’assessore Francesco Zoila, si è recato in Regione, per verificare la possibilità di utilizzare misure specifiche a sostegno dell’azienda o dei lavoratori per favorire il reimpiego dei 26 dipendenti in cassa integrazione fino a maggio 2009.

A decorrere dal primo gennaio l’azienda adotterà, in via sperimentale, un orario a ciclo continuo nei seguenti reparti: incannaggio, spiralatura e roccatura; i lavoratori si alterneranno per quattro giorni di lavoro a otto ore, con due giorni di riposo.

L’azienda si è dichiarata disponibile ad aprire un confronto per individuare i criteri con i quali poter determinare un premio di risultato a livello collettivo e/o individuale, legato a griglie di rendimento, di produttività, di qualità e di presenza del lavoratore in azienda.

L’accordo dovrà essere sottoposto all’assemblea dei lavoratori.

“In Regione, al Comitato aziendale anticrisi, alla presenza dell’assessore regionale, Betti Mura, abbiamo posto la questione dei 26 dipendenti in cassa integrazione fino a maggio 2009 – dichiara l’assessore Francesco Zoila -; per loro si tratta di individuare un percorso, fra le misure esistenti, per facilitare il loro reimpiego, alla Alfasil stessa o anche in un’altra azienda”.


Alla riunione di ieri mattina, in Provincia, erano presenti: per la ALSAFIL S.p.A.:: Edo Rodella - direttore di produzione e Andrea Di Carlo – direttore di stabilimento; per i sindacati: la R.S.U. aziendale, assistita Giovanni Timoteo e Nicola Legge, rispettivamente della FILTEA-CGIL e FEMCA-CISL provinciali di Teramo.

Progetto Integrometro: 500 interviste per conoscere gli immigrati

Progetto Integrometro: 500 interviste per conoscere gli immigrati
Lo scopo è quello di ottenere informazioni utili allo studio dell'integrazione

Sarà presentato venerdì 21 novembre, alle ore 15, nella sala consiliare dell’ente, il progetto Integrometro 2008. Si tratta di un’iniziativa della Fondazione ISMU - Iniziative e Studi sulla Multietnicità, che ha scelto l'Osservatorio Immigrazione della Provincia di Teramo come partner per una ricerca nazionale sul grado di integrazione degli stranieri nella società italiana.

All'incontro, tra gli altri, parteciperanno i docenti Everardo Minardi del Dipartimento di Teoria e Politiche dello Sviluppo Sociale dell'Università di Teramo e Vincenzo Cesareo dell’Università Cattolica di Milano, che ha elaborato per conto dell'ISMU un questionario strutturato da distribuire in tutto il territorio provinciale. Interverrà anche Fabrizio D’Ovidio dell’Università di Teramo

Le 500 interviste verranno somministrate attraverso un campionamento per "punti di raccolta" una metodologia che permette di selezionare e porre sotto osservazione i centri nei quali si concentra il maggior numero di immigrati, così da rilevare informazioni utili allo studio dell'integrazione nel territorio relative anche agli stranieri irregolari.

I punti di raccolta sono gli Ambiti sociali Tordino, Laga, Teramo, Costa Sud 2; i Centri per l'Impiego di Teramo, Giulianova, Nereto e Roseto; gli sportelli informagiovani; lo sportello per immigrati di Roseto; l’associazione On the Road Onlus; i patronati INCA della CGIL; i Centri territoriali permanenti per l'Educazione in Età Adulta di Teramo e Nereto; le associazioni ANFE di Teramo, Italo-Magrebina di Martinsicuro, Multiculturale Metissages di Mosciano Sant’Angelo, C.E.N.A. di Martinsicuro; la Comunità Islamica Abruzzese di San Nicolò - Teramo.

La fase di rilevazione è partita nel mese di ottobre e si concluderà entro la fine dell’anno. I dati che emergeranno dall'indagine saranno analizzati dal Centro di Analisi Sociale della Provincia, in collaborazione con l'Università di Teramo, e verranno pubblicati nel prossimo Rapporto Sociale della Provincia di Teramo.

All’incontro interverranno anche il Presidente Ernino D’Agostino e l’assessore alle Politiche sociali Mauro Sacco.

Conferenza di don Ugo Carandino su Giovannino Guareschi

Presso la Libreria Libernauta di Pescara (Via Teramo n. 27), Sabato 22 Novembre ‘08
Conferenza di don Ugo Carandino su Giovannino Guareschi

PESCARA, 19 Novembre ’08 – Una Conferenza su Giovannino Guareschi, scrittore cattolico, nel 40° anniversario della morte, sarà tenuta da don Ugo Carandino, alle ore 17,30 di Sabato 22 Novembre, presso la Libreria Libernauta di Pescara (via Teramo n. 27). Sarà presente l’editore Marco Solfanelli.
Nel centenario della nascita e nel 40esimo della morte dello scrittore (1° maggio 1908 - 22 luglio 1968) si ricorderà la figura di un grande scrittore cattolico. Guareschi fu scrittore, umorista, giornalista. Esordì come disegnatore di satira politica. Direttore del settimanale Candido (1945-1957) divenne poi famoso come scrittore di romanzi e racconti umoristici ambientati nei piccoli centri della "Bassa" emiliana, un paesaggio d'autore perfettamente tratteggiato, nei colori, negli umori, nei contesti e nei personaggi. E i personaggi dei suoi romanzi più famosi, Don Camillo e Peppone, - le cui vicende sono universalmente note, tradotte in tutto il mondo con una diffusione di oltre 20.000.000 copie - sono stati immortalati in molti film, in particolare dal regista Duvivier, con la straordinaria interpretazione di Cervi e Fernandel.
Personaggio straordinario, amato e discusso, Guareschi fu al centro di aspre polemiche in un'Italia che viveva il dramma del secondo conflitto mondiale e le divisioni del dopoguerra. Personalità controcorrente, pagò sempre di persona le sue scelte di vita. Al centro di un caso giudiziario e condannato per diffamazione nel 1954 nei confronti di De Gasperi, per avergli erroneamente attribuito, in buona fede, dei documenti apocrifi, non volle ricorrere in appello e scontò 14 mesi di carcere a Parma. Già negli anni precedenti, quando era stato internato in un campo di concentramento tedesco dopo l'8 settembre 1943, aveva rifiutato la possibilità di essere rimpatriato che gli veniva offerta, preferendo condividere la sorte di altri detenuti.

martedì 18 novembre 2008

I candidati del PRC alla Regione Abruzzo, collegio di Teramo




CANDIDATE/I alla CARICA DI CONSIGLIERE REGIONALE PER LA PRoVINCIA DITERAMO:


Carlo ALICANDRI CIUFELLI – 58 anni, primario otorinolaringoiatra.


Gesidio FRALE – 35 anni, commerciante.


Marta ILLUMINATI – 43 anni, insegnante precaria.


Fabrizio MARINI – 31 anni, giornalista pubblicista.


Elisabetta MURA detta Betti – 45 anni, assessora regionale uscente.


Mariano SANTORI – 65 anni, pensionato Spi-Cgil.


Filippo TORRETTA – 39 anni, avvocato


Marcello MARCELLI – 55 anni, medico chirurgo55 anni. È nato a Cermignano, e risiede a Giulianova.È Medico ospedaliero presso la ASL di Teramo.È stato militante prima del PCI (iscritto alla Federazione giovanile nel 1968) e poi di Rifondazione comunista, del cui circolo Pasquale Di Massimantonio di Giulianova è segretario dal 2005.La sua esperienza politica si è sviluppata nella stagione dei movimenti studenteschi degli anni Sessanta e Settanta. Trasferitosi a Bologna per frequentare l’università, è vissuto in Emilia Romagna per molti anni proseguendo l’attività politica anche con incarichi amministrativi come quello di vicesindaco e assessore alla sanità.Fa parte del gruppo di lavoro sulla sanità di Rifondazione comunista Abruzzo.

TAPPA di NOVEMBRE 2008 – “L’OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA”


TAPPA di NOVEMBRE 2008 – “L’OLIO EXTRA VERGINE D’OLIVA”

Lo Staff di Agritour Teramo è lieto di comunicare a tutti i soci che la tappa di Novembre si svolgerà venerdì 28 novembre 2008!A breve vi saranno comunicati località e menù della serata.

Nel frattempo vi anticipiamo che il Tema del mese sarà incentrato sull’Olio extra vergine di oliva.

Le prenotazioni si chiuderanno alle ore 21 di mercoledì 26 novembre 2008!
Per le pre-adesioni confermare tramite e-mail info@agritour.te.it o via SMS (cell. 328.8977652)!
A presto, lo Staff di Agritour Teramo.

www.agritour.te.it

La coerenza non è in vendita. Nota di Alfonso Di Sabatino


La coerenza non è in vendita

Domani il candidato Alfonso (Dodo)Di Sabatino Martina sarà a Torricella Sicura

Agli organi di informazione

Teramo, 18 novembre 2008

E’ sempre più evidente il disegno berlusconiano di far scomparire dal quadro politico il Centro – e ovviamente il partito che maggiormente oggi raccoglie chi a questa area fa riferimento, l’UDC. Le elezioni regionali in Abruzzo sono la prova lampante di ciò. Dapprima, al momento della composizione degli schieramenti, quando già l’accordo tra PDL e UDC era sul tavolo, il reuccio di Arcore ha stracciato le intese raggiunte a casa nostra facendo scempio della volontà e delle decisioni prese da teramani, aquilani, pescaresi e teatini; ora tutto procede, con il passaggio tra le fila del PDL di esponenti dell’UDC. Evidentemente, a seguito delle esperienze professionali precedenti, Berlusconi continua a preferire salariati, rispetto a persone libere, in grado di pensare con la propria testa e indisponibili a svendere principi, ideali, capacità di ragionamento autonomo.

Spiace dover constatare che una persona alla quale abbiamo dato consenso e sostegno come Gianni Chiodi, ora faccia proprio questo disegno, gettando alle ortiche non solo una collaborazione politica grazie alla quale ha operato nella città di cui è stato Sindaco, ma anche vincoli di amicizia che avevamo sperato fossero salvaguardati da meschini e sconfortanti interessi elettorali.

Constatiamo che chi va via dal nostro partito rivendica coerenza; è davvero singolare e sfacciato – e forse specchio del decadimento della politica – notare come chi abbandoni una compagine per andare altrove a cercare visibilità, lo faccia richiamandosi ad un principio che nello stesso momento, con i fatti, nega.
Non è l’UDC che cambia pelle; noi siamo rimasti sempre al Centro.
E, parafrasando il candidato Chiodi, diciamo noi di essere “fieri ed orgogliosi” di non dover più proporre agli elettori, tra le nostre fila, personaggi così.

Alfonso (Dodo) Di Sabatino Martina


Domani, mercoledì 19 novembre, Alfonso Di Sabatino, incontrerà i cittadini di Torricella Sicura, alle 20.30, nella Sala Comunale


Sede elettorale
Teramo via Vittorio Veneto 24/26 tel. 0861-244248, cell. 345-6516665 345-6961941

Nota del Movimento Per L'Italia di Giulianova


Etica? Onestà? Esperienza?
La politica di cui NON ti puoi fidare!!

Lo stridore tra lo slogan della campagna elettorale del nostro ex Sindaco Ruffini e le notizie che appaiono quotidianamente sui giornali è talmente evidente da non poter essere sottaciuto neanche in una campagna elettorale dai toni soft come quella che stiamo vivendo.
I pasticci compiuti negli ultimi anni dall’Amministrazione Comunale a danno della Giulianova Patrimonio che hanno portato, tra l’altro, alla mancata vendita di un immobile importante come il Mercato Coperto, i mancati cambiamenti delle relative destinazioni d’uso, ecc, testimoniano un’assenza di programmazione senza alcuna traccia dell’Esperienza tanto declamata.
Ci verrebbe quasi il dubbio che visti i pasticci compiuti in Comune il nostro ex Sindaco abbia optato per una fuga strategica più che per una sicura carriera politica.

Come parlare poi di Etica o di Onestà quando Ruffini rappresenta un partito e una coalizione che tuttora è sotto giudizio per avere agito secondo criteri di interesse privato?

È finita la politica degli slogan e delle facili promesse, dei favori e dei posti di lavoro: gli elettori NON si fidano più dei politici che appaiono ormai al di sopra e al di fuori della realtà.

Il Movimento per l’Italia, presente tra la gente, è fatto da gente vera, lavoratori, professionisti, non da politicanti di professione: niente slogan, solo proposte concrete, i Giuliesi ne hanno già abbastanza di false promesse!

Dott. Piergiorgio Casaccia
Movimento per l’Italia

Lo sviluppo della vallata del Tordino passa per il Piano d’Area







Lo sviluppo della vallata del Tordino passa per il Piano d’Area
Si è chiuso con un’ampia partecipazione di pubblico il forum in cui sono stati illustrati i primi risultati del progetto promosso dalla Provincia con il coinvolgimento di Comuni, associazioni e portatori d’interesse. Tra gli interventi prioritari, la realizzazione di una pista ciclabile dal capoluogo alla costa, il potenziamento della linea ferroviaria e quello delle aree produttive

Si è chiuso con un’ampia partecipazione di pubblico, questa mattina, nella sede dell’ente, il Forum plenario del Piano d’Area della media e bassa Val Tordino, l’incontro con il quale sono stati illustrati ad enti, associazioni e portatori di interesse i primi risultati del progetto che la Provincia di Teramo ha promosso per costruire una programmazione concertata dello sviluppo della vallata.

Dallo sviluppo del sistema produttivo alle priorità del sistema infrastrutturale, dalla qualità ambientale e dall’assetto del territorio alle centralità urbane e ai servizi territoriali: questi ed altri i nodi affrontati dallo studio, che intende promuovere una crescita unitaria del territorio.

“Al Piano d’Area – ha detto il Presidente, Ernino D’Agostino - spetta il compito di sostenere concretamente lo sviluppo dell’area, intesa come un bacino unico di interessi e di vocazioni, attraverso una serie di interventi quali la realizzazione del collegamento ciclo-pedonale tra il capoluogo e la costa, il potenziamento della linea ferroviaria nell’area urbana del capoluogo e lungo tutta la vallata, e il potenziamento delle aree produttive”.

In tempi brevi, come è stato sottolineato, la Provincia potrà adottare il Piano, pubblicarlo ed aprire la procedura per la presentazione delle osservazioni. “Ciò consentirà –ha aggiunto D’Agostino - di promuovere nuovamente la più larga partecipazione degli attori istituzionali, a partire da Comuni, imprese e associazioni, per approvare uno strumento di pianificazione che integrerà il Piano territoriale provinciale ed al quale attribuiamo una valenza strategica”.

Nel corso del Forum sono stati illustrati alcuni degli interventi più importanti che saranno inclusi nel Piano d’Area. Tra questi, il recupero della statale 80 (da non intendersi più come unica arteria di collegamento tra capoluogo e costa), la realizzazione della pista ciclabile lungo il Tordino, il prolungamento della ferrovia a servizio del polo universitario di Teramo, il collegamento ferroviario diretto fra Teramo e Pescara, la realizzazione di “parchi agricoli” sui quali si punta per incentivare la produzione di qualità e il turismo rurale.

Sabato 22 novembre alle ore 18:00 partita contro Santa Lucia Roma


sabato prossimo 22 novembre ore 18 ,al palacastrum sarà di scena la capolista del Campionato Italiano :S.Lucia Roma.Sarà una gran bella partita per i grandi atleti che i romani avranno sul parquet ,ma anche l'ottimo stato di forma di Marchionni e Turlo potrebbero fare la differenza.Certo sarà un pò Davide contro Golia ma è importante esserci ,per cui vi chiederei di pubblicizzare l'evento,perchè stiamo andando bene ,siamo arrivati vicino alle 200 persone di pubblico ed è già uno straordinario successo ma possiamo migliorarci.Vi ringrazio,peppino

Istituto tecnico di Sant’Egidio alla Vibrata: iniziano i lavori del secondo lotto

Istituto tecnico di Sant’Egidio alla Vibrata: iniziano i lavori del secondo lotto

La consegna ufficiale in Comune, alla presenza delle imprese alle quali sarà presentato il Protocollo d’intesa sottoscritto con il Governo a favore delle aziende delle vallate Vibrata e Tronto


Iniziano i lavori per la realizzazione del secondo lotto dell’Istituto tecnico di Sant’Egidio.

Saranno consegnati alla ditta vincitrice dell’appalto – la Cinelli Roberto srl di Ascoli Piceno – venerdì 21 novembre, alle ore 11, nella sala consiliare del Comune di Sant’Egidio, alla presenza delle autorità, dei rappresentanti degli studenti, della dirigente scolastica Maria Rosa Fracassa e degli imprenditori della Val Vibrata.

“Si tratta di un intervento particolarmente atteso” commenta il presidente Ernino D’Agostino: “l’Istituto tecnico, infatti, forma periti tessili e della confezione industriale e periti meccanici e elettromeccanici: una scuola a misura di territorio che s’inquadra in un più vasto programma di potenziamento e riqualificazione delle infrastrutture di servizio alle imprese nell'area della Vibrata”.
Nell’occasione della consegna dei lavori sarà illustrato nel dettaglio il contenuto del Protocollo d’intesa firmato dal Governo per la reindustrializzazione delle vallate della Vibrata e del Tronto; uno strumento per agire contro la crisi del manifatturiero e dei comparti industriali più tradizionali.

Venerdì 21 novembre 2008 alle ore 9,00 presso la Sala multimediale della sede INAIL di Teramo

Venerdì 21 novembre 2008 alle ore 9,00 presso la Sala multimediale della sede INAIL di Teramo, in via Francesco Franchi, 37, convegno con presentazione del volumea cura di Gabriele Di Francesco e Marcella BrunettiCOLPI DI TESTAI bancari e gli stress traumatici da rapina negli istituti di creditoIRES Abruzzo, Pescara, 2008Il volume raccoglie le risultanze delle indagini multidisciplinari (sociologiche e biomediche) sugli effetti delle rapine in banca.Gabriele Di Francesco (Facoltà di Scienze Sociali - Università "D'Annunzio" di Chieti-Pescara)Marcella Brunetti (ITAB - Istituto Tecnologie Avanzate Biomediche presso Facoltà di Medicina Università "D'Annunzio" di Chieti-Pescara)-----------------INTRODUZIONE AL TEMA DEL CONVEGNOLa ricerca della sicurezza esprime un'esigenza che non è, e non può essere, soltanto "un affare" delle Asl, dell'Inail, delle Forze dell'Ordine, dei Giudici, del Ministero degli Interni; non è solo una preoccupazione degli Istituti di credito: la sicurezza appartiene ai diritti sociali nella misura in cui l'insicurezza rappresenta una grave violazione del patto sociale.La sicurezza può essere ottenuta in molti modi, ma quella necessaria a un istituto di credito è di natura più complessa. Sempre più la banca vuole essere un luogo aperto, invitante, accogliente, e tutto ciò che rappresenta una barriera va nella direzione opposta.Sullo specifico argomento del "rischio rapina" i Sindacati di categoria unitariamente hanno sviluppato, a livello nazionale, oramai da tempo, una capacità propositiva di idee di enorme spessore. Il tema implica infatti una dimensione problematica ben più ampia, poiché tale pericolo coinvolge sia le lavoratrici e i lavoratori bancari, che sono i più esposti, sia gli utenti della banche e i cittadini. Si tratta dunque di una questione che riguarda direttamente la collettività.Da tali considerazioni sono scaturite le indagini scientifiche multidisciplinari svolte e riportate nel volume.

Dal WWF Abruzzo: Il Paesaggio da riconquistare


Il Paesaggio da riconquistare


Venerdì 21 novembre, dalle ore 10, presso il Centro di Educazione all’Ambiente “Antonio Bellini” di Collalto nella Riserva regionale – Oasi WWF del Lago di Penne, si svolgerà l’incontro pubblico “Il paesaggio da riconquistare”.

L’incontro sarà aperto dai saluti di Donato Di Marcoberardino, Sindaco di Penne, Dante Caserta, Presidente WWF Abruzzo, e Fernando Di Fabrizio, Direttore della Riserva del Lago di Penne.

A seguire sarà presentato il libro “Riconquistare il paesaggio. La Convenzione Europea del Paesaggio e la Conservazione della biodiversità in Italia”, edito dal WWF Italia e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Sarà presente il curatore del libro, Corrado Teofili del Settore biodiversità del WWF Italia.

A chiudere una tavola rotonda, moderata da Fabio Vallarola, Consiglio direttivo dell’Associazione Italiana Direttori e funzionari Aree Protette, alla quale prenderanno parte Andrea Staffa, Soprintendenza per i beni archeologici per l’Abruzzo, Antonio Canu, Ente Oasi WWF, Serena Ciabò, Dipartimento di Architettura e Urbanistica dell’Università degli Studi dell’Aquila ed Alessio Di Giulio, ILEZ.

“La tutela del paesaggio” dichiara Dante Caserta, Presidente del WWF Abruzzo, “è un preciso obbligo sancito dalla nostra Carta Costituzionale che purtroppo nel nostro Paese viene largamente disatteso, rimanendo un concetto quasi astratto. Anche nella nostra regione, che pure ha conservato paesaggi naturali accanto ad altri profondamente trasformati dall’uomo, costantemente assistiamo ad aggressioni sconsiderate al nostro patrimonio paesaggistico. È ora che l’Abruzzo si doti di una normativa speciale che tuteli il paesaggio, ponendosi in linea con le indicazioni dell’Unione Europea e delle convenzioni internazionali”.

domani inaugurazione mostra FRANCESCA TULLI




GALLERIA MANIERO & INTERNO VENTIDUE ARTE CONTEMPORANEA
COMUNICATO STAMPA
FRANCESCA TULLI
a cura di
Jonathan Turner
inaugurazione mercoledì 19 novembre 2008 dalle 18,00 alle 22,00fino al 30 dicembre 2008
Le gallerie Maniero e Interno Ventidue Arte Contemporanea sono liete di annunciare la loro prossima mostra in contemporanea. Le mostre gemellate sono di dipinti e sculture recenti dell'artista romana Francesca Tulli -a cura di Jonathan Turner -focalizzate sul senso dinamico della composizione, realizzate in un'ampia varietà di tecniche. Per il duplice evento è stato espressamente pubblicato un catalogo a colori di 36 pagine con un testo critico del curatore e tutte le immagini delle opere.
Le tele di diverse dimensioni alla Galleria Maniero mostrano interni e nature morte dalle cromie calde, in cui la prospettiva è inclinata secondo inquietanti punti di vista. La Tulli utilizza, in un gioco di sovrapposizioni, immagini di mobili, lampade, fotografie, riviste e pagine aperte di libri, al fine di restituire il senso di un mondo surreale, onirico, di inquietante bellezza e di una domesticità tanto inconsueta quanto fascinosa.
Presso Interno Ventidue, Francesca Tulli presenta raffinati disegni e recenti sculture figurative di sirene, acrobati e creature esili come silfidi. Bronzi di piccole dimensioni in fragile equilibrio. Queste figure allungate poggiano su singolari basi in legno ed acciaio, 'vestite' con scatti fotografici fatti dall'artista in modo che il soggetto stesso appaia in una serie di tecniche.
“In tutti i miei lavori, guardo attentamente agli aspetti di autonomia e di struttura, sia nelle due dimensioni della pittura che nella tridimensionalità della scultura -dice l'artista -non a caso un elemento importante della mia ricerca è il tema dell'equilibrio… sia nella struttura della rappresentazione pittorica di fotografie di volti da riviste di moda o di creature marine da pubblicazioni scientifiche che nella statica di piccoli idoli di bronzo con code acuminate e pungenti”.L'intero lavoro della Tulli è intrinsecamente monumentale, al di là della reale dimensionefisica.
Sin dalla fine degli anni '80, Francesca Tulli ha esposto con continuità in mostre personali e collettive in Italia, Germania, Finlandia, Cina e Stati Uniti.
This dual show of recent works by Roman artist Francesca Tulli, curated by Jonathan Turner, shows her dynamic sense of composition and innovation, completed in a broad variety of media. These exhibitions are accompanied by a specially published 36-page colour catalogue, including a critical text by the curator and images of all exhibited works.
Her large canvases at Galleria Maniero feature warm-hued still-lifes and interior scenes, in which the perspective is tilted at alarming angles. Tulli uses overlapping imagery of furniture, lamps, photographs, magazines and the open pages of books, to create a surreal, dream-like world of disquieting beauty and uneasy domestic charm.
At Interno Ventidue, Tulli exhibits her refined drawings and recent figurative sculptures portraying mermaids, acrobats and sylph-like creatures. Her small bronze statues balance in precarious equilibrium. These elongated figures stand on special plinths made from wood, steel and her own photographs, so that the same subject appears in a number of techniques, but all of Tulli's work is inherently monumental, no matter its actual physical size.
"In all my work, I look closely at aspects of autonomy and structure, whether it is in the two dimensions of painting or the three dimensions of sculpture" says Tulli. "Not by chance, an important part of my work is the equilibrium and the balance ... be it in the painted representation of a photograph of faces in a fashion magazine or marine creatures from a scientific journal, or the small bronze idols with sharply pointed tails."
Since the late 1980s, Francesca Tulli has exhibited regularly in solo and group exhibitions in Italy, Germany, Finland, China and the U.S.
MANIERO ASSOCIAZIONE CULTURALE via dell'Arancio 79, Romatel. 06 68807116 http://www.galleriamaniero.it/ - info@galleriamaniero.itdal 19 novembre fino al 30 dicembre orario: ma-sa 16.00-20.00
INTERNO VENTIDUE ARTE CONTEMPORANEA Palazzo Taverna - via di Monte Giordano 36, Romatel. 06 81909377 http://www.internoventidue.com/ - info@internoventidue.comdal 19 novembre fino al 30 dicembre orario: lu-sa 16.00-20.00

Prima hanno indebitato Giulianova fino al Collasso, poi fuggono.

Giulianova li 17/11/08


Prima hanno indebitato Giulianova fino al Collasso, poi fuggono.

Quello che si sta registrando a Giulianova in questi giorni è un fatto di una gravità inaudita.

Dimissioni a ripetizioni, prima quella del consigliere di minoranza della Giulianova Patrimonio dr. Enrico Robuffo, poi quella del Presidente Nino Bretoni, e per ultima del consigliere Mauro Piunti.

Tutto il Consiglio di Amministrazione della Giulianova Patrimonio abbandona il campo, una società che era nata con l’unico scopo di ripianare i debiti del Comune, debiti che risalgono ad Amministrazioni di Sinistra negli anni degli espropri, 1970/1980, sindaci (Tonino Franchi e Franco Gerardini).

Questa società poi si è trasformata in una municipalizzata, in quanto è stato completamente modificato lo statuto, assumendo il carattere di una società di servizi, acquisendo la gestione della farmacia comunale, la squadra del verde (x manutenzione dei parchi e giardini comunali ), la gestione cimiteriale e la gestione delle manifestazioni invernali e estive.

1 – Ma come può funzionare una Azienda se non ha introiti certi?
2 - Che fine farà il personale assunto da questa società?

Ricordo che il socio unico della Giulianova Patrimonio è il Comune di Giulianova, rappresentato dal Sindaco con il 100% di quote.

Ma anche l’ex Sindaco Ruffini ha abbandonato la nave per lidi più sicuri, lasciando la Città con problemi irrisolti, opere pubbliche iniziate e non ultimate, opere che sono state promesse ma che per problemi burocratici sono ferme,(variante al PRG ferma), il tutto contraendo mutui fino al 2035.

L’ex Sindaco aveva preso un impegno, quello di rimanere per i prossimi cinque anni, invece alla prima occasione ha abbandonato, lasciando una intera comunità allo sbando senza una guida per quasi un anno.

Noi più volte abbiamo evidenziato la inadeguatezza di questa società, perché le decisioni non venivano prese in fretta, si ritardava, con costi pesantissimi (Interessi Passivi) a danno dei Giuliesi.

Oggi tutte le responsabilità vogliono farle ricadere sul Commissario, (la Dr. Paola Iaci) che non decide, che non si assume le responsabilità, ma si sapeva sin dall’inizio che qualsiasi Commissario Prefettizio avrebbe portato avanti la normale Amministrazione, vedi (Ex Commissario Marino insegna), che aumentò solo le tariffe dell’ICI e della TARSU.



PDL GIULIANOVA
Gianfranco Francioni.
Flaviano Montebello

Conferenza Stampa de Il Cittadino Governante


Vi invitiamo alla conferenza stampa di giovedì prossimo, 20 novembre 2008 alle ore 12.00, a cura della nostra Associazione. Essa sarà incentrata su nuovi sviluppi nell’area Migliori-Longari, in Giulianova.
Si terrà presso la nostra sede di via I. Nievo, Giulianova Lido, nei locali ex-ristorante La Perla, vicino a GAIA Fisioterapia.

Vi ringraziamo anticipatamente.

Distinti saluti

IL CITTADINO GOVERNANTE
Associazione di cultura politica
www.ilcittadinogovernante.it

Circolo virtuoso Il nome della RosaGiulianova Alta, Via Gramsci 46/aInfo Line 338/9727534Controlla tutte le news sul nostro sitohttp://www.ilnomedellarosa.com/Sempre sorrisoChico, Lucrezia, Marisa, Paolo & Roberto-----------------------------------------------------Giovedì 20 ORE 21,30INAUGURAZIONE MOSTRA"Alessandra Pirera"A cura diPinoD'IGNAZIOhttp://www.ilnomedellarosa.com/schedanews.php?id=160------------------------------------------------------Venerdì 21 ORE 21,30VITA D'ARTISTAVITARMONICAIncontro con:Renzo Ruggieri - MusicistaA cura di:LucaMAGGITTIhttp://www.ilnomedellarosa.com/schedanews.php?id=161----------------------------------------------------

"LE GIORNATE DEL GUSTO E DELLA NATURA" A VALLE CASTELLANA (TE) - SABATO 22 NOVEMBRE SECONDA TAPPA -


REGIONE ABRUZZO, PROVINCIA E COMUNE DI TERAMO

GIRNATE DEL GUSTO E DELLA NATURA

SECONDA TAPPA IL 22 NOVEMBRE A VALLE CASTELLANA

UN MENU’ COI FIOCCHI DA “ PEPPE LU BRRI’ ”

La rassegna gastronomica “Antichi e Nuovi Sapori”, manifestazione culturale-culinaria in ricordo di Fernando Aurini, è giunta alla sua seconda tappa di un percorso iniziato il 1° novembre 2008 a Cesacastina di Crognaleto e che si chiuderà il 23 aprile 2009 a Castellalto al termine di dieci importanti appuntamenti. L’iniziativa, denominata “Le Giornate del Gusto e della Natura”, si pone al centro del più ampio progetto turistico-culturale “Un ponte fra le regioni”, finalizzato alla creazione di percorsi di collaborazione e scambio tra le diverse realtà abruzzesi. Nel caso specifico, il fine ultimo è quello di valorizzare lo straordinario patrimonio culturale, naturale e gastronomico del Teramo, nel confronto con altre regioni e con il coinvolgimento di Enti, Associazioni ed Operatori locali del settore. La riproposizione della “Rassegna Gastronomica”, finalizzata anche alla riscoperta delle antiche pietanze della cucina teramana, utilizza appuntamenti tematici legati soprattutto al ciclo naturale delle produzioni stagionali. Una valida occasione per promuovere la millenaria cultura agro-pastrorale delle nostre vallate e far conoscere nel contempo borghi e paesi posti fuori od ai margini dei soliti circuiti turistici di massa. La proposta, giunta alla sua III edizione e sponsorizzata dalla Regione Abruzzo, da Provincia e Comune di Teramo, è stata sviluppata dall’Associazione ARCAT con l’intento primario di valorizzare la cultura gastronomica locale in un preciso disegno di valorizzazione e crescita sociale. L’appuntamento per sabato 22 novembre 2008, ore 13:00, è fissato in comune di Valle Castellana, presso il noto ristorante “Peppe Lu Brrì”, in frazione Villafranca sulla strada per Ascoli Piceno. Questo il menù preparato da Maria Angelini, titolare dell’esercizio: ANTIPASTO ALLA MONTANARA (affettati, frittata ed asparagi, peperoni e pomodori arrosto, bresaola, crostino, formaggio e zucchine fritte, ceci e castagne, funghi champignon ripieni); PRIMI PIATTI (tagliatelle in bianco ai funghi, bauletti con ricotta e carne); PIETANZE E CONTORNI (Filetto con i funghi, arrosto misto, pollo, spiedini); pane del forno locale, dolce di ricotta e castagne, mele, pere, marroni. VINI: passerina, Rosso Piceno. La partecipazione è prevista esclusivamente su prenotazione. Tel.: 0861-930145.-

Conferenza su Giovannino Guareschi a Pescara

Pescara, 22 Novembre 2008, ore 17,30 presso la Libreria Libernauta (Via Teramo n. 27)Conferenza:Giovannino Guareschi, scrittore cattolicoNel 50° anniversario della mortea cura di don Ugo Carandino e Marco Solfanelli

lunedì 17 novembre 2008

A MARTINSICURO APRE IL “NADA MAS”

A MARTINSICURO APRE IL “NADA MAS”

INAUGURAZIONE GIOVEDI’ 20 NOVEMBRE

Giovedì 20 novembre 2008, alle ore 19:00, inaugurazione a Martinsicuro (Te) del locale “Nada Mas” in via dei Castani. Ospiti della serata saranno il Sindaco della città trentina avv. Abramo Di Salvatore ed i componenti la Giunta Comunale, oltre ad altre autorità istituzionali della provincia di Teramo. Il locale, sicuramente polivalente sotto il profilo della varietà degli spettacoli, ospiterà già per il giorno successivo all’inaugurazione (venerdì 21 novembre) Giorgio Alfieri direttamente da “Uomini e Donne” e “Campioni” del palinsesto Mediaset. Per il periodo natalizio il “Nada Mas” ha così programmato le serate: “MERCOLEDI’ CABARET” “GIOVEDI LATINO AMERICANO E DANZE CARAIBICHE” “VENERDI LA NOTTE ROSA” “SABATO LIVE ZONE” “DOMENICA SPECIAL KEY”.

Alfonso Aloisi

cell.: 340-9858493

Lettera Presidenza Consiglio regionale e altri

Comitato promotore dei 5 Referendum Regionali

e Proposta di Legge di iniziativa popolare

Sede Regionale: Roseto degli Abruzzi – Via Lombardia, 10

Tel. 085-8944932 - 330-431480 - Fax: 085-9150464



Roseto degli Abruzzi, 16 novembre 2008



Al Presidente del Consiglio Regionale

Marino Roselli


Al Presidente della Commissione speciale Statuto

Gianni Melilla


Al Difensore Civico Regionale

Nicola Sisti


LORO SEDI


OGGETTO: richiesta convocazione Consiglio regionale straordinario per elezione 5 componenti Collegio per le garanzie statutarie e definizione lista Cittadini per Commissione art. 86, Comma 2 Statuto Regione Abruzzo.


I sottoscritti Pio Rapagnà e Giovanna Forti, in qualità di promotori della iniziativa referendaria e legislativa per la riduzione dei costi della politica e la riforma degli enti strumentali della Regione, ai sensi e per gli effetti degli articoli 77 (Il procedimento del Referendum abrogativo), 79 (Il Collegio regionale per le garanzie statutarie), 80 (Le funzioni del Collegio regionale per le garanzie statutarie), 82 (L'Ufficio del Difensore civico) 83 (L'Osservatorio dei diritti) ed 86 (L'indizione delle elezioni e l'amministrazione straordinaria della Regione) del nuovo Statuto della Regione Abruzzo, della L.R. 11 dicembre 2007, n. 42 - Istituzione e disciplina del Collegio regionale per le garanzie statutarie, e della Legge L.R. 19 dicembre 2007, n. 44 - Disciplina del referendum abrogativo, consultivo e dell’iniziativa legislativa,

CHIEDONO

la convocazione di un Consiglio regionale straordinario e, conseguentemente, della Commissione speciale Statuto, per la elezione dei 5 componenti il Collegio per le garanzie statutarie e la definizione della lista dei 12 Cittadini abruzzesi tra i quali il medesimo Collegio, in caso di annullamento delle elezioni regionali già indette, dovrà sorteggiare 3 nominativi per la composizione della Commissione, prevista dall'art. 86, Comma 2 dello Statuto.

Il Consiglio Regionale ha avuto due anni di tempo per rendere immediatamente vigenti quelle norme dello Statuto e delle leggi regionali che “tutelano e garantiscono” i promotori della “iniziativa referendaria e legislativa popolare”. Le decisioni “non assunte” dagli organi di vertice della Regione Abruzzo hanno già avuto ed avranno conseguenze negative “irreparabili” sul regolare e trasparente svolgimento del procedimento di democrazia diretta avviato con il deposito dei quesiti e della proposta di legge e con l'inizio ufficiale della raccolta e autentica delle firme.

Tali omissioni di atti statutari e legislativi “potrebbero” tra l'altro creare tutta una serie di difficoltà e confusione di ruoli, di poteri e competenze tra organi della Regione, sia nel merito dei diversi e contrastanti pareri e considerazioni espressi dall'Ufficio legislativo dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale e dal Responsabile del procedimento referendario in relazione alla sospensione e rinvio della iniziativa referendaria e della iniziativa legislativa popolare in regime di “prorogatio” dei poteri e di scioglimento anticipato del Consiglio regionale e sia nel caso di annullamento delle elezioni regionali già indette, per le quali la L.R. 11 dicembre 2007, n. 42 stabilisce che, ai fini della INDIZIONE DI NUOVE ELEZIONI e per PROVVEDERE ALL'ORDINARIA AMMINISTRAZIONE di competenza della Giunta e agli atti improrogabili da sottoporre a ratifica del nuovo Consiglio, il Collegio per le garanzie statutarie nomina la Commissione prevista dall'art. 86, comma 2 dello Statuto, composta da tre cittadini eleggibili al Consiglio regionale, sorteggiandoli da una lista di dodici nomi predisposta dal Consiglio regionale.

La “RILEVANZA PUBBLICAdelle decisioni “non assunte” dagli organi di vertice della Regione Abruzzo è innegabile e chiama in causa i poteri e i doveri di intervento, il ruolo e le funzioni statutarie dell'Ufficio del Difensore civico, dell'Osservatorio dei diritti e della Commissione speciale Statuto e Legge elettorale.

Come Cittadini e sinceri democratici, ci meraviglia e sconcerta il fatto che ripetute richieste, motivate sollecitazioni inoltrate nei due anni trascorsi e ormai ben 27 giorni di sciopero della fame non sono stati sufficienti a “convincere” il Consiglio Regionale sulla necessità ed urgenza istituzionale di procedere alla attuazione di specifici dettati statutari. Chiediamo, e auspichiamo, che lo faccia nel corso di una seduta “straordinaria” oppure in occasione della prossima ed ultima seduta convocata prima delle elezioni regionali.

Cordiali saluti.


Pio Rapagnà e Giovanna Forti







nascerà a Giulianova la prima bottega equo e solidale

tra poche settimane nascerà a Giulianova la prima
bottega di Commercio Equo e Solidale. Sperando di farvi cosa gradita vi
invito a visitare la nostra sede in pzza Dante 9 al centro storico di
Giulianova (presso il CEA di Giulianova) dove potrete trovare un vasto
assortimento di prodotti anche adesso. Vi prego anche di diffondere la
notizia alle persone di vostra conoscenza che sono interessate.

Grazie mille
Gianmarco Ciccolone

venerdì 21 novembre 2008, inizio ore 20.30, ed è dedicato al menu della Beffa di Buccari ( 11 Febbraio 1918) Memento Audere semper


Le condotte Slow Food di Val Vibrata-Giulianova e Vestina insieme al ristorante Il Vate a Rigopiano di Farindola, e a produttori e distributori del settore enogastronomico, in occasione del 70° anniversario della morte del Poeta Gabriele D’Annunzio, organizzano la terza cena dannunziana. L'incontro conviviale è in programma venerdì 21 novembre 2008, inizio ore 20.30, ed è dedicato al menu della Beffa di Buccari ( 11 Febbraio 1918) Memento Audere semper preparato dallo chef Luca Pannunzio della Locanda Manthonè di Pescara. Questo il menu:

Macaroni co sugo de carne

Polpeton de Buccari

Cotolete in camisa co patate e articiochi

Formagio

Peri coti in siropo co la torta de ciocolata

Mondia ne Naranse

Cafè forte

Fruti

L’azienda Emidio Pepe di Torano Nuovo abbinerà ai piatti i suoi Vini: Trebbiano d’Abruzzo Doc 2006, Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo Doc 2007 e Montepulciano d’Abruzzo 2005.

Il Pane di Prata in varie fragranze accompagnerà i piatti.

L'attrice Franca Minnucci, studiosa di Gabriele D’Annunzio, illustrerà la figura del Poeta pescarese.

La prenotazione va fatta al ristorante Il Vate dell’Hotel Rigopiano al n. 0858236401

SEDE: Via Francesco Crispi, 2/4 - 64023 Mosciano S.A. (TE) –C.F.91031020679 raffaele.grilli@foodoldtime.com

TEL 0858062622- FAX 0858069686 Cell 3403841870

Ufficio stampa: Jolanda Ferrara - 333 3750524 -