sabato 11 aprile 2009

Terremoto in Abruzzo. Anche il Gruppo Liscianigiochi aiuta i terremotati aquilani

Anche l'azienda teramana, Gruppo Liscianigiochi, a seguito del terremoto che ha colpito l’Abruzzo, è stata vicina alle popolazioni colpite dal terribile terremoto del 6 aprile c.a..

In tal caso hanno donato migliaia di giocattoli per i numerosi bambini che affollano la costa teramana, in particolar modo hanno deciso di donarli ad organizzazioni legalmente riconosciute e in grado di poter meglio distribuirli:

All’Associazione giuliese San Flaviano dell’omonima Parrocchia di Giulianova alta (TE).
Alla C.R.I. di Roseto degli Abruzzi (TE).
Alla Città di Roseto degli Abruzzi (TE).
Alla Nova Civitas di Silvi (TE).
Al gruppo Clown e animazione - Associazione di Teramo.


Il Gruppo Lisciani è una casa editrice che svolge da più di 40 anni, con successo, una attività di ricerca e sperimentazione sulle strategie di apprendimento dei bambini, quindi in questa situazione di disagio dei più piccoli, hanno deciso di dare un segnale di vicinanza ed aiuto concreto ai figli dei terremotati.

Opere di 33 artisti all'VIII Biennale di scultura di Orsogna

Opere di 33 artisti all'VIII Biennale di scultura di Orsogna

ORSOGNA, 11 Aprile ’09 - L'VIII Biennale di Scultura – organizzata dal locale Circolo Artistico e patrocinata dall'Amministrazione comunale – si è inaugurata in Orsogna (CH) domenica 5 aprile 2009. Partecipano a questa edizione 33 artisti, provenienti anche da fuori regione.
Curata dal presidente del Circolo artistico, Giustino Bartoletti, la rassegna resterà aperta fino a martedì 14 aprile, nel Centro polivalente «Domenico Ceccarossi», dalle ore 17 alle 20 nei giorni feriali, dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 20 nei festivi. L'ingresso è gratuito.
L'edizione 2009 è dedicata al ricordo dello scultore vastese Luciano Del Piano (1966-2008). Questo l'elenco degli scultori che partecipano con le loro opere:
Ettore Altieri (San Salvo), Leonardo Bicetti (Guardiagrele), Franco Castellucci (Manoppello), Isa Ciliberti (Pescara), Giacomo D'Alesio (Roma), Gennaro D'Alfonso (Lettomanoppello), Aldo D'Anastasio (Ortona), Claudio De Luca (Filetto), Luciano Del Piano (Vasto), Antonio Di Campli (Lanciano), Savino Di Felice (Chieti), Mauro Di Lallo (Francavilla al Mare), Fabio Di Lizio (Ortona), Daniele Di Renzo (Scafa), Bruno Di Pietro (Villanova), Nicola Farina (Atessa), Claudio Gaspari (San Salvo), Vincent Giannico (Atessa), Francesco Gigante (Rosciano), Daniela La Rovere (Chieti), Giuseppe Liberati (Villamagna), Nino Luca (Lanciano), Novelia Marinozzi (Ortona), Sebastiano Nervegna (Ortona), Antonietta Orsatti (Fara Filiorum Petri), Stefano Pagliaccio (San Vito Chietino), Concetta Palmitesta (Miglianico), Antonio Pizzi (Santa Maria Imbaro), Valter Polleggioni (Ortona), Luciano Primavera (Chieti), Rocco Sabo (Poggiofiorito), Italo Tenaglia (Tollo), Walter Zuccarini (Chieti).

ABRUZZO/TERREMOTO: L'Aeronautica militare capitolina ' in visita' presso la Croce Rossa di Sulmona

"Sulmona, 10 Aprile 2009 – Ancora una volta gli uomini dell’Aeronautica Militare hanno dimostrato grande solidarietà ed umanità. Infatti, una squadra di volontari provenienti dal 2° Reparto Genio A.M. di Ciampino, coordinata dal Maresciallo 1^ classe Fabio Antonacci, ha raccolto l’appello dell’Avv. Maria Laura Morì, moglie del compianto 1° Maresciallo Arnaldo Forcucci, e dopo aver noleggiato due furgoni, partendo dalla provincia di Roma, ha trasportato una enorme quantità di derrate alimentari e capi di abbigliamento alla Croce Rossa di Sulmona. “La speranza” ha detto il Maresciallo Antonacci, “è che la merce donata dai colleghi dell’A.M. alla Croce Rossa sia distribuita ai bisognosi e che i giocattoli servano ad alleviare, almeno in parte, la sofferenza dei più piccoli”."

venerdì 10 aprile 2009

Terremoto Abruzzo. Raccolta cibo in scatola della Lav a Pescara

Terremoto in Abruzzo: un aiuto anche per gli animali
Raccolta cibo in scatola della Lav a Pescara

In questo momento di profondo dolore tutti gli italiani si prodigano per aiutare le vittime del terremoto in Abruzzo. Ogni associazione cerca di fare la sua parte. Anche la Lav, lega italiana vivisezione, ha deciso di regalare tutte le uova di Pasqua ai bambini vittime della tragedia e rinunciare alla vendita annuale nelle piazze per l'autofinanziamento dell'associazione.
Ci sono molte famiglie sfollate in città che hanno necessità di aiuto per i loro animali e, in quanto garante per la vita e la protezione degli animali, la Lav sta cercando di rispondere alle richieste di assistenza delle persone sfollate che sono preoccupate per i loro animali e chiedono sostegno per assisterli. Proprio per questo, la Lav Pescara sabato 11 aprile, dalle ore 11.00 alle ore 20.00, sarà con il suo stand in piazza sacro cuore a Pescara per raccogliere aiuti destinati agli animali delle zone terremotate come cibo pronto per cani e gatti (croccantini-scatolame) ed altri animali (conigli, uccellini, furetti, pesci d’acquario, ecc.), ciotole-guinzagli-collari-antiparassitari (sono da preferire confezioni medie come sacchi da 4/5 kg).
Angela Curatolo
Per info 3479402239

Terremoto Abruzzo. Riceviamo dal PDL

Con la gente d’Abruzzo, concretamente.

Anche oggi il governo e il premier hanno continuato a far sentire concretamente la loro vicinanza alla gente d’Abruzzo. La nuova ordinanza della Protezione civile ha stanziato altri 70 milioni per la prima emergenza e previsto una serie di misure fiscali di buon senso e di sussidi economici per alleviare la condizione degli sfollati. Ne diamo conto in http://www.ilpopolodellaliberta.it

Per canalizzare la generosità di tutti gli italiani, Silvio Berlusconi ha tra le altre cose suggerito di non mandare più aiuti materiali in Abruzzo, ma di fare invece donazioni, garantendo che il governo fornirà un rendiconto puntuale di come saranno spesi i soldi donati dagli italiani. Nel nostro sito abbiamo inserito il link ai tre conti correnti attivati a tale scopo dalla Protezione civile.

A questo proposito l’agenzia delle entrate ricorda che le donazioni in favore della popolazione abruzzese colpita dal terremoto sono detraibili per il 19%, calcolato su importo massimo di 2.065,83 euro. Per ottenere le detrazioni, chi effettua versamenti in questi giorni deve conservare la ricevuta e presentarla per la dichiarazione dei redditi (Unico o modello 730 del 2010). Per le imprese queste donazioni sono deducibili dal reddito d’impresa. Si tratta di una precisazione utile, che può spingerci a essere ancora più generosi nei confronti della gente abruzzese.

Terremoto Abruzzo: La solidarietà delle città gemellate con Teramo

La solidarietà delle città gemellate con Teramo
Da Praga7 sono giunte 250 coperte; Memmingen e Gorzow pronte ad aiutarci


Sono giunte questa mattina, con un furgoncino proveniente direttamente da Praga7, le 250 coperte che la municipalità della capitale Ceca gemellata con Teramo, ha donato quale segnale di amicizia e vicinanza con gli abruzzesi, colpite dal terremoto. Le coperte sono state consegnate al centro di raccolta allestito dal CSI in via Nicola Palma che ha provveduto a smistarle a L’Aquila. Il Sindaco di Praga7, Marek Jecmenek, ha accompagnato il dono con una lettera, consegnata nelle mani di Alfonso Di Sabatino, ex consigliere comunale presidente del Comitato per le Relazioni internazionali del Comune di Teramo. Questo il testo della lettera:
<< Cari amici di Teramo,
con profondo dolore apprendiamo della catastrofe che così duramente ha colpito i cittadini abruzzesi il 6 Aprile scorso. Quasi 7 anni fa un distruttiva alluvione colpì la municipalità di Praga7. Per questo ora noi sentiamo una speciale vicinanza alla gente che vive in Abruzzo, anche se sappiamo che la distruzione e la morte causate dal terremoto sono incomparabili rispetto ai danni provocati da quella alluvione praghese.
Voglio così esprimere a nome delle autorità e dei cittadini di Praga7, la nostra grande e sincera amicizia con il vostro popolo ed assicurarvi che, a dispetto della distanza geografica tra Praga e l’Abruzzo, vi siamo vicini con il pensiero.
Come primo gesto di vicinanza dopo la catastrofe, vi inviamo 250 coperte quale piccolo contributo che possa aiutarvi nella difficile situazione che state affrontando in questi giorni.
Un caro saluto
Marek Jecmenek
Sindaco di Praga7>>.



Nei giorni scorsi lo stesso Alfonso Di Sabatino, ha ricevuto attestazioni dirette di solidarietà e vicinanza da parte delle autorità di Memmingen - Germania e Gorzow - Polonia, entrambe città anch’esse gemellate con Teramo. Oltre alle testimonianze di partecipazione, i rappresentanti delle due città hanno manifestato la volontà di offrire un contributo concreto per alleviare la situazione e favorire una ripresa della vita normale.

Terremoto Abruzzo. Iniziativa di Tophost.it - Domini Internet e Hosting

Ciao, questa breve comunicazione per informarti che nel nostro piccoloabbiamo deciso di dare un contributo alle persone colpite dal sisma.Abbiamo pertanto rinnovato d'ufficio a nostre spese tutti i prodottiattivati da coloro che sono residenti nelle zone colpite dal sisma.Dopdiche' un importo totale all'equivalente di tale operazione sara'anche devoluto a favore dei terremotati. Al momento stiamo vagliando ilcanale da utilizzare per inoltrare i fondi e non appena scelto te locomunicheremo prontamente.Se ancora non ci hai pensato e rientra nelle tue possibilita', faiqualche cosa anche tu. Il mare di aiuti e' formato da tante piccolegocce d'acqua.In bocca al lupo.

Emergenza terremoto. La Provincia sottoscrive intesa con gli Ordini Professionali per supportare i Comuni nelle verifiche dei danni e negli interventi

Emergenza terremoto. La Provincia sottoscrive intesa con gli Ordini Professionali per supportare i Comuni nelle verifiche dei danni e negli interventi di prevenzione dei rischi


Gli Ordini professionali degli Architetti, degli Ingegneri, dei Geometri e dei Geologi, rispondendo all’appello della Provincia, questa mattina, hanno sottoscritto un’intesa per mettere a disposizione dei Comuni colpiti dal sisma, le loro risorse e loro competenze professionali.

Gli Ordini, attraverso una cabina di regia che avra’ il compito di “coordinare e uniformare le attivita’ tecniche” costituiranno delle squadre di intervento a supporto dei Comuni che ne faranno richiesta: un’attivita’ che verra’ svolta a titolo gratuito e grazie alla disponibilita’ degli iscritti.

Come era stato segnalato dagli stessi Sindaci, nella riunione che si e’ svolta ieri mattina nella Sala Polifunzionale di via Comi a Teramo, in molti Comuni si rilevano danni al patrimonio pubblico e privato, edifici pericolanti e situazioni che necessitano di adeguati controlli da parte di tecnici. Soprattutto nei Comuni di piccole dimensioni, le amministrazioni, non hanno a disposizione ne’ le risorse professionali ne’ quelle economiche per far fronte ad una simile ed eccezionale mole di lavoro.

“Un’intesa istituzionale, garanzia di serieta’, uniformita’ e tempestivita’ di intervento – ha affermato il vicepresidente Giulio Sottanelli che ha siglato l’accordo in vece del presidente D’Agostino il quale, questa mattina, era a L’Aquila per partecipare ai funerali di Stato – tutte condizioni necessarie in una situazione di emergenza come questa. Non posso non sottolineare la generosita’ e il grande senso civico ed etico dimostrato dagli Ordini professionali e dai loro iscritti i quali non avuto avuto alcuna esitazione nel mettersi a disposizione di chi ha bisogno”.

Ai Sindaci verra’ trasmessa in queste ore una comunicazione ufficiale con tutte le indicazioni per richiedere gli interventi.

TERREMOTO Abruzzo: UOVA E COLOMBE PER I BAMBINI

TERREMOTO: UOVA E COLOMBE
PER I BAMBINI
Pasta, succhi di frutta, pane, latte e conserve ai piu’ grandi per fronteggiare il rischio di sciacallaggio sulla vendita dei prodotti a prezzi moltiplicati

DOMENICA 12 APRILE ORE 10,30 presso il campo base della Coldiretti
- centro Ara, zona industriale di Bazzano -
alle porte dell'Aquila

Domenica 12 aprile in occasione della Santa Pasqua la Coldiretti consegnera' ai bambini del terremoto aquilano uova di cioccolata e colombe pasquali. Sara' un gesto semplice ma simbolico, un augurio per i tanti figli di una terra devastata che non potranno trascorrere le festivita' nelle proprie case. L'appuntamento e' alle 10.30 presso il campo base della Coldiretti - centro Ara, zona industriale di Bazzano, alle porte dell'Aquila- dove verranno consegnati generi alimentari quali pasta, succhi di frutta, pane, latte, conserve e scatolame vario a chiunque ne faccia richiesta grazie alla grande generosita' che stanno dimostrando le Coldiretti di tutta Italia

La distribuzione sul posto - che verra' opportunamente monitorata - vuole essere anche un tentativo per fronteggiare il rischio di sciacallaggio sulla vendita dei prodotti che si sta verificando purtroppo in questi giorni con la vendita della merce a prezzi moltiplicati (es: due chilogrammi di carne e un pacco di zucchero sono stati venduti a 60 euro).

Per informazioni sul posto:
Fabio D'amario tel. 340.2923280


COLDIRETTI - 335 8245417 - 06 4682487 - FAX 06 4871199 - www.coldiretti.it
Da: Coldiretti - Paolo FalcioniInviato: ven 10/04/2009 14.46A: Abruzzo - Alessandra FioreOggetto: R: SPUNTI PER COMUNICATO
N.301 – 10 aprile..2009


TERREMOTO: COLDIRETTI, A PASQUA ARRIVA IL MENU’ SOLIDARIETA’

Portare in tavola per Pasqua carne di agnello e formaggi abruzzesi, ma anche condire le portate con olii di oliva a denominazione di origine (Dop) Aprutino Pescarese, Colline Teatine o Pretuziano delle Colline Teramane e accompagnare i pasti con Montepulciano d'Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, o Controguerra Doc è un modo per esprimere solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma e contribuire al rilancio dell’economia locale. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che in una Regione come l’Abruzzo dove un terzo delle imprese si occupa di agricoltura e l’agroalimentare pesa per il 15 per cento sul Pil regionale, un aiuto alla ripresa può venire anche da piccoli gesti che ognuno può compiere a tavola, a casa o in vacanza, durante le festività di Pasqua ed anche dopo.

Insieme al rinomato Zafferano dell’Aquila Dop che trova la massima espressione nel caratteristico Altipiani di Navelli, sono numerose le specialità abruzzesi apprezzate in tutta Italia. Ricco il patrimonio di formaggi tra i quali spiccano - sottolinea la Coldiretti - il pecorino d’Abruzzo, il caciofiore aquilano il caprino abruzzese, tutti prodotti agroalimentari tradizionali censiti nell’albo regionale delle specialità.

Nel menu della solidarietà trovano posto alcuni prodotti orticoli di elevata qualità come ad esempio nei condimenti va ricordato l’aglio di Sulmona, facilmente riconoscibile dalle caratteristiche tuniche color rosso porpora che avvolgono ogni singolo spicchio, ma anche per le sue ineguagliabili peculiarità organolettiche. Ma l’Abruzzo è anche l’unica Regione d’Italia che produce una carota, “dell’Altopiano del Fucino” che può fregiarsi dell’Indicazione geografica protetta attribuita dall’Unione Europea, apprezzata per la sua croccantezza, da cruda, e sapidità, dopo cottura.

Il tributo alla cucina abruzzese può concludersi con un dolce tipico come il Parrozzo, il caratteristico “pan rozzo” dei contadini di un tempo, con i classici confetti di Sulmona, rinomati nel mondo, e con il bicchierino “della staffa” affidato ad un robusto Centerbe, fatto - conclude la Coldiretti - con le profumate erbe della montagna appenninica.










Da: Abruzzo - Alessandra FioreInviato: ven 10/04/2009 14.04A: Coldiretti - Paolo FalcioniOggetto: SPUNTI PER COMUNICATO
DOMENICA 12 APRILE IN OCCASIONE DELLA SANTA PASQUA LA COLDIRETTI CONSEGNERA' AI BAMBINI DEL TERREMOTO AQUILANO UOVA DI CIOCCOLATA E COLOMBE PASQUALI
SARA' UN GESTO SEMPLICE MA SIMBOLICO, UN AUGURIO PER I TANTI FIGLI DI UNA TERRA DEVASTATA CHE NON POTRANNO TRASCORRERE LA RESURREZIONE DEL SIGNORE NELLE PROPRIE CASE

L'APPUNTAMENTO E' ALLE 10.00 PRESSO IL CAMPO BASE DELLA COLDIRETTI - CENTRO ARA, ZONA INDUSTRIALE DI BAZZANO - DOVE VERRANNO CONSEGNATI GENERI ALIMENTARI QUALI PASTA, SUCCHI DI FRUTTA, PANE, LATTE, CONSERVE E SCATOLAME VARIO A CHIUNQUE NE FACCIA RICHIESTA GRAZIE ALLA GRANDE GENEROSITA' CHE STANNO DIMOSTRANDO LE COLDIRETTI DI TUTTA ITALIA

LA DISTRIBUZIONE SUL POSTO - CHE VERRA' OPPORTUNAMENTE MONITORATA - VUOLE ESSERE ANCHE UN TENTATIVO PER FRONTEGGIARE LO SCIACALLAGGIO SULLA VENDITA DEI PRODOTTI CHE SI STA VERIFICANDO PURTROPPO IN QUESTI GIORNI NEGLI ESERCIZI AQUILANI, CHE STANNO VENDENDO LA MERCE A PREZZI MOLTIPLICATI (ES: DUE CHILOGRAMMI DI CARNE E UN PACCO DI ZUCCHERO SONO STATI VENDUTI A 60 EURO).

Conto Corrente postale acceso dal Comune in favore dei terremotati

Conto Corrente postale acceso dal Comune in favore dei terremotati


Il Comune di Teramo ha aperto un conto corrente postale per la raccolta di contributi in favore dei terremotati d’Abruzzo.
Gli estremi del conto sono i seguenti:
n° c/c: 95882858
Coordinate IBAN: IT-54-A-07601-15300-000095882858
Intestazione: Comune Teramo Serv. Tesoreria – Contributi Pro terremotati Abruzzo, Piazza Orsini 1 64100 Teramo.

Le donazioni possono essere fatte da qualsiasi ufficio postale o da qualsivoglia sportello bancario.

Terremoto in Abruzzo. Nasce il Movimento Artisti Aquilani, coordinamento sulla costa teramana

Movimento Artisti Aquilani
Il Movimento Artisti Aquilani nasce autonomamente in questi giorni di tragedia dalla solidarietà di vari artisti e esperti in clown in corsia aquilani, in collaborazione ai clown giunti a l’Aquila da Roma con la protezione civile e insieme ad associazioni culturali amiche, vicine alle esperienze umane, sociali e artistiche aquilane.
Con il coordinamento iniziale dell’associazione “Brucaliffo” (dell’Aquila) e la collaborazione di esperti in clown-terapia, musicisti, attori, il movimento si prefigge lo scopo essenziale di portare un sorriso, un momento di evasione e di giochi ma anche di ascolto a tutti i bambini terremotati e momentaneamente sfollati, sia nelle tendopoli aquilane che negli alloggi offerti dalle province abruzzesi limitrofe.
Con il sostegno quindi delle realtà locali e culturali, e con l’autorizzazione dei comuni o della protezione civile di riferimento, i volontari del movimento si mettono a disposizione per tali interventi utilizzando il massimo della cautela e del rispetto nei confronti della tragedia subìta.
Fanno parte del movimento molti artisti e clown colpiti a loro volta direttamente dalla tragedia; loro per primi hanno deciso, quasi immediatamente dopo le prime scosse del 6 aprile, di reagire e cominciare a ricostruire a modo loro, con gli strumenti professionali ed artistici a disposizione.
Il movimento dedica le sue iniziative a tutte le vittime del terremoto.

Per il coordinamento, per dare una mano, per fare proposte o per richiesta di interventi nelle zone costiere teramane da Silvi a Giulianova, potete contattare il 340.6072621 (Margherita).

Giulianova. Serata di Solidarietà e Cultura Pro Terremoto Abruzzo

Associazione Culturale Piazza Dante Club
Serata di solidarietà e cultura pro terremotati Abruzzo.
Sabato 11 aprile alle ore 19,00, presso Piazza Dante club di Giulianova Alta, verrà presentato il libro di poesie dell’autore abruzzese, Dante Quaglietta. Il prestigioso volume, edito dalla Ianieri Edizioni, sarà presentato dai noti giornalisti Sandro Galantini ed Americo Carissimo, inoltre sono previste alcune letture a cura dall’attore Domenico Galasso.
Per l’occasione ed in stretta collaborazione con il circolo culturale “Il Nome della Rosa” di Giulianova e l’Associazione Culturale “Chaikhana” di Roseto degli Abruzzi, verrà allestito in sede un punto di raccolta per i fondi da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto. Sarà possibile dare contributi fino al prossimo 25 aprile dove, alla presenza dei responsabili delle tre associazioni culturali abruzzesi, verrà aperto ed il ricavato, sommato a quello degli altri soci, sarà devoluto.
Per solidarietà e con grande cordoglio per le popolazioni colpite dal terremoto il club resterà chiuso oggi, giovedì 09 e venerdì 10 aprile 2009
L'iniziativa per la quale sono stati invitati i nostri soci, si allarga e vede coinvolti il Circolo culturale Chaikhana di Roseto e gli amici del Nome della Rosa di Giulianova oltre ai sottoscritti. Nelle nostre sedi, sino al 25 aprile, sarà possibile destinare fondi alle popolazioni dell'Aquilano colpite dal sisma di domenica scorsa. Alla fine la somma raccolta sarà destinata ad un ente o un associazione certificata e garantita. Inutile dirvi altro, la partecipazione popolare di questi giorni è impareggiabile e ridà il senso spesso dimenticato del cuore di questo Paese, spesso sopito ma mai domo. Vi diamo riferimenti per eventuali contatti.
www.piazzadante.net
info@piazzadante.it

http://myspace.com/chaikhana
c.c.chaikhana@gmail.com
Tel. 3930344170

www.ilnomedellarosa.com
nomenrosae@gmail.com
Tel. 3389727534

Con la gente d'Abruzzo, concretamente - Contatto nr. 14/2009

Anche oggi il governo e il premier hanno continuato a far sentire concretamente la loro vicinanza alla gente d’Abruzzo. La nuova ordinanza della Protezione civile ha stanziato altri 70 milioni per la prima emergenza e previsto una serie di misure fiscali di buon senso e di sussidi economici per alleviare la condizione degli sfollati. Ne diamo conto in www.ilpopolodellaliberta.it
Per canalizzare la generosità di tutti gli italiani, Silvio Berlusconi ha tra le altre cose suggerito di non mandare più aiuti materiali in Abruzzo, ma di fare invece donazioni, garantendo che il governo fornirà un rendiconto puntuale di come saranno spesi i soldi donati dagli italiani. Nel nostro sito abbiamo inserito il link ai tre conti correnti attivati a tale scopo dalla Protezione civile.
A questo proposito l'agenzia delle entrate ricorda che le donazioni in favore della popolazione abruzzese colpita dal terremoto sono detraibili per il 19%, calcolato su importo massimo di 2.065,83 euro. Per ottenere le detrazioni, chi effettua versamenti in questi giorni deve conservare la ricevuta e presentarla per la dichiarazione dei redditi (Unico o modello 730 del 2010). Per le imprese queste donazioni sono deducibili dal reddito d'impresa. Si tratta di una precisazione utile, che può spingerci a essere ancora più generosi nei confronti della gente abruzzese.
Grazie per l'attenzione. Da tutti noi del sito nazionale del Popolo della Libertà cordiali auguri per la Santa Pasqua.
on. Antonio

Terremoto. Solidarietà giuliese, raccolta viveri dal PRC di Giulianova, C.so Garibaldi


Terremoto. Solidarietà giuliese: Tabaccheria Florio Matilde. 64021 Giulianova alta (TE), VIA DEL POPOLO, 3
















Terremoto. Solidarietà dal Gruppo Ultras Giulianova, raccolta viveri







Terremoto. Solidarietà giuliese per la città dell'Aquila, le foto di Walter De Berardinis






















giovedì 9 aprile 2009

Le news del Nome della ROSA di Giulianova alta (TE)

L'iniziativa per la quale sei stati invitato a partecipare si allarga e vede coinvolti il Circolo culturale Chaikhana di Roseto e Piazza Dante Club di Giulianova oltre ai sottoscritti. Nelle nostre sedi, sino al 25 aprile, sarà possibile destinare fondi alle popolazioni dell'Aquilano colpite dal sisma di domenica scorsa. Alla fine la somma raccolta sarà destinata ad un ente o un associazione certificata e garantita e la conta avverrà in presenza di testimoni. Inutile dirvi altro; la partecipazione popolare di questi giorni è impareggiabile e ridà il senso spesso dimenticato del cuore di questo Paese, spesso sopito ma mai domo.Vi diamo riferimenti per eventuali contatti
http://www.piazzadante.net
walter.de.berardinis@alice.it

http://myspace.com/chaikhana
c.c.chaikhana@gmail.com
3930344170

http://ilnomedellarosa.com
nomenrosae@gmail.com
3389727534




Purtroppo gli eventi degli ultimi giorni, delle ultime ore, ci hanno portato di comune accordo con Cristina ed Ottaviano ad annullare la data programmata per venerdì prossimo con Terrateatro. Credo capirete appieno la nostra decisione ma passate lo stesso al Circolo per contribuire secondo le modalità che troverete in altre comunicazioni.

La Provincia e i Comuni chiedono lo stato di emergenza e l’istituzione di almeno 3 Centri operativi forniti di uomini e mezzi.

La Provincia e i Comuni chiedono lo stato di emergenza e l’istituzione di almeno 3 Centri operativi forniti di uomini e mezzi.
6.500 i terremotati ospitati fra la costa e le cittadine dell’interno: i sindaci chiedono la deroga al Patto di stabilita’


La Provincia di Teramo, dopo la riunione con i Comuni e la Prefettura, ha inviato al Governo una richiesta per il riconoscimento dello stato di emergenza e per la costituzione, nelle prossime ore, di almeno tre centri operativi nel territorio teramano: uno nel capoluogo, uno nell’alta Valle del Vomano e uno nella Valle Siciliana.

Questa mattina i Sindaci sono stati univoci e chiari: nei paesi di montagna ci sono rilevanti criticita’ sulle abitazioni e sugli edifici pubblici, molti di questi sono stati sgomberati e chiusi: sulla costa, con l’arrivo di circa 6.500 terremotati (il dato e’ stato fornito dalla Prefettura ed e’ riferito alle strutture monitorate ndr), le emergenze si susseguono su vari fronti da quello sanitario a quello logistico, e sia alle amministrazioni locali che agli operatori turistici che hanno aperto le loro strutture per ospitare i cittadini aquilani, mancano le informazioni essenziali, le “coperture” e le tutele giuridiche e anche economiche.

“La stagione turistica legata alle vacanze pasquali e’ gia’ saltata – hanno affermato i Sindaci della costa insieme agli operatori turistici – quella estiva si avvicina; occorre avere un protocollo certo e ufficiale rispetto all’accoglienza, alle coperture dei costi, alle modalita’ di ospitalita’, al vitto da assicurare considerato che stiamo parlando di 14 mila pasti al giorno. Oggi queste cose sono assicurate da un’apertura di credito personale di amministratori e operatori ma abbiamo bisogno di comunicazioni ufficiali”.

Il sindaco di Montorio, Crognaleto, Tossicia, Cortino hanno raccontato di decine di case sgombrate, di interventi di emergenza per evitare crolli e danni alle persone e, tutto questo, con mezzi propri, senza alcun ausilio: “Non e’ una situazione che possiamo reggere – ha dichiarato Alessandro Di Giambattista, primo cittadino di Montorio – non abbiamo ne’ mezzi, ne’ persone, ne’ competenze tecniche per continuare a lungo”. Su questo specifico aspetto sono intervenuti in tanti e fra questi i consiglieri regionali Giuseppe di Luca e Claudio Ruffini: “Anche in provincia di Teramo abbiamo bisogno dell‘intervento della Protezione Civile per azioni di sostegno e prevenzione ma abbiamo anche bisogno di un piano di evacuazione; abbiamo bisogno di un coordinamento per gestire un eventuale emergenza sismica”.

In molti si aspettano risposte dalla riunione convocata dal Prefetto, Francesco Camerino, presso il Centro Operativo della Protezione Civile nel frattempo istituito a Giulianova, nella sede della Croce Rossa.


L’onorevole Tommaso Ginoble, intervenuto all’incontro come i consiglieri regionali Claudio Ruffini e Giuseppe Di Luca, ha sostenuto che e’ indispensabile il: “coinvolgimento della Protezione Civile abruzzese come degli enti locali che al momento sembrano esautorate e questo sta creando non poche difficolta’ di raccordo e organizzative” rilanciando la proposta di un “election day” per risparmiare “subito 400 milioni da destinare agli aiuti” .
Parlamentare, come anche i Sindaci, hanno chiesto alle quattro Province di attivarsi per sostenere nei confronti del Governo la richiesta della deroga al Patto di stabilita.
Proposta raccolta dal Presidente D’Agostino che ha affermato: “Insieme alla Conferenza dei Sindaci formuleremo delle proposte in merito alla deroga al Patto di Stabilita’, agli interventi straordinari per la ricostruzione, agli aiuti fiscali ed economici a favore delle imprese e delle famiglie”.

Camera di Commercio di Teramo, azioni in favore delle popolazioni colpite dal sisma.

azioni in favore delle popolazioni colpite dal sisma.

Questa mattina, presso la sede della Scuola Sottufficiali della Guardia di Finanza di L’Aquila, si è tenuta una riunione del Consiglio di Unioncamere Abruzzo, allargata alla partecipazione del Presidente di Unioncamere Nazionale, Andrea Mondello, del Segretario Generale, Giuseppe Tripoli e dei componenti della Giunta della Camera di Commercio di L’Aquila.
L’intero sistema camerale nazionale ha voluto così esprimere vicinanza e solidarietà alle popolazioni e alle imprese colpite gravemente dal sisma. Nel corso dell’incontro, sono state valutate le possibili azioni prioritarie da intraprendere per favorire, nel più breve tempo possibile, la ripresa delle attività economiche.
A tal fine, si è deciso di costituire un fondo unico nazionale, nel quale confluiranno tutti i contributi che le singole Camere italiane stanzieranno per favorire il sistema economico abruzzese.
Tale fondo sarà gestito dal Comitato di Monitoraggio e Valutazione dei progetti, composto dai Presidenti delle Camere di Commercio d’Abruzzo e dal Segretario Generale di Unioncamere Nazionale, Giuseppe Tripoli.
Inoltre, specifiche risorse economiche sono state messe a disposizione dal Fondo Perequativo nazionale.

Teramo. Modifica percorso religioso a Teramo

Il Commissario Straordinario, d’intesa con S. E. il Vescovo Mons. Michele Seccia, su concorde avviso del Prefetto, al fine di garantire lo svolgimento delle manifestazioni religiose del Venerdí Santo, tenuto conto dell’attuale situazione che sia pur indirettamente sta interessando il territorio di questo Comune, ha ravvisato la necessità di limitare, in via prudenziale, il percorso processionale al seguente itinerario:
Cattedrale – Via San Berardo – Piazza Martiri della Libertà – Corso San Giorgio – Piazza Garibaldi – Corso San Giorgio – Piazza Martiri della Libertà – Via San Berardo – Cattedrale.

Il suindicato percorso sarà effettuato sia per la processione dell’Addolorata (ore 4.00) sia per la processione del Cristo Morto (ore 18.30).

Terremoto. Provincia di Teramo - emergenza terremoto

Terremoto. La Giunta delibera la richiesta dello stato di emergenza a seguito di calamita’ naturale: domani vertice con gli Ordini Professionali per un supporto ai Comuni dove si rilevano le situazioni piu’ critiche

La Giunta Provinciale, riunitasi questo pomeriggio, ha approvato una delibera con la quale si chiede l’intervento del Governo e della Regione per “lo stato di emergenza a seguito di calamita’ naturale”. A poche ore dalla lettera inviata al Governo dal presidente Ernino D’Agostino, la Giunta ha deliberato un documento ufficiale nel quale si sottolinea la “gravita’ e l’eccezionalita’ dell’evento”.
Inoltre, dopo la riunione di questa mattina con i Sindaci, la Prefettura e gli operatori turistici, e dopo aver raccolto le testimonianze degli amministratori locali, la Provincia ha avviato un monitoraggio su tutto il territorio in maniera da avere un quadro dei danni con particolare riferimento al numero degli edifici pubblici e privati inagibili.

“Cresce di ora in ora il numero delle persone che, anche nella nostra provincia, sono rimaste senza un tetto perche’ le case sono inagibili” dichiara il Presidente D’Agostino che ha convocato gli Ordini Professionali – architetti, ingegneri, geometri e geologi - per domani alle 11.30.


La riunione si svolgera’ negli uffici dell’Assessorato alla Viabilita’, in via Mario Capuani. “Chiederemo di stringere un’intesa per dare un supporto ai Comuni, soprattutto a quelli di piccole dimensioni, che non hanno risorse professionali sufficienti ad affrontare questa emergenza e a prevenire situazioni a rischio. Si tratta di compiere un’adeguata ricognizione rispetto ai danni subiti dal patrimonio edilizio pubblico e privato e di individuare corrette modalita’ di intervento”.

mercoledì 8 aprile 2009

Terremoto. Raccolta anche a Giulianova Lido

APPELLO: per i terremotati e' stato allestito un centro di raccolta presso la Caritas di Giulianova Lido. Qualsiasi cosa e' ben accetta

Terremoto. L’attività di verifica, che l’Ufficio Tecnico Comunale ha avviato sin dalle prime ore successive al sisma

COMUNE DI TERAMO
Ufficio Stampa
Comunicato Stampa mercoledì 8 aprile 2009


L’attività di verifica, che l’Ufficio Tecnico Comunale ha avviato sin dalle prime ore successive al sisma, procede con regolarità e secondo le modalità già rese note agli organi di informazione.
Sostanzialmente l’attività viene dispiegata in due ambiti di intervento: quello che interessa le scuole e gli edifici pubblici e quello che riguarda gli edifici privati, in stretta collaborazione con i Vigili del Fuoco, specie per questi ultimi.
In particolare, per gli edifici pubblici, sono state immediatamente disposte le verifiche, condotte da tecnici comunali, cui si aggiungono professionisti esterni che avevano già svolto compiti di controllo sugli edifici scolastici e che pertanto hanno più puntuale conoscenza delle caratteristiche degli stessi.
Le operazioni attinenti alle strutture scolastiche sono in fase di ultimazione.
Riguardo gli edifici privati, il Comune ha ricevuto circa 400 segnalazioni e fino ad oggi sono state effettuate almeno 200 verifiche.

Finora, sia per quanto riguarda gli edifici riconducibili all’attività pubblica sia per quelli privati, non sono state riscontrate lesioni che possano interessare le strutture portanti degli edifici.
In alcune situazioni – tre o quattro per la precisione e, prevalentemente, per edifici la cui criticità strutturale era peraltro già nota all’Ufficio Tecnico Comunale – si è provveduto a dichiarare l’inagibilità
Solo due accertamenti hanno richiesto interventi più dettagliati: quello che ha interessato il campanile della Chiesa della Madonna del Carmine, nell’omonima piazza, e quello del campanile di San Domenico, in Corso Porta Romana; la situazione riscontrata ha richiesto interventi - ancora in corso - con mezzi speciali per la eliminazione dei pericoli.

E’ stato disposto, altresì, il divieto di utilizzare le sale comunali per manifestazioni o spettacoli; ciò precauzionalmente, in considerazione delle situazioni di pericolo che la confluenza di un alto numero di persone in spazi limitati potrebbe determinare.
L’attività di verifica proseguirà nei prossimi giorni e delle conseguenti più significative risultanze, così come degli eventuali provvedimenti, sarà data ogni opportuna comunicazione.

Infine, sempre nell'ambito delle attività di protezione civile, l'Amministrazione Comunale ha destinato ad aree di attesa e di accoglienza le seguenti strutture, con uso dei servizi igienici:
campo di calcio Colleatterrato;
campo di calcio San Nicolo' a Tordino;
campo di calcio Miano;
campo di calcio Ponte Vomano;
campo di calcio Piano della Lenta;
campo di calcio Valle San Giovanni;
impianto sportivo Acquaviva;
campo Scuola.
I servizi sono gestiti oltre che dalle società sportive affidatarie delle strutture anche da personale della protezione civile Corpo Volontari CIVES di Teramo.

Terremoto. BLOBEE.IT PRONTA A DEVOLVERE IL 50% DEL SUO FATTURATO ATTIVO ALLA VITTIME

BLOBEE.IT PRONTA A DEVOLVERE IL 50% DEL SUO FATTURATO ATTIVO ALLA VITTIME DEL SISMA

La mobile web company abruzzese guidata da Roberto Santuccione e Cinzia Cordesco decisa a dare una mano all'Abruzzo in difficolta'.Blobee.it ha deciso di aiutare, per quanto possibile in questi momenti, le popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto del 6 Aprile. L'azienda abruzzese leader nello sviluppo di servizi internet sul telefono cellulare, unica antagonista italiana ai colossi d'oltreoceano, che proprio nell'aquilano ha avuto la sua consacrazione a punto di riferimento nel panorama mobile, ha deciso di aiutare concretamente le popolazioni abruzzesi colpite dalla catastrofe naturale devolvendo il 50% del suo fatturato attivo, da aprile a settembre, ai corregionali meno fortunati che stanno vivendo ore drammatiche.InfoWeb: http://it.labs.blobee.comMail: blobee@finlloyd.comPhone: (+39) 392.68.20.219Phone: (+39) 329.10.23.222

Terremoto. Raccolta fondi della Tercas

BancaTercas informa che è in corso una raccolta fondi a beneficio delle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo.
Gli importi possono essere versati sul seguente rapporto di conto corrente:
RACCOLTA FONDI PRO TERREMOTATI ABRUZZO
Coordinate Bancarie IBAN
IT48L0606015300CC0900053565

Terremoto. Invito da Confcooperative

COMITATO TERREMOTO CONFCOOPERATIVE ABRUZZO 7 aprile: E' on line il blog di Confcooperative Abruzzo per chi volesse offrire/chiedere aiuto, cercare contatti utili o dare il proprio sostegno economico. il link è sul portale nazionale di Confcooperative www.confcooperative.it

Terremoto. Messaggio da Gabriele Rossi, aiutiamoli

A Giulianova sono arrivati parecchi sfollati del terremoto aquilanoHanno bisogno di Vestiti, cibo e acquaURGENTE!E' stato allestito un punto di raccolta al bar Fadini di fronte lo stadioSi cercano anche volontariper informazioni contattare i seguenti numeri
3408303907

3400631981

diffondete il messaggio

Terremoto. Dal Nome della Rosa di Giulianova, invito

Ciao ragazzi, una proposta per voi.Da ieri abbiamo iniziato una raccolta fondi da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto allestendo un salvadanaio al Circolo per liberi contributi da parte di soci e frequentatori del Circolo. Ho contattato il Chaikhana di Roseto e pensevamo di unire le forze e fare un unico versamento a favore di un ente o associazione da scegliere insieme. Contando sul fatto della larga presenza di pubblico ai vostri concerti, cosa ne direste di fare una cosa simile? In attesa vi saluto e vi auguro buona giornata.

Terremoto. Basket, rinviata la partita del Teramo Basket di A1

RINVIO PARTITA"LA PARTITA E' STATA RINVIATA A GIOVEDI' 30 APRILE!"

Terremoto. Raccolta viveri ed altro a San Nicolò a Tordino

"E' stato allestito un centro di raccolta di beni di prima necessità x i terromotati dell'Aquila.Hanno bisogno di tutto, vestiario,pannolini x bambini,assorbenti igienici,cibo a lunga conservazione e tutto quello di cui si può avere bisogno dopo un evento del genere.Considerate che hanno addosso solo il pigiama.Il centro di raccolta è attivo fino a Pasqua a San Nicolò presso la sala parrocchiale. Fate girare qst mes."

Terremoto. Sostegno al sistema economico aquilano

Sostegno al sistema economico aquilano

La Giunta della Camera di Commercio di Teramo, nel corso della seduta straordinaria di ieri pomeriggio, nell’esprimere piena solidarietà alla popolazione ed alle imprese aquilane colpite in misura così violenta dal sisma, ha deliberato di intervenire, di concerto con le consorelle abruzzesi, con misure straordinarie di sostegno al sistema economico aquilano.
Nel corso dei prossimi giorni saranno individuate le risorse finanziarie e le tipologie di intervento, per favorire la ricostruzione e la ripresa delle attività economiche.

Terremoto. Differimento gare di appalto a Teramo

Differimento gare di appalto


A seguito dell’evento sismico che sta interessando il territorio comunale, le procedure aperte relative a gare indette dall’amministrazione comunale sono differite a data da destinarsi.

In particolare, le gare interessate sono le seguenti:
1) ristrutturazione ed ampliamento di un edificio comunale sito a Teramo in Via Fonte Regina – 2° lotto (indetta per il 16 aprile 2009);
2) manutenzione straordinaria pile ed impalcati dei ponti cittadini. Revisione sistema di smaltimento acque meteoriche Ponte San Francesco (indetta per il 21 aprile 2009);
3) adeguamento ed ammodernamento edifici scolastici. Consolidamento scuola comunale Via De Albentiis (indetta per il 28 aprile 2009);
4) gestione in concessione del “Bar del Tribunale” (indetta per il 30 aprile 2009).


Tutti i soggetti interessati a partecipare alle gare elencate, sono invitati a rinviare la presa visione degli elaborati progettuali e dei siti interessati, in considerazione del fatto che i tecnici comunali sono impegnati in operazioni indifferibili di sopralluoghi e verifiche.

Per eventuali ulteriori informazioni si possono contattare le dipendenti comunali:
- Giuseppina De Iuliis tel. 0861/324213
- Ginevra Di Giandomenico tel. 0861/324285.

D'Agostino convoca i Sindaci e l'Osservatorio Economico per assumere iniziative a sostegno dei terremotati e avere un quadro delle criticita' rilevate

D'Agostino convoca i Sindaci e l'Osservatorio Economico per assumere iniziative a sostegno dei terremotati e avere un quadro delle criticita' rilevate sul territorioAlla riunione interverra' anche il Prefetto Camerino. Gli uffici di Presidenza spostati nella sede di via D'AnnunzioIl presidente Ernino D'Agostino ha convocato per domani, 9 aprile, alle ore 10, la Conferenza dei Sindaci e l'Osservatorio per l'Economia e lo Sviluppo. Alla riunione partecipera' anche il Prefetto, Francesco Camerino.Due le priorita': avere un quadro completo delle criticita' sul territorio e verificare le modalita' con le quali attivare iniziative di solidarieta' e sostegno, anche economico, a favore dei terremotati e dei cittadini aquilani che stanno arrivando a migliaia negli alberghi della costa teramana."C'e' bisogno del contributo di tutti e c'e' bisogno di farlo seguendo precise modalita' anche organizzative - dichiara il Presidente - verificheremo insieme alla Prefettura come operare anche per dare un sostegno ai Comuni della costa e agli operatori turistici, impegnati in prima linea. Intanto la Provincia sta proseguendo con le verifiche tecniche e statiche su edifici pubblici e scuole, operazioni che procedono a pieno ritmo nonostante le difficolta' logistiche nelle quali l'ente si e' venuto a trovare per la chiusura in via precauzionale della sede centrale e per quella della Polizia Provinciale". La riunione si svolgera' nella Sala Polifunzionale di via Comi a Teramo. Intanto, da questo pomeriggio, inizia il trasloco degli uffici fino ad oggi collocati nella sede centrale: gli uffici della Presidenza e della Direzione si sono gia' trasferiti questa mattina in via D'Annunzio a Teramo, sopra i locali del Centro per l'Impiego. La Ragioneria verra' spostata in Via del Castello, nella ex sede dell'Assessorato al Lavoro;l'urbanistica in Via Carducci, nella ex sede della Terbroker, grazie alla disponibilita' della Banca Tercas; i settori Cultura, Sociale, Pubblica Istruzione e Sport saranno sistemati nei locali della Biblioteca Delfico; il comando della Polizia Provinciale si trasferisce nella sede di Via Capuani, presso l'Assessorato alla Viabilita'.

L'Abruzzo sta soffrendo molto ed il Prof. Antonio Lera, nel vedere la sua città distrutta ha scritto questi versi:

L'Abruzzo sta soffrendo molto ed il Prof. Antonio Lera, nel vedere la sua città distrutta ha scritto questi versi:


L’AQUILA BELLA MIA

Sono pietra che trema ancora
che cosa resta di te
e che cosa di me
L’Aquila bella mia.

L’Anime Sante e il Duomo arresi
facce di storia per sempre sfregiate
è notte vera adesso e io… non ti perdo
L’Aquila bella mia.

Cumuli di cuori travolti a terra
sguardi demoliti che Silvio e gli altri ricostruiranno
riporta il petto alto al figlio tuo fiero
L’Aquila bella mia.

Quanti ci guardano sopravvivere alla paura
mentre ci avvicinano un sorriso
tutti abbracciati al suono amico delle (99) campane di Pasqua.
L’Aquila bella mia.

Antonio Lera

Per non parlare del tempo, video d'artista, magazines...

S P E C I A L E

Marco ScotiniA Milano un forum di due giorni dedicato ai rapporti tra curatela, istituzione,potere e alla risposta di una scena emergente di giovani curatori, italiani e stranieri, criticamente orientata a proporre un'alternativa. Marco Scotini ci racconta delle premesse di "Everybody talks about the weather. We don't" ovvero"Tutti parlano del tempo. Noi no". Sentiamo di cosa si vorra' discutere......per non parlare del tempoChi sono i 20 curatori emergenti invitati a confrontarsi in questi giorni perdar vita a una piattaforma "che diventi contraltare possibile alla deriva glamour"del "nostro" attuale sistema dell'arte. Ipotesi, esperienze, soggettivita' e attitudini di ognuno in questo speciale in progress...Il parere di teorici e curatori internazionaliI loro contributi accompagnano il convegno di Milano. Chus Martinez afferma "Abbiamo bisogno di smettere di essere solo 'contro' o 'a favore' e ricominciarea pensare da capo". Viktor Misiano sostiene che "oggi esiste un'industria che produce lavori appositamente per le Biennali, presumendo che un visitatore possain due o tre ore vedere 200 artisti. E allora le opere devono essere spettacolarie semplificate". Prossimamente online le opinioni di Dorothee Richter, Lars Bang Larsen, Jens Hoffmann, Dorothee Richter e molti altrihttp://undo.net/Pressrelease/edit/1238680639________________________________________________________________________________A R G O M E N T IUn Muzeu istoric pentru arta contemporana, la SibiuIntervista a Liviana Dan, direttrice del Dipartimento di Arte Contemporanea del Museo Nazionale Brukenthal a Sibiu, e Anca Mihulet, curatrice di questo spazio all'interno di una quadreria del XVIII secolo. Le due donne hanno dato vita ad una situazione che riesce a "stressare" il conservatorismo di una cittadina borghese e che si propone di rivalutare alcuni artisti romeni come di promuovere la ricerca dei giovani. Approda a Sibiu, capitale della cultura nel 2007, il progetto Tuica sulla situazione artistica in Romania...http://undo.net/Pressrelease/edit/1238169233________________________________________________________________________________2 V I D E O rassegna trasversale di video d'artistaQuesta settimana: Visioni"Stadium" di Renato Leotta e "Point de vue plan de fuite" di Luca Pugliahttp://undo.net/2videoPubblicazioni recenti:Lavoro: "Biography Through Objects. A01" di Federico Lupo e "Io, da grande..." di Luisa MizzoniDeterminazione: "Dance dance dance" di Silvia Camporesi e "The choice" di Paola LucianiPer partecipare alla selezione dei video d'artista, inviaci il tuo video per posta in formato DVD insieme alla scheda che trovi su http://undo.net/2video________________________________________________________________________________M A G A Z I N E S punti di accesso per navigare le parole stampateFacing Womendi Donald Urquhart su Nero n.20, primavera - estate 2009http://undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1238595320&riv=neroThe meta-artists goes radicaldi Chris Sharp su Kaleidoscope n.1, marzo - aprile 2009http://undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1238094304&riv=kaleidoEsther Stockerdi casaluce-geiger su Drome magazine n.15, marzo - maggio 2009http://undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1238570695&riv=dromeIl patrimonio intangibile dell'umanita' virtualedi Mario Gerosa su Multiverso n.07 - 08http://undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1237907394&riv=multiverBuenos Aires. Attraverso i luoghi dell'arte di Emanuele Magri su Juliet n.142, aprile - maggio 2009http://undo.net/cgi-bin/undo/magazines/magazines.pl?id=1238084166&riv=juliet________________________________________________________________________________Ti sei perso qualcosa?Guida rapida ai contributi multimediali recenti proposti dal network: video, audio, articoli e intervistehttp://undo.net/novita

Terremoto. Correzione numero per la donazione

Correzione numero per la donazionescusateMONASTERO S.CHIARA PAGANICA PAGANICAcod iban: IT67J0604003616000000061551
presso filiale di CARISPAQ -PAGANICA
Annarita Petrinowww.mooncity.it
"Allora ho voluto far abitare la mia anima in Cielo, perché guardasse le cose della terra solo da lontano."Teresa di Lisieux
"Ti stimo collaboratrice di Dio stesso e sostegno delle membra vacillanti del suo ineffabile corpo"Santa Chiara D'Assisi

G.M. e egway,rinventano,il trasporto urbano

G.M. e Segway rinventano
il trasporto urbano


di Lino Manocchia
NEW YORK, 8 Aprile ’09 - La G.M. e la Segway stanno sviluppando il progetto P.U.M.A. (Personal Urban Mobility and Accessibility), un’auto elettrica biposto con sole due ruote, che consentirebbe alle persone di spostarsi in città in modo più veloce, con sicurezza, tranquillità e nel rispetto dell'ambiente, risparmiando inoltre sul costo totale.
Questo veicolo combina creatività nel design, stile e divertimento, costituisce una soluzione unica per muoversi e interagire all'interno delle città, nelle quali si concentra più della metà della popolazione mondiale. Immaginate dei veicoli elettrici piccoli, agili, che riescano a localizzare gli altri veicoli e ad evitare eventuali collisioni. Proiettate ora questi veicoli in una rete somigliante ad Internet e otterrete un incredibile miglioramento della possibilità di muoversi nelle città, trovare posti dove poter parcheggiare e connettersi alle reti aziendali e sociali.
Il suddetto progetto combina diverse tecnologie dimostrate da GM e Segway che comprendono la guida elettrica, l'utilizzo di batterie, la stabilizzazione dinamica (bilanciamento su due ruote), i sistemi di sterzi, frenata e accelerazione completamente elettronici, le comunicazioni tra veicoli e l'autonomia di guida e di parcheggio. Queste tecnologie, come detto, si fondono nel Project P.U.M.A. per aumentare la libertà di movimento mediante l'efficienza energetica, l'assenza di emissioni, la sicurezza avanzata, la connettività e la riduzione della congestione del traffico cittadino.
Il P.U.M.A consentirà inoltre ai progettisti di creare nuove tendenze stilistiche per le automobili e di focalizzarsi sulla passione e sulle emozioni espresse dalle persone attraverso i propri veicoli, creando soluzioni in grado di anticipare le necessità della clientela urbana.
Il prototipo del veicolo Project P.U.M.A. integra una batteria agli ioni di litio, la gestione digitale intelligente dell'energia, il bilanciamento su due ruote, doppi motori elettrici su ruote e un'interfaccia utente personalizzabile, che consente la connettività anche al di fuori del veicolo. Il risultato è un concetto avanzato e funzionale che dimostra le capacità delle tecnologie attualmente disponibili.
Pensato per il trasporto di due o più passeggeri, questo veicolo può raggiungere una velocità paria a 56 km/h (35 miglia/ora), con una distanza tra le ricariche prossima ai 56 km (35 miglia).

Puma Proget
Cadddy Convery

LA G.M. SI SVEGLIA - Il vecchio Ford un tempo ebbe a dichiarare: «Quando la General Motor starnuta, l'America rischia la polmonite.» Un detto valido che ha tenuto testa sino a quando il Governo Obama, scovate le magagne finanziarie, è corso subito ai ripari. La scena tragicomica dei tre >>>





ABRUZZOpress – N. 116 del 8 Apriele ’09 Pag 2

Buick


Chairman di Detroit (GM, Ford, Chrysler) che si presentarono dinanzi al Consesso della Camera, dopo essere scesi da tre diversi turbojet di svariati milioni, il naturale risentimento della popolazione, "l'out" dei Governo, il seguente appoggio miliardario e, dulcis in fundo la perdita del trono di Detroit del Chairman Rich Wagoneer, hanno scosso l'intera struttura delle tre "sorelle" le quali son corse a sforna-re, reinvivere “progetti”, proposti qualche anno fa come “concept car”
rinventando il trasporto urbano e sportivo a partire dalla GM che lancia sulla pedana il "P.U.M.A" o meglio il veicolo in grado di modificare il concetto di spostamento in città.
Quasi non bastasse il 2010 sarà foriero di allettanti novità come la CHEVROLET CRUZE 2011, una sedan compatta dalle proporzioni di una "midsize" con interni e bagagliaio spaziosi e di grande risparmi di carburante. La Cruze andrà in vendita nel 2010. Alla suddetta si affiancherà la CHEVROLET BEAT, ispirata dalla Chevrolet Spark, una quattro porte "minicar",dagli esterni ed interni giovanili, ed economica in fatto di carburante.
La Beat entrerà in azione nel 2010 in Europa ed altre nazioni, mentre negli Usa apparirà l'anno seguente. Creerà grande interesse, senza dubbio, la nuova CHEVROLET CAMARO dal riveduto “look” ed un propulsore V6 di 3.6 litri, iniezione diretta, capace di erogare 304 Cv, col consumo intorno alle 29 miglia per gallone (4 litri circa). La nuova Camaro verrà offerta anche in versione di 1.8 litri a sei marce.
La Casa del Michigan non si fermerà qui. Infatti presenterà il suo fiore all’occhiello rappresentato dalla CADILLAC Converj Voltec la cui propulsione è fornita da una Pila a forma di T,un sistema di guida elettrica ed un motore-generatore a quattro cilindri capace di produrre forza elettrica per percorrere 40 miglia. Impiega meno di tre ore per ricaricare la batteria a 240 volts e circa otto con una presa di 120 volts.
La G.M. offrirà inoltre una vasta gamma di prodotti come la CHEVROLET CAMARO, che certamente richiamerà l’attenzione degli acquirenti con i suoi tre modelli (LS,LT,SS e RS) ricca di 304 CV profusi dal V6 3.5 litri. Optional il nuovo 1.4 litri rurbo,e la Chevrolet CRUZE, una mid size nuova dallo spazioso bagagliaio ed altresì internamente, capace di grande efficienza del carburante, che uscirà negli Stati Uniti e Canada nel 2011. Da segnalare,tra l’altro, la presenza della Pontiac, GMC, Saab e della Buick La Crosse, che verra’ presentata questa estate, alla vasta schiera di afficionados.
Sarà uno scontro diverso dagli altri appuntamenti, quello dell’undici aprile prossimo, impegnativo e denso di incognite non solo per le marche del Michigan alla ricerca di conferme e consensi ed il mondo motoristico che tentera’ di mettere al muro le “reginette” di Detroit la cui corona tentenna.
L’Audi cabriolet dal designe originale, la BMW7 series, quinta generazione della casa, chiara interpretazione dello stile e del lusso,la Mercedes Benz Classe E che combina sicurezza, comfort e compatibilità enviromentale, la Porsche 911GT3 dai 435 Cv, ricca di innovazioni tecniche, aerodinamiche e stabilità che fanno della tedesca la più dinamica 911 GT3 del giorno. Tutto un mondo motorizzato, dicevamo, racchiuso sulle variopinte aiuole metalliche del Javit Center della Grande Mela.
LINO MANOCCHIA

Dal Nome della Rosa di Giulianova

Il buon senso ci porta ad annullare l'evento programmato per sabato 11 (Torneo pasquale di freccette); non è né il caso né il momento per dar luogo ad appuntamenti ludici.Il Circolo virtuoso intende promuovere una raccolta fondi presso i nostri locali a favore delle popolazioni terremotate dell'aquilano, nostri fratelli.Da stasera sarà predisposto un salvadanaio ed inviatiamo tutti i frequentatori occasionali e fedelissimi a contribuire. Speriamo di raccogliere una cifra più o meno cospicua da inoltrare nelle prossime settimane attraverso canali che decideremo al momento. Chiaro che per non dare adito a sospetti L'INTERA CIFRA FINALE SARA' CONTEGGIATA IN PRESENZA DI TESTIMONI e sarà divulgato file JPG dell'AVVENUTO VERSAMENTO.E' importante tenere la guardia alzata anche quando il battage mediatico di queste ore sarà terminato e si rischierà di far cadere nell'oblio la tragedia; come diceva un amico: "Siamo tutti aquilani".Chico, Lucrezia, Marisa, Paolo e Roberto per una volta senza sorriso.----------------------------------------------------------------------

Concerto

SABATO 11 APRILE
BLACK ROCK Irish PubVia Emidio Luzi, 34Poggio di Bretta (AP)


info: WWW.DESVERZAUX.COM (scarica i nostri mp3!!)

Seguici sui nostri Social Network, via RSS o scrivici una email

Terremoto. ALLESTITO IL CAMPO BASE DELLA COLDIRETTI

ALLESTITO IL CAMPO BASE DELLA COLDIRETTI
CON PRESIDIO DI ASSESSORATO REGIONALE AGRICOLTURA E ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI (ARA)


Un camper mobile ad energia solare, un’area per lo stoccaggio delle derrate alimentari che stanno arrivando da tutta Italia, un'intera struttura che che stanno offrendo il proprio aiuto per le migliaia di persone colpite dal terremoto. E’ stato attivato nella zona industriale di Bazzano, alle porte de L’Aquila, il campo base della Coldiretti, costituito anche sulla scorta della task force con l’Assessorato regionale all’agricoltura: un’unità di primo soccorso attivata grazie al coinvolgimento di tutte le strutture dell’organizzazione sparse sul territorio. Lo scopo del campo base è infatti di attivare iniziative di sostegno e monitorare la situazione nelle zone periferiche e nelle campagne.
L’organizzazione professionale ha anche attivato una casella di posta elettronica sisma.abruzzo@coldiretti.it, in cui possono essere veicolate le richieste di aiuto da parte delle aziende agricole colpite.
"La Coldiretti, forte di quella solidarietà che caratterizza da sempre la propria storia associativa, assicura il proprio sostegno in un momento tanto difficile. Ci uniamo alla sofferenza di tante persone colpite da una tragedia improvvisa e terribile che non può, e non deve, lasciarci indifferenti" dice il direttore della Coldiretti Abruzzo, Michele Errico, che anche oggi è partito con lo staff di collaboratori per portare personalmente soccorsi e conforto "alla solidarietà verso la gente comune dobbiamo aggiungere il nostro impegno per le imprese agricole, per le quali stiamo cercando di monitorare i danni. Per loro, oltre ad uno specifico indirizzo mail, stiamo attivando nei nostri uffici territoriali appositi presidi di personale in cui gli imprenditori possano rivolgersi per i propri bisogni". Nel campo base, allestito nell'area di proprietà dell'Ara, è previsto anche un presidio dell'assessorato regionale all'agricoltura.
Stanno arrivando dalle federazioni “consorelle” di Umbria, Veneto, Calabria, Campania e Toscana camion di derrate alimentari. Oggi pomeriggio è previsto l’arrivo di camion di acqua della Sangemini da Terni, di pasta e latte dalle Marche. Domani arriveranno le conserve da Grosseto, il riso dal Veneto, le mele da Trentino e Campania.



Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Coldiretti Abruzzo
Alessandra Fiore Tel. 335.6863866

Giulianova, Situazione Aiuti

A nome di tutto il direttivo del Circolo Nautico “V. Migliori” di Giulianova esprimo il più profondo dolore per quello che è accaduto ai fratelli aquilani e all’Abruzzo intero.Superata la prima fase emozionale che ci ha lasciato sbigottiti per quello che è accaduto e per le persone che hanno perso la vita, è il momento di ringraziare tutti quelli che si sono prodigati fin dall’inizio e lo stanno ancora facendo ma è soprattutto il momento di agire ognuno secondo le proprie possibilità e di opportunità ne esistono diverse.Non si può rimanere indifferenti o insensibili di fronte a questa tragedia.Sotto sono elencate solo alcune delle tante possibilità che abbiamo di agire.- Si può donare 1 un euro inviando un sms al numero 48580. - Per sostenere gli interventi in corso (causale "Terremoto Abruzzo") si possono inviare offerte a Caritas italiana tramite il conto corrente postale 347013 o tramite Unicredit Banca Roma (Iban IT38 K03002 05206 000401120727). - Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui: Intesa Sanpaolo (filiale di via Aurelia 796, Roma - Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012), Allianz Bank (filiale di via San Claudio 82, Roma - Iban: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097), Banca Popolare Etica (filiale di via Parigi 17, Roma - Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113) e CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana (06 66177001)- Si può offrire cibo, ospitalità e coordinare le forme di sostegno: EMERGENZA TERREMOTO 06-68201 (Protezione Civile Volontariato)- A Giulianova presso il Centro Servizi Sociali in Viale Orsini n. 085-8021214 c'è un centro di raccolta per tutti coloro che volessero aiutare i terremotati che si trovano a Giulianova - Presso il Bar Duomo di Teramo c'è un punto di raccolta per beni di prima necessità che passerà a ritirare la Protezione Civile- I carabinieri di Giulianova raccolgono vestiario per uomo -donna- bambino. Centro raccolta : Tabaccheria Florio (Sergio Di Pietro) Giulianova Paese

Lorenzo Di Pietro ha inviato un messaggio ai membri di Teramonews.

SMENTITO OGNI ALLARME SU PRESUNTA EVACUAZIONE DELLA CITTA’ DI TERAMO E DI LOCALITA’ DELLA PROVINLa Questura di Teramo smentisce ogni voce che in queste ultime ore si sta diffondendo riguardante un ipotetico, imminente terremoto in questo capoluogo con l’invito con l’invito a lasciare uffici pubblici ed abitazioni. Sono pervenute al 113 infatti segnalazioni su sedicenti appartenenti a varie organizzazioni che inviterebbero i cittadini ad allontanarsi per salvaguardia della propria incolumità.La Questura invita a richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine ogni qualvolta si presenti un soggetto che riferisca la sopra indicata possibilità di un terremoto, per l’identificazione e la denuncia all’Autorità Giudiziaria per procurato allarme.Ogni informazione sulla fondatezza di futuri allarmi di massa, dovrà essere richiesta alle centrali operative delle Forze di Polizia.

Gli abruzzesi d’America per l’Abruzzo colpito dal sisma

Ap – Aiuto ai terremotati d’Abruzzo

Gli abruzzesi d’America per l’Abruzzo colpito dal sisma

NEW YORK, 7 Aprile ’09 - Quando il disastro colpisce l’Uomo, egli reagisce col
cuore e la volontà. In questa Nazione la popolazione adusa alle tragedie che la natura, l’atmosfera, il clima, presentano senza alcun avviso, con ammirevole prontezza, risponde all’appello delle autorità, enti e organizzazioni.
Abbiamo osservato, purtroppo, tanti esempi, a partire da New Orleans, colpita dal disastroso uragano (Katrina), che ha distrutto l’intera città e dintorni, e gli altrettanto cicloni tropicali che non perdonano e spazzano inesorabilmente le cittadine americane. Migliaia di vite umane cancellate dal volto della terra, abitazioni e beni personali distrutti che soltanto il pronto intervento delle autorità ed il grande cuore umano potranno ricondurre a vita migliore.
Questa volta la perfida potenza sismica appenninica ha infierito sul cuore dell’Abruzzo. L’Aquila e le sue storiche consorelle hanno subito il tragico attacco del micidiale “terremoto”, ma reagiranno.
Mentre da ogni angolo della terra giungono parole di sostegno, i forti cittadini dell’Abruzzo chiedono aiuto, sotto ogni forma, onde lenire le perdite umane e materiali. Anche gli emigrati dalla terra forte e gentile in questa Nazione, hanno appreso e compianto i dettagli del disastro sismico. Prontamente è stato creato un “Abruzzi Disaster Relief Fund” (Centro soccorso fondi per i disastrati abruzzesi) sotto la guida del Vice Console onorario italiano Mario Daniele, abruzzese di L’Aquila, abitante a Rochester, nello stato di New York, cui, al pari dei connazionali, «sta a cuore che gli oltre 50.000 della regione Abruzzo, che han perso oltre 15.000 abitazioni, possano presto tornare a vivere l’esistenza affidata loro dalla Provvidenza. Prego tutti i cittadini italo-americani e italo canadesi che sono in grado di farlo, di aiutare la nostra iniziativa,» afferma Daniele nel suo accorato appello, che Abruzzopress pubblica, «con la speranza che l’appello non resti parola morta, tra i connazionali di questo Continente.»
Mario Daniele precisa che «TUTTI i contributi verranno inviati alle famiglie, valutando la necessità di ciascuno e la rispettiva emergenza. Per informazione dei nostri contribuenti gli assegni possono essere intestati a: “ABRUZZI DISASTER RELIEF FUND” ed inviati a Abruzzi Disaster Relief Fund - 2740 Monroe Avenue - Rochester,N.Y. 14618
Per donazioni via Credit Card chiamare 585 271 1111
La E mail per raggiungere il vice console Daniele è la seguente: floradaniele@yahoo.com
Lino Manocchia

EMERGENZA ABRUZZO - L’AQUILA PROFONDAMENTE COLPITA DAL SISMA


Newsletter (n°7/09)07 aprile 2009
In Montagna con il Caiwww.caicastelli.it
EMERGENZA ABRUZZO - L’AQUILA PROFONDAMENTE COLPITA DAL SISMA

EMERGENZA ABRUZZO - L’AQUILA PROFONDAMENTE COLPITA DAL SISMA
Un’amara disgrazia attanaglia l’Abruzzo e siamo vicini alla storica Sezione Cai dell’Aquila che dal 1874 è presente in queste zone, ai suoi soci e ai cittadini tutti che nel giro di pochi attimi si sono ritrovati tra macerie, urla e dolore.Siamo addolorati e siamo provati da ciò che ci ha colpito, nel cuore della notte, nel tepore delle coperte, strappandoci amici e abitanti di montagna, nella città capoluogo di Regione e nei piccoli paesi che la cingono. L'epicentro si è verificato vicino all'Aquila e ha interessato paesi e zone del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.Il Cai si è messo immediatamente a disposizione con uomini e mezzi, pronti a sostenere l’azione della Prefettura e della Protezione Civile che coordinano soccorsi giunti da più Regioni. Il sostegno al territorio aquilano viene dal Cai nazionale con il Presidente Generale Annibale Salsa e da ogni altra Sezione d’Italia…continuaIl Soccorso Alpino e Speleologico è di aiuto alla popolazione abruzzese colpita dal terremoto. Bertolaso ha richiesto disostruttori e cinofili del CNSAS in grado di intervenire in particolari situazioni di emergenza, con l’impiego di tecniche speciali e l’uso di cuscini ad aria, riuscendo a coadiuvare le forze sul posto nella delicata opera di estrazione dalle macerie dei superstiti.…continua
Il Cai Abruzzo, con le tante Sezioni è presente in questi concitati momenti, nei quali servono uomini, prodotti alimentari, abbigliamento, insieme a presenze amiche e solidali, per provare a lenire dolori e superare l’emergenza. Ma il Cai guarda oltre l’impegno immediato e vuole anticipare il molto che ci sarà da fare, nei mesi a venire per queste persone e questi luoghi e intende organizzarsi per essere presente nel tempo, con azioni concrete e durature.
APERTO UN CONTO CORRENTE DI SOLIDARIETÀ A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERREMOTO ABRUZZESEIl Cai si mobilita per aiutare l’Abruzzo e tra le azioni concrete che guardano alla ricostruzione e ai sopravvissuti, è stato aperto un conto corrente per raccogliere fondi a favore delle vittime del terremoto.Il Presidente Generale Annibale Salsa esprimendo il proprio cordoglio per le vittime e piena solidarietà alla popolazione e ai soci abruzzesi del Cai colpiti dal terremoto ha dichiarato: “Ancora una volta la montagna è al centro di un accadimento naturale tragico. Il Cai è vicino alla popolazione delle Terre Alte dell’Appennino, che vivono e presidiano il territorio della montagna. Questo conto di solidarietà vuole essere tra le altre, un’azione concreta, un aiuto per il territorio e per le vittime di questa tragedia.”
Le coordinate bancarie per chiunque volesse contribuire a questo gesto di solidarietà sono:
Conto corrente n° 500X36 intestato “RACCOLTA FONDI IL CAI PER L’ABRUZZO”Banca Popolare di Sondrio – Agenzia Milano 21IBAN IT42 F056 9601 6200 0000 0500 X36

SOLIDARIETA’ ADESSO

SOLIDARIETA’ ADESSOcon le popolazioni colpite dal terremoto.Un gruppo di studenti delle facoltà aquilane organizza a Giulianova un Centro raccolta di generi di prima necessità, cibo non deperibile (acqua, pasta, latte UHT, biscotti,pannolini), coperte, tende, gazebo e materiale utile alla rimozione delle macerie.La raccolta avverrà presso i locali messi a disposizione dal Circolo P.Di Massimantonio del P.R.C., in Corso Garibaldi, 43/45 a Giulianova paese.Facciamo un appello a tutte le imprese e commercianti, e non solo per donazioni di vestiario, indumenti intimi, generi alimentari e quant'altro necessario alle popolazioni terremotate, donazioni che saranno catalogate e consegnate alle organizzazioni umanitarie riconosciute che operano sul territorio.Chiunque voglia essere contattato per il ritiro di donazioni presso il proprio domicilio e/o volessero collaborare volontariamente con il centro di raccolta soccorsi può chiamare 24 ore su 24: Antonini Alessio: 329 9060005Melchiorre Ikito: 329 2772613Ferri Loris: 388 9205262Polilli Walter: 320 7487999Colarelli Stefano: 327 3342655innocenti Federico: 348 8927002o spedire una mail al seguente indirizzo: aiutoterremoto@gmail.com

GIULIANOVA: EMERGENZA TERREMOTO

GIULIANOVA: EMERGENZA TERREMOTO



NELL'ESPRIMERE SOLIDARIETA' AI NOSTRI COLLEGHI DELL'AQUILA E A TUTTA LA POPOLAZIONE AQUILANA, INVITO TUTTI I COLLEGHI A DARE LA PROPRIA DISPONIBILITA' PER LAVORARE IN UNA DI QUESTE POSTAZIONI. LA FIMMG DI TERAMO HA CHIESTO LA GESTIONE DI UN AMBULATORIO DI MEDICINA GENERALE, CHI VUOLE ADERIRE INVII ALLA SEDE FIMMG LA PROPRIA RICHIESTA.PER QUANTO RIGUARDA IL PROBLEMA DEGLI SFOLLATI CHE VENGONO SMISTATI NEGLI ALBERGHI ED ABITAZIONI DELLA COSTA, HO GIA' PROVVEDUTO AD INVIARE UN TELEGRAMMA ALLA PREFETTURA, ALLA ASL E ALL'ASSESSORATO ALLA SANITA', IN CUI ABBIAMO DATO DISPONIBILITA' DA PARTE DI TUTTI I MMG AD ASSISTERE GRATUITAMENTE QUESTE PERSONE, FORNENDO LORO L'ASSISTENZA DI BASE.PER ULTERIORI INIZIATIVE IN APPOGGIO AI NOSTRI COLLEGHI CHE HANNO PERSO CASE ED AMBULATORI ABBIAMO ATTIVATO UN CONTO CORRENTE DEL QUALE VI DIAMO TUTTE LE COORDINATE: C/C INTESTATO A FIMMG SEZ. TERAMO SOLIDARIETA' presso BANCA TERCAS di GIULIANOVA LIDOCOD. IBAN IT25C0606076911CC0250051859
FIIMMG TERAMO
In particolare nel territorio di Giulianova è presente nei nostri alberghi un gruppo numeroso di terremotati che ha già trovato difficoltà nella giornata di oggi per la prescrizione di farmaci.
Il sottoscritto è a disposizione, come sicuramente lo saranno tutti i miei colleghi.
Dott. Vincenzo Santuomo
Medico di Medicina Generale
Iscritto FIMMG.

Terremoto in Abruzzo raccolta fondi.

Il Presidente UGRC Teramo, Ada Pechini

UNIONE NAZIONALE GIOVANI COMMERCIALISTI
ED ESPERTI CONTABILI
Via delle Cave di Pietralata n. 14 – 00157 ROMA
Tel. 06.81175102 Fax 06.96708925 e-mail info@unagraco.org

Caro collega,

l’Unione Nazionale Giovani Commercialisti ed Esperti Contabili, esprime i più profondi sentimenti di solidarietà a tutti i colleghi Commercialisti ed ai cittadini della provincia di L'Aquila, duramente provati dal terribile terremoto, che ha causato centinaia di morti ed incalcolabili danni alle abitazioni, agli studi professionali ed alle strutture produttive in genere.

Al fine di aiutare concretamente tutti coloro - colleghi e non solo- che si trovano in difficoltà, la Federazione degli Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili d’Abruzzo ha aperto uno specifico conto corrente bancario, sul quale far affluire il contributo (anche piccolo) che ognuno di noi non vorrà far mancare.

La nostra Unione, per partecipare attivamente e concretamente e ritenendo di non dover disperdere energie preziose, ha deciso di sostenere l’iniziativa della Federazione Abruzzo degli Ordini.

Le coordinate bancarie su cui effettuare il bonifico, sono le seguenti:

Banca CARIPE sede di Pescara

Corso V. Emanuele n.102 - 65121 PESCARA

Intestato a: ODCEC DI PESCARA - C/O FED. REG. ODCEC ABRUZZO - FONDI PRO TERREMOTATI ABRUZZO

IBAN: IT 95 Y 06245 15410 000000000465

Causale: UNAGRACO- FONDI PRO TERREMOTATI ABRUZZO


Ti chiediamo di girare la presente anche ai tuoi clienti e conoscenti.


Confidando nel tuo sostegno all’iniziativa, ti inviamo un cordiale saluto.

Terremoto. Proseguono le verifiche nelle scuole mentre squadre della Polizia provinciale e di operai dell’ente sono impegnate nel soccorso

Terremoto. Proseguono le verifiche nelle scuole mentre squadre della Polizia provinciale e di operai dell’ente sono impegnate nel soccorso
Il Presidente: E’ fondamentale convocare un tavolo di coordinamento con gli enti locali”
Dopo il terremoto proseguono, da parte dei tecnici della Provincia, le verifiche nelle scuole del territorio. Finora non sono emerse particolari criticità strutturali dai sopralluoghi effettuati nelle sedi dei 27 istituti superiori di competenza dell’Ente. Secondo i tecnici, nell’arco di pochi giorni e comunque entro le festività pasquali, tutte le verifiche saranno terminate.
Intanto la Provincia sta supportando con propri uomini le attività di soccorso nel territorio aquilano. Sono quindici le persone, coordinate dal comando centrale dei vigili del fuoco, che si danno il cambio nell’arco dell’intera giornata per svolgere le attività di ricerca dei dispersi e di sostegno al soccorso, in particolare a Villa Santa Lucia e ad Onna. Inoltre, sta operando nel territorio aquilano anche una squadra di agenti della Polizia provinciale.
“La Provincia di Teramo – dichiara il Presidente, Ernino D’Agostino – sta dando corso alle priorità dettate dall’emergenza, contribuendo alle attività di soccorso nel territorio aquilano come dovere elementare di solidarietà e di impegno concreto e verificando le condizioni di sicurezza nelle più importanti strutture del nostro territorio a partire dalle scuole di nostra competenza. Aggiungo che ritengo fondamentale che il coordinamento regionale guidato dal sottosegretario Bertolaso e dal presidente della Regione Chiodi chiami gli enti locali ad un tavolo di coordinamento per dare corso agli interventi di gestione dell’emergenza. La Provincia di Teramo metterà a disposizione, oltre al personale già in attività, tutte le risorse, i mezzi, le strutture per dare efficacia a tali interventi”.

AIUTATECI AD AIUTARE: una Pasqua di solidarietà

Comitato Festeggiamenti in onore di San Flaviano
22-24 NOVEMBRE 2009
Via delle Scale n° 11 – 64021 Giulianova (TE)


COMUNICATO STAMPA
AIUTATECI AD AIUTARE: una Pasqua di solidarietà


In seguito alla tragedia che ha colpito la gente d’Abruzzo, con particolare riferimento agli amici de L’Aquila e dei paesi limitrofi, il Comitato Festeggiamenti in onore di San Flaviano Patrono di Giulianova, in collaborazione con l’Emittente Locale Radio G Giulianova, organizza una raccolta di viveri e beni di prima necessità nei giorni di giovedì 9 e venerdì 10 aprile presso Piazza Belvedere a Giulianova Alta.
Hanno risposto all’appello i membri della Nazionale Italiana Cantanti, impegnati domenica 5 aprile a Teramo nella gara di solidarietà “Teramo Provincia di Cuore”, i quali invieranno alcuni giovani artisti in loro rappresentanza per sostenere ed aiutare i volontari preposti alla raccolta.
Parteners dell’iniziativa sono, altresì, l’Associazione Culturale “Gruppo Corale G. Braga” di Giulianova, l’Associazione Sportiva “Ecologica G” di Giulianova, il MIU-Movimento Indipendente Universitario dell’Università degli Studi di Teramo,Unione degli Universitari di Perugia, l’Associazione Ricreativa e Culturale”Gruppo Madre Teresa” di Mosciano S.A., CME Nuovi Accordi di Giulianova, Amici di Facebook di Giulianova.
L’organizzazione vivamente commossa per il forte spirito di solidarietà riscontrato ringrazia per la disponibilità e la sensibilità dimostrata l’Amministrazione Comunale di Giulianova, il Commissario Prefettizio Paola Iaci, il Capitano dei Carabinieri della Compagnia di Giulianova Luigi delle Grazie, il Comandante dei Vigili Urbani di Giulianova Magg. Roberto Iustini, il Presidente del Comitato Organizzatore “Teramo Provincia di Cuore” Luigi Valentini, i volontari della Croce Rossa Italiana e della Protezione Civile di Giulianova e quanti doneranno parte del loro tempo per “aiutarci ad aiutare”.
La merce raccolta (si fa richiesta di alimenti a lunga conservazione quali: pasta, legumi, scatolame, biscotti, latte, pelati, olio, omogeneizzati, latte in polvere e pannolini per bambini) sarà interamente consegnata nella mattinata di sabato al personale della CARITAS DIOCESANA dell’Arcidiocesi dell’Aquila, con la quale il comitato è in contatto.

Il gazebo allestito per l’occasione in Piazza Belvedere, grazie all’attenzione rivolta all’iniziativa dal Sig. Vincenzo Luongo titolare della Ditta “Il Gazebo” di Giulianova, resterà aperto nei sopra indicati giorni dalle ore 09.30 alle ore 21.30.

Per ogni delucidazione in merito o per eventuali comunicazioni contattare:
ANTONIO DI GIOSAFAT Responsabile Organizzativo
320 77 81 795 – miu-unite@libero.it
AZZURRA MARCOZZI: Portavoce dell’Organizzazione
346 31 82 904 – radiogiulianova@libero.it ilmusicanteazzurra@hotmail.it

lunedì 6 aprile 2009

Numeri utili per la vicenda del terremoto a L'Aquila

EMERGENZA TERREMOTO

Per offrire disponibilità di alloggio: l’UDU sta cercando posti letto telefonare allo 06.43411763 o scrivere a organizzazione@udu.it

Per volontari da tutta Italia: telefonare alla protezione civile nazionale 06.68201

Per volontari da Pescara: telefonare al Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara 085.2057627Per donare il sangue in Abruzzo: rivolgersi presso gli ospedali, per Pescara: Dipartimento di Medicina Trasfusionale PO “Spirito Santo” via Fonte Romana 8 – tel. 085.4252687Per donare il sangue dal tutta Italia: rivolgersi presso le strutture dell’Avis più vicine: http://www.avis.it/usr_view.php/ID=1545

Per fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana: Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo; Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;
Versamenti on line sul sito: www.cri.it/donazioni.htmlPer enti locali e associazioni di volontariato, comitati, gruppi organizzati: è possibile attivarsi da subito con i corpi locali di protezione civile, con la associazioni prendendo contatti con i coordinamenti regionali, c’è bisogno di medici, tende, coperte, cibo e supporto logistico. Per informarsi: Dipartimento della Protezione Civile 06.68201z< x

Ricevo dai tifosi del Giulianova Calcio.

"Domani probabilmente sale un gruppetto nostro a l'aquila con la protezione civile da Pescara. Ho personalmente preso contatti con I vecchi amici di curva aquilani per dare la disponibilità' di noi giuliesi a sostenere gli aquilani ospitati qui ( se dovessero aver bisogno di qualsiasi cosa basta che ci contattino e vedremo di sostenerli) e per comunicare l'iniziativa a sostegno."

Terremoto. Anche il PRC organizza la solidarietà

Circolo di GIULIANOVA “ Pasquale Di Massimantonio “del Partito della Rifondazione ComunistaCorso Garibaldi, 43/45 – 64021 GIULIANOVA www.rifondazionegiulianova.too.it

Agli organi di stampa e informazione(Con preghiera di pubblicazione integrale)Terremoto: solidarietà attiva Rifondazione Comunista sta organizzando Brigate di solidarietà attiva con le popolazioni colpite dal terremoto.Chiunque volesse partecipare all'organizzazione dei soccorsi può chiamare:Federazione Prc Pescara: 085.66788Marco Fars: 334.6976120Richi: 339.3255805Francesco Piobbichi: 334.6883166o spedire una mail al seguente indirizzo:piobbico@hotmail.comLa Federazione del Prc di Pescara (via F. Tedesco, 8) funzionerà come centro di raccolta.Siete invitati a portare generi di prima necessità, coperte, tende, gazebo e materiale utile alla rimozione delle macerieSe volete invece mandare un contributo economico potete spedirlo a:Conto Corrente BancarioRIFONDAZIONE PER L'ABRUZZOIBAN: IT32J0312703201CC0340001497http://home.rifondazione.it/xisttest/component/option,com_banners/task,click/bid,2/

Terremoto. Vigili Urbani di Teramo sul posto

Terremoto: per l’emergenza,
Vigili Urbani di Teramo saranno all’Aquila
La collaborazione richiesta dal Comandante del Corpo della Città terremotata


Una squadra di Vigili Urbani del Comando di Teramo, da oggi e fino a quando sarà richiesto, si recherà ogni giorno all’Aquila, per cooperare con i colleghi del capoluogo colpito dal terremoto. La richiesta di collaborazione è pervenuta al Comandante della Polizia Municipale di Teramo dall’omologo aquilano e la disponibilità dei vigili è stata prontamente accordata, dopo la consultazione tra il Comandante Adalberto Di Giustino ed il Commissario Straordinario, Leopoldo Di Mattia.

A Teramo, invece, i Vigili Urbani, oltre all’attività di supporto svolta con l’Ufficio Tecnico per le verifiche degli immobili e per gli altri servizi che l’emergenza richiede, assicurano lungo via Po il deflusso rapido delle autoambulanze provenienti dalle zone maggiormente terremotate, per il trasporto dei feriti all’Ospedale Mazzini.

Terremoto. Iniziativa della Coldiretti Abruzzo

La Coldiretti Abruzzo,
sulla scorta della task force costituita in sinergia con l'Assessorato regionale all'gricoltura, invita i propri associati - oltre trentamila imprenditori agricoli abruzzesi di cui cinquemila residenti in provincia de L'Aquila - a rivolgersi ai propri uffici per qualunque tipo di necessità conseguente ai danni provocati dal terremoto che ha colpito l'Abruzzo la notte scorsa. "La Coldiretti, forte di quella solidarietà che caratterizza da sempre la propria storia associativa, assicura il proprio sostegno in un momento tanto difficile. Ci uniamo alla sofferenza di tante persone colpite da una tragedia improvvisa e terribile che non può, e non deve, lasciarci indifferenti" dice il direttore della Coldiretti Abruzzo Michele Errico, che questa mattina è partito con lo staff di collaboratori per portare personalmente i primi soccorsi e ben quattro mezzi di viveri per un totale di diversi quintali tra pane, acqua, latte, biscotti e omogeneizzati "alla solidarietà verso la gente comune, dobbiamo inoltre aggiungere il nostro impegno per le imprese agricole, soprattutto per quelle che hanno subito danni alle strutture e che, al momento già di crisi, vedranno aggiungersi purtroppo altri problemi. Per loro, stiamo attivando nei nostri uffici territoriali appositi presidi di personale in cui gli imprenditori possano rivolgersi per i propri bisogni".

Altri aiuti stanno inoltre arrivando dalle Coldiretti “consorelle” di Veneto, Calabria, Campania e Toscana. La Coldiretti Abruzzo sta inoltre coinvolgendo nella raccolta dei viveri anche altre associazioni, tra le quali ha già aderito l’Assipan.




Per ulteriori informazioni rivolgersi:
Ufficio Stampa Coldiretti Abruzzo
Alessandra Fiore Tel. 335.6863866

Terremoto. Il Co.Ge.Vo. sulla vicenda dell'Aquila

IL CO.GE.VO. HA FATTO UNA RIUNIONE STRAORDINARIA PER AIUTARE LA POPOLAZIONE COLPITA DAL TERREMOTO.SIAMO GENTE DI MARE, MA LE IMMAGINI CHE ABBIAMO VISTO CI HANNO SCONVOLTO E QUINDI IL C.D.A. DEL CO.GE.VO. HA DECISO DI AIUTARE QUESTA POVERA GENTE CHE SCONVOLTA DAL SISMA SI SENTE PERSA.PER IL MOMENTO INVIA 2000 EURO CON URGENZA PER RISOLVERE PICCOLI PROBLEMI, E IN PIU' METTE A DISPOSIZIONE (CIRCA 100 UNITA' MARINAI) DELLA PROTEZIONE CIVILE GIA' DALLA GIORNATA ODIERNA.

DI MATTIA GIOVANNI PRESIDENTE

SQUEO WALTER VICEPRESIDENTE

Nota del PRC sul caso "Mastromauro"

Apprendiamo dagli organi di informazione della dichiarata “chiusura” da parte del candidato sindaco del Partito Democratico, Francesco Mastromauro, nei confronti del Partito della Rifondazione Comunista.

Dobbiamo dire che la cosa ci sorprende, certamente non nella sostanza, ma senza dubbio nella forma utilizzata: per chiudere la porta in faccia a qualcuno occorre che questo qualcuno a quella porta abbia in precedenza perlomeno bussato, ed a quella porta Rifondazione Comunista non solo non ha mai bussato, ma non ha neppure mai appoggiato le nocche.

Al Partito Democratico suggeriamo, d'ora in avanti e prima di intraprendere qualsivoglia iniziativa politica, di procedere preventivamente al chiarimento delle proprie posizioni interne. Eviterà in questo modo non solo di sbandierare in piazza le proprie contraddizioni, ma anche di mettere in difficoltà il suo stesso candidato, obbligandolo, come accaduto, a smentire quanto in precedenza affermato dal suo stesso partito. Fu anche la delegazione del Pd, infatti, a pronunciarsi favorevolmente rispetto alla riapertura del dialogo con Rifondazione Comunista, in occasione di quell'unico incontro della ex maggioranza Ruffini cui fummo, non su nostra richiesta, invitati.

A Mastromauro rivolgiamo l'invito a stare tranquillo. Se il no a Rifondazione Comunista rappresenta, come temiamo, l'avallo di quelle “cambiali” sottoscritte, dentro e fuori il suo partito, per garantirsi il sostegno elettorale di correnti interne e lobby esterne, non sarà certo il Prc ad ostacolarlo: non è neppure lontanamente nostra intenzione premere per un ritorno ad ogni costo in coalizione; non è nella nostra cultura barattare con meri tornaconti elettoralistici una linea politica ed un progetto per la città che alla sottoscrizione di simili “cambiali” da sempre si oppone.



Partito della Rifondazione Comunista
Circolo P. Di Massimantonio
Giulianova, lunedì 6 aprile 2009

Terremoto. Fidas Giulianova

Barbara Ponte ha inviato un messaggio ai membri di Associazione FIDAS C.U.O.R.E. Sez. F. Flagnani. Oggetto: Donare sangue A-,0- e 0+"Prego tutti i donatori A-, 0- e 0+ che possono donare (devono essere passati 90 gg dall'ultima donazione) di recarsi al centro trasfusionale di Giulianova che oggi rimarrà aperto fino alle ore 20,00. Grazie a tutti."

Terremoto. Evacuata la sede della Provincia: costituita un’unità operativa in Via Capuani

Terremoto. Evacuata la sede della Provincia: costituita un’unità operativa in Via Capuani

Il Presidente: “Uomini e mezzi a disposizione della Protezione Civile: un appello agli operatori turistici e ai cittadini per mettere a disposizione alloggi”


Questa mattina alle ore 10 è stato evacuato il Palazzo di via Milli, sede della Provincia di Teramo. In via precauzionale e in attesa delle opportune verifiche, dopo che sono state rilevate alcune lesioni, si è deciso di chiudere temporaneamente la sede principale dell’ente.

Intanto, da questa mattina, più settori sono impegnati per monitorare lo stato delle strade e in particolare quello dei ponti e dei viadotti e, inoltre, per compiere verifiche statiche sugli istituti superiori; al momento non sono state rilevate situazioni pericolose.

E’ stata intanto chiusa per “caduta massi” la strada provinciale 44 che collega Fano Adriano a Prato Selva e la Provincia, su richiesta dell’Anas, sta controllando anche i ponti sulla statale 80.

Nel Palazzo di via Capuani, sede dell’Assessorato alla viabilità, è stata costituita una sede operativa e un’unità di crisi; a questa sede operativa si può far riferimento per le comunicazioni urgenti, rimane attivo il centralino e il sito dell’ente www.provincia.teramo.it al quale si consiglia di far riferimento per gli aggiornamenti.

Il presidente Ernino D’Agostino ha messo a disposizione della Protezione Civile mezzi e uomini per supportare le operazioni di soccorso nella provincia dell’Aquila.

“Profondamente addolorati per la tragedia che ha colpito al cuore questa regione e tutta la comunità abruzzese – dichiara il Presidente – faremo tutto quanto è possibile per stare vicini e portare concreto aiuto ai fratelli aquilani mentre siamo impegnati a garantire il controllo e il monitoraggio del territorio provinciale per prevenire situazioni di pericolo. Ci siamo messi a disposizione della Protezione Civile e intanto lancio un appello agli operatori turistici della nostra costa e ai cittadini affinché vengano messi a disposizione degli alloggi in considerazione del fatto che in questo momento ci sono decine di migliaia di abruzzesi senza tetto”.

Auguri, dai Cavalieri di Malta ad honorem

“La luce del Cristo che risorge glorioso disperda le tenebre del cuore e dello spirito”

L'Aggregazione Campania dei Cavalieri di Malta ad honorem augura a Voi ed alle Vostre Famiglie una Serena e Felice Pasqua 2009, nello spirito del Cristo Risorto.

Cavalieri di Malta ad honorem
Agg.Campania-SEGRETERIA

Manifestazione rinviata per il Terremoto







Nota del Presidente del Circolo Giulianova Gentis di Giulianova, Walter Squeo


Walter Squeo, in qualità di Presidente del Circolo Giulianova Gentis, visto il mancato invito alla riunione in cui erano presenti tutti i componenti del centro destra giuliese, intende manifestare la propria preoccupazione per il clima pre elettorale che si respira nel PDL dove l'idea di compattezza e sintonia tra i vari gruppi sono solo una vera illusione di chi tenta di salvare il salvabile. Le aspettative di 2 anni di impegno sociale del mio circolo non contemplavano lo sconforto e lo smarrimento davanti alla solita politica fatta di pappette e di vecchi schemi lontani mille miglia dall'idea di rinnovamento che sembrava spirare nelle fila del PDL prima della candidatura di Cameli.

Il Presidente Circolo Giulianova Gentis

Walter Squeo

Notizie in rete

http://earthquake.usgs.gov/eqcenter/pager/events/us/2009fcaf/index.html#exposuremap

Terremoto in Abruzzo, epicentro L'Aquila, ore 3:30

Forte scossa di terremoto nel centro Italia. Il sisma, di magnitudo 6,7 Richter, ha colpito l'Italia centrale alle 03:30 di questa notte. L'epicentro, L'aquila. Si registrano danni e gente fuori dalle abitazioni.

La Storia della Radio in Abruzzo,Intervista al collega Luciano Alonzo, curatore dell’iniziativa





































La Storia della Radio in Abruzzo

Intervista al collega Luciano Alonzo, curatore dell’iniziativa

Di Walter De Berardinis



Ha iniziato la sua avventura a Radio Express nel 1989, all’età di 16 anni, per poi trasferirsi, a distanza di alcuni mesi, a Radio Atri Uno. Erano gli anni del famoso “chiodo di pelle”, Jovanotti in quel periodo stava facendo il militare ed il pomeriggio conduceva un programma su Radio Deejay. Era da poco uscito il suo nuovo disco intitolato “ La Mia Moto”, lui attraverso Radio Atri Uno partecipò ad un concorso abbinato a questa nuova produzione discografica e lo vinse. Pensate che andò indiretta su Radio Deejay all’interno del suo programma e dal quel giorno i suoi colleghi lo chiamavano con il nome d’arte “Lucianotti”. Dopo un breve periodo di pausa, nei primi anni 90, entrò a far parte del prestigioso staff di Radio Caesar, l’emittente che era legata all’omonima discoteca della costa adriatica. La sua intensa e pur breve esperienza radiofonica giunse al capolinea nel 1995 a Radio Arcobaleno Centro Italia, storica emittente teramana, nella quale conduceva “Radio Tour” un programma con la partecipazione dei cantanti della musica italiana. In seguito si è dedicato alla carta stampata e alla Tv, per la quale ha scritto e curato vari programmi. Dal 2001 è nostro collega e conduce, da anni, una ricerca sulle radio abruzzesi, lo abbiamo intervistato.

Perché una ricerca sulle radio abruzzesi?
La radio è stata la mia prima passione e sono tutt’ora legato al fascino di questo strumento di comunicazione che riesce a trasmettere delle emozioni uniche e indescrivibili. Delle circa 500 radio nate in Abruzzo dal 1975 in poi, oggi ne restano solo una trentina. La maggior parte di esse ha chiuso i battenti nella prima metà degli anni 90 a seguito della cosiddetta legge “Mammì”, senza lasciare alcuna traccia. Da qui nasce la mia idea di ricostruire la storia della radiofonia abruzzese per lasciare una testimonianza di ciò che è stato, radiofonicamente parlando, il nostro passato. Sono da circa 3 anni che lavoro su questo progetto e quotidianamente sono a caccia di persone che hanno collaborato con le vecchie emittenti abruzzesi per raccogliere testimonianze ed informazioni, da quelle più semplice a quelle più complesse.

Tra le quattro provincie abruzzesi, quale è stata la più prolifica?
I dati in mio possesso vedono la provincia dell’Aquila tra quelle che ha ospitato il maggior numero di emittenti radiofoniche. A seguire la provincia di Chieti, Pescara ed infine quella di Teramo.
Internet, Tv, Pay-tv, telefonia mobile, stanno mettendo in difficoltà la sopravvivenza delle radio locali?
Originariamente le emittenti radiofoniche sono nate come mezzo di comunicazione e di servizio pubblico. Si utilizzava la radio per comunicare con le zone colpite da eventi calamitosi, oppure, si chiamava la radio locale per inviare un messaggio o dedicare un disco alla propria ragazza, chi non ricorda uno di quei vecchi programmi di dediche e richieste? Le radio del passato hanno rappresentato un laboratorio di idee e di creatività, oggi, invece, si limitano a trasmettere solo musica. Nell’era del digitale il ruolo primario della radio è stato sostituito dai nuovi mezzi di comunicazione. La nuova generazione, infatti, per comunicare non utilizza più la radio bensì si serve di chat, internet e sms, ad esempio, va molto di moda l’utilizzo di Facebook.

Infatti, proprio su facebook, c’è la storia delle emittenti radiofoniche abruzzesi?
Facebook sta ricoprendo, per ciò che concerne il mio lavoro di ricerca, un posto di primaria importanza. Dallo scorso mese di dicembre, infatti, su Facebook è nato il primo gruppo dedicato alla storia delle emittenti radiofoniche abruzzesi, del quale sono io l’amministratore. Vi sono notizie, ricordi, testimonianze, foto, adesivi ed altro di tantissime radio del passato. A me piace definire questo gruppo come una piazza virtuale dove giornalmente gli iscritti si incontrano per scambiarsi ricordi ed immagini.

Credi che il tuo lavoro sulle radio abruzzesi possa avere un seguito, sfocerà in una pubblicazione? Innanzitutto mi auguro di riuscire a trovare, anche grazie all’aiuto dei vostri lettori, del materiale informativo soddisfacente. In seguito spero di poter incontrare un editore disposto a pubblicare questo interessante progetto editoriale e quindi lasciare nel tempo una traccia indelebile di quello che è stato il percorso delle radio libere abruzzesi.

Quali sono le maggiori difficoltà che hai riscontrato in questo tuo progetto?
La difficoltà maggiore è quella di trovare informazioni veritiere. Purtroppo non esistono documenti ufficiali dai quali poter attingere informazioni, all’epoca le leggi in materia non erano rigide come quelle di adesso e pertanto molte emittenti, spesso e volentieri, iniziavano a trasmettere i propri programmi senza nemmeno registrare la propria testata giornalistica, per poi a volte chiudere dopo alcuni mesi di vita. L’unico rimedio, pertanto, per trovare informazioni è quello di raccogliere testimonianze e racconti direttamente dai ricordi di coloro che all’epoca facevano radio o che si limitavano ad ascoltarla. A tal proposito lancio un appello ai vostri lettori.

Quali sono le informazioni che cerchi?
Qualsiasi tipo di informazione legata alle radio private, da quella più semplice a quella più complessa. Ad esempio testimonianze dell’esistenza di una determinata radio, le frequenze, la città da dove trasmetteva, in quali anni è esistita, il genere di programmazione musicale, i nomi degli speaker che andavano in onda, l’area di copertura ecc. Inoltre necessito delle scansioni, ad alta risoluzione (300 dpi), di foto e di adesivi delle vecchie emittenti radiofoniche, pertanto invito tutti i lettori che ne fossero in possesso di inviarmi il suddetto materiale via mail.

Come posso contattarti i nostri lettori?
I lettori possono mettersi in contatto con me attraverso il mio indirizzo mail che è: movieline@blu.it oppure raggiungermi telefonicamente al n° 347.2412083. Inoltre possono andare direttamente su Facebook e cercare il seguente gruppo: “La storia delle Emittenti Radiofoniche Abruzzesi” e qui possono lasciare i propri ricordi, pubblicare foto, video e adesivi. L’iscrizione è gratuita.