venerdì 18 luglio 2008

Fiere. Fiera dell'Agricoltura sostenibile a Castelli, loc. Befaro

Comune di Castelli Comunità Montana del Vomano, Fino e PiombaAssociazione San Martino
Teramo lì 17 luglio 2008
Oggetto: Comunicato stampa
Fiera dell’Agricoltura sostenibileLoc. Befaro di Castelli 18, 19 e 20 luglio 2008
La fiera Dell’agricoltura sostenibile è alla seconda edizione, dalla gestione della CIA si passa alla gestione dell’Associazione San Marino, costituita da allevatori dell’area, in collaborazione con la Confederazione Italiana Agricoltori della Provincia di Teramo, il Comune di Castelli, Arsita, Isola
l Gran Sasso, Bisenti, la CCIAA di Teramo, l’Ente Parco, il Consorzio Agrario Provinciale, l’ARSSA, Assessorato all’agricoltura della Regione Abruzzo, l’ARA sezione di Tereamo, il BIM, le comunità montane di Tossicia e Cermignano.
Il contesto socio economico, la ubicazione territoriale della “Fiera dell’Agricoltura Sostenibile” evidenziano elementi che possono nel tempo garantire concretamente la possibilità di crescita di una fiera dell’agricoltura rivolta alla zootecnia bovina da carne sul nostro territorio. Confortati, anche, dalla partecipazione diretta di altri fondamentali attori istituzionali del nostro territorio. La sezione provinciale dell’Associazione Regionale Allevatori, Assessorato Regionale all’agricoltura, l’ARSSA, l’Ente Parco ed in Consorzio Agrario di Teramo hanno una funzione importante nella Fiera. L’ARA di concerto con l’ANABIC realizzerà la II asta di bovini da carne di razza Marchigiana iscritti al Libro genealogico (Giovenche), la prima in Abruzzo e seconda in Italia. L’ente Parco sarà presente con uno stand istituzionale, così pure il Consorzio Agrario Provinciale, mentre l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Abruzzo, dovrà essere garante sulla realizzazione di un percorso che porti gli allevatori del territorio a consorziarsi per meglio affrontare il mercato. Pertanto occorrono strumenti finanziari e normativi che permettano agli allevatori di organizzarsi economicamente e continuare a promuovere le proprie produzioni.
Il Gal Appenino Teramano, che ha fra i suoi obiettivi ha quello di creare buone pratiche e progetti pilota per la valorizzazione e la commercializzazione dei prodotti delle aree rurali, dopo aver registrato il crescente interesse dei produttori teramani per l’allevamento della RAZZA MARCHIGIANA ha sostenuto adeguatamente le due edizioni della Fiera.
La Comunità Montana del Vomano, Fino e Piomba ha preso a riferimento, afferma il Presidente Angelo Contrisciani la Fiera dell’Agricoltura sostenibile quale manifestazione a sostegno dell’agricoltura e delle aree interne, nonostante la confusione in atto nel sistema delle Comunità montane.
Economia, intrattenimento e tradizione sono le parole che qualificano la manifestazione, afferma Pasquale Cantoro Vice Presidente della CIA di Teramo;
Economia -L’asta delle giovenche pone la Fiera a livello interregionale, l’obbiettivo degli allevatori di costituire un consorzio di produttori per razionalizzare le risorse organizzative delle aziende agricole e per dimensionare significativamente sul mercato le stesse
Intrattenimento – I Sempre Noi, gruppo musicale di emanazione dei Nomadi, unitamente agli intrattenimenti musicali di venerdì e lunedì rappresentano una offerta molto qualificata che sicuramente attirerà molti cittadini e turisti.
Tradizione – Sfilata dei trattori d’epoca, esposizione degli antichi mestieri, giochi popolari, ecc rappresentano una offerta unica nel panorama delle manifestazioni estive.
Ci siamo organizzati per accogliere un fiume di persone, riferisce il Presidente dell’Associazione San Martino Leonetti Corrado, il menù è molto ricco, la particolarità consiste nell’offrire carne IGP di razza Marchigiana certificata, siamo molto ospitali e vogliamo offrire la famosa carne IGP di razza Marchigiana certificata che molti ristoratori declamano ma sono in pochissimi ad avere.
Venerdì 18 Luglio 2008
Ore 11,00 sistemazione animali
Ore 18,00 Apertura Fiera e rievocazione degli antichi mestieri
Apertura Stand gastronomico – degustazione di carne certificata Marchigiana IGP
Giochi popolari –stima peso ovino, stima altezza prosciutto
Ore 21.30 Intrattenimento musicale: Antonio Censasorte e la sua Band con la partecipazione straordinaria di “VRACALONE” reduce dalla turnè Australiana


Sabato 19 luglio 2008
Ore 12,00 Apertura Fiera e rievocazione degli antichi mestieri
Escursioni a cavallo
Ore 12,00 Apertura Stand gastronomico – degustazione di carne certificata Marchigiana IGP
Apertura mostra mercato
Giochi popolari – Tiro alla fune riservato a donne e ragazzi, stima peso ovino, stima altezza prosciutto
Ore 16,30 Esibizione di parapendio
Ore 17,00 Fattorie didattiche – dimostrazione del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga e Turismo Verde
Ore 18.00 Convegno “Occasioni di sviluppo economico delle aree interne: le opportunità dai nuovi strumenti di
programmazione”
partecipano: Ernino D'Agostino Presidente della Provincia di Teramo
Marco Verticelli Assessore all’Agricoltura della Regione Abruzzo
Domenico Falcone Presidente della CIA Abruzzo
Sindaci di Castelli, Bisenti, Arsita, Isola del Gran Sasso
Giustino Di Carlantonio, Presidente della CCIAA di Teramo
Carlo Matone Presidente del GAL Leader Teramano
Presidenti delle Comunità Montane del Gran Sasso e del Vomano, Fino e Piomba
Marco Valente ARA sezione provinciale di Teramo
Ore 21.30 SEMPRE NOI in concerto

Domenica 20 Luglio 2008
Ore 8,00 Apertura Fiera e rievocazione degli antichi mestieri
Ore 9,00 Apertura mostra mercato
Ore 10,00 Santa Messa
Ore 10,30 Valutazione animali bovini di razza Marchigiana
Ore 11,00 Apertura asta di animali bovini di razza Marchigiana provenienti da pascoli montani (giovenche)
Ore 12,00 Apertura Stand gastronomico – degustazione di carne certificata Marchigiana IGP
Ore 14,00 Sfilata di trattori d’epoca
Ore 15,00 Giochi popolari – Tiro alla fune, taglio dei tronchi, stima peso ovino, stima altezza prosciutto, torneo
di braccio di ferro.
Ore 17,00 Fattorie didattiche – dimostrazione del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga e Turismo Verde
Ore 21.00 Ballo in piazza con: “NOTE DI STELLE” di Marco e Simone
Ore 23.45 Estrazione sottoscrizione a premi
Ore 24.00 Chiusura Manifestazione

Politica. comunicato di Città per Vivere

Movimento Regionale “Città per Vivere”
Sede: Via Lombardia, 10 – Roseto degli Abruzzi (TE)
Roseto degli Abruzzi, 17.7.2008
COMUNICATO STAMPA
Con le dimissioni del Presidente Ottaviano Del Turco, si scioglie il Consiglio Regionale e si va alle elezioni. Il futuro dell'Abruzzo è legato alla nuova classe dirigente regionale che dovrebbe uscire dalla consultazione elettorale, a patto che non si verifichi ciò che è accaduto per le scorse elezioni politiche in particolare nel merito e nel metodo della scelta dei candidati e nella formazione delle liste.
Città per Vivere intende “partecipare” al rinnovamento delle rappresentanze istituzionali nel Consiglio Regionale, per affermare principi, valori, problematiche e metodi democratici che in questi anni sono stati, sia dal centrodestra e sia dal centrosinistra, seriamente trascurati ed “offuscati”, sostituiti da altre priorità che hanno portato l'Abruzzo alla “Caporetto” cui assistiamo.
E' necessario un “colpo di reni collettivo” ed una manifestazione concreta ed inequivoca di “indignazione civica” e di partecipazione più consapevole e responsabile di tutte le più significative espressioni della “Società Civile e politica”. L'allarme di questi giorni deve trovare adesso “una puntuale attenzione da parte della Regione e dello Stato”, per superare con dignità una “situazione prossima al terribile”.
Siamo consapevoli della presenza in Abruzzo ed in particolare lungo la fascia costiera e nella Marsica, di “una illegalità diffusa politica e amministrativa” in un'area che assorbe il 70 per cento dell'attività complessiva della Regione.
La “latitanza e la disattenzione colpevole della politica”, ha fatto cadere la nostra Regione preda di una avanzata disgregazione sociale e disattenzione civica, quasi rassegnata ad assistere alla penetrazione inevitabile e definitiva della illegalità nelle sue varie e specifiche manifestazioni.
Ci troviamo adesso, e per i prossimi anni, a dover contrastare, senza averne gli strumenti, le categorie e le risorse culturali e civiche, in particolare, un gravissimo rallentamento della tensione morale e della speranza del futuro, un progressivo degrado del territorio, della qualità della vita, della prevenzione e della coesione sociale. Sono presenti in giro troppi dissesti edilizi, urbanistici, idro-geologici ed ambientali, ed abbiamo constatato altissimi costi impropri e ingiustificabili sprechi della politica contro cui, chi di dovere, non è stato in grado o non ha inteso mettere riparo.
In tale contesto, abbiamo trovato francamente incredibile il “silenzio distratto” di molti Parlamentari abruzzesi, dei politici e delle istituzioni regionali e locali, mentre si vede ad “occhio nudo” che tanti politici e amministratori abruzzesi hanno fatto veramente finta di nulla, facendo presagire un futuro “non buono” per la nostra Regione e per i suoi Cittadini.
Si dovrà avere la forza ed il coraggio di intervenire per la riduzione dei costi della politica, della enorme mole di spesa pubblica, dell'indebitamento contratto in alcuni settori dei servizi sociali e sanitari essenziali, se vogliamo “aprire” il nostro Abruzzo ad un futuro migliore.
Per il Movimento Città per Vivere
Pio Rapagnà – ex Parlamentare

Sanità. Il comitato giuliese interviene per la costituzione parte civile

La presente per comunicarVi le decisioni prese in assemblea, molto partecipata, dal comitato per la salvezza dell'Ospedale di Giulianova svoltasi il 16-07-2008 con all'ordine del giorno : costituzione di parte civile del comitato.
Ringraziamo la piena disponibilita' dell'Avv. Giuseppe Massi per le iniziative che vorra' intraprendere il Comitato, anche di carattere giudiziario, anche per l'offesa arrecata agli abruzzesi ( specie di carattere morale oltre che quello economico).
Ci sono gli estremi, come affermato dall'Avv. G.Massi, per la leggittimazione all'azione civile per le restituzioni e per il risarcimento del danno di cui all'art.185 c.p. (danno patrimoniale oltre che quello dell'immagine), secondo quanto ammesso dall'art.74 del Codice di Procedura Penale in favore di tutti quei cittadini abruzzesi che avrebbero subito un danno a seguito dell'azione illegittima e penalmente rilevante degli attuali responsabili della Giunta Regionale sottoposti ad indagine penale.
Gli atti oggetto di esame, naturalmente, sono tutti quelli di cui ai deliberamenti della Giunta Regionale come lo stesso Piano Sanitario Regionale, i provvedimenti di erogazione dei pagamenti in favore delle cliniche private e quant'altro rinvenibile in merito a provvedimenti abnormi, illegittimi ed anche nulli. Naturalmente, la costituzione di parte civile non puo' essere immediata, tenuto conto che bisogna considerare la maturazione dell'esito dell'avviato procedimento penale.
In questi giorni ci incontreremo con un gruppo di Avvocati, gia' hanno dato la Loro disponibilita' l'Avv. G.Massi, l'Avv. I.Di Fabio, l'Avv. O.Liberatore, l'Avv. F.Manisco, l'Avv.L.Umile , con gli altri comitati della provincia di Teramo per considerare e coltivare tutte le ipotesi giudiziarie.
Distinti saluti
Roberto Ciccocelli Presidente Comitato per la salvezza dell'Ospedale di Giulianova
Giulianova il 17-07-2008

Politica. Conferenza Stampa dell'On. Rapagnà

Comitato promotore Referendum Regionali abrogativi
e Proposta di Legge di iniziativa popolare
Promotori: Pio Rapagnà e Giovanna Forti
Tel. Segreteria: 085-8944932 - 330.431480
Pescara, 18.7.2008
COMUNICATO STAMPA
agli Organi di Informazione
E' convocata per LUNEDI PROSSIMO 21 LUGLIO 2008 – alle ore 10.30 - a PESCARA - presso la Sala Conferenze della Regione Abruzzo in Viale Bovio, 425 una
CONFERENZA STAMPA
per illustrare alla luce dello scioglimento anticipato del Consiglio Regionale, le modalità di svolgimento (presso Comuni, Uffici Giudiziari e Studi Notarili) e di scadenza dei termini della iniziativa referendaria della raccolta delle firme sui 5 Referendum Regionali abrogativi e sulla Proposta di Legge Regionale di iniziativa popolare per la riduzione dei costi impropri della politica:
Proposta di iniziativa legislativa popolare per il contenimento dei costi degli organi politici ed elettivi del Consiglio e della Giunta regionale e per la riforma degli enti strumentali della Regione Abruzzo;
Referendum 1 per l'abrogazione di norme relative al conferimento di consulenze, cariche e incarichi professionali da parte del Consiglio regionale e della Giunta regionale;
Referendum 2 per lo scioglimento dell'Agenzia Sanitaria Regionale Abruzzo;
Referendum 3 per la riforma delle Aziende regionali pubbliche autolinee e di trasporto di persone e merci;
Referendum 4 per lo scioglimento dell'Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo A.R.S.S.A.;
Referendum 5 per lo scioglimento dell'Azienda di Promozione Turistica (Aptr) “Abruzzo promozione turismo”.
per il Comitato promotore
Pio Rapagnà e Giovanna Forti

Manifestazioni. Libriamoci 2008 a Giulianova lido (TE)

“Libriamoci 2008”Manifestazione di libri e teatro per bambini19 e 20 luglio presenta Sabato 19 lugliopresso piazza Fosse Ardeatine e via nazario Sauro (zona est)h 18.00 - “Piccole voci S. Gabriele” diretto dalla M° Susy Paola Rizzo (piazza fosse ardeatine)h 18.30 - Laboratorio “Tutti pesci” – Librobus “Ottimomassimo” (piazza fosse ardeatine)h 19.30 - Letture di fiabe e premiazione “Magnifico lettore e magnifico scrittore” (piazza fosse ardeatine/via nazario sauro)h 20.30 - Presentazione libri "Versi Gufi" e "Piante, miti e leggende"(Via nazario sauro – zona “Palumbo”)h 21.30 - Spettacolo Teatrale “La valigia” – Teatro del Canguro (piazza fosse ardeatine)h 22.30 – "La Storia del Libro in versi": percorso fotografico del photodesigner Omar Algenii;segue premiazione del componimento "Poesia nel Vento" di Michel Bossi, dedicata a "LIBRIAMOCI"; (Via nazario sauro – zona “Palumbo”) Dalle 18.00 alle 22.30 esposizione e vendita di libri per bambini di diverse case editrici.Dalle 20.00 il “Ludo bus” in viale Orsini---------------------------------------------------------Domenica 20 lugliopresso piazza Fosse Ardeatine e via nazario Sauro (zona est) h 18.00 – Spettacolo di animazione teatrale “In viaggio con la magia” – Teatro Endaxi (piazza Fosse Ardeatine)h 18.30 – Incontro con l’autrice del libro “Caterina”, Maria Rosa Degli Svaldi. (piazza Fosse Ardeatine/via Nazario Sauro)h 19.00 – Laboratorio “Tutti pesci” – Librobus “Ottimomassimo” (piazza Fosse Ardeatine)h 19.30 - Esibizione della “Sibelius Young Orchestra” diretta dal M° Giuseppe Oreglia (via Nazario Sauro)h 20.00 – Presentazione del progetto "La Mongolfiera". (Via Nazario Sauro , zona “Palumbo”)h 21.00 – Spettacolo teatrale “Racconti dal mondo incantato” – Teatro Proskenion (piazza Fosse Ardeatine) Dalle 18.00 alle 22.30 esposizione e vendita di libri per bambini di diverse case editrici.Dalle 20.00 il “Ludo bus” in viale Orsini------------------------------------------------------Ingresso liberoIn caso di maltempo gli spettacoli si terranno presso il centro congressi “Kursaal” di Giulianova lidoOrganizzazione:Comune di Giulianova – Assessorato alla cultura Dr.ssa Laura Ciafardoni ufficio cultura dott. Ludovico Raiomondi Email: l.raimondi@comune.giulianova.te.it Direzione artistica: Margherita Di MarcoAssociazione Teatro Laboratorio/compagnia ProskenionEmail: margherita@proskenion.orgPartners:Associazione Forum ArtisLibreria itinerante “Ottimo Massimo”Libreria “Empatia” (Te)Maria Rosa Dei Svaldi
if (navigator.appName.indexOf("MSIE") != -1) document.write("");

Politica. MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO LA MALASANITA’ della REGIONE ABRUZZ0

MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO LA MALASANITA’ della REGIONE ABRUZZ0

Manifestazione indetta dai Meetup, Abruzzoinmovimento, Gruppo
Reset Teramo, Amici di Beppe Grillo Giulianova

oltre alla protesta per la pessima gestione della sanità da
parte di tutti gli amministratori che la hanno gestita negli
ultimi 30 anni, si tenterà di elencare le persone che si
rendano disponibili per gestire la Regione, al di la dei
partiti, non si tratta di una rivoluzione, questa io la chiamo
Democrazia Diretta.

Il 25 Luglio, a Pescara in Via Conte di Ruvo presso la sede
della Regione "Sanità"


Dott. Vincenzo Santuomo
Organizer The Giulianova Beppe Grillo Meetup
ASSOCIAZIONE CULTURALE RESET

Provincia. A Martinsicuro un Consiglio provinciale aperto sui problemi della pesca

A Martinsicuro un Consiglio provinciale aperto sui problemi della pesca

Un Consiglio provinciale aperto sulla crisi del comparto della pesca è stato convocato a Martinsicuro, lunedì 21 luglio, alle ore 18, nella sala consiliare del Comune, in via Aldo Moro. Alla seduta sono stati invitati a partecipare le marinerie, le associazioni di categoria, i sindaci dei Comuni della costa, i consiglieri regionali, l’assessore regionale competente Marco Verticelli (Attività produttive e Ambiente), i parlamentari teramani e i rappresentanti del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

La scelta di convocare la seduta nel comune costiero di Martinsicuro è stata deliberata dal Consiglio dopo la presentazione di un ordine del giorno di Abramo Micozzi (Udc) che, nella riunione del 23 giugno, chiedeva allo stesso Consiglio ma anche alla Giunta di sostenere le ragioni dei pescatori.

I problemi del settore, aggravati in questo periodo dall’aumento del costo del carburante, sono sfociati di recente in proteste che hanno avuto diretti riflessi sulle tavole dei consumatori. I disagi rappresentati dalla categoria, che secondo le ultime stime in provincia di Teramo conta 1.820 addetti con 280 imbarcazioni censite, non si fermano in ogni caso al caro-gasolio ma investono un ventaglio di situazioni più ampio.

La Regione Abruzzo, considerata la gravità della crisi in cui versa il comparto della pesca, ha avviato le selezioni per la concessione di contributi “de minimis” a favore delle imprese aventi sede nella regione. Il bando è consultabile al seguente indirizzo Internet: www.regione.abruzzo.it/pesca/2008/DET_23_2008.pdf

Problemi, quelli rappresentati dai pescatori, che investono l’intero Paese. Il Consiglio dei Ministri ha approvato alcuni giorni fa un decreto legge per fronteggiare l’aumento delle materie prime e dei carburanti nel comparto della pesca nonché per il rilancio competitivo del settore.

Non è la prima volta che il Consiglio provinciale si trova ad affrontare la questione. “A distanza di otto anni – afferma il Presidente del Consiglio, Ugo Nori – ci ritroviamo ad affrontare le stesse tematiche relative alla crisi della pesca. Otto anni fa, infatti, sugli stessi problemi si tenne un Consiglio provinciale aperto a Giulianova. Dobbiamo pertanto constatare che il problema non è stato affrontato con la dovuta serietà e con interventi strutturali che portassero questo settore così importante fuori dalla crisi”.

Il consigliere Abramo Micozzi spiega che “la scelta di convocare a Martinsicuro il Consiglio provinciale, così come scaturito da un ordine del giorno da me presentato e votato all’unanimità, dipende dal fatto che si tratta della cittadina costiera più interessata ai disagi in quanto vi operano e vi risiedono numerosi imprenditori e marittimi che lavorano nel settore. La scintilla che ha fatto scoppiare la protesta è il caro-gasolio, ma le problematiche comprendono anche altre situazioni, come per esempio la commercializzazione dei prodotti, e vanno avanti da avanti. Molte imprese rischiano la chiusura. Noi ci proponiamo di ascoltare gli operatori e di sollecitare interventi regionali, nazionali ed europei che aiutino il settore a superare questa grave crisi”.

“Le condizioni di particolare criticità in cui si trova il comparto della pesca – dichiara il Presidente, Ernino D’Agostino - richiedono un forte impegno da parte delle istituzioni. Il Consiglio provinciale aperto discuterà le proposte e le iniziative da assumere anche nei confronti della Regione e del Governo per gli interventi più urgenti necessari a sostenere la nostra marineria. La Provincia di Teramo ha già dimostrato l’attenzione verso il settore, destinando allo stesso consistenti risorse nell’ambito del Patto territoriale e tenendo conto delle esigenze degli operatori della pesca nella configurazione dell’area marina protetta del Cerrano”.

Politico. Comunicato Stampa del PRC di Giulianova

COMUNICATO STAMPA


Giulianova 18 Luglio 2008


Oggetto: Dietrofront…!!


E bene ricordare - sulla vicenda campi da tennis presso l’impianto dei Centri Sportivi Comunali, il Consigliere con Delega allo Sport il 14 c.m. riferiva su tutti gli organi di stampa quanto segue:
Che i boomerang tornano sempre indietro a “CHI POCO SA PRESTO PARLA” .



Aveva ragione…!




Distinti saluti
Partito della RIFONDAZIONE COMUNISTA
Circolo Pasquale Di Massimantonio

Ambiente. Da un'idea del Circolo Legambiente di Giulianova

Da un'idea del Circolo Legambiente di Giulianova nasce lacollaborazione con Magis( Movimento Azione Gesuiti Italianiper lo Sviluppo) con lo scopo di salvaguardare l'ambientedai rifiuti pericolosi coniugato ad un gesto disolidarietà.Infatti fino al 26 luglio presso l'Iper di Colonnella con larottamazione dei vecchi cellulari verrà dato un buono perl'acquisto di uno nuovo e la rottamazione dei cellulariservirà a finanziare progetti di cooperazione e svilupponel sud del mondo, quali cucine solari in CIAD e un ospedaleper malati di AIDS in KENYA.Il Presidente del Circolo Legambiente di Giulianova hadichiarato che : " I dispositivi non più utilizzabili deicellulari rottamati verranno smaltiti in maniera adeguata,mentre quelli ancora funzionanti verranno immessi nuovamentenel mercato dell'usato. Quello con il Magis è un validoprogetto ambientale sul riciclo e sulla riduzione deirifiuti sulla quale stiamo lavorando costantemente. Questainiziativa insieme ad altre già sperimentate comeDISIMBALLIAMOCI e ECO -SPESA saranno parte di un progettoche vedrà la collaborazione dell'OSSERVATORIO PROVINCIALERIFIUTI di Teramo entro l'autunno e la partecipazione ditutti i centri e le attività commerciali della ns.provincia. Chiaramente tutto il progetto avrà il marchiodel Circolo Legambiente di Giulianova."IL PRESIDENTE CIRCOLO LEGAMBIENTE DI GIULIANOVAFRANCESCA MORGANTE

Politica. ASSOCIAZIONE DI CULTURA POLITICA IMPRONTE, VERGOGNA INFINITA

ASSOCIAZIONE DI CULTURA POLITICA
IMPRONTE

VERGOGNA INFINITA

Non ci sono parole di fronte ad una vergogna così grande.
Bisognerebbe starsene in silenzio a differenza di chi invece ha manifestato finto stupore (Veltroni), avversione nei riguardi della magistratura (Berlusconi) oppure indignazione, sebbene in casa propria ricorra a metodi tipici della “casta” (Di Pietro). E c’è perfino chi ha provato a minimizzare (Pionati, Ucd).
Invece bisognerebbe starsene tutti zitti, come si fa nei funerali, perché questo in effetti è un funerale che giunge alla fine di una lunga malattia che appare inguaribile e che ha prodotto metastasi in tutto il sistema.
L’altro ieri la Calabria, ieri la Campania, oggi l’Abruzzo, domani chissà. Sono tutti “pezzi” di un Paese precipitato in pieno Feudalesimo, dove anche per una “tac” che spetta di diritto bisogna interpellare il vassallo di turno, e di una democrazia più che mai incompiuta, in cui anche il bene più prezioso –quello della salute- vale meno di un appartamento nel centro di Roma o di un’auto sportiva.
I guasti provocati da questa vicenda sono incalcolabili e, forse, irreversibili.
Oltre ai danni patrimoniali ed a tutte le sofferenze patite dai cittadini a causa delle scelte di governo operate nella sanità regionale negli ultimi anni, il terremoto scatenato dalle deposizioni di Angelini porta in dote un insperato regalo soprattutto a quel ceto politico incapace, corrotto e trasversale, che nel tempo ha tratto giovamento (e consensi) dal partito incolore del “chi se ne frega, tanto sono tutti uguali” che nella pratica quotidiana e nel segreto dell’urna si traduce in un “a me ci penso io, agli altri ci pensa Dio”, e che marchia a fuoco un Paese in cui il senso dello Stato è giunto al minimo storico ed in cui la tanto decantata e mitizzata società civile non è in grado di esprimere una classe dirigente differente da quella che ha.
Non è una questione di partiti. Forse possiamo ancora continuare a cullarci nell’illusione che si tratti almeno di una questione di uomini e che ci sia ancora una possibilità di scelta.
Se si tratta di illusione o meno lo sapremo molto presto, dopo che saremo usciti dalle urne.
Conti e nomi alla mano, allora sì potremo capire cosa effettivamente ci meritiamo.

Politica. Lettera Aperta sulla decisione del sindaco di Giulianova ........


Il Partito della Rifondazione Comunista di Giulianova, ritiene doveroso esprimere il proprio sgomento, la propria incredulità ed il proprio sconcerto per l’inqualificabile iniziativa del sindaco Claudio Ruffini di richiedere ai responsabili della Polizia Municipale, così come si legge nella missiva loro indirizzata a firma del primo cittadino, “la sospensione (ed eventuale revoca se già concesse) delle autorizzazioni all’esercizio di pubblici spettacoli per circensi, giocolieri, giostrai etc. non residenti a Giulianova”, con la sola eccezione di eventi quali la Festa della Madonna del Portosalvo e dell’Annunziata.

Sgomento per l’uso spregiudicato di un argomento, quello del “pericolo pubblica sicurezza” troppo spesso sbandierato, a tutti i livelli, per motivare e giustificare misure repressive ed illiberali.

Sgomento per il clima di discriminazione filo razzista che tale iniziativa inevitabilmente instaura in una città da sempre culla della democrazia e della tolleranza, identificando in una sola categoria, quella dei “circensi, giocolieri, giostrai non residenti” l’unico responsabile del “sopravvenuto pericolo per la pubblica sicurezza”, riuscendo con un unico atto a discriminare i destinatari dell’ordinanza per categoria (circensi), provenienza (non giuliesi) e ambito di lavoro (al di fuori delle festività religiose).

Incredulità nel vedere calpestato il diritto di una categoria ad esercitare la propria attività lavorativa, che una legge dello Stato pienamente in vigore (la n. 337 del 18 marzo 1968) non solo riconosce, ma addirittura favorisce, obbligando le amministrazioni comunali a riservarne le aree di svolgimento.

Rabbia nel constatare come, nella ricerca del consenso personale fine a se stesso, non si esiti ad assumere posizioni e decisioni più consone ad un plenipotenziario leghista.

giovedì 17 luglio 2008

Provincia. Sarà riaperta la strada provinciale di Intermesoli

Sarà riaperta la strada provinciale di Intermesoli

È stata bandita la gara d’appalto per la sistemazione della strada provinciale 43/a di Intermesoli. L’importo complessivo dei lavori inviati in gara è di 267 mila euro. L’intervento, che consentirà la riapertura della strada, è finanziato con i fondi Cipe dell’accordo di programma quadro per lo sviluppo delle aree interne.

I lavori consistono nella realizzazione di un percorso diverso da quello attuale e nella sistemazione di un impianto di monitoraggio che rileverà gli eventuali movimenti della frana, molto profonda, che insiste sul tratto di strada chiuso al transito delle auto.

“Andiamo a risolvere – spiega il vice presidente con delega alla Viabilità, Giulio Sottanelli - una situazione difficile per i collegamenti della zona montana di Intermesoli. La percorribilità della strada, peraltro, era stata fortemente pregiudicata dalla nevicata di tre anni fa. Ci auguriamo che l’intervento ponga fine ai disagi della popolazione”.

Provincia. Consiglio Provinciale. Votata la variazione di bilancio con i 15 milioni di euro per la Pedemontana

Consiglio Provinciale. Votata la variazione di bilancio con i 15 milioni di euro per la Pedemontana

Il Consigliere dell’opposizione, Lanfranco Venturoni, consegna un “libro giallo” sulle case di cura private e chede un dibattito sull’argomento


Approvata a maggioranza, nella seduta di questa mattina, la variazione di bilancio di 17 milioni di euro circa. Sono state iscritte in bilancio le somme per la Pedemontana derivanti dai Fondi Cipe – 15 milioni e mezzo; l’avanzo di amministrazione di circa 400 mila euro; 1 milione di euro del Fondo rotativo per le progettazioni (riguardanti le strade provinciali 250 e 150). Altre entrate, derivano da contributi e finanziamenti dovuti da vari enti a diverso titolo.

In Consiglio, la minoranza, ha acceso il dibattito sull’utilizzo di una parte dell’avanzo di amministrazione per la copertura delle spese per la manifestazione “Spiagge blu in concerto” - 220 mila euro – e per la mancata partecipazione del Comune di Martinsicuro. Su questo specifico progetto il Collegio dei Revisori dei Conti non ha espresso un “parere collegiale”: due componenti hanno espresso parere contrario, ritenendo che la manifestazione rientrasse fra le “spese correnti” mentre la presidente del Collegio ha giudicato legittimo l’utilizzo del’avanzo in quanto “Spiagge Blu in concerto” si configurerebbe come una “spesa non ripetitiva”.

“Siamo di fronte ad una situazione particolare” ha commentato il Presidente: “Lo dico con tutto il rispetto per l’organismo di controllo, in quanto non è stato formulato un parere collegiale ma sono state registrate le diverse posizioni dei componenti il Collegio. A fronte di questo abbiamo chiesto un parere sia al Dirigente della ragioneria, sia al Direttore generale, sia al Segreterio generale. Tutti hanno concordato sulla legittimità dell’atto”.

Abramo Micozzi dell’Udc ha chiesto chiarimenti sulla mancata partecipazione del Comune di Martinsicuro: “Una situazione che poteva essere recuperata”, mentre Carlo Taraschi del PDL ha anche criticato la manifestazione che sarebbe “una somma di concerti priva di un reale valore promozionale e culturale”. A nome del PDL, il consigliere Carlo Taraschi, ha chiesto che la delibera venga inviata alla Corte dei Conti per le opportune valutazioni di congruità e legittimità.

Alla minoranza hanno replicato il capogruppo del PD, Leandro di Donato e il presidente D’Agostino. “Spiagge Blu è stato un progetto totalmente condiviso dai Comuni, anche da Martinsicuro che ha partecipato sin dall’inizio alle riunioni – ha spiegato il Presidente -; poi, con due missive ufficiali, una a firma dello stesso vicesindaco, ci è stato spiegato che il Comune non poteva aderire per ragioni finanziarie e organizzative. Vi assicuro che abbiamo fatto il possibile per fare in modo che tutti e sette i Comuni che hanno ottenuto la Bandiera Blu partecipassero all’iniziativa”.

In apertura dei lavori, Lanfranco Venturoni, consigliere del PDL, facendo riferimento ai fatti di cronaca di questi giorni e all’arresto del presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, ha consegnato al Consiglio quello che ha definito il “libro giallo” sui rapporti fra le Asl e le case di cura private. Si tratta della relazione che lo stesso Venturoni, allora in qualità di vicepresidente del Consiglio Regionale durante la Giunta Falconio, consegnò, alla commissione d’inchiesta istituita nel 1998 dallo stesso organo regionale.

“Nella relazione c’erano già tutti i riscontri di una situazione esplosiva – ha dichiarato - ; consegnai la relazione nel 2000 e fu votata dalla commissione ma non si si riuscì mai a discuterla in Consiglio”. Venturoni, quindi, ha chiesto un dibattito consiliare, nelle prossime sedute, sui fatti della sanità abruzzese alla luce di quanto accaduto negli ultimi giorni.

Politica. CLASS ACTION (AZIONE COLLETTIVA) IN MERITO ALLO SCANDALO DELLA REGIONE ABRUZZO

CLASS ACTION (AZIONE COLLETTIVA) IN MERITO ALLO SCANDALO DELLA REGIONE ABRUZZO

Abbiamo ricevuto un parere legale di un competente Avvocato amministrativista e penalista per i reati contro la Pubblica Amministrazione, l’avvocato Giuseppe Massi, che ci sembra esaustivo e quindi andiamo avanti nella nostra azione collettiva per chiedere i danni morali e civili e appena possibile metteremo in atto le procedure perché tutti i cittadini abruzzesi possano riavere indietro il maltolto.
Per prima cosa chiederemo l’abolizione del Piano Sanitario Regionale e il reintegro dei reparti ospedalieri soppressi nei vari ospedali della regione Abruzzo a cominciare dall’Ospedale di Giulianova (Te).
Invitiamo tutte le associazioni, i cittadini abruzzesi e le menti libere a non farsi ingannare di nuovo dalle solite false chimere dei politicanti di mestiere.
Cittadini abruzzesi, è giunta l’ora di cancellare la vecchia politica, andiamo tutti a manifestare sotto la regione Abruzzo perché lor signori se ne vadano. Prima la giunta Pace e poi la giunta Del Turco hanno distrutto la sanità abruzzese e l’immagine dell’Abruzzo.
Nei prossimi giorni indicheremo tempi e modi dell’organizzazione, organizzazione che non vuole assolutamente sostituirsi ma interagire con tutte le associazioni e liberi cittadini d’Abruzzo.
Stiamo organizzando anche una manifestazione a livello nazionale.
In calce alleghiamo il parere dell’Avv. Giuseppe Massi che ringraziamo caldamente per il suo contributo.

Dott. Vincenzo Santuomo
Organizer The Giulianova Beppe Grillo Meetup
Associazione Culturale Reset



ALLEGATO PARERE LEGALE:

Giulianova 16 luglio 2008




In ogni caso, confermando la mia piena disponibilità ad ogni iniziativa che si vorrà intraprendere, anche di carattere giudiziario, anche per l’offesa arrecata agli abruzzesi (specie di carattere morale, oltre che quello economico) evidentemente unitamente ad altre organizzazioni, ti rassegno queste brevi sintetiche considerazioni di carattere legale che andranno verificate unitamente ad un gruppo di avvocati disponibili.
1- per la cosiddetta Class Action (azione collettiva) prevista dal comma 447 dell’art.2 della L. 244/2007, è stato differito il termine originario di ammissibilità da 180 giorni ad un anno, secondo la modifica introdotta dall’art. 36 del D.L. 25/6/2008 n. 112.
2- Ritengo comunque che ci siano gli estremi per la legittimazione all’azione civile per le restituzioni e per il risarcimento del danno di cui all’art. 185 c.p. (danno patrimoniale o non patrimoniale, oltre che quello dell’immagine), secondo quanto ammesso dall’art. 74 del Codice di Procedura Penale in favore di tutti quei cittadini abruzzesi che avrebbero subito un danno ( anche per le restituzioni) a seguito dell’azione illegittima e penalmente rilevante degli attuali responsabili della Giunta Regionale sottoposti ad indagine penale.
3- Gli atti oggetto di esame, naturalmente, sono tutti quelli di cui ai deliberamenti della Giunta Regionale come lo stesso piano sanitario, i provvedimenti di erogazione dei pagamenti in favore delle cliniche private e quant’altro rinvenibile in merito a provvedimenti abnormi, illegittimi ed anche nulli. Naturalmente, la costituzione di parte civile non puo’ essere immediata, tenuto conto che bisogna considerare la maturazione dell’esito dell’avviato procedimento penale.
4- A parte queste considerazioni sarebbe prevista anche un’azione generale dei cittadini volta a chiedere l’annullamento di tutti gli atti da parte della eventuale Giunta Regionale rimasta in funzione o dello stesso Commissario nominando i quali, secondo il mio modesto parere, dovranno provvedere ad assumere il provvedimento anche nel rispetto del precedente pronunciamento del Consiglio di Stato sez. V decisione 24/11/2007 – 04/03/2008 n. 890, che ha riconosciuto che gli atti e i provvedimenti amministrativi, adottati in ambiente collusivo penalmente rilevabili, SONO NULLI ai sensi di quanto previsto dall’art. 21 – septies della L. 07/08/1990 n. 241.
5- Sono a conoscenza che il CODACONS , evidentemente con l’azione di coordinamento del Prof. Avv. Carlo Rienzi, ha ipotizzato un’azione giudiziaria a tutela a tutto campo; per la nostra parte, con le adeguate e studiate riflessioni, dobbiamo considerare di coltivare tutte le ipotesi giudiziarie, trascurando le finte dichiarazioni dei politici di turno, i quali, ancora una volta, come si dimostrerà, perseguiranno solo l’interesse loro e dei partiti senza tenere conto dei diritti dei cittadini.

In attesa di un tuo riscontro, e delle indicazioni che verranno date da tutti gli uomini di buona volontà che non hanno paura, ti saluto cordialmente


Giuseppe Massi
Avvocato amministrativista e
penalista per i reati contro
la Pubblica Amministrazione

Provincia. “Spiagge blu in Concerto”, a Pineto è la volta di Peppe Barra

“Spiagge blu in Concerto”, a Pineto è la volta di Peppe Barra
Dopodomani il secondo appuntamento della rassegna organizzata
per celebrare l’assegnazione ai sette comuni costieri delle bandiere blu

Dopo il successo del Gruppo Compay Segundo, a Giulianova, “Spiagge Blu in concerto” propone a Pineto, sabato 19 luglio, il concerto-spettacolo di Peppe Barra. L’appuntamento è alle ore 21,30, al Parco della Pace, in via Gabriele D’Annunzio. L’ingresso è libero.

Dai primi anni Settanta della Canzone di Zeza, de La Cantata dei Pastori e de La Gatta Cenerentola a fianco del grande maestro Roberto De Simone, Peppe Barra ha attraversato il teatro e la musica popolare sotto il segno di Napoli e della sua straordinaria cultura. Interprete magistrale di canzoni e tammurriate, di liriche teatrali e di poesie, Barra compone in unico affresco sonoro, melodico e ritmato, gli echi del passato e i moderni ritmi del Mediterraneo.

Il suo repertorio contiene pezzi classici e brani autoriali, sempre eseguiti in dialetto per dare maggiore forza al significato dei testi che hanno per tema esperienze autobiografiche: l’amore, la vita e la morte, quella ironia e quel sarcasmo tutti partenopei che Barra esprime come nessun altro.

“Spiagge Blu in Concerto” lega il suo nome al prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, assegnata dalla FEE (Foundation for Environmental Education), per la seconda volta in pochi anni, ai sette comuni costieri del territorio. Per questo motivo l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Teramo, con il contributo della Regione Abruzzo e della Fondazione Tercas e in collaborazione con i Comuni dove si svolgono gli eventi, ha organizzato questa rassegna di concerti (con ingresso libero) in programma fino al 23 agosto.

Politica. L’ART. 9 DELLA COSTITUZIONE TUTELA ANCHE IL PAESAGGIO GIULIESE !

L’ART. 9 DELLA COSTITUZIONE TUTELA ANCHE IL PAESAGGIO GIULIESE !

Il Comune ha autorizzato l’apertura del cantiere nell’area ex Migliori Longari.
Lo sfregio al paesaggio sotto la collina del Centro Storico, accanto alla strada delle Fontanelle, è un grave ed irreparabile errore. Siamo convinti che sia questo il pensiero della stragrande maggioranza dei Giuliesi, i quali sono molto affezionati alle proprie bellezze naturali e storico-culturali che in estate mostrano con orgoglio ai turisti.
Inoltre:
I bambini dell’asilo-nido “Le coccinelle” non vanno fatti vivere tra colate di cemento e a diretto contatto con i gas di scarico delle numerose auto del complesso residenziale previsto.
Il campo di atletica leggera (che ospita anche le giovanili del calcio) va preservato nella sua interezza e nella sua funzionalità.
Il quartiere di Zona Orti non va sovraccaricato oltre di case, abitanti ed auto. Non fa riflettere il fatto che i bambini non sono più liberi di giocare nell’anello di pattinaggio perché darebbero fastidio agli abitanti dei troppi palazzi costruiti proprio a ridosso della scuola e degli impianti sportivi?
Agli Amministratori Comunali chiediamo come abbiano potuto concepire ed autorizzare una cosa simile.
La scusa del dissesto finanziario del Comune non regge perché per ben quattro anni, nonostante non siano riusciti a vendere niente, non si è verificato alcun dissesto. Nel caso in questione, poi, gran parte del debito Migliori Longari è stato già pagato con un mutuo e ciò non ha comportato alcuna bancarotta comunale.
Con la scellerata vendita del Pioppeto si è realizzato un enorme incasso, per cui, almeno, si eviti questo ulteriore affronto alla città, utilizzando una minima parte del ricavato per estinguere il debito Migliori Longari. Nell’accordo con la suddetta signora è scritto, infatti, che se non viene fatta la variante (quella che permetterebbe l’edificazione dell’area) il Comune deve pagare 903.000 euro. Proponiamo che il Comune li paghi ed il caso è risolto.
Altro che ipotizzare nuovi scempi in Piazza dalla Chiesa e nelle zone collinari limitrofe con la scusa della riqualificazione della piazza!
Come fare? Tornando in Consiglio Comunale per esercitare l’autotutela.
Perché? Almeno per due buoni motivi:
Le norme del PAI (Piano assetto idrogeologico) in vigore al momento dell’approvazione del progetto edilizio (settembre 2007) non consentivano l’edificazione in buona parte dell’area.
Le prescrizioni dei Beni Ambientali della Reg. Abruzzo e della Provincia non erano rispettate dal progetto approvato in Consiglio Comunale.

Giulianova 15 luglio 2008


IL CITTADINO GOVERNANTE
associazione di cultura politica

Enogastronomia. dedicate agli Arrosticini di Pecora, cibo simbolo della più schietta tradizione agropastorale

La condotta Slow Food della Val Vibrata e Giulianova organizza tre serate - da martedì 22 a giovedi 24 luglio nell’ osteria “Margherita Uno” dei fratelli Provinciali, a Pianella - dedicate agli Arrosticini di Pecora, cibo simbolo della più schietta tradizione agropastorale abruzzese nonchè cibo più appetito e consumato in estate dalla costa risalendo per l’Abruzzo interno.
Il locale dei Provinciali, situato nel centro storico di Pianella, ha alle spalle 130 anni di attività, sorta per iniziativa dei nonni di Riccardo ed Elio (impegnati in sala) e Mauro (addetto alla canalina-barbecue). Negli ultimi decenni i fratelli Provinciali hanno scelto di dedicarsi esclusivamente agli arrosticini di pecora raggiungendo livelli qualitativi e gustativi altissimi. Gli spiedini di carne fresca di pecora sono rigorosamente tagliati a mano, dopo aver spezzato la pecora. Vengono poi arrostiti ad arte e non si presentano mai anneriti dal fumo, condizione fondamentale perché risultino succulenti e digeribili.
Tali prerogative hanno guadagnato al locale dei Provinciali l’appellativo, meritato, di Università dell’Arrosticino di Pecora, come sottolinea il fiduciario della condotta Raffaele Grilli.
Per i soci della condotta vibratiana le tre serate in programma (inizio ore 20.30) rappresentano l’occasione di un’esperienza sensoriale straordinaria. Ogni sera la Condotta Slow Food teramana avrà riservati 20 posti, che possono essere prenotati dai soci direttamente al ristorante Margherita Uno al numero 085 972204.

Il menù della serata prevede:
antipasto nostrano di bruschette con olio e pomodoro e con agretto
arrosticini di fegato di pecora tagliati a mano
arrosticini di carne fresca di pecora
I cibi saranno accompagnati dalla degustazione dei vini dell’azienda LORENZO FILOMUSI GUELFI di Tocco da Casauria : SCUDERIE DEL CIELO 2007 e MONTEPULCIANO D’ABRUZZO DOC 2005.




- Ufficio Stampa: Jolanda Ferrara 333 3750524 -

Ambiente. inquinamento acustico a Mosciano S.A.

Il Circolo Legambiente di Giulianova, sollecitato con unalettera dalSig. Di Girolamo AntonioAmministratore del Condominio "Villaggio Orsini" diMarina di Mosciano è intervenuto al fine di risolvereun'annosa vicenda diinquinamento acustico.La posizione geografica del condominio che sovrasta lavallata del Salinello espone i condomini a disturbi acusticiprovenienti dal viadotto autostradale (ponte del salinello)e dalla zona industriale sottostante. L'attività dellaMetallurgica Abruzzeseoperando a ciclo continuo aggrava la condizione deicondomini specialmente durante l'estate, quando la nottedalle finestre aperte l'aria trasporta frescura e rumoriinsopportabili che disturbano il sonno. I rilievi effettuati dall'ARTA nel 2007 hanno certificatouna situazione di reale disagio.Il Presidente di Legambiente Giulianova Francesca Morgantedopo un primo incontropresso la sala consiliare del Comune di Mosciano con ilSindaco Filipponi ed il Vice Sindacoè riuscita a far ripartire il dialogo con i condominigraziealla partecipazione del Sindacoalla riunione di Condominio del 12 luglio.Il presidente Francesca Morgante ha scritto una letteranellaquale si chiede al Sindaco un impegno concreto per la tuteladei propri cittadini e si suggeriscono interventi antirumorealla Metallurgica Abruzzese da effettuarsi nel fermolavorativo del mese di Agosto.Si attende che gli enti preposti adottino tutti iprovvedimenti e gli accorgimenti idonei al contenimento del rumore al fine di tutelare la salute deicitttadini.Il presidente Circolo Legambiente GiulianovaFrancesca Morgante

Eventi. Associzione San Martino

Associazione San Martino

Castelli lì, 15 luglio 2008
Prot. N° __/2008

Oggetto: Conferenza stampa.

Giovedì 17 Luglio 2008, alle ore 10,30
nella Sala Conferenze della Cia di Teramo, Via Gammelli, 8
– zona ex Villeroy & Boch - Teramo

verrà presentata agli organi di informazione
la manifestazione

“II Fiera dell’agricoltura sostenibile”
Organizzata dall’Associazione San Martino

La manifestazione è articolata in tre serate 18, 19 e 20 luglio 2008
ai piedi del Gran Sasso in C.da San Martino di Castelli (TE)
Interverranno

· Leonetti Corrado, Presidente dell’associazione San Martino.
· Orazio Di Marcello, Assessore alla programmazione economica della Provincia di Teramo
· Giovanni Schiappa, Vice Sindaco della Città di Castelli.
· Guido Di Luca, Sindaco della Città di Bisenti.
· Pierino Ridolfi, Sindaco della Città di Arsita.
· Carlo Matone, Presidente del GAL Leader Teramano.
· Pasquale Cantoro, Vice Presidente della CIA di Teramo.
· Angelo Contrisciani, Presidente della Comunità Montana Vomano, Fino e Piomba
· Alfredo Di Varano, Presidente della Comunità Montana del Gran Sasso

In attesa di incontrarVi, saluto cordialmente.

Il Presidente
______________________

Politica. Movimento Regionale “Città per Vivere”

Movimento Regionale “Città per Vivere”
Sede: Via Lombardia, 10 – Roseto degli Abruzzi (TE)
Roseto degli Abruzzi, 16.7.2008
DICHIARAZIONE “A FUTURA MEMORIA” DI PIO RAPAGNA'
Nei primi giorni di luglio, ed in particolare il giorno 11 luglio scorso, ho inviato a tutti gli organi di informazione ed a tanti altri soggetti politici, esponenti ed Associazioni della società civile abruzzese e nazionale la dichiarazione che segue relativa, nel contesto della iniziativa referendaria, a “LA CRIMINALITA' E IL FUTURO DELL'ABRUZZO”:
“In presenza di gravissimi fatti criminosi, omicidi e sospetti suicidi di pentiti e noti personaggi della malavita organizzata presenti in Abruzzo, di reati amministrativi ed ambientali verificatisi nella nostra Regione, senza alcuna “reazione e seria preoccupazione” di buona parte dei nostri politici e della cosiddetta società civile, è necessario un “colpo di reni collettivo” ed una manifestazione concreta ed inequivoca di “indignazione civica” e di partecipazione più consapevole e responsabile alla estensione dell'opera di contrasto messa in atto da alcuni settori delle forze dell'ordine e degli organi inquirenti sebbene concentrata in una parte ristretta del territorio regionale.
Al riguardo, gli appelli lanciati sin dagli inizi anni '90 e ripresi dalla Commissione antimafia nella relazione finale al Parlamento dopo la visita effettuata nel 1993, non furono, e non sono stati sino ad oggi, tenuti nel debito conto. Il grave allarme ripetutamente reiterato non trovò allora e non sta trovando oggi “una puntuale attenzione da parte dello Stato” e, pertanto, come era prevedibile, per la logica delle cose sin da allora prefigurate, ci ritroviamo oggi, dopo 15 anni inutilmente trascorsi, in una “situazione prossima al terribile”.
Infatti, nonostante ripetute sollecitazioni, sono rimaste completamente inascoltate le denunce e gli allarmi lanciati da alcuni (purtroppo pochissimi) Magistrati “coraggiosi”, più esposti ed impegnati, in particolare presso le Procure della Repubblica di Pescara, Vasto, Sulmona, Avezzano e L'Aquila. Già prima del 1992 e delle successive vicende di “mani pulite”, si parlava della presenza in Abruzzo ed in particolare lungo la fascia costiera e nella Marsica, di “una illegalità diffusa a livello economico con un giro di affari miliardario e una illegalità amministrativa in un'area che assorbe il 70 per cento dell'attività complessiva della Regione”.
Oggi, in piena “latitanza e disattenzione della politica”, la nostra Regione sembra “caduta” preda di una avanzata disgregazione sociale e disattenzione civica, quasi fosse rassegnata ad assistere alla penetrazione inevitabile e definitiva della illegalità nelle sue varie e specifiche manifestazioni locali che, in effetti, sono ormai innegabili e sotto gli occhi di tutti.
Ci troviamo a dovere contrastare, senza averne gli strumenti, le categorie e le risorse culturali e civiche, oltre che una criminalità organizzata quasi spavalda, in particolare un gravissimo rallentamento della tensione morale e della speranza del futuro, un progressivo degrado del territorio, della qualità della vita, della prevenzione e della coesione sociale. Vediamo in giro troppi dissesti edilizi, urbanistici, idro-geologici ed ambientali. Constatiamo altissimi costi impropri e ingiustificabili sprechi della politica, contro cui, chi di dovere, non è in grado o non intende affatto mettere in atto rimedi radicali e di successo.
In tale contesto, e pur in presenza di coraggiose e tenaci iniziative referendarie e riformatrici in atto, ho trovato francamente incredibile il “silenzio distratto” di molti Parlamentari abruzzesi, dei politici e delle istituzioni regionali e locali, che pure sponsorizzano con risorse pubbliche, e presiedono personalmente, conferenze, convegni, incontri e premi proprio in memoria di coloro che effettivamente hanno lottato “contro le illegalità” e ne hanno pagato le durissime conseguenze, anche con la vita. E' bene dire con estrema franchezza e indignazione che tanti politici e amministratori abruzzesi hanno fatto e fanno finta di nulla: questo comportamento, a chi sa leggere tra le righe, non può fare altro che incutere un qualche timore di troppo e, oltre a scoraggiare ogni e qualsiasi iniziativa seria di contrasto e mettere il bastone tra le ruote ad ogni tentativo di riforma e di riduzione dei costi, non sembra far presagire cose buone per il futuro della nostra Regione”.
Il giorno 13 luglio successivo, vista la scarsa rilevanza data dalla maggior parte della stampa ai contenuti ed alle conseguenze previste dalla suddetta dichiarazione ripresa e pubblicata ampiamente “solo e soltanto” dal Quotidiano La Città di Teramo, ho inviato la seguente “Lettera-dichiarazione” ai Direttori di tutti gli Organi di Informazione, locale, provinciale, regionale e nazionale:
Egregio Direttore,
ipotesi di gravissimi reati amministrativi ed ambientali contestati dalla Magistraura nella nostra Regione, non hanno provocato alcuna “seria reazione” da parte dei nostri politici e della cosiddetta società civile, se si esclude l'On. Remo Gaspari.
E' assente, purtroppo, una “indignazione civica” e una “separazione dalle responsabilità” dei singoli esponenti politici coinvolti nelle vicende manifestatesi a seguito di una intensificazione dell'opera di contrasto messa in atto negli ultimi tempi e concentrata in una parte ristretta del territorio regionale.
Perché gli allarmi lanciati dalla Commissione antimafia dopo la visita effettuata nel 1993 non sono stati sino ad oggi tenuti nel debito conto a livello locale e regionale e non trova, nemmeno oggi, “una puntuale attenzione da parte dello Stato”?
Sono testimone diretto del fatto che le ripetute sollecitazioni sono rimaste completamente inascoltate, mentre già prima del 1992 si parlava della presenza in Abruzzo, ed in particolare lungo la fascia costiera e nella Marsica, di “una illegalità diffusa a livello economico con un giro di affari miliardario e una illegalità amministrativa in un'area che assorbe il 70 per cento dell'attività complessiva della Regione.
Sconcerta e sorprende la “latitanza e e la disattenzione della politica” di fronte ad una vera e propria “Caporetto” delle punte più avanzate ed eccellenti della classe politica ed amministrativa, in particolare del centrosinistra, e si vede ad occhio nudo come la realtà sociale della nostra Regione si ormai diventata preda di una avanzata disgregazione e disattenzione civica, quasi fosse rassegnata ad assistere alla penetrazione inevitabile e definitiva della illegalità nelle sue varie e specifiche manifestazioni, amministrativa e della stessa criminalità organizzata.
Secondo me, in Abruzzo, non abbiamo gli strumenti, le categorie e le risorse culturali e civiche, per contrastare con successo, non solo una criminalità organizzata quasi spavalda, ma addirittura un gravissimo rallentamento della tensione morale e della speranza del futuro, un progressivo degrado del territorio, della qualità della vita, della sicurezza sui posti di lavoro e della prevenzione degli incidenti stradali, degli incendi boschivi e dei reati ambientali ed urbanistici. Permangono altissimi, nonostante le difficoltà e la crisi economica e debitoria della Regione, i costi impropri e gli sprechi della politica, contro cui, chi di dovere, ed a questo punto, sembra non dimostrare la capacità e la volontà necessari per mettere in campo atti, fatti e rimedi radicali e di immediato successo.
Ho il timore e la sensazione che anche le tenaci iniziative referendarie e riformatrici in atto, di fronte ad un “silenzio distratto” di molti Parlamentari abruzzesi, di politici e di importanti istituzioni regionali e locali, non avendo tra l'altro fatto quasi nulla nel recente passato, si attestano su una posizione “curiosa e strana” del “far finta di nulla”, contribuendo, non al contrasto radicale dei fenomeni più anomali, ma praticamente a scoraggiare ogni e qualsiasi iniziativa seria di riduzione dei costi della politica, della enorme mole di spesa pubblica, dell'indebitamento contratto in alcuni settori dei servizi sociali e sanitari essenziali, contribuendo, in piena coscienza ed irresponsabilità, all'aumento indiscriminato delle tariffe e delle tasse.
Anche tale lettera-dichiarazione non ha trovato lo spazio che avrebbe meritato, salvo alcuni siti on-line, che ringrazio di cuore: eppure eravamo alla “vigilia” degli arresti che poi si sono effettivamente verificati ai vertici della Regione sulla sanità, “scandalo” richiamato e “SPIEGATO” dalla “relazione” al quesito referendario sullo scioglimento della Agenzia Sanitaria Regionale, in combinato disposto con la F.I.R.A. S.p.A. di Masciarelli.
Perché la stampa abruzzese e la società civile non hanno saputo “leggere tra le righe”? Eppure, ripetutamente negli ultimi anni, cosi come il giorno 11 luglio, avevo inutilmente dichiarato: “questo comportamento, a chi sa leggere tra le righe, non può fare altro che incutere un qualche timore di troppo e, oltre a scoraggiare ogni e qualsiasi iniziativa seria di contrasto e mettere il bastone tra le ruote ad ogni tentativo di riforma e di riduzione dei costi, non sembra far presagire cose buone per il futuro della nostra Regione”.
Spero di meritare migliore attenzione in occasione della prossima conferenza stampa che si terrà lunedì 21 luglio alle ore 10,30 – presso la Sede della Regione, in Viale Bovio a Pescara.
Pio Rapagnà – ex Parlamentare

mercoledì 16 luglio 2008

Musica. MUSICA DAL VIVO a Giulianova Lido

MUSICA DAL VIVO

GIOVEDI 17 LUGLIO 2008
"THE ALCHMY"
musica rock, pop
SABATO 19 LUGLIO 2008
"I CLEPSIDRA"

DALLE 22.30 ingresso libero
Stabilimento CAPO HORN
LUNGOMARE (SUD) GIULIANOVA (TE)
NON MANCARE!!!

Politica. : INTOLLERANTE COMPORTAMENTO AMMINISTRATIVO

: INTOLLERANTE COMPORTAMENTO AMMINISTRATIVO
DEL VICE SINDACO FRANCESCO MASTROMAURO



Signor Sindaco,

la improvvisazione, la sbadataggine e la scorrettezza risultano sempre più presenti nel comportamento amministrativo del vice sindaco Francesco Mastromauro, con gravi ed irreparabili danni per l’immagine e le strutture pubbliche della nostra Città.

In particolare si evidenziano le seguenti vicende:

LUNGOMARE OVEST
Nonostante diverse interrogazioni presentate dai sottoscritti in Consiglio Comunale sulla irregolarità della pavimentazione e sull’impianto di illuminazione, il vice Sindaco Mastromauro ancora non riesce a risolvere il problema dell’illuminazione del lungomare, spesso non funzionante e con diversi paletti della luca gettati a terra ed in alcuni casi incandescenti e quindi pericolosi per chi transita sul marciapiede.

ANFITEATRO LUNGOMARE SUD
Dopo aver taciuto in Consiglio Comunale, rispondendo ad una nostra interrogazione in materia, sull’errata realizzazione dell’opera pubblica, nulla è stato fatto in due mesi dal vice sindaco Mastromauro per far sostituire il legno installato di pessima qualità con quello di maggior pregio previsto dal capitolato d’appalto.

PIANO DEMANIALE COMUNALE
Mastromauro si è “autolodato” sulla stampa perché i balneatori ricorrenti hanno rinunciato alla richiesta di sospensiva al TAR, ben sapendo che la rinuncia è stata presentata solo dopo che la Giunta Comunale, con apposita delibera e con il voto dello stesso Mastromauro, aveva deliberato di rinviare all’estate 2009 gli effetti del piano spiaggia.


Nel ringraziare per l’attenzione, sentiamo l’obbligo di chiedere al Sindaco di valutare se tenere ancora al suo fianco un amministratore che più passa il tempo e più si dimostra inadeguato a governare questa nostre bella Città.

Con i più cordiali saluti.


I Consiglieri Comunali
Flaviano Montebello – Forza Italia PDL
Paolo Vasanella – Alleanza Nazionale PDL
Gianfranco Francioni - Indipendente

Eventi.Inizia con il concerto di Brian Auger il Summer Festival 2008

Inizia con il concerto di Brian Auger il Summer Festival 2008

Inizia con l’esibizione del londinese Brian Auger il Summer Festival, rassegna di concerti promossa da Provincia di Teramo, Regione Abruzzo, Comune di Civitella del Tronto e associazione “Amici per Castelbasso”. Auger si esibirà questa sera a Civitella del Tronto, in piazza Pepe, alle ore 21,30. L’ingresso è libero.
Brian Auger, nato a Londra nel 1939, è un tastierista jazz e rock. È stato popolare negli anni '60 e '70 come virtuoso dell'organo Hammond.
Nel 1965 esordisce come componente degli Steampacket, gruppo 'beat' formato con Long John Baldry, Julie Driscoll e Rod Stewart. Successivamente si afferma come solista, accompagnato da un suo gruppo strumentale (la Trinity) e dalla Driscoll come vocalist. Con questa formazione arrivano i primi successi in cui unisce in una geniale miscela le influenze del rhythm and blues, del british pop e del jazz.
In questo periodo, lanciato da Renzo Arbore nella trasmissione radiofonica Per voi giovani, gode di una certa popolarità anche presso il pubblico italiano e incide un 45 giri in lingua italiana dal titolo Il gatto nero, che cita volutamente il famoso The cat di Jimmy Smith, organista jazz al quale dichiaratamente si ispira nello stile. Terminata l'esperienza con la Driscoll, fonda la Brian Auger's Oblivion Express con cui incide ben otto album.


Il secondo appuntamento del Summer è fissato invece per venerdì 18 luglio, sempre a Civitella del Tronto, in piazza Pepe, alle ore 21,30, con Jon Regen, interprete, compositore e pianista newyorchese di grandissimo spessore. L’ingresso è gratuito.
Jon Regen, newyorchese, è conosciuto come interprete, compositore e pianista di grandissimo spessore. Accanto a una brillante carriera nel jazz sia come sideman, (Jimmy Scott, Kyle Eastwood), sia come leader (3 cd suoi acclamati dalla critica), Regen spicca come magnifico esecutore live per la sua voce infallibile e particolare. Il bassista Kyle Eastwood chiese a Regen di supportarlo nel suo tour, dove Jon rimase fino al 2001, quando lo lasciò per accompagnare l’icona del jazz Jimmy Scott. Accanto a Jimmy, Jon ha passato quasi 3 anni, facendo tour, registrando in sala d’incisione e suonando attraverso gli Stati Uniti, l’Europa e l’Asia.
Jon Regen Trio – Live at The Blue Note, il cd di debutto di Jon, viene accolto con critiche entusiastiche nel 2000; a questo segue il suo secondo lavoro, Tel Aviv, salutato con successo nel 2001. Nel 2004 è la volta di Almost Home, un album di composizioni originali. Recente l’uscita del suo nuovo album, Let It Go, un capolavoro di musica pop dalle influenze jazz, che vanta ospiti illustri quali Andy Summers dei Police, Martha Wainwright, e altri nomi di spicco.

Il Summer Festival 2008 è la settima delle grandi rassegne organizzate dalla Provincia di Teramo. Ospiti delle precedenti edizioni (estive, Summer Festival, e invernali, Winter Festival) sono stati tra gli altri Paolo Rossi, Franco Battiato, The Wailers, Goran Bregovic, Lou Reed, Paolo Conte, Daniele Luttazzi, Jethro Tull.
L’organizzazione tecnica degli eventi è affidata all’associazione Musica & Parole Eventi e a Service Time.


Teramo, 16 luglio 2008

Politica. Interrogazione - Perdita Contributi Bando Ministero

Interrogazione - Perdita Contributi Bando Ministero
dell’Ambiente “ IL SOLE NEGLI ENTI PUBBLICI”.



Nei giorni scorsi il Ministero dell’Ambiente ha reso noto la graduatoria del bando in oggetto, riguardante la concessione di contributi per l’installazione di collettori solari su immobili di proprietà pubblica.

In particolare si evidenzia che nella graduatoria sono previsti contributi per più di € 500.000 a favore del Comune di Teramo per l’installazione di pannelli solari su scuole, palestre e piscina comunali.


Alla luce di quanto sopra si chiede di conoscere i motivi per i quali l’Amministrazione Comunale di Giulianova non ha presentato progetti, facendosi così sfuggire una vantaggiosissima soluzione economica per installare, quasi a costo zero, collettori solari nei pubblici edifici della nostra Città.

Non è che alla fine, senza contributi ministeriali, saremo costretti a fare altri mutui aumentando così l’indebitamento del nostro bilancio comunale, il quale è già tra i più alti in provincia ed in regione ?

Si chiede di discutere la presente interrogazione con urgenza nella prossima seduta question time del Consiglio Comunale.

Distinti saluti.



Flaviano Montebello - Capogruppo Forza Italia Popolo della Libertà

Paolo Vasanella – Capogruppo Alleanza Nazionale Popolo della Libertà

Gianfranco Francioni – Consigliere Comunale Indipendente

Giornalismo. Newsletter www.gabrielemastellarini.com

Sommario newsletter www.gabrielemastellarini.com
RIVELAZIONI. Franco Califano attacca Ventura ("Non mi ha più chiamato"), Baudo, Rai e l'imitatore Tortora ("Avrei potuto denunciarli")
SCOOP1. Corte dei Conti. Contestazioni sulla nomina del PG Pasqualucci. Anche i giudici, nel loro piccolo, s'incazzano. di Gabriele Mastellarini
SCOOP2. Umberto Bossi dovrà risarcire il giudice che lo condannò per vilipendio (ma il Senatùr vuole l'immunità)
SCOOP3. Test medicina: dopo La Sapienza, bocciati anche a Modena
ATTUALITA'. Arresti in Abruzzo. Berlusca e il PM Trifuoggi "C'eravamo tanto odiati" (con la storia dei decreti salva-Tv)
EDITORIALE. Abruzzo, arresti e poltrone: Tonino (Di Pietro) fa il bugiardino.
STAMPA. L'olfatto di Marco Travaglio: "Puzza. Non puzza", di Marco Caruso
LETTERE AL BLOG. "I giovani hanno ancora bisogno di Walter Tobagi"
Vai a studiare il diritto di critica nelle vere democrazie e vergognati per quello che hai scritto (Marco Travaglio a Gabriele Mastellarini)

Comune. CONVOCAZIONE CONFERENZA STAMPA, RINVIO

Si comunica che per sopravvenuti impegni istituzionali la conferenza stampa di oggi

mercoledì 16 luglio 2008 alle ore 12,00 avente ad oggetto:

“CENTRO SPORTIVO DI VIA IPPODROMO: IMPIANTI TENNIS E CALCETTO”

è rinviata a domani giovedì 17 luglio sempre alle ore 12,00
Alla conferenza stampa saranno presenti il Sindaco Claudio Ruffini, il Vice Sindaco Francesco Mastromauro ed il Consigliere Delegato allo Sport Alfredo Cerasari

Sanità. Documento dei "grillini" di Vincenzo Santuomo

MANIFESTIAMO DAVANTI ALLA SEDE DELLA REGIONE ABRUZZO .
COSTITUIAMOCI PARTE CIVILE.

Più passano le ore più sono chiare e si ingigantiscono le dimensioni della vicenda delle tangenti sulla Sanità della Regione Abruzzo.
Prima la giunta di centro-destra e poi quella di centro-sinistra hanno distrutto la sanità abruzzese riempiendo le proprie tasche e rubandoci la nostra salute ed il nostro avvenire nel più bieco consociativismo.
Hanno tradito i propri elettori facendo le solite false promesse.
E' ORA DI SPAZZARLI VIA!
MANIFESTREMO TRA POCHI GIORNI DAVANTI ALLA SEDE DELLA REGIONE ABRUZZO PER CHIEDERE LE DIMISSIONI DELL' INTERA GIUNTA E DEL CONSIGLIO REGIONALE ED IN SOSTEGNO DELLA MAGISTRATURA PERCHE' POSSA SVOLGERE A PIENO, SENZA VETI NE' CENSURE, IL PROPRIO LAVORO DI GIUSTIZIA E DI PULIZIA.
NON DOBBIAMO LASCIARE SOLI I MAGISTRATI. TUTTI A MANIFESTARE.
SE I CITTADINI NON SI MUOVERANNO SARA' LA FINE DELLA LEGALITA' E DELLA DEMOCRAZIA DI QUESTO DANNATO PAESE.
CONTATTEREMO AL PIU’ PRESTO ANCHE DEI LEGALI PER COSTITUIRCI PARTE CIVILE CONTRO I GRAVI DANNI ARRECATI ALLA SANITA' ABRUZZESE ED ALL' IMMAGINE DELL'ABRUZZO PER CHIEDERE IN SOLIDO I DANNI ED IL RIPRISTINO DI REPARTI E POSTI LETTO TAGLIATI NEGLI OSPEDALI!
INVITIAMO TUTTI I CITTADINI DELLA REGIONE ABRUZZO A CONTATTARCI PER FARE UN’ AZIONE LEGALE COLLETTIVA IN MODO CHE TIRINO FUORI IL MALTOLTO.DIFENDIAMO LA MAGISTRATURA CORAGGIOSA ED ONESTA DAGLI ATTACCHI DELLA "CASTA"!




Dott. Vincenzo Santuomo
Organizer The Giulianova Beppe Grillo Meetup
Associazione Culturale Reset

Provincia. Contratto integrativo degli edili, le parti lontane da un accordo

Contratto integrativo degli edili, le parti lontane da un accordo

Nuova riunione, in Provincia, per affrontare i nodi del contratto integrativo provinciale degli edili che attende ancora di essere definito e sottoscritto. Anche in questo incontro, come in quelli tenutisi in precedenza, le posizioni delle parti sono rimaste fortemente distanti e differenziate tanto da non poter giungere ad una ipotesi di accordo condivisa tra le stesse.

Il Presidente, Ernino D’Agostino, che ha partecipato all’incontro odierno, ha invitato le parti “a rivedere in senso distensivo le dinamiche conflittuali” e auspicato “il superamento delle rigidità che finora hanno impedito lo sviluppo proficuo della problematica”, cosa che secondo il Presidente dovrebbe avvenire attraverso l’esame congiunto dei soli punti controversi.

A tale proposito, D’Agostino si è impegnato ad assumere ogni idonea iniziativa volta a favorire questa possibilità.

All’incontro, oltre al Presidente D’Agostino e al responsabile del Servizio relazioni industriali Paolo Rota, erano presenti l’ANCE provinciale, rappresentata da Daniele Palumbi e Marco Fabiocchi, rispettivamente vice presidente e direttore, e i sindacati, rappresentati da Amedeo Marcattili (FILLEA-CGIL), Giancarlo De Sanctis (FILCA CISL) e Giovanni Signorile (FENEAL UIL).

Provincia.Pedemontana, sottoscritto l’accordo di programma


Pedemontana, sottoscritto l’accordo di programma
con i Comuni di Campli, Sant’Omero e Sant’Egidio

Sottoscritto questa mattina, nella sede dell’ente, l'accordo di programma per la realizzazione del tratto della Pedemontana Abruzzo-Marche che collegherà Sant'Anna di Campli a Villa Marchetti di Sant'Egidio.

A firmare il documento, la cui bozza era stata già approvata dai Consigli comunali e dal Consiglio provinciale, sono stati il Presidente, Ernino D’Agostino, e i sindaci di Campli, Sant’Omero e Sant’Egidio, rispettivamente Mauro Stucchi, Ernano Fucilitti e Stefania Ferri.

Con la firma si definisce in maniera puntuale il tracciato e si consente il disbrigo veloce delle pratiche di esproprio. Previsto in tempi brevi l’appalto del primo dei due lotti finanziati (da Sant'Anna a Fosso Faiazzi, nei pressi di Sant'Onofrio), per il quale è prevista una spesa di 15 milioni 521 mila euro, che costituiscono la prima tranche dei fondi Cipe - in totale 33 milioni di euro - attualmente disponibili per arrivare fino a Villa Marchetti.

“Ora ci impegneremo – ha detto il Presidente D’Agostino - affinché vengano confermati gli obiettivi, sottoscritti dalla Regione e dal Ministero delle Infrastrutture, necessari a garantire il completo finanziamento per un importo di 52 milioni di euro del tratto teramano della Pedemontana”. Nella manovra economica in corso, infatti, l’attuale Governo nazionale ha messo in discussione il finanziamento di una serie di opere viarie tra le quali rischia di essere compresa anche la Pedemontana.

Soddisfazione è stata espressa dai sindaci firmatari. “C’è l’accordo per un segmento importante della Pedemontana, che contribuirà non poco allo sviluppo del territorio” il commento di Mauro Stucchi. “Si tratta di un collegamento strategico con la regione Marche, la speranza è che arrivi in tempi brevi a Sant’Egidio” ha detto Stefania Ferri. “Da questa opera, che colmerà una lacuna grande, ci aspettiamo ricadute importanti per l’intera vallata” ha dichiarato Ernano Fucilitti.

Teramo. Pronto il calendario degli eventi estivi

Giovedì prossimo, 17 Luglio alle ore 11,00
la presentazione del calendario “Estate 2008”


L’estate teramana si caratterizza per una serie di appuntamenti che spaziano tra Musica, Teatro, Arte, Letteratura, Cinema. Fino al prossimo mese di Settembre la città ospiterà sia manifestazioni che consolidano una proposta già sperimentata ed affermata negli anni, sia nuovi appuntamenti particolarmente stimolanti in termini di qualità dell’offerta.

Protagoniste di tanto fermento sono le associazioni e le istituzioni culturali, in forza del loro profondo radicamento sul territorio, di una intelligente capacità propositiva e di una spinta propulsiva che sa riverberare all’esterno la passione culturale, al punto da farne proposta interessante, coinvolgente e, sempre più frequentemente, di qualità.

Il Comune di Teramo, in tutto questo, assume un ruolo centrale, nel senso del posizionamento organizzativo e di coordinamento; ma anche determinante, nella definizione che fa dell’ente la guida ed il riferimento istituzionale per le attività di marketing territoriale e di indirizzo strategico complessivo.


Giovedì prossimo 17 Luglio nella Sala Consiliare del Municipio alle ore 11,00 il Sindaco di Teramo Gianni Chiodi e l’assessore alla cultura Mauro Di Dalmazio avranno il piacere di presentare alla stampa il calendario delle manifestazioni estive 2008.

Provincia. Dieci cortometraggi sui perché dell’acqua, il problema idrico

Dieci cortometraggi sui perché dell’acqua, il problema idrico
visto con gli occhi dei bambini delle elementari

Si è concluso con la realizzazione di dieci cortometraggi il laboratorio sperimentale di cinema dall titolo Il perché dell’H2O, nato da un’idea del gruppo di artisti e professionisti Diomìra (Giuseppe Stampone, Emidio Sciannella, Maria Cristina Palombieri e Davide Sottanelli) e realizzato, grazie al sostegno della Provincia, con la partecipazione di dieci scuole elementari del territorio. Le riprese sono iniziate il 16 maggio e si sono concluse il 20 giugno. Sono stati coinvolti circa 300 bambini delle classi quarte e quinte. La presentazione al pubblico dei lavori, tutti incentrati sul problema dell’acqua, è prevista in autunno. Un’analoga iniziativa, facente parte dello stesso progetto portato avanti dal network Diomìra e intitolata Acquerelli per non sprecare la vita, si è tenuta due anni fa a Teramo.

I cortometraggi sono stati preparati durante le lezioni tenute in classe, coinvolgendo direttamente i bambini negli aspetti che ispirano la realizzazione di un film, sondandone le forme creative e organizzative. In ogni classe sono state raccolte delle storie che hanno fatto da sfondo alla composizione di una sceneggiatura successivamente messa in scena e girata.

Il progetto Il perché dell’H2O parte da una dimensione territoriale delimitata, costituita dalle scuole del comprensorio di Teramo, e si allarga, grazie alla collaborazione con l’organizzazione non governativa ProgettoMondo MLAL, alla dimensione più ampia e in un certo senso “illimitata” della Rete. L’ONG, peraltro, è presente da 42 anni in 21 paesi del sud del mondo (America Latina e Africa) con più di 300 progetti di cooperazione allo sviluppo realizzati. (http://www.progettomondomlal.org).

Sono stati coinvolti dieci istituti - Noè Lucidi (Teramo), Castelnuovo al Vomano, Villa Zaccheo, Villa Petto, Castel Castagna, Colledara, S. Nicolò al Tordino, Tossicia, Pagliaroli, Villa Vomano - che rappresentano una piccola parte degli 80 che avevano aderito ad Acquerelli per non sprecare la vita. Al progetto ha offerto il sostegno logistico l’Ufficio Scolastico Provinciale di Teramo.

I materiali impiegati per la realizzazione dei costumi e delle scenografie sono stati ricavati da oggetti già utilizzati riciclando la loro funzione per inserirli in un nuovo contesto.

“Abbiamo sostenuto con convinzione il progetto – ha sottolineato l’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, Rosanna Di Liberatore, durante la conferenza stampa di presentazione – non solo perché ci ha affascinato l’idea di poter lavorare con i bambini su questi temi, ma anche perché, partendo inizialmente dalla nostra realtà, avremo la possibilità di interagire con altri 21 Paesi nel mondo”.


Composizione della troupe

Emidio Sciannella Regia e Sceneggiature
Giuseppe Stampone Regia e Scenografie corti artistici
Davide Sottanelli Scenografie
Maria Cristina Palombieri Costumi
Daniele Della Valle Direttore della fotografia
Greta Salve Trucco ed effetti speciali
Luana Abbondanza Foto di scena
Giuseppe Palombieri Aiuto regista
Miriam Zippi e Rita Magazzeni Coordinamento Istituti scolastici
Anastasia Cruciani Attrice
Valentina D’Andrea Recitazione e messa in scena
Vincenzo Stampone Attrezzista
Alessandra Palombaro Coordinamento didattico

Usa. Riceviamo dal collega di Giulianova, Lino Manocchia

Minneapolis - James George Janos nato il 15 luglio 1951 a Minneapolis nello stato del Minnesota, è stato il 38mo governatore della regione, estrema frontiera con il Canada,e oggi ha annunciato ufficialmente che si ripresenta sulla tribuna politica deciso a conquistare il seggio senatoriale nelle prossime elezioni del 4 novembre, sperando di battere Al Franken, un presentatore radiofonico di tendenza liberale.

Personaggio stravagante, calvo, un po' "grezzo", cervice granitica, loquace con la fedina da baritono, fuma il sigaro, indossa sovente pantaloni a scacchi, gli piace sbalordire, dare scandalo,guastare le feste ai politici e mena fendenti a destra e a manca "perchè quella gente usurpa il potere, fiacca la vita del popolo, e non merita pietà".

Comunista?
"Niente affatto. Non ci ho mai fatto una minima idea. Sono un "indipendent", la classe che salverà la Nazione, quasi alleata alla "Riformista" (Reform Party), da cui presi le distanze nel 2000 quando Pat Buchanan fu scelto come candidato dei riformisti alle elezioni Presidenziali".

La cronaca, tuttavia, indica che, terminato il mandato di Governatore, Ventura continuò l'attivita' politica nel Minnesota riavvicinandosi in parte alle posizioni del Partito Riformista, dove conta stuoli di fans, anche fra gli operai, i compagni che lo tengono come mentore e oracolo.

Ventura, che assunse lo pseudonimo di JESSE VENTURA, è un politico, ex wrestler, ex presentatore televisivo e radiofonico, ed ex attore statunitense. E' soprannominato "The Body", The Star","The Governing Body".

Il suo debutto come lottatore professionista avvenne nel 1975, facendosi conoscere sul ring con i nomi di The Body, The Mind, The Star, arrivando a disputare al mitico Hulk Hogan, verso la metà degli anni 80, il titolo di campione del mondo della World Wrestling Federation (WWF).

Non soddisfatto del successo sportivo, puntò sulla carriera di attore, (la partecipazione più significativa e' quella da co-protagonista in "Predator"del 1987 e la carriera televisiva come commentatore e conduttore nei campionati di wrestling).

Personaggio attivo, mai soddisfatto: nel 1991 fece ingresso nel mondo della politica, dapprima come Sindaco di Brooklyn Parl in Minnesota, riavvicinandosi in parte alle posizioni del Partito Riformista.

Cosa deve la "politica" a Jesse?
"Nulla, semmai deve molto al Popolo. Laggiù (Washington n.r.d) l'aria e' malsana, sollecita il sonno, gli imbrogli,i pettegolezzi, le diffamazioni".

Che differenza c'e' fra pettegolezzi e diffamazioni?

"Sono due cose vergognose, e lo so perchè a volte ne sono stato vittima. Le castigherei con pena corporale".

Jesse, non crede di usare troppo spesso giudizi e insinuazioni fuori posto, capaci di rovinare la carriera?

"Ho spesso attratto le ire dei critici, come quando decisi di non abitare nella "Mansion" governatoriale, durante la mia carica, preferendo vivere nella mia casa in Maple Grove".

Il motivo?
"La legislatura si rifiutò di assegnare un aumento per la "Security". I critici mi incolpavano di istigare la perdita di lavoro per qualche operaio addetto alla villa, e dissero che la riapertura della mansion dopo il mio ritiro, sarebbe costata molto di piu' se fosse rimasta aperta".

E poi?

"Durante una mia presenza al "Late Show" di David Letterman, rispondendo in maniera controversa alla domanda del Letterman: "Qual'e' la migliore citta' Minneapolis o St Paul", io affermai che Minneapolis e' superiore alla seconda che forma le famose "Twin Cities" (le due citta'), ed aggiunsi: "le strade di St Paul devono essere state disegnate da qualche irlandese ubriaco".

Ventura piu' tardi chiese scusa, affermando che la risposta era stata uno scherzo.
E' noto che nel 2000 lei ebbe un attacco cardiaco (con il blocco di vene al polmone.) Fu forse la reazione dell'uso di "steroidi" durante la disciplina sportiva? Potrebbe avere conseguenze?
"Gli esperti mi hanno dato carta bianca e mi stanno spingendo a...diventare Presidente degli Stati Uniti".

Jesse qual è il segreto della leadership?
"Il coraggio non è l'assenza del timore e non ispira gli altri ad operare dalle retrovie. Ma si puo' guidare dalle retrovie lasciando che gli altri credano di trovarsi in fronte. Inoltre tieni vicini i tuoi amici ed i tuoi rivali ancor più vicini".

Qual è la sua più bella virtù?
"L'intraprendenza".

Infine, e' sicuro di farcela anche questa volta?

"Soltanto la morte e' sicura, ma quella e' lontana dal mio "caso". Sono un ex lottatore, so come atterrare politicamente il nemico, e far tremare chi a Washington, da 8 anni, non fa altro che dormire ed ignorare i bisogni del popolo. E si sappia che gli "Indipendenti", questa volta, "detteranno" il risultato elettorale. Ci rivedremo a Novembre".

Lino Manocchia News ITALIA PRESS

Comune. Il Sindaco sulla sicurezza pubblica per l'estate 2008

In considerazione del sopravvenuto grave pericolo per la pubblica sicurezza e vista la necessità di tutelare l’immagine della Città di Giulianova in questo periodo di massima affluenza turistica si richiede la sospensione (ed eventuale revoca se già concesse) delle autorizzazioni all’esercizio di pubblici spettacoli per circensi, giocolieri, giostrai,etc.non residenti a Giulianova.
Unica eccezione può essere ravvisata in occasione della Festa della Madonna del Portosalvo e dell’Annunziata.
Distinti Saluti.

Comune. Conferenza Stampa per il 16 luglio

La presente per convocare gli Organi di Informazione alla conferenza stampa di mercoledì 16 luglio 2008 alle ore 12,00 avente ad oggetto:

“CENTRO SPORTIVO DI VIA IPPODROMO: IMPIANTI TENNIS E CALCETTO”.

Alla conferenza stampa saranno presenti il Sindaco Claudio Ruffini, il Vice Sindaco Francesco Mastromauro ed il Consigliere Delegato allo Sport Alfredo Cerasari.

Sanità. Intervento del Dott. Vincenzo Santuomo di Giulianova

Arresto del Presidente regionale Del Turco


La situazione venutasi a creare in Abruzzo è grave e per certi versi paradossale. Se da una parte l'amministrazione regionale è stata decapitata dagli arresti, dall'altra l'opposizione di centrodestra ( maggioranza in Italia ), comunque coinvolta in quanto tra gli arrestati c'è Vito Dominici ex assessore della giunta Pace, è corsa in soccorso del centrosinistra abruzzese agonizzante. Quando si tratta di difendere la "casta" politica contro la magistratura tutti sono d'accordo ad esclusione dell'Italia dei Valori. I cittadini abruzzesi e tutti gli italiani devono sapere e capire che tutti i partiti ormai sono uguali, tutti uniti per mantenere i propri privilegi e per difendere qualsiasi elemento della "casta". Sembra che anche questa volta si cominci ad attaccare da parte dei soliti noti, la magistratura ritenuta esagerata nei provvedimenti cautelari.MA NOI FAREMO SENTIRE FORTE LA NOSTRA VOCE PERCHE' GIUSTIZIA SIA FATTA NON PERCHE' SIAMO FORCAIOLI MA PERCHE' ABBIAMO A CUORE QUESTA NOSTRA REGIONE E QUESTA NOSTRA PATRIA. Sono tutti innocenti fino alla sentenza definitiva ma ci vuole una bella faccia tosta a non dimettersi e lasciare la possibilità alla giustizia di fare velocemente il proprio corso. La sanità abruzzese da troppo tempo va verso la distruzione con riduzione di posti letto, soppressione di interi reparti, con una spesa sanitaria fuori controllo e con gravi ritardi per prenotazioni di visite specialistiche, esami strumentali e spesso anche nelle attese per il ricovero ospedaliero, a tutto vantaggio della sanità privata e naturalmente a discapito del cittadino e dei contribuenti.
Stiamo organizzando una manifestazione regionale davanti alla sede della regione Abruzzo. Verranno anche gli amici delle Marche. Ci mobiliteremo al più presto, visto l' inciucio antimagistratura tra PDL e PD.
Quando i politici rubano la colpa come sempre è dei magistrati che li hanno scoperti!


Dott. Vincenzo Santuomo
Organizer The Giulianova Beppe Grillo Meetup

Musica. Concerto il prossimo 17 luglio a Giulianova alta

Siete tutti invitati a questo concerto, che si terrà a Giulianova in un posto fresco e sotto le stelle: il chiostro del Santuario della Madonna dello Splendore, giovedì prossimo 17 luglio alle 21.30. Suonerò in duo (violino e violoncello) con il violinista Renato Marchese, un programma di raro ascolto.Non mancate, e buon divertimento!

Sanità. Presa di posizione del Comitato per l'Ospedale di Giulianova

Domani,16 luglio, alle ore 21,00 presso la nostra sede in via Marconi,26 a Giulianova lido ci vediamo per esaminare e valutare gli ARRESTI dei "POLITICI" Regionali e le dimissioni degli Assessori Regionali Mura e Di Stanislao;
sara' opportuno prendere una nostra posizione di solidarieta' non per i POLITICI che abbiamo sempre condannati per aver distrutto la sanita' Teramana, unica Provincia della Regione Abruzzo con 4 Ospedali pubblici con un Piano Sanitario Regionale che ci ha fortemente penalizzati, come anche detto dal Procuratore di Pescara Dott.Trifuoggi nella conferenza stampa di ieri, "arresti dovuti per non far distruggere la sanita' in Abruzzo, sanita' che si stava mettendo non in ginocchio ma sottoterra" ma solidarieta' al Procuratore di Pescara ed alle forze dell'Ordine che hanno mostrato molto coraggio.
Il 28-05-08 e il 19-06-08 abbiamo presentato degli esposti alla Procura della Repubblica per far piena luce sulle sale operatorie dell'Ospedale di Giulianova e sulla malasanita' nei 4 Ospedali Teramani, noi non siamo "mascalzoni" ma siamo dalla parte dei cittadini, dalla parte dei malati, i veri "mascalzoni" non sono nei comitati!!!
Vi aspettiamo,
Roberto Ciccocelli
Presidente Comitato "dalla parte del cittadino" Giulianova 15-07-

Associazioni. Riunione della Proloco Giulianova il 21 luglio

Si comunica che lunedi 21 luglio alle ore 21,00 presso il forum giovanile si terrà un'assemblea straordinaria dove prenderanno parte tutti i membri del direttivo e dell'assemblea con all'ordine del giorno le questioni sollevate dal vicepresidente sig.Filippo Marà nei giorni scorsi.Si richiede la presenza di tutti.Grazie Luigi Biondi

lunedì 14 luglio 2008

Manifestazioni. Presentata la manifestazione Tesori di Fattoria - 7° edizione mostra mercato




Nella sala conferenze della Cia di Teramo, è stata presentata ufficialmente la manifestazione nazionale della CIA, Tesori di Fattoria 2008 – 7° Mostra mercato e degustazione dei prodotti tipici, dal 25 al 27 luglio 2008, dalle 20:00 alle 24:00, nel cuore del centro storico di Giulianova (TE).

Alla conferenza stampa erano presenti: Orazio Di Marcello, Assessore al Turismo e Attività Produttive; Laura Ciafardoni, Assessore alla Cultura e turismo della Città di Giulianova; Giorgio De Fabritiis, Presidente della Cia di Teramo; Mauro di Bonaventura, Coordinatore della Manifestazione; Pasquale Cantoro, Vicepresidente della Cia di Teramo.

La manifestazione è stata patrocinata da: Regione Abruzzo, Assessorato all’Agricoltura; la Provincia di Teramo, Assessorato al Turismo e Attività Produttive; la Città di Giulianova, Assessorato alla Cultura e Turismo; la Camera di Commercio di Teramo; l’Arssa – Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo; il BIM-Consorzio dei Comuni del Vomano e Tordino e della Provincia di Teramo; la BLS – Banca di Lanciano e Sulmona; il GAL-Agenzia di Sviluppo Locale Appennino Teramano; Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga; IZS-Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e Molise “G.Caporale”; la CNA di Teramo-Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa; Enoteca Regionale d’Abruzzo; il Consorzio di tutela del Montepulciano d’Abruzzo – Colline teramane e la Banca di Credito Cooperativo.

“Una manifestazione tesa alla valorizzazione di tutto il comparto agricolo – afferma il Presidente della Cia di Teramo – legato soprattutto al territorio e alla sua gente. Riscoprire il sapori e i saperi del mondo agricolo attraverso questi eventi – conclude Giorgio De Fabritiis - le nostre aziende agricole locali si confronteranno, ancora una volta, con un nutrito gruppo di produttori provenienti da diverse regioni italiane”

Una Provincia che crede fortemente in questi valori – gli fa eco l’Assessore Provinciale del Turismo, Orazio Di Marcello – soprattutto perché sta portando il nostro territorio verso l’istituzione del distretto agri-industriale. L’evento di Giulianova rientra anche nella valorizzazione del nostro territorio – conclude Di Marcello – attraverso la conoscenza delle nostre realtà territoriali.

Ringrazio la CIA per avere scelto di nuovo la nostra città – afferma l’Assessore Laura Ciafardoni – per noi resta la manifestazione di punta del cartellone estivo “Giulia Eventi”. Per la nostra Città rimane l’evento di punta del cartellone estivo “Giulia Eventi”.

Da quest’anno – interviene Mauro Di Bonaventura, coordinatore della manifestazione – sarà operativo il ristorante all’aperto sistemato sul più bello scenario naturale del Belvedere della città. Inoltre, da quest’anno, è stato istituito il “1° Premio “Massimo Cerasi”, per la migliore Tesi di Laurea della vicina Facoltà di Agraria dell’Università di Teramo. Tornerà la sfilata dei trattori d’epoca e le tre serate saranno allietate da gruppi folkloristici locali. Per la prima volta – aggiunge Di Bonaventura – ospitiamo nella serata conclusiva, il Pesce Azzurro, per valorizzare così tutto il comparto dell’Agricoltura e della Pesca. Il formaggio quest’anno sarà messo in risalto con il primo Concorso nazionale e al Tartufo sarà dedicata tutta la seconda serata del 26 luglio.





PROGRAMMA Manifestazione



Venerdì, 25 luglio 2008
Ore 19:00, da P.zza Vuillermin (stabilimento balneare Caprice), per poi proseguire via Lungomare, sfilata dei trattori d’epoca (circa 35 macchine agricole storiche), arrivo in P.zza della Libertà (via Gramsci). Nei tre giorni della manifestazione i trattori rimarranno esposti in Via del Popolo.
Ore 19:15: Inaugurazione ufficiale della 7° edizione della Mostra Mercato con le autorità civili e militari.
Ore 20:00, Premiazione borsa di Studio “1° Premio Massimo Cerasi” in collaborazione con l’Università di Teramo a seguire breve filmato sull’ex Presidente della CIA, Massimo Cerasi (patron della manifestazione), scomparso prematuramente nel 2006.
Ore 20:30, Apertura delle aree espositive: enogastronomia, degustazione vini, mostra mercato e artigianato teramano
Ore 20:45, Presentazione progetto pomodoro a pera d’Abruzzo, curiosità e degustazione guidata.Ore 21:00, Esibizione itinerante del gruppo Folkloristico “Nuova Compagnia di Canto Giuliese” di Giulianova.
Ore 21:00, Apertura rassegna salumi, formaggi e vini.

Sabato, 26 luglio 2008Ore 20:30, Apertura della seconda serata 7° edizione della mostra mercato – Tesori di Fattoria 2008. Apertura delle aree espositive: enogastronomia, degustazione vini, mostra mercato e artigianato teramano.
Ore 20:45, Presentazione del Tartufo, curiosità, storia e degustazione guidata.Ore 21:00, Esibizione dei gruppi Folkloristici itineranti “Serra Folk” e “Selva Piana in Folk” di Mosciano Sant’Angelo (TE).Ore 21:00, Apertura rassegna salumi, formaggi e vini.

Domenica, 27 luglio 2008
Ore 20:00, Apertura della terza serata 7° edizione della mostra mercato – Tesori di Fattoria 2008. Apertura delle aree espositive: enogastronomia, degustazione vini, mostra mercato e artigianato teramano.
Ore 20:00: Presentazione del libro: “Sano Come un Pesce”, di Corinto e La Rocca edizioni Vallecchi.
Ore 20:45, Presentazione del “Le tante ricette del pesce azzurro”, pietro senigaglia, Medico Sinigaglia
Ore 21:00, Esibizione dei gruppi Folkloristici itineranti “I Caferza” della Corale Braga di Giulianova.
Ore 21:00, Apertura rassegna salumi, formaggi e vini.
Ore 22:00, Premiazione 1° Concorso Formaggi.
Ore 01:00, Chiusura ed un arrivederci a Tesori di Fattoria 9° edizione (24-25-26) luglio 2009.




http://www.tesoridifattoria.it/

Solidarietà. l'AIRC in Piazza Martiri a Teramo.

Da domani la solidarietà con l’AIRC
in Piazza Martiri
Tre serate di concerti e giochi per sostenere la ricerca sul cancro



Domani, martedì 15 Luglio 2008, cominceranno gli appuntamenti con la solidarietà che si susseguiranno nei giorni successivi.
In piazza Martiri della Libertà si svolgerà infatti il primo degli eventi contrassegnati dallo slogan “Il Cuore per l’AIRC”, organizzati dalla Città di Teramo, dalla Provincia, dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, dall’associazione Big Match, con la partecipazione di sponsor privati.
La finalità è di raccogliere fondi da destinare all’associazione stessa.
Domani, a cominciare dalle ore 21.00, si esibirà il comico ‘Nduccio, accompagnato dal gruppo “Sentimento Agricolo”.
La seconda serata è in programma per giovedì 17 Luglio, con la sfida finale dell’edizione teramana di “Giochi Senza Frontiere”, competizione tra quartieri e frazioni cittadine.
Domenica 20 Luglio, sempre in Piazza Martiri, si chiuderà con il concerto di Paolo Belli e la sua Big Band.

L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro ha lo scopo di raccogliere fondi da destinare alla ricerca oncologica e alla diffusione dell’informazione scientifica e si avvale soprattutto dell’opera prestata volontariamente dai propri Soci.

Concerti. Jovanotti a Teramo il 18 luglio

Domani, Martedi 15 Luglio 2008, alle ore 10,30
nel dehor del caffé Grande Italia,
verranno illustrati agli organi di informazione
i dettagli relativi alla logistica del
concerto di Jovanotti
in programma allo Stadio Comunale di Piano D’Accio
il prossimo 18 Luglio



Interverranno
l’assessore alla Cultura del Comune di Teramo, Mauro Di Dalmazio
l’organizzatore degli spettacoli, Sabatino Cantagalli



Siete invitati ad intervenire

USA. Riceviamo da Lino Manocchia, giornalista giuliese negli USA

Scott Dixon fa poker
e Chip Ganassi
batte cento

di Lino Manocchia


NASHVILLE, 14 Luglio ’08 - «I miei piloti sono adusi alle vittorie,» dice Chip Ganassi, al termine della 200 miglia di Nashville (Tennesse) vinta per la terza volta consecu-tiva dall’australiano Scott Dixon (foto) che fa poker di stagione e la 13ª di campionato IRL.
Sorridente come un bambino che gusta una cioccolata, il paffuto figlio di emigrati da Reggio Emilia, conferma la nostra convinzione che il suo team abbia già posto l’ipoteca sul campionato Irl 2008.
I “quadri” per l’anno prossimo sono già varati? Vi saranno dei cambi?
«Quando hai in mano l’oro, non vai a cercare l’argento. Sono soddisfatto dell’annata e attendo soltanto il non improbabile ritorno all’ovile dell’italo scozzese Dario Franchitti che ha trascorso un po’ di tempo nelle stock car senza grandi vittorie.»
Ma Ganassi, che abbracciò la serie nel 1999, ora è al settimo cielo e si accinge a festeggiare la sua centesima vittoria automobilistica.
«Queste “cose” ti danno soddisfazione e ti spronano a doppiare. E’ un passo difficile, ma non impossibile se si “guidano” piloti come Dixon e Dan Wheldon che, incidentalmente, è arrivato sulla scia del compagno di squadra. Di colore della gara c’è poco da dire. Preceduta da uno dei forti uragani cari al Mid West, che ha cancellato la gara della Irl minore del pomeriggio, i 200 giri in notturna sono stati subissati dalla preoccupazione: pioverà o no? Riusciremo a raggiungere metà della gara (che in tal caso vince chi è in testa - n.d.r).»
E per 62 passate le luci gialle hanno offerto un carosello luminoso reso più elettrizzante dal primo botto del giovane Marco Andretti che, in curva, perdeva la guida, svirgolava e schiacciava la Dallara contro il muro, “contattando” a sua volta, la bianco rossa di Ryan Briscoe del team Roger Penske.
Patetica la fine di Ryan Hunter Reay, il quale aveva promesso di dedicare la sua vittoria alla madre ricoverata in ospedale, affetta di cancro. Anche l’americano, però, provava il duro del muro e finiva 19mo. Molti degli incidenti registrati nel passato a Nashville sono stati causati dalla turbolenza generata e mancanza di spazio per i sorpassi tra due macchine oltre alla ristrettezza del minuscolo ovale.
Al via tutti i pronostici erano per il brasiliano Helio Castroneves, il quale, in qualifica aveva relegato la “bella” Danica Patrick al suo fianco, ma una serie di contrattempi alla conclusione della corsa, si ritrovava terzo con la Patrick quinta, dopo essersi svegliata dopo una pausa per luce gialla.
E per 61 passate sul minuscolo ovale si navigava sulle onde della mutevolezza della pioggia, mentre dal posto di osservazione, Chip Ganassi effettuava un’accesa “danza della pioggia” celebre tra gli Indiani. Intanto il gruppo in fila indiana consuma una ventina di giri sino a quando tutti, o quasi tutti, entrano al pit per un rabbocco, ad eccezione di Dixon e Wheldon che danno il
>>>

ABRUZZOpress – N. 219 del 14 Luglio ’08 Pag 2

via alle supposizioni: ce la faranno sino alla fine, o rimarranno all’asciutto?.
Dopo una trentina di giri, l’acqua giungeva rapida e costringeva il direttore di gara a fermare la corsa ed assegnare la vittoria all’australiano Dixon, che riceveva una magnifica chitarra elettronica, specialità della città, culla della Country music. La medesima situazione si ebbe nel 2007 allorché alla 500 miglia di Indianapolis Dario Franchitti vinse con la pioggia, che ridusse le distanze.
Non poteva mancare l'occasione per parlare del “mercato” piloti 2009. Si apprende che quasi tutti i presenti hanno rinnovato i contratti. Unico “assente” Marco, delfino di casa Andretti, il cui padre Michael insiste nel tenerlo nella Irl, mentre il ragazzo sogna la Formula uno. Ma non in queste condizioni. Il ragazzo aveva sostenuto una gara "mattutina" a Lime Rock per una endurance, con scarso risultato. Salito su un elicottero, lo portavano a Nashville e si preparava per la gara monoposto.
Evidentemente la stanchezza, l’inesperienza di simili tour de force (come solo nonno Piedone Mario, poteva fare in gioventù) hanno giocato contro la buona volontà di Andretti Jr. Peccato!
LINO MANOCCHIA

Comitati. Documento del Comitato in difesa di Piazza Dalla Chiesa di Giulianova

A seguito del comunicato stampa recentemente rilasciato dal Comune di Giulianova, la paventata possibilità di una riqualificazione urbana della zona del mercato coperto è sicuramente una buona notizia. Riqualificazione significa dare una nuova veste a strutture e spazi presenti, senza comprometterne, crediamo noi, la naturale vocazione. Per questo, le voci che si sono rincorse di nuove edificazioni sulla piazza così come l’avvio dei lavori nell’area ex Migliori-Longari non hanno sicuramente contribuito a dare un concreto contorno alla proposta di riqualificazione. Come Comitato, vorremmo solamente capire qual è la reale prospettiva dell’area, tenendo conto di fatti oggettivi, quali la raccolta di firme contro un’ulteriore edificazione e le proposte a suo tempo fatte di poter qualificare l’area del Mercato Coperto. Noi non siamo né un fronte del no, né guardiani con un approccio ambientalista ecologista. Diciamo solo che l’area va qualificata, senza consumare altro territorio, risorsa appunto non rinnovabile. Nell’area di Giulianova, l’uso e la destinazione del territorio urbano assume una valenza più forte, vista la sua esiguità. E’ giusto utilizzarlo e consumarlo quando l’azione che si effettua rende alla comunità la vita più facile e più piacevole, con infrastrutture “ad hoc”. Ma è il caso dell’area del Mercato Coperto? C’è a Giulianova una carenza di vani per cui è necessario costruire su queste rare aree verdi ancora rimaste all’interno della nostra città? Perché invece non trasformare quello che oggi è considerato un punto debole in un punto di forza? Perché non riqualificare l’area al servizio della comunità: un’area per l’uomo, già naturalmente pronta per accogliere quella che è una delle esigenze primarie delle persone, lo spazio aperto. Anche lasciare andare alla rovina la struttura del Mercato non è un buon segnale. A prescindere dal futuro utilizzo, dovrebbe essere una buona norma mantenere in buono stato le strutture. Invece, chiunque po’ verificarlo, esso è stato lasciato completamente alla mercé di vandali e teppisti, che hanno contribuito ulteriormente a danneggiare una struttura che, dopo tutto, abbiamo pagato in parte anche noi. La blanda azione di sorveglianza e quella inesistente di repressione degli atti vandalici hanno contribuito a rendere il Mercato Coperto terra di nessuno, con gente che va e viene portando via addirittura merce sequestrata ai venditori abusivi e depositata all’interno del mercato. Per non parlare poi del continuo deposito d’immondizia varia nei lati meno illuminati della piazza, le corse in auto ed un parco trasformato, sempre per totale assenza di una presenza che faccia rispettare le norme di buona condotta, in un luogo per bisogni degli animali. Talvolta non servono i grandi progetti, ma piccole cose, segno concreto di buona volontà. Se non vi è la volontà di fare le piccole cose, come potremo fidarci in futuro che la buona volontà sia messa in opere molto più grandi?
Giulianova 13 luglio 2008
Comitato per la difesa di Piazza dalla Chiesa